Archive for ICavalieriDelloZodiaco.net Il forum dedicato al mondo leggendario de I Cavalieri dello Zodiaco e a tutti gli spin-off del marchio Saint Seiya
 


       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Il mondo dei Cavalieri
Shura di Capricorn

Dohko e il Misophetamenos: le vere intenzioni di Atena

Quando Atena concede a Dohko il Misophetamenos lo fa, stando a quanto apprendiamo per bocca dello stesso Libra, per permetterli di poter vegliare sul sigillo di Hades per un tempo lunghissimo e parallelamente per dare il tempo di ricreare, nel corso degli anni e dei decenni, di una nuova schiera di cavalieri che sia in grado di fronteggiare la minaccia quando si ripresenterà.
Mi sono sorpreso a pensare solo oggi per la prima volta che vi è un corollario nella decisione di Atena che mi pare di capitale importanza. Avendo concesso a Libra una lunga vita la dea di fatto ha destinato Dohko a combattere una seconda Guerra Sacra. Oserei dire di più: lo ha di fatto designato a essere se non il generale in capo quantomeno una delle figure chiave della schiera dei suoi devoti, in qualunque modo evolvano i fatti successivi. Di fatto è quello che accade: da quando entra in scena Dohko prende il comando delle operazioni, tanto al Santuario quanto nel Meikai e fino al muro del pianto. Avere qualcuno con l'esperienza di una Guerra Sacra da poter schierare in quella successiva mi sempre possa essere una mossa strategica all'altezza della fama di Atena. Scelta che peraltro ha molte implicazioni personali per Dohko: la voglia di tornare a combattere e magari di dare un apporto maggiore rispetto al conflitto precedente, fare tesoro della sua esperienza centenaria e delle sue meditazioni, nonché dei suoi eventuali legami con alcuni suoi successori.

Cavalieri, a voi.
Lampo del Drago

In sostanza ci stai chiedendo a chi Atena debba donare il misopethamenos adesso?
nick

Bè il tutto sottosta comunque ad una condizione fondamentale e cioè che almeno un gold saint sopravviva altrimenti si riparte da zero e i cavalieri non avrebbero alcun punto di riferimento che possa guidarli col bagaglio di esperienze derivanti dall'aver vissuto la guerra precedente e conoscere già il nemico.

A parte questo particolare, ciò che evidenzi è interessante e ha un senso. In effetti quella furbona di Athena si concede un grandissimo vantaggio concedendo questo dono a libra che tra l'altro è anche il custode di ben 12 armi dotate di potere fortissimi, come ad esempio quello di poter distruggere manufatti divini quali le colonne che sorreggono la volta dei mari nel regno sottomarino di Nettuno
Shiryu

Copione  
Shura di Capricorn

nick wrote:
Bè il tutto sottosta comunque ad una condizione fondamentale e cioè che almeno un gold saint sopravviva altrimenti si riparte da zero...


Considerato che ne sono sopravvissuti due la cosa in quest'ottica si fa molto interessante. Uno lo impegni nel ricostruire il Santuario e nel tirar su le nuove levo, l'altro apparentemente solo per fare da guardiano a un sigillo. In realtà lo hai già investito pure di un ruolo che può essere fondamentale nel conflitto successivo e questo senza che l'interessato ne sia direttamente cosciente, almeno nei primi tempi.

Quote:

... libra che tra l'altro è anche il custode di ben 12 armi dotate di potere fortissimi...


A questo non avevo pensato, è sicuramente un altro vantaggio. Indubbiamente una circostanza fortunata. Un qualsiasi altro Gold al posto di Libra sarebbe comunque potuto risultare determinante per un conflitto successivo se avesse ricevuto un simile dono. Pensiamo ad alcuni personaggi di LC e ND: uno che fosse sopravvissuto fino al '900 avrebbe senz'altro potuto dire la propria.


@Shiryu: lo spunto mi è venuto da uno dei post di questi giorni e in particolare mi ha colpito la possibilità che a Libra fosse stato dato un incarico che va ben oltre quello che appare.
Lampo del Drago

Be', ma in teoria anche Sion doveva prendere parte alla nuova Guerra sacra... se non fosse stato segato da Saga probabilmente ci sarebbe arrivato comunque... o dite che sarebbe morto prima?
Alla fine è vero che stava per nominare il suo sostituto, ma anche Hakurei (o Sage? Boh) lo fa qualche anno prima della Guerra sacra, e poi combatte.
Aledileo

Diciamo che Atena stavolta c'ha visto giusto con la distribuzione dei ruoli: Shin, per l'immediato (la ricostruzione del Santuario e dell'esercito dei Cavalieri), e Dohko, per il futuro (misopetamenos, insegnamento di futuri Cavalieri, difesa della torre e poi combattimento nella nuova futura guerra sacra). Il suo occhio scintillante ha saputo guardare sia vicino che lontano.
L'unica pecca è che il ruolo del ringiovanito Dohko nella guerra sacra di fine Novecento si limita a dispensare consigli, sull'ottavo senso al castello di Ade e sulla luce del sole alla barriera. Due momenti di certo significativi, anche se avrei apprezzato vederlo anche combattere nell'inferno.
Libra

Lampo del Drago wrote:
Be', ma in teoria anche Sion doveva prendere parte alla nuova Guerra sacra... se non fosse stato segato da Saga probabilmente ci sarebbe arrivato comunque... o dite che sarebbe morto prima?


Sarebbe morto prima. Era Micene il predestinato a guidare i Cavalieri durante la guerra sacra contro Hades, mentre a Sion toccava portarli fino alle soglie del conflitto senza prendervi parte (non ne avrebbe comunque avuto la forza).

Dohko, pur non essendo il comandante predestinato (in teoria ci sarebbe dovuto essere un Gran Sacerdote) aveva un incarico specificamente collegato al ritorno di Hades e che prevedeva esplicitamente un ruolo attivo, tanto nell'organizzazione che nel combattimento. Di fatto lui doveva rientrare al Santuario appena in tempo per l'arrivo delle truppe di Hades e organizzare le difese. Chissà quante volte in 250 anni ha immaginato e programmato quel momento, ipotizzato scenari e possibili risposte ad ogni sorta offensiva.
Verosimilmente, il modo in cui l'attacco di Hades si è manifestato ha colto di sorpresa anche lui, ma comunque dimostra di essersi preparato a dovere per il suo compito, prendendo subito in mano la situazione e assegnando a ciascuno il suo incarico. Chissà quale dei mille piani che avrà predisposto ha deciso di seguire alla fine^^

Il fatto di aver dato a lui il Misopethamenos si è rivelato una mossa ottima, perché la possibilità di concedere l'uso delle armi di Libra gli consentiva di essere decisivo pur se impossibilitato ad intervenire personalmente (sia per il fattore anagrafico che per l'impossibilità di muoversi dai Cinque Picchi)
Suikyo

Quote:
In realtà lo hai già investito pure di un ruolo che può essere fondamentale nel conflitto successivo e questo senza che l'interessato ne sia direttamente cosciente, almeno nei primi tempi.


Si, però Dohko che riveste un ruolo di fondamentale importanza, è vero solo in parte.

Alle 12 case, fanno tutto i bronzini per sconfiggere Gemini e riportare Atena sul trono.

In Poseidon fanno tutto i bronzini, c'è giusto l'aiuto delle armi di Libra-

In Hades, fanno molto di più gl'altri gold ed ovviamente i 5 bronzini, che Dohko, il quale ha un ruolo parecchio marginale sè lo paragoniamo ad esempio ad un Shaka...
Shura di Capricorn

Libra wrote:

Sarebbe morto prima. Era Micene il predestinato a guidare i Cavalieri durante la guerra sacra contro Hades, mentre a Sion toccava portarli fino alle soglie del conflitto senza prendervi parte (non ne avrebbe comunque avuto la forza).


Concordo. Sion anziano non avrebbe avuto la forza per stare in prima linea, Dohko invece pare essere stato preposto proprio per quel ruolo, nello specifico come consigliere privilegiato di Micene se questi fosse diventato Grande Sacerdore. Fa sempre comodo avere un braccio destro che vanta un'esperienza centenaria e un'altra Guerra Sacra nel curriculum.

Quote:

Chissà quante volte in 250 anni ha immaginato e programmato quel momento, ipotizzato scenari e possibili risposte ad ogni sorta offensiva.
Verosimilmente, il modo in cui l'attacco di Hades si è manifestato ha colto di sorpresa anche lui, ma comunque dimostra di essersi preparato a dovere per il suo compito, prendendo subito in mano la situazione e assegnando a ciascuno il suo incarico.


Paradossalmente l'aver scoperto il presunto tradimento dei Renegades potrebbe averlo indotto a ritardare il momento in cui si serve del Misophetamenos e si mostra nel pieno della sua potenza. Chissà come avrebbe agito se al Santuario vi fossero stati solo degli Spectre.

Quote:

Il fatto di aver dato a lui il Misopethamenos si è rivelato una mossa ottima, perché la possibilità di concedere l'uso delle armi di Libra gli consentiva di essere decisivo pur se impossibilitato ad intervenire personalmente (sia per il fattore anagrafico che per l'impossibilità di muoversi dai Cinque Picchi)


In fondo durante la guerra contro Nettuno è lui che dirige le operazioni, è già il comandante in pectore dei Cavalieri d'Oro, anzi lo è fin dal momento in cui Saga è smascherato e di fatto è come se fosse una sorta di supplente del Grande Sacerdote.
Suikyo

Quote:
In fondo durante la guerra contro Nettuno è lui che dirige le operazioni,


L'unica cosa che fà Dohko in Poseidon, è dire a gl'altri gold di non recarsi nel tempio sottomarino, di lasciare quella guerra ai 5 bronzi, è dice a Shaina di portare le armi di Libra in aiuto dei bronzini.
Per il resto, non fà nulla, sè nè stà comodo comodo sotto alla cascata a sorseggiare un tè
Shiryu

Sia l'invio delle armi d'oro che il divieto di far intervenire i Gold sono azioni cruciali, la prima per sconfiggere il nemico, la seconda per impedire ulteriori perdite prima del conflitto con Hades. Atti sicuramente passivi, ma altrettanto validi.

Che la vera ragione del Misopethamenos fosse permettere a qualcuno di arrivare fino alla guerra successiva l'ho pensato anch'io nell'aprire l'altro topic. Come già spiegato, il sigillo era al sicuro, ma avere una persona in grado di raccontare la minaccia di Hades e la guerra sacra con esperienza diretta aveva valore strategico, più della guardia alla torre.
Lampo del Drago

Be', ripeto, Sion muore almeno qualche anno "troppo presto"; suppongo che in ogni caso avesse già raccontato qualcosa al riguardo, quantomeno a Saga ed Aiolos, se non anche agli altri Gold Saint attivi (Capricorn).
Alla fine Ade è la minaccia principale, tutti i Gold devono sapere fin dall'inizio contro cosa combattono, mica possono dirglielo dopo 10 anni di attività...
Shura di Capricorn

Lampo del Drago wrote:

Be', ripeto, Sion muore almeno qualche anno "troppo presto"; suppongo che in ogni caso avesse già raccontato qualcosa al riguardo, quantomeno a Saga ed Aiolos, se non anche agli altri Gold Saint attivi (Capricorn).


Credo che i Gold sapessero ben più di qualcosa a riguardo. La dichiarazione di Milo dopo aver riconosciuto Kanon secondo cui probabilmente non sopravviveranno alla Guerra Sacra lascia intendere che tutti fossero consci dell'entità del pericolo rappresentato dalla minaccia di Hades.
Cavaliere di Gemini

Come detto anche nell'altro topic, Sion e Doko si dividono i ruoli, ruoli senza alcun tipo di delega: Sion, tra i due il più autoritario e adatto al comando, diventa Sacerdote e ri-fondatore del Tempio, Doko, il più paziente è adatto all'insegnamento, diventa maestro e sentinella al tempo stesso. Sion è il braccio forte, Doko la mente silenziosa, che si sarebbe dovuta trasformare in braccio durante la nuova guerra, ipotesi che comunque ammette l'assenza di Sion nel nuovo conflitto: come avete detto, Sion sarebbe morto lo stesso e lui ne era consapevole. Secondo i piani Sion avrebbe condotto il Santuario fino alla nuova guerra, avrebbe nominato un nuovo Pope e avrebbe affidato i Gold al primo tra i Gold, ovvero Doko...piano che comunque dovrebbe ammettere la conoscenza da parte di Sion del misopethamenos.

Tra i due è facile assegnare i ruoli: al di là dei modi di essere, Doko di Libra ha con sé 12 armi, avere dopo due secoli un esperto Cavaliere della Bilancia, "l'ago della bilancia" che concede l'uso delle armi con oculatezza, è preferibile ad un giovane Libra inesperto di guerre sacre. In tal senso, apprezzo molto il fatto che abbia l'autorità di fermare con una parola il convintissimo Shaka al muro (e di cazziarlo poco tempo dopo ), sveli il segreto del muro e conceda (come vuole la tradizione) le sue armi in quel frangente disperato

-Cavaliere di Gemini-
       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Il mondo dei Cavalieri
Page 1 of 1
Create your own free forum | Buy a domain to use with your forum