Archive for ICavalieriDelloZodiaco.net Il forum dedicato al mondo leggendario de I Cavalieri dello Zodiaco e a tutti gli spin-off del marchio Saint Seiya
 


       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Giochi & Tornei
Canadian

Gemini in Tabula XV - Congiura sull'Olimpo

Partecipanti

 sion
 yati
 shura
 violet
 last
 canadian
 diamond needle
 apollo
 asher
 aldebaran
 doa
 lampo
 ale
 Saintsaga
 Marion
 Aiolos
 alcor
 flare
 libra

Bozza ruoli

1)Hades - è il primo gemini, vuole rovesciare Zeus. Indaga ogni notte alla ricerca di Shun.
2)Hypnos - è il secondo gemini. Ogni notte indaga sulle identità dei giocatori. Deve chiedere al master ruolo o casta per ottenere una risposta.
3)Thanatos - è il terzo gemini. Se mandato al rogo si porta qualcuno con sé (se i gemini vincono vince con loro).
4)Eris - è il quarto gemini. Ogni notte semina zizzania tra i giocatori indicandone 1 al master. Se becca Apollo o Poseidone i loro quesiti non avranno responso (o meglio avranno risposta oscura, ma ciò nn sarà evidente nel master-post).
5)Crono - ogni notte indaga alla ricerca dei gemini e quando ne trova uno si unisce a loro. Per 1 turno può bloccare il tempo e solo i gemini agiscono. Da solo non può uccidere.
6)Shun - viene cercato da Hades e Seiya. Se lo trova il primo viene posseduto e si unisce ai gemini, se lo trova il secondo opera insieme ai saint. Ovviamente la seconda fazione che lo trova continua ad avere risposta negativa.
7)Seiya - ha il ruolo di kanon ma gioca e vince con l'Olimpo. Ogni notte cerca Atena ed i suoi compagni bronze. Appena trova uno dei bronze comincia a ferire mortalmente ogni notte grazie al suo potere deicida. Se muore gli altri bronze non possono uccidere da soli, a meno che non abbiano contattato Atena o siano tutti e 3 riuniti e vivi (Shiryu Hyoga e Shun).
8)Shiryu - ogni notte cerca Seiya, appena lo trova lavora con lui.
9)Hyoga - ogni notte cerca Shiryu, quando si unisce a lui può congelare un giocatore per un turno. La vittima non potrà intervenire in nessun modo e potrà difendersi solo se accusato.
10) Ikki - il lupo solitario. Agisce da solo e colpisce un giocatore a notte che muore dopo 2 turni. Vince se sopravvive, qualsiasi fazione trionfi alla fine.
11) Zeus - il padre degli dei decide i casi di parità dopo i ballottaggi. Può salvare 2 giocatori dal rogo mentre lui si salva sempre. Muore inoltre con un turno di ritardo rispetto al normale, a meno che non siano I gemini a colpirlo con l'ausilio di Crono.
12) Odino - è il Mur del gioco. Guerriero valoroso ospite di Zeus protegge un giocatore ogni notte
13) Apollo - è il Virgo del gioco. Grazie alle arti di cui è il signore legge nel cuore di uomini e dei.
14) Poseidone - è il Cancer del gioco. Dalle profondità marine scruta gli animi di coloro che scendono in ade o vengono relegati nelle buie prigioni olimpiche.
15) Artemide - può guarire 2 giocatori feriti palesandosi.
16) Ecate - se colpita dai bronze o da ikki indaga su Atena e sui primi. Se becca Atena si cura grazie ai suoi capelli, se invece trova i bronze guarisce se questi conoscono l'identità di Atena.
17) Atena - conosce Febo.
18) Febo - conosce Atena.
19) Sacerdote: Presente all'Olimpo al seguito di Atena, si ritrova circondato da cosmi aldilà della sua portata. In caso di attacco può solo sacrificarsi per salvare la propria dea.

Prologo

Hades era stato abbattuto. Poseidone sconfitto. Febo ricacciato sull'Olimpo. Eris vinta ed umiliata. Neanche  Artemide ed Apollo erano riusciti ad aver ragione di Atena e dei suoi santi. Per quanto non propriamente soddisfatto dell'ardimentoso peccato commesso dagli uomini, l'essersi ribellati agli dei, Zeus era raggiante. Già, perchè la sua figlia prediletta aveva, nonostante tutto, mantenuto la promessa fattagli nell'era mitologica ed aveva preservato la pace sulla terra in sua vece.
Felice come non mai, il Padre degli dei aveva anche perdonato coloro che, per amore di Atena, avevano combattuto contro la sua stirpe, ed aveva indetto una grande festa sull'Olimpo al fine di riappacificare le divinità tutte. Invitati presso la grande reggia furono Atena con il suo Grande Sacerdote al seguito lusingato di un sì grande onore, Artemide, Apollo, Abel, Eris, Hades, Thanatos, Hypnos e Poseidone; anche Odino in visita al suo pari e la saggia Ecate rimasero sul divino monte per partecipare alla grande gioia di Zeus. Gioia, però, che presto sarebbe sparita. Il Padre degli dei non immaginavava infatti che alcuni dei suoi illustri ospiti non avevano la minima intenzione di divertirsi, ma anzi erano pienamente decisi a sfruttare questa nuova occasione al fine di detronizzarlo una volta per tutte, forti di un rinfrancato vigore e consci di poter presto sfruttare un ancestrale alleato.

Al santuario Seiya era pensieroso. Da un lato era felice per aver ottenuto il perdono divino, dall'altro però avvertiva strane ed angosciose sensazioni al pensiero che Saori fosse lontana, in un posto quasi impossibile da raggiungere e circodata da coloro che un tempo le furono nemici. Anche i suoi compagni condividevano le stesse emozioni, e tutti e cinque sentivano che la loro dea era in pericolo. Con i sensi tesi ed i cosmi all'erta fu Shun ad avvertire una flebile, come un sottille filamento di cosmo, fluttuazione malvagia dalla cima dell'Olimpo. Probabilmente il suo legame con Hades gli aveva permesso, per un mero istante ma tanto bastava, di avvertirne le intenzioni omicide. Consci del reale pericolo al quale presto la dea Atena avrebbe dovuto far fronte, i bronze divini presero un'importante decisione: infiltrarsi sul monte degli dei e difendere Saori da ogni pericolo.


Le nubi erano fitte, la visbilità pari quasi a zero. I bronze divini sfrecciavano in queste condizioni verso l'Olimpo, decisi a fermare la furia assassina del dio degli inferi. Ma penetrare sul monte degli dei non era così privo di rischi come avevano preventivato... seguendo il cosmo della popria dea, i giovani eroi ben presto si trovarono a volare nei pressi dell'Olimpo, ignari della barriera che il padre degli dei aveva posto al fine di scongiurare intrusioni non desiderate. Non appena i cavalieri della speranza entrarono in contatto con la stessa avvertirono un'immensa forza che si frappose tra loro ed il monte sacro, ma lo status di saint divini salvò loro la vita. L'ingresso nel regno degli dei non fu però indolore per i cavalieri, che furono furiosamente sballottati nell'aere e precipitati pesantemente al suolo separati gli uni dagli altri...
Nel frattempo, nonostante lo sconvolgimento avvenuto nello spazio areo dell'Olimpo, Zeus stesso e gli ospiti tutti, impegnati nei festeggiamenti, non si accorsero di quanto avvenuto. Solo la vergine guerriera avvertì una piccola vibrazione nel proprio cosmo, una sensazione familiare, come un caldo richiamo nostalgico che la fece sussultare. Un barlume di consapevolezza si affacciò per un momento sul volto di Atena, barlume che però non passò inosservato a qualcuno che presto avrebbe cercato di sfruttare questo nuovo accadimento a proprio vantaggio così come solo lui sarebbe stato in grado di fare.

I NOTTE

La prima giornata di festeggiamenti era trascorsa serenamente sull'Olimpo, l'intrusione dei cavalieri della speranza non era stata notata e nulla quindi aveva turbato lo spirito delle divinità riunite presso il sommo Padre.
La notte non sarebbe però stata così tranquilla, in un buio angolo della reggia quattro figure si erano ritrovate non certo per discutere dei bagordi possibili dell'indomani. "E' giunto il momento!" sussurrò uno del gruppo. "La tirannia di Zeus è giunta al capolinea, dopo un'attesa di immobilità secolare è finalmente arrivato il momento" esclamò una seconda, piccola, figura. "Chetate il vostro animo focoso, o tutto il palazzo ci sarà addosso in men che non si dica e non siamo in grado di far fronte a tutti." esordì in quel momento una terza, autoritaria voce "dobbiamo essere cauti se vogliamo riuscire nella nostra impresa.". Il quarto partecipante, che fino a quel momento era rimasto in silenzio, ebbe uno scatto repentino che colse di sorpesa financo i suoi compagni. Si precipitò presso una colonna vicina e trascinò presto seco un giovane ragazzo che scrutò le divinità presenti con sguardo terrorizzato. Resosi conto del pericolo appena corso, colui che appariva come il capo dei cospiratori fece un cenno del capo e la seconda figura che in precedenza aveva parlato si mosse con inesorabile lentezza verso la tremebonda vittima. "Io ti riconosco, tu sei Ganimede il coppiere degli dei" asserì con tono beffardo esaminandolo dal basso verso l'alto. "Beh, se la reggia deve cadere che inizi adesso fin dalle figure di minor spicco." sentenziò seccamente il più autoritario dei quattro "E che il suo cadavere sia monito di quanto presto accadrà tra queste mura." concluse voltando le spalle agli altri e procedendo spedito verso le proprie stanze.

Nel frattempo Seiya aveva ripreso i sensi. Sconvolto e disorientato riuscì comunque ad ammirare lo splendido paesaggio che il monte sacro gli offriva. Lo stupore lasciò però presto il posto all'incredulità e ad un senso di panico non appena si rese conto di essere solo. Senza i suoi compagni non sarebbe certo stato in grado di agire: nonostante la sua incrollabile fede in Atena lo aveva portato a compiere numerosi miracoli nulla poteva, solo come era in quel momento, contro un commando di divinità pronte a tutto.

Un urlo rieccheggiò nella divina reggia addormentata, un urlo agghiacciante che destò tutti gli occupanti, nessuno escluso. La causa di tutto era ben visibile agli occhi di tutti: nel salone d'ingresso, riverso in una pozza di sangue non ancora coagulato, giaceva Ganimede, il coppiere degli dei, brutalmente assassinato da una mano feroce. In silenzio nella sua tremenda ira, Zeus fece un cenno alla fedele Artemide affinchè si prendesse cura delle misere spoglie del devoto servo del padre degli dei. Nel maneggiare delicatamente il cadavere martoriato, il nume si accorse delle profondi ed evidenti ferite che segnavano il corpo, una volta fresco e gaio, della vittima: il petto era stato trapassato con forza immane in tre punti equidistanti l'uno dall'altro. Nel silenzio che seguì, alta e possente si levò la voce di Zeus "Voglio il colpevole. Si pentirà di aver commesso questo atroce delitto presso le mie stanze, rimpiangerà mille volte questa nefanda azione!". Agitazione e paura serpeggiarano tra gli astanti al suono di tali parole, sentimenti che non consentirono a nessuno di scorgere più di un malvagio ghigno apparso in quel mentre...

I GIORNO

L'intero giorno era ormai trascorso, il crepuscolo illuminava la splendente reggia degli dei sebbene l'atmosfera all'interno della stessa fosse lugubre, assai inadatta se paragonata alla luce dell'astro morente.
Dall'alto del suo scranno il sommo Zeus dominava la grande sala, nella quale tutti gli invitati presso il sacro monte attendevano in silenzio il suo divin giudizio. Dinnanzi a lui stazionavano due figure, indicate dall'assamblea come i possibili colpevoli dell'assassinio del povero Ganimede. Purtroppo la platea non era riuscita ad esprimersi unanimemente, anzi ambedue gli accusati avevano ricevuto il medesimo numero di voti e adesso spettava a lui, il padre degli dei, prendere una decisione.
Con la mente il dio dei fulmini rivide il cadavere di Ganimede, e forte fu l'impulso di condannare entrambi. Ma lui non poteva permettersi una tale barbarie, era il sommo Zeus e da tale doveva comportarsi. Alfine guardò per l'ultima volta ambedue i condannati, che rabbrividirono di fronte il suo sguardo indagatore, ed emise il proprio verdetto: con fredda decisione indicò il più basso dei due destinandolo così a fine prematura. Ciò che dopo accadde però non era certo ciò che il padre degli dei si aspettava: il condannato si erse in tutta la sua reale statura e con risata beffarda
apostrofò gli astanti tutti "Gioite di questa puerile vittoria, miserabili divinità ottuse. Presto un nuovo ordine governerà l'Olimpo, ed io rinascerò a nuova vita per dominarlo con i miei compagni!". Detto questo Libra espanse il suo mortifero cosmo e si gettò su una figura nascosta, rimasta in disparte e da nessuno finora notata, facendo esplodere il suo corpo con il proprio...

II NOTTE

11:59 PM. La reggia di Zeus era ormai da ore avvolta nelle tenebre, ma nelle orecchie dei suoi abitanti ancora risuonavano le tetre minacce che Libra aveva pronunciato prima di sparire assieme alla sua vittima. Parole pesanti come macigni che erano state però accolte dal sommo padre degli dei con freddo disprezzo "Che vengano, aveva esclamato, non temo offesa alcuna, schiaccerò questi vili cospiratori con le mie stesse mani" aveva infatti tuonato all'incredula platea.
Nel palazzo immerso nel silenzio una figura camminava con fare autoritario, deciso a ripagare il suo pari dell'ospitalità, fermo nella sua scelta di indagare da solo su questi misteriosi assassini e di proteggere chi poteva dalla loro furia. Dopo un piccolo tentennamento decise ove recarsi e si diresse verso una direzione precisa...
Odino non era però l'unico in attività quella notte, anche Apollo nelle sue stanze continuava ad invocare le muse, nella speranza di leggere nel cuore di uomini e divinità per trovare i colpevoli della feroce aggressione della notte passata.

Ancora scioccato dagli avvenimenti del giorno appena trascorso Diamond Needle continuava a stupirsi della fortuna che aveva avuto: salvato in extremis dallo stesso Zeus. Immerso nei suoi pensieri si accorse di un ombra che cauta si muoveva nei giardini del palazzo. Deciso a ricambiare la fiducia mostratagli dal sommo dio del fulmine si calò dalla vicina finestra determinato a fermare colui che credeva essere uno degli assassini. "Altolà chiunque tu sia" lo minacciò "è ora che le tue immonde azioni ricevano la meritata punizione!" e subito si preparò ad attaccare. La reazione della figura misteriosa non si fece però attendere, arrivò anzi prima ancora che Diamond stesso potesse lanciarsi contro l'avversario. Colpito in pieno dall'attacco altro non potè fare che cadere riverso al suolo mortalmente ferito. Conscio che la sua vita stava per giungere al termine, abbracciò l'idea della morte per la seconda volta nella giornata, e per la seconda volta la nera signora rimandò il suo appuntamento: il misterioso aggressore al suono di una voce si era immediatamente volatilizzato, lasciando la sua vittima a languire sul freddo marmo del portico della reggia di Zeus.

I misteriosi assassini lo attendevano al varco. Questa volta la vittima era stata accuratamente designata e non se la sarebbero di certo lasciata scappare. Sion intanto sopraggiungeva nei corridoi del palazzo immerso nei suoi pensieri e diretto verso una meta precisa. Tardi si accorse del violento attacco che gli veniva rivolto contro, la sua reazione fu quindi lenta e non riuscì a schivarlo del tutto. Rialzandosi da terra vide finalmente i suoi aggressori, nere figure che s'erano alfine mostrate. Conscio della netta inferiorità numerica non si perse però d'animo e subito ingaggiò battaglia nella speranza di resistere fino all'arrivo dei soccorsi. Gli aggressori però erano fermamente decisi a compiere al più presto la propria missione, e subito accesero i propri potenti cosmi al fine di soverchiare quello dell'avversario. Messo alle strette Sion cercò di difendersi con il Cristal Wall, che presto però andò in frantumi soverchiato da un'immane potenza. Nonostante ciò riuscì comunque a schivare una serie di rapidi attacchi grazie al teletrasporto ed atterrato in posizione favorevole si preparò subito a contrattaccare usando la sua tecnica più potente: una miriade di stelle luminose e distruttive sfrecciarono verso i suoi avversari generando una devastante deflagrazione. Certo di non aver sconfitto i propri avversari ma speranzoso di esser riuscito a ferirli Sion vide un barlume di speranza, sicuro che presto Zeus e gli dei tutti sarebbero giunti in suo soccorso. Quell'attimo di distrazione gli fu però fatale. Troppo tardi si avvide infatti della figura che si era silenziosamente portata alle sue spalle, riuscì a malapena a girarsi che avvertì un lancinante dolore al petto ed il caldo sangue sgorgare dalla ferita appena aperta. Esterrefatto da quando accaduto nel breve arco di un istante, egli abbassò lo sguardò e sì avvide del profondo squarcio nel petto dal quale fuoriusciva la sua linfa vitale. Cercò alla fine della propria esistenza di articolare un'ultima accusa, ma le parole gli morirono in bocca e l'ultima cosa che vide fu il sorriso soddisfatto del proprio assassino.

II GIORNO


Un nuovo omicidio aveva piombato la reggia nel caos. Uno degli ospiti più importanti aveva infatti perso la vita per mano dei misteriosi assassini, mentre un altro uomo giaceva ferito nel proprio letto e le sue condizioni non faevano che aggravarsi. Timori e sospetti serpeggiavano nei corridoi e tutti i presenti non sapevano più di chi fidarsi. Occhi diffidenti si scrutavano a vicenda, ma poche erano le accuse mosse apertamente.
Dopo un giorno intero di dibattito di nuovo due ospiti erano stati portati al cospetto di Zeus, dai più giudicati come papabili colpevoli delle aggressioni perpetrate nella notte. Due figure quindi condotte verso il trono, due figure ben diverse l'una dall'altra: una piccola e l'altra aitante. Questa volta però il padre degli dei era dubbioso, il suo cuore non conservava la fredda decisione mostrata il giorno precedente, e la scelta da fare si prospettava più ardua che mai. L'attesa del giudizio finale si prolungò nella sala, il tempo sembrò fermarsi, la platea smise di respirare e con loro anche Shura e Alcor, i due imputati inginocchiati al cospetto del sommo dio del fulmine. Dopo un'attesa che sembrò durare secoli Zeus prese la sua decisione, espanse il suo cosmo e, nell'incredulità generale, distrusse le catene che imprigionavano i due ballottanti. "Non fatemi pentire della scelta che ho appena preso" severamente li ammonì "il mio cuore mi dice che non siete colpevoli, ma se mai un dubbio lo sfiorerà la vostra fine sarà immediata.". Esterefatti da un tale epilgo, i due si inginocchiarono rispettosamente dinnanzi al padre degli dei, e lasciarono la sala ormai vociante dei commenti degli astanti, equamente divisi tra insoddisfatti e compiaciuti della scelta presa dal sommo giudice dell'Olimpo...

III NOTTE


Alta nel cielo la luna illuminava una nuova notte sull'Olimpo, una nuova notte in cui altro sangue presto sarebbe stato versato, perchè il piano dei cospiratori ormai era iniziato e solo un'unione basata sulla fiducia reciproca avrebbe pututo salvare gli dei benigni di grecia dall'essere sopraffatti dal lato oscuro del pantheon.
Zeus intanto meditava presso le sue stanze sulla giornata appena trascorsa: certo di aver compiuto la giusta scelta, aveva ordinato di rafforzare la guardia intorno al palazzo ed intensificare le ronde notturne all'interno dello stesso, sapendo però che difficilmente tali provvidementi sarebbero riusciti a fermare dei sicari così agguerriti e risoluti.
Non era l'unico ancora sveglio e meditabondo il padre degli dei, anche altre due divinità a lui fortemente legate interrogavano il proprio cosmo alla ricerca di vitali informazioni che avrebbero potuto consentire loro di scongiurare la minaccia cui l'Olimpo era sottoposto.

I corridoi lunghi ed interminabili della reggia erano gli unici a conoscere la verità, quei corridoi che, come la notte precedente, presto avrebbero assistito ad un altro, efferato crimine.
Il gruppo procedeva spedito: dopo essersi velocemente sbarazzati delle guardie di ronda, i quattro avanzano compatti nei loro mortiferi propositi verso la stanza riservata a Lampo. Erano certi che la resistenza incontrata durante la spedizione precedente non si sarebbe ripetuta questa volta, ma in realtà si sbagliavano: l'esperto combattente, infatti, era convinto che presto o tardi gli assassini si sarebbero presentati presso le sue stanze, ed era fermamente intenzionato a vender cara la pelle. Grazie al suo istinto ferino, avvertì i silenziosi passi nel corridoio, e senza aspettare oltre attaccò a sorpresa i suoi misteriosi aggressori: una sfera cosmica di luce verde si abbattè sul gruppetto dei sicari, atterrando uno di essi e confondendo gli altri tre. Il feroce Lampo non diede loro il tempo di riprendersi ma continuò ad attaccare a testa bassa, conscio della netta inferiorità numerica in cui si trovava. In pochi attimi si rese conto di avere dinnanzi a sè avversari che mai aveva affrontato seriamente nella sua carriera di guerriero, e ciò non lo sorprese. Immerso nelle sue riflessioni si avventò su colui che appariva come il capo del commando, direzionando verso di lui luminosi fendenti che di spada affilata avevano l'anima. L'aggressore però riuscì a parare facilmente gli attacchi, pur restando immobile, stupendo non poco la vittima designata. Nel frattempo anche gli altri sicari si erano ripresi dallo sbalordimento iniziale, ed iniziarono ad espandere i propri lucenti cosmi per sopprimere al più presto il proprio obbiettivo. Consapevole che il vantaggio della sorpesa era ormai perduto, Lampo si mise sulla difensiva ed iniziò ad evitare con abilità gli assalti che contro gli vennero rivolti: evitò una rapida serie di attacchi in successione, dopodichè scartò sulla destra giusto in tempo per schivare un poderoso colpo che mandò in frantumi una delle pareti. Trovatosi con le spalle al muro fu anche lesto ad evitare un ferale vortice di energia scagliatosi con immane potenza sulla stanza da lui prima occupata. Gli stretti corridoi della reggia non favorivano di certo gli assassini superiori di numero, mentre venivano ben sfruttati dal drago di Cina la cui essenza ben si adattava a tali avversità del campo di battaglia. Ma ciò non sarebbe bastato a Lampo per sopravvivere, presto gli attacchi dei quattro sicari si fecero infatti sempre più pressanti e vicini al bersaglio. Di nuovo un veloce e possente colpo si diresse verso di lui: non riuscì a centrarlo, ma il contraccolpo gli fece perdere l'equilibrio facendolo ruzzolare giù nel cratere creatosi con la deflagrazione. Atterrato in posizione instabile fu raggiunto in pieno petto da una miriade di attacchi, veloci e precisi, che lo scagliarono all'indietro. Ferito ma non rassegnato Lampo scagliò il suo attacco più potente contro gli aggressori, ma il capo del gruppo si piazzò di fronte a lui e la furia cosmica scagliatagli contro ritornò presto al mittente, sbattendolo violentemente contro una colonna. Stanco e ferito ma mai domo, il prode guerriero dall'aura smeraldina si rimise subito in piedi, avvedendosi appena in tempo dell'immane potenza dell'attacco che il primo assassino gli rivolgeva contro. Certo di poter schivare il devastante colpo Lampo fece per saltare, ma si accorse solo in quel momento che qualcosa lo legava al suolo, impedendogli anche i movimenti più elementari. Nell'arco di un istante volse lo sguardo verso il quarto dei suoi carnefici, e scorgendo il sadico ghigno dipinto sul suo volto comprese che il suo destino era ormai segnato: l'attacco poderoso scagliatogli dal primo sicario lo centrò in pieno, frantumando la sua corazza e spacciandolo quasi all'istante...

Dall'altra parte del palazzo, quasi in contemporanea, una fiammeggiante figura piombò in una stanza con sommo stupore dell'occupante. Apollo, sorpreso da tale apparizione, non riuscì neanche ad abbozzare una difesa: il perentorio attacco del suo aggressore andò a segno, sbriciolando le sottili difese che era riuscito ad ergere nel breve arco di un istante. Caduto al suolo gravemente ferito, il dio riuscì solamente a vedere la lunga chioma dell'assalitore mentre questo si allontanva dalla stanza con passo cadenzato, con la stessa rapidità con la quale vi aveva fatto irruzione.

III GIORNO


L'omicidio di Lampo aveva gettato la reggia nel caos. Dalle prove raccolte era chiaro che il valoroso guerriero aveva venduto cara la pelle mettendo in difficoltà i propri avversari. Dai crateri apertisi nei corridoi e dalle ferite riportate dalla vittima dei crudeli assassini, gli dei e gli ospiti avevano tratto numerose conclusioni, ma ognuno esprimeva la propria idea e nessuno riusciva a capire se vi fossero opinioni corrette e quali esse fossero.
Il dibattito durò l'intero giorno, e dopo una controversa assemblea durante la quale erano volate accuse pesanti tra gli astanti, due individui furono condotti al cospetto di Zeus, doppiamente sospetti e per le prove a loro carico e per lo strano comportamento dimostrato nell'intera giornata. Le opinioni dei presenti erano ampiamente contrastanti: chi voleva che entrambi finissero al rogo, chi invece li riteneva ambedue innocenti e quindi da salvare. Ancora una volta gli dei e gli uomini si rimisero al volere del sovrano dell'Olimpo, ancora una volta spettava esclusivamente a lui decidere delle sorti dei due accusati. D'altra parte, però, la scelta del padre degli dei era in un certo modo obbligata: troppo sangue era stato versato, le vittime reclamavano vendetta. Terminato era ormai il tempo dei tentennamenti e delle discussioni, già il giorno prima aveva esitato adesso non poteva più esimersi. Una saetta comparve nel pugno di Zeus, una saetta di immane potenza che con fredda rabbia scagliò contro Aiolos: l'alato arcere spirò nel momento esatto in cui venne centrato dal colpo. Il corpo del condannato cadde esamine, mentre al suo fianco gli occhi di Flare si riempirono di lacrime, triste per la fine del compagno ma lieta di essere ancora in vita.
Dall'altra parte della reggia Diamond percepì chiaramente il cosmo di Aiolos scomparire nel nulla. Triste ed affaticato dalla ferita ormai insanabile, egli cedette all'inevitabile e si spense al tramonto, mentre una solitaria lacrima gli rigava il viso...

IV NOTTE


01:00. Di nuovo era giunta la notte, di nuovo tra le ombre si celavano i misteriosi e letali assassini. Le ronde nei corridoi erano aumentate, ma poco avrebbero potuto contro il nemico infiltratosi nella reggia. Conscio di ciò e circondato dalla mortifera aura che lo circonadava, il gruppo di sobillatori marciava silenzioso e rapido all'interno del palazzo, pronto a mietere una nuova vittima.

Yati, teso nello sforzo inerente la sua missione non si accorse del nemico che si avvicinava alle sue stanze. Troppo era impegnato, soddisfatto per una volta del risultato ottenuto, e quando si avvide delle nere ombre che presto lo avebbero attaccato era troppo tardi: gli assassini sfondarono la porta e concentrarono immediatamente un violento attacco contro di lui. Con un immenso sforzo Yati riuscì ad evitare il colpo, e immediatamente si rialzò per contrattaccare: concentrò nella mano il proprio potere e si scagliò con coraggio contro una delle nere figure che imponente lo attese. L'attacco andò a segno, uno degli assassini fu costretto sulla difensiva ed accusò il colpo ricevuto. Ormai compresa l'identità di colui con il quale si era appena scontrato, Yati si girò appena in tempo per vedere l'attacco scagliatogli contro da un altro dei suoi nemici eresse le sue difese nella speranza di arginare il ferale vortice di energia che rapidissimo lo raggiunse. Sballottato dallo stesso riuscì a ricadere in piedi, accusando unicamente delle ferite superficiali e pronto per lanciarsi di nuovo a testa bassa nello scontro. Veloce sfrecciò in direzione del nemico e con rapidi fasci di energia cercò disperatamente di farsi largo con la speranza di raggiungere la porta ed avvisare gli abitanti del palazzo dell'attacco in corso. L'impresa quasi gli riuscì, ma nell'ultimo disperato istante egli cozzò rudemente contro il primo degli avversari contro il quale si era battuto, lestamente ripresosi dallo scontro precedente. Scagliato burberamente all'indietro, Yati tentò nuovamento di difendersi, ma la superiorità numerica dei nemici era soverchiante, e presto fu schiacciato da un colpo di immane potenza che ne distrusse ogni resistenza...

Una solitaria figura aveva assistito al combattimento. Era giunto anche lui per colpire, ma qualcuno lo aveva preceduto. Osservò la battaglia per alcuni istanti, ma non appena si rese conto che il suo intervento non sarebbe stato necessario in questo frangente, sparì silenziosamente nell'ombra.

IV GIORNO

Con gli sguardi sempre più cupi, gli abitanti della reggia degli dei ossevarono con astio evidente colui il quale era stato unanimamente accusato di far parte dei misteriosi assassini che stavano gettando nel panico i numi tutti.
Aldebaran proseguì imponente fino al trono del sommo Zeus, ma non si inginocchio dinnanzi ad esso. Alti si levarono i commenti di fronte ad un gesto di tale sfrontatezza, commenti messi a tacere dal padre degli dei con un minimo cenno della mano. La collera del dio del fulmine era nascosta da un velo glaciale, un'ira furibonda che presto sarebbe potuta esplodere. Il suo cosmo si espanse, limiti inimmaginabili furono travalicati, ed una saetta colma di divino potere comparve nel pugno di Zeus. Solo in quel momento Aldebaran tradì un attimo di esitazione, ma immediatamente si riscosse e con lo sguardo sfidò colui che sarebbe stato il suo carnefice. Il gesto del sommo dio dell'Olimpo fu fulmineo: il giustiziato spirò prima ancora che il suo corpo toccasse il suolo.
Nonostante fossero certi di aver eliminato almeno uno degli aggressori, gli olimpici non gioirono dell'esecuzione: il sorriso beffardo stampato sul volto del cadavere di Aldebaran sapeva di minaccia, una minaccia tangibile ed inarrestabile...

Nell'altra ala del palazzo, intanto, Apollo si spengeva solitario, dimentico di tutto e tutti amareggato per non aver potuto sfruttare ciò che il destino gli aveva concesso...

V NOTTE

00:05. Avevano perso un compagno, ma le loro forze non erano diminuite. L'Olimpo aveva ottenuto un magro successo, presto loro avrebbero afferrato la vittoria definitiva. Convinto di ciò e forte di un rinfrancato vigore, il nutrito gruppo di assassini si diresse a passo deciso verso le stanze che ospitavano il loro nuovo obiettivo, una vittima che fin troppo era rimasta in vita.

Shura nei suoi appartamenti si agitava inquieto. Da sempre era stato uno degli obiettivi principali di misteriosi aggressori, ma questa volta sembrava che le vittime designate fossero altre. Non osava però abbassar la guardia, convinto che prima o poi i disertori avrebbero bussato anche alla sua porta. Pensieri, questi, che sapevano di premonizione: non passarono che tre minuti che i potenti rivoltosi arrivarono a reclamare la sua testa.
Pronto alla battaglia Shura non esitò un istante ad espandere il proprio cosmo e lanciarsi contro il gruppo a testa bassa: una tattica che ebbe un discreto succeso, visto che costrinse gli aggressori a separarsi ed arretrare. Immediatamente il custode della sacra excalibur ingaggiò battaglia con colui che appariva il comandante del commando: dopo avergli scagliato contro numerosi fasci di energia ed essersi accorto che questi erano stati evitati con irrisoria facilità, individuò di nuovo il nemico e lo attaccò con una serie infinita di fendenti della letale lama senza lasciar aperto un minimo spiraglio di fuga. Certo di aver colpito il bersaglio rimase sconcertato nel vedere come, liberatosi del pesante drappo che finora aveva indossato, il suo avversario riuscì a parare ogni singolo colpo a lui rivolto, sorridendo beffardamente dell'attonita espressione dipinta sul suo volto. Shura non ebbe tempo per studiare una nuova tattica, subito si sentì strattonato, e per poco non cadde in balia dell'attacco del nuovo avversario che di fronte gli si era parato. Mulinando excalibur di fronte a sè stesso riuscì ad evitare tale offensiva, ma non fu in grado di controbattere a sua volta incalzato anche da un altro attacco, carico di rancore, portato ad altissima velocità. Considerata la netta inferiorità numerica, la vittima designata decise di tentare il tutto per tutto: espostosi ad una serie dei rapidi colpi che cercavano di raggiungerlo, sfruttò il medesimo attacco per cogliere di sorpresa l'aggressore e lanciarlo con forza contro il secondo dei suoi misteriosi compagni. Colti di sorpresa i due si trovarono aggrovigliati e malconci, impossibilitati ad intervenire tempestivamente. Mentre si volgeva nuovamente verso il primo avversario, forte di un rinfrancato vigore e del suo spirito mai domo, Shura si accorse che però i conti non tornavano. Mentre la verità si affacciava nella sua mente, si sentì prima bloccare da una figura sbucata improvvisamente dall'ombra, poi tempestare di colpi dalla stessa. Scagliato in aria, il custode di excalibur atterrò prorpio di fronte al comandante del commando, cercò di rialzarsi e di tentare un ultimo, disperato attacco, ma ancora una volta la sua lama non raggiunse il corpo dell'avversario, che nell'istante successivo diede sfogo a tutto il suo devastante potere uccidendo sul colpo l'esausta vittima, che ricadde al suolo priva di vita nel cratere che la tecnica del suo carnefice aveva creato.


Canadian, con i sensi all'erta, si avvide della fine di Shura. Vibrante di rabbia per il nuovo crimine perpetrato nella reggia, fu però preso da un oscuro timore riconoscendo un potente, immenso cosmo che prima non aveva mai avvertito durante queste sanguinose notti. Questa scoperta gli fu però fatale: distrattosi per un misero istante, si avvide troppo tardi del singolo attacco che gli era stato rivolto contro. Un unico, mortale colpo, scagliato dalla longilinea figura, da un alone di mistero avvolta, che immediatamente scomparve così come era apparsa. Colmo di rabbia e stupore egli si accasciò su sè stesso, consapevole che non molto tempo gli sarebbe rimasto per scovare i misteriosi assassini ed assicurarli alla giustizia divina...

V GIORNO

Nuovamente del sangue era stato versato nella reggia. Addirittura un attacco era stato portato nel cuore della stessa. Il giorno appena trascorso aveva visto protagonisti accesi scontri verbali: accuse infuocate, arringhe disperate, votazioni manipolate, dubbi atroci non ancora dissipati. Solo alla fine, verso il tramonto, il consiglio era giunto ad una decisione che avrebbe segnato, nel bene o nel male, il destino dell'Olimpo.
Alcor fu portato in catene di fronte al sommo Zeus: un lampo trionfante brillava in alcuni occhi, un velo di tristezza ne offuscava invece degli altri. La tigre del nord aveva datto fondo a tutta la sua abilità oratoria, ma il pubblico non era stato benigno e una sorte oscura gli aveva riservato. Fiero si diresse verso il trono, che una sua eventuale salvezza fosse un bene o un male per l'Olimpo la speranza non voleva morire in lui, nonostante l'evidenza della situazione.
Di nuovo il padre degli dei se lo trovò di fronte: questa volta colui che lo accompagnò nella prima occasione era spirato, vittima dei misteriosi assassini che tanto sangue avevano versato per gli immacolati corridoi del palazzo. Lo stanco signore del fulmine soppesò la situazione: inutile negare che alcuni indizi portavano alla figura che aveva di fronte, inoltre era stato condannato dalla metà del consiglio riunito, quindi la logica lo voleva colpevole. Ma il tormentato cuore di Zeus non riusciva a prendere la fatidica decisione. Alla fine, dopo un lungo silenzio carico di tensione, chiamò a sè il fulmine. La saetta carica di divina potenza sfrigolava stretta nel suo pungo. Il sovrano dell'Olimpo levò alfine il braccio, mentre nello stesso momento Alcor tratteneva il respiro. Dopo un lungo istante che sembrò durare secoli il lampo di pura energia sfrecciò con rapidità disarmante verso il condannato, e ciò che accadde lasciò attoniti i presenti: le catene che legavano la tigre del nord andarono distrutte, mente colui che da esse era imprigionato non subì il minimo danno. Di nuovo Zeus diede fiducia ad Alcor, che per la seconda volta si ingionocchio dinnanzi al padre degli dei, incredulo di essere stato risparmiato ancora una volta e nuovamente pronto all'azione.

VI NOTTE

Finalmente si erano riuniti. Erano rimasti solo loro, di cinque che erano partiti solo due si erano ritrovati. Avevano avvertito scomparire ben due cosmi a loro cari, uno più ampio dell'altro. Si erano anche accorti che un'altra aura, solitamente ben nota e familiare, era mutata: il suo colore si era venato di fosche tinte, incupito da qualcosa che lo aveva trascinato negli abissi più bui. L'ultimo di loro invece era stato assai attivo, ma nient'affato chiare erano per loro le motivazioni che lo muovevano. Ora però era giunto il momento di agire, la situazione era disperata ed il sommo Zeus aveva bisogno di loro. Erano pronti a tutto pur di scongiurare nuovamente l'avvento del male.

Era giunto il tempo. Forti di tutto il loro potere e consci dell'aiuto di un inaspettato alleato, il gruppo di assassini si diresse con passo deciso verso la sala del sovrano dell'Olimpo. Il portone d'ingresso era ben solido, ma non avrebbe resistito neanche un secondo dinnanzi alla loro possanza. Il dorato uscio fu divelto dal solo avvampare dei loro cosmi: Hades, Eris, Shun ed una figura di nero ammantata fecero il loro trionfale ingresso. Alto sul trono lo stanco Zeus squadrò i suoi carnefici, pronto a dissipare ogni ragionevole dubbio sul suo diritto al comando eliminando tutti i disertori che avevano infangato il sacro suolo del monte più alto di Grecia. Con sguardo freddo e disgustato scrutò severamente ogni componente del gruppetto, iniziando ad espandere il suo immenso cosmo. Gli assassini ne avvertirono il potere e rabbrividirono istintivamente, ma non esitarono e lanciarono i propri attacchi contro la vittima predestinata. Un muro di gelo difese il padre degli dei, ed immediatamente una corrente simile a polvere si abbattè allo zero assoluto sui quattro traditori che furono scagliati all'indietro da tanto potere. Eris fu la prima a rialzarsi, espanse il suo lucente cosmo ed una serie di innumerevoli fasci di energia saettarono dal suo pugno chiuso dirigendosi verso Zeus. Questi però evitò senza troppo affanno l'attacco, e colpì duramente l'avversario, che tuttavia fu protetto dalle dorate vestigia che indossava. Subito Hades e Shun si fecerò avanti: un ferale vortice di energia ed una deflagrazione devastante si abbatterono sul signore del fulmine. Questi sostenne l'urto e, pur restando ferito, fu in grado di spazzar via, seppur debolmente, anche questi ultimi avversari. Dopo pochi secondi di pausa il gruppettò si ricompattò, sebbene sorpreso dalla potenza del proprio unico avversario, pronto per un nuovo assalto.

Ecco, il momento era arrivato. Seguendo l'ordine del padre degli dei Seiya e Hyoga si erano nascosti nella sala, pronti a sfruttare il primo varco aperto dalla divinità suprema per attaccare il capo del commando. Rapidissimi sbucarono fuori dal loro nascondiglio ed all'unisono sferrarono i propri colpi, una serie innumerevole di candide scie luminose ed una fiera maestosa al galoppo, in direzione di Hades.

Ormai aveva fatto la sua scelta. Dopo aver riflettuto si era messo in gioco per appoggiare loro, e conseguentemente si sarebbe mosso.
Seguendo il gruppo nell'ombra era arrivato fino alla sala del trono. Era rimasto in disparte durante il combattimento tra Zeus ed i disertori. Il primo appariva in vantaggio, ma le sue condizioni precarie ne minavano il potere. In un momento di stallo Ikki vide il movimento di coloro furono suoi compagni decisi a colpire Hades, fermi nel loro intento di aiutare Zeus. Mosso da antichi sentimenti ebbe un momento di esitazione, ma ormai il dado era tratto. Conscio che quell'attimo di ritardo non gli avrebbe consentito di salvare il dio degli inferi, scagliò contro Hyoga un singolo ed immacolato strale mirando direttamente al suo cuore.

Febo osservava la scena: tutti si erano mossi contemporaneamente, le pedine segrete di ambedue le fazioni avevano colto il medesimo attimo per sferrare l'attacco decisivo. Purtroppo il suo potere non era certamente all'altezza e non avrebbe potuto partecipare allo scontro, pregò lo stesso con tutto il suo animo affinchè le forze del bene prevalicassero nuovamente le oscure potenze delle tenebre.

Hades si avvide troppo tardi dell'attacco sferratogli contro dai due nuovi arrivati. Comprese che il loro alleato non avrebbe fatto in tempo a fermarli. In quel momento, quando così prossimo alla vittoria sembrava dover soccombere, il dio degli inferi sorrise. La misteriosa figura di nera ombra ammantata che finora era rimasta da parte, con un singolo, fluido ed elegante gesto si liberò del manto che la copriva e con un ghigno beffardo guardò Zeus, che immediatamente comprese quanto fossero in realtà vani i loro sforzi. Un attimo prima che gli attacchi di tutti andassero a segno, infatti, il tempo si fermò. Un prodigio, questo che non era concesso a nessuno, nè di umana o divina natura. Un solo essere poteva arrogarsi questo potere, un'entità che doveva essere nel tartaro confinata. Eppure Crono si manifestò lì, nel salone principale della reggia degli dei. Rimasto in disparte per gran parte del tempo, si era rivelato ai cospiratori solo nelle ultime ore.
Il suo potere però decise le sorti di una guerra che appariva ancora incerta: immuni dalla manifestazione del cosmo di Crono, gli assassini evitarno con sorniona lentezza gli attacchi loro portati, e dopo aver eliminato ogni resistenza si diressero verso il sommo Zeus. Forte di un potere supremo, il padre degli dei era cosciente di quanto stava accadendo, ma il cosmo dell'atavico nume e le ferite accumulate negli ultimi giorni non gli consentirono di difendersi. I cospiratori con il volto distorto dall'odio e dalla brama di potere si avventarono su di lui, riuscendo finalmente, grazie all'indispensabile aiuto di Crono, a porre fine al suo dominio durato millenni.

Presto la terra sarebbe sprofondata nel caos. Le forze oscure alla fine avevano avuto il sopravvento, la luce del sole sarebbe presto stata oscurata da un nero potere e la speranza, così come i valorosi guerrieri che ad essa erano votati, sarebbe caduta...
saga rules!!!

ehm, canadian manca libra nella lista dei partecipanti

cmq adesso sto per iniziare il sorteggio dei ruoli, appena lo finisco vi mando tutti i pm
Lampo del Drago

in realtà ci sono dele cose che ancora mi sfuggono, come chi cerca chi dei bronze e come funziona Ecate...
saga rules!!!

ok, tutti i pm sono stati mandati. aspetto tutte le vostre rispote, sempre tramite pm o qui in topic e poi iniziamo col prologo!!!
Lampo del Drago

ricevetti
Canadian

pm ricevuto
Aledileo

Pm arrivato. Quindi i partecipanti sono 19 e i ruoli definitivi sono quelli sopra esposti? Non ho chiara però una cosa su Ecate: cioè lei indaga di giorno praticamente? Dopo che eventualmente nella notte è stata colpita da Pegasus o da Phoenix?
Apollo

Abile e arruolato!!  
saintsaga1983

pm ricevuto!!!
 
Aiolos87

Pm ricevuto  
Alcor

Ricevuto anch'io
Flare

Anch'io l'ho ricevuto ^^
Aldebaran

Pronto a partire
Sion di Aries

Confermo pure qui che ho ricevuto il PM
saga rules!!!

Aledileo wrote:
Pm arrivato. Quindi i partecipanti sono 19 e i ruoli definitivi sono quelli sopra esposti? Non ho chiara però una cosa su Ecate: cioè lei indaga di giorno praticamente? Dopo che eventualmente nella notte è stata colpita da Pegasus o da Phoenix?


esattamente!!! diciamo che ecate è il soldato semplice del gioco al quale però è stata data una possibilità di salvezza

ho ricevuto risposta da quasi tutti i partecipanti, mi mancano solo shura asher yati diamond e last che mi ha già avvisato che torna stasera.
avviso tutti che stanotte appena torno a casa e verifico si aver ricevuto tutte le risposte, trasferisco l'introduzione già pronta sull'altro pc su questo e la posto
Asher

Ruolo ricevutto!
Doa of Alrisha

Arrivato il pm!
Last

Anche io
Shura di Capricorn

Vamos!
diamond needle

go volo
Violet

Ricevuto PM e pronta a partire!
Libra

Ricevuto anch'io! Ready to go
Aldebaran

A che ora si inizia domani?
saga rules!!!

ok, le conferme le ho ricevute tutte quindi posto subito l'introduzione della partita. per la prima notte invece dovrete attendere domani in giornata

Hades era stato abbattuto. Poseidone sconfitto. Febo ricacciato sull'Olimpo. Eris vinta ed umiliata. Neanche  Artemide ed Apollo erano riusciti ad aver ragione di Atena e dei suoi santi. Per quanto non propriamente soddisfatto dell'ardimentoso peccato commesso dagli uomini, l'essersi ribellati agli dei, Zeus era raggiante. Già, perchè la sua figlia prediletta aveva, nonostante tutto, mantenuto la promessa fattagli nell'era mitologica ed aveva preservato la pace sulla terra in sua vece.
Felice come non mai, il Padre degli dei aveva anche perdonato coloro che, per amore di Atena, avevano combattuto contro la sua stirpe, ed aveva indetto una grande festa sull'Olimpo al fine di riappacificare le divinità tutte. Invitati presso la grande reggia furono Atena con il suo Grande Sacerdote al seguito lusingato di un sì grande onore, Artemide, Apollo, Abel, Eris, Hades, Thanatos, Hypnos e Poseidone; anche Odino in visita al suo pari e la saggia Ecate rimasero sul divino monte per partecipare alla grande gioia di Zeus. Gioia, però, che presto sarebbe sparita. Il Padre degli dei non immaginavava infatti che alcuni dei suoi illustri ospiti non avevano la minima intenzione di divertirsi, ma anzi erano pienamente decisi a sfruttare questa nuova occasione al fine di detronizzarlo una volta per tutte, forti di un rinfrancato vigore e consci di poter presto sfruttare un ancestrale alleato.

Al santuario Seiya era pensieroso. Da un lato era felice per aver ottenuto il perdono divino, dall'altro però avvertiva strane ed angosciose sensazioni al pensiero che Saori fosse lontana, in un posto quasi impossibile da raggiungere e circodata da coloro che un tempo le furono nemici. Anche i suoi compagni condividevano le stesse emozioni, e tutti e cinque sentivano che la loro dea era in pericolo. Con i sensi tesi ed i cosmi all'erta fu Shun ad avvertire una flebile, come un sottille filamento di cosmo, fluttuazione malvagia dalla cima dell'Olimpo. Probabilmente il suo legame con Hades gli aveva permesso, per un mero istante ma tanto bastava, di avvertirne le intenzioni omicide. Consci del reale pericolo al quale presto la dea Atena avrebbe dovuto far fronte, i bronze divini presero un'importante decisione: infiltrarsi sul monte degli dei e difendere Saori da ogni pericolo.


Le nubi erano fitte, la visbilità pari quasi a zero. I bronze divini sfrecciavano in queste condizioni verso l'Olimpo, decisi a fermare la furia assassina del dio degli inferi. Ma penetrare sul monte degli dei non era così privo di rischi come avevano preventivato... seguendo il cosmo della popria dea, i giovani eroi ben presto si trovarono a volare nei pressi dell'Olimpo, ignari della barriera che il padre degli dei aveva posto al fine di scongiurare intrusioni non desiderate. Non appena i cavalieri della speranza entrarono in contatto con la stessa avvertirono un'immensa forza che si frappose tra loro ed il monte sacro, ma lo status di saint divini salvò loro la vita. L'ingresso nel regno degli dei non fu però indolore per i cavalieri, che furono furiosamente sballottati nell'aere e precipitati pesantemente al suolo separati gli uni dagli altri...
Nel frattempo, nonostante lo sconvolgimento avvenuto nello spazio areo dell'Olimpo, Zeus stesso e gli ospiti tutti, impegnati nei festeggiamenti, non si accorsero di quanto avvenuto. Solo la vergine guerriera avvertì una piccola vibrazione nel proprio cosmo, una sensazione familiare, come un caldo richiamo nostalgico che la fece sussultare. Un barlume di consapevolezza si affacciò per un momento sul volto di Atena, barlume che però non passò inosservato a qualcuno che presto avrebbe cercato di sfruttare questo nuovo accadimento a proprio vantaggio così come solo lui sarebbe stato in grado di fare.
saga rules!!!

Aldebaran wrote:
A che ora si inizia domani?


beh, l'intro è online, poi domani in giornata posterò la notte e voi dovrete iniziare a votare chi volete mandare al rogo
Sion di Aries

Bien intro letta, se ci sono indizi non ne vedo, proverò a rileggerla con più calma!

Ci sono indizi?
Canadian

ottima intro, l'ho editata in prima pagina anche se non credo contenga indizi perchè proprio non ne vedo
Lampo del Drago

io invece qualche indizio l'ho visto...
che ci siano o no  
Violet

Complimenti per l'ottima introduzione!    
Anch'io non vedo indizi... però magari dopo che sarà postata la notte potremo vederci più chiaro.
saga rules!!!

Sion di Aries wrote:
Bien intro letta, se ci sono indizi non ne vedo, proverò a rileggerla con più calma!

Ci sono indizi?


beh, se ve lo dicessi sarebbe troppo facile no?
cmq adesso vediamo se riesco a racimolare un po' di tempo per buttare giù la notte che spero di poter postare prima delle 20
diamond needle

Sion di Aries wrote:
Bien intro letta, se ci sono indizi non ne vedo, proverò a rileggerla con più calma!

Ci sono indizi?

shion vedertinel ruolo di giocatore mi sconquassa quel attimino
anche secondo me nn ce ne sono aspettiamo the night però prima di parlare
Marionettenspieler

Bel prologo Saga, complimenti!  
saga rules!!!

Marionettenspieler wrote:
Bel prologo Saga, complimenti!  


detto da te è un gran bel complimento, grazie
Shura di Capricorn

saga rules!!! wrote:
Marionettenspieler wrote:
Bel prologo Saga, complimenti!  


detto da te è un gran bel complimento, grazie


E se te lo dico io?
saga rules!!!

Shura di Capricorn wrote:
saga rules!!! wrote:
Marionettenspieler wrote:
Bel prologo Saga, complimenti!  


detto da te è un gran bel complimento, grazie


E se te lo dico io?


come sopra!!!
Aledileo

Interessante quest'inizio. Bravo Sagazzo, molto narrativo.
Come gli altri non vedo molti indizi, mi sembra ricorrano espressioni generiche, da pericolo imminente e basta.
Libra

Ottimo stile, bravo PsicopaticMaster!
saga rules!!!

beh, visto che la notte è pronta ed i primi commenti arrivano suppongo sia il giunto il momento di postare la prima notte. ringrazio tutti per i complimenti e sotto col gioco!!!

I NOTTE

La prima giornata di festeggiamenti era trascorsa serenamente sull'Olimpo, l'intrusione dei cavalieri della speranza non era stata notata e nulla quindi aveva turbato lo spirito delle divinità riunite presso il sommo Padre.
La notte non sarebbe però stata così tranquilla, in un buio angolo della reggia quattro figure si erano ritrovate non certo per discutere dei bagordi possibili dell'indomani. "E' giunto il momento!" sussurrò uno del gruppo. "La tirannia di Zeus è giunta al capolinea, dopo un'attesa di immobilità secolare è finalmente arrivato il momento" esclamò una seconda, piccola, figura. "Chetate il vostro animo focoso, o tutto il palazzo ci sarà addosso in men che non si dica e non siamo in grado di far fronte a tutti." esordì in quel momento una terza, autoritaria voce "dobbiamo essere cauti se vogliamo riuscire nella nostra impresa.". Il quarto partecipante, che fino a quel momento era rimasto in silenzio, ebbe uno scatto repentino che colse di sorpesa financo i suoi compagni. Si precipitò presso una colonna vicina e trascinò presto seco un giovane ragazzo che scrutò le divinità presenti con sguardo terrorizzato. Resosi conto del pericolo appena corso, colui che appariva come il capo dei cospiratori fece un cenno del capo e la seconda figura che in precedenza aveva parlato si mosse con inesorabile lentezza verso la tremebonda vittima. "Io ti riconosco, tu sei Ganimede il coppiere degli dei" asserì con tono beffardo esaminandolo dal basso verso l'alto. "Beh, se la reggia deve cadere che inizi adesso fin dalle figure di minor spicco." sentenziò seccamente il più autoritario dei quattro "E che il suo cadavere sia monito di quanto presto accadrà tra queste mura." concluse voltando le spalle agli altri e procedendo spedito verso le proprie stanze.

Nel frattempo Seiya aveva ripreso i sensi. Sconvolto e disorientato riuscì comunque ad ammirare lo splendido paesaggio che il monte sacro gli offriva. Lo stupore lasciò però presto il posto all'incredulità e ad un senso di panico non appena si rese conto di essere solo. Senza i suoi compagni non sarebbe certo stato in grado di agire: nonostante la sua incrollabile fede in Atena lo aveva portato a compiere numerosi miracoli nulla poteva, solo come era in quel momento, contro un commando di divinità pronte a tutto.

Un urlo rieccheggiò nella divina reggia addormentata, un urlo agghiacciante che destò tutti gli occupanti, nessuno escluso. La causa di tutto era ben visibile agli occhi di tutti: nel salone d'ingresso, riverso in una pozza di sangue non ancora coagulato, giaceva Ganimede, il coppiere degli dei, brutalmente assassinato da una mano feroce. In silenzio nella sua tremenda ira, Zeus fece un cenno alla fedele Artemide affinchè si prendesse cura delle misere spoglie del devoto servo del padre degli dei. Nel maneggiare delicatamente il cadavere martoriato, il nume si accorse delle profondi ed evidenti ferite che segnavano il corpo, una volta fresco e gaio, della vittima: il petto era stato trapassato con forza immane in tre punti equidistanti l'uno dall'altro. Nel silenzio che seguì, alta e possente si levò la voce di Zeus "Voglio il colpevole. Si pentirà di aver commesso questo atroce delitto presso le mie stanze, rimpiangerà mille volte questa nefanda azione!". Agitazione e paura serpeggiarano tra gli astanti al suono di tali parole, sentimenti che non consentirono a nessuno di scorgere più di un malvagio ghigno apparso in quel mentre...


Hades mi indichi su chi vuole indagare per trovare Shun
Crono mi indichi su chi vuole indagare per trovare i Gemini
Seiya mi indichi su chi vuole indagare per trovare un compagno
Shiryu mi indichi su chi vuole indagare per trovare seiya
Hyoga mi indichi su chi vuole indagare per trovare Shiryu
Last

Che brutta fine Ganimede^^""
Gli unici indizi che scorgo sono sui cospiratori: la fine brutale del coppiere degli dei e la ferita mi danno da pensare. Soprattutto quest'ultima che mi fa pensare ad un tridente. Potrebbe essere un riferimento a Poseidone o alle armi di Libra...
Canadian

"La tirannia di Zeus è giunta al capolinea, dopo un'attesa di immobilità secolare è finalmente arrivato il momento" esclamò una seconda, piccola, figura

Il quarto partecipante, che fino a quel momento era rimasto in silenzio, ebbe uno scatto repentino che colse di sorpesa financo i suoi compagni.


Nel maneggiare delicatamente il cadavere martoriato, il nume si accorse delle profondi ed evidenti ferite che segnavano il corpo, una volta fresco e gaio, della vittima: il petto era stato trapassato con forza immane in tre punti equidistanti l'uno dall'altro.



- il secondo è un nano ed il quarto si è mosso agilmente a dispetto di quando pensassero i compagni

- tre colpi in petto, tre punti equidistanti e petto trapassato

Last wrote:
Potrebbe essere un riferimento a Poseidone o alle armi di Libra...


non mi pare si parli armi però ci può stare, il fatto che il corpo sia stato trapassato con grande forza mi fà venire in mente un personaggio dotato di grande forza fisica

a me è venuto in mente Aldebaran, i tre colpi li ho collegati ai tre allievi di Rasgado che ha in firma Diamond

la seconda piccola figura mi fà pensare a Libra, il che è collegabile a ciò che ha detto Last

per il trapassamento ci sono Shura, Lampo, Alcor....Yati ed Io per il capricornozzolo in firma ed indirettamente Aiolos e Doa ( freccie, spine o petali non sono menzionati )


mi prendo un altro pò di tempo e poi voto
Shura di Capricorn

saga rules!!! wrote:

"La tirannia di Zeus è giunta al capolinea, dopo un'attesa di immobilità secolare è finalmente arrivato il momento" esclamò una seconda, piccola, figura.


Interessante.

Quote:
"Chetate il vostro animo focoso, o tutto il palazzo ci sarà addosso in men che non si dica e non siamo in grado di far fronte a tutti." esordì in quel momento una terza, autoritaria voce "dobbiamo essere cauti se vogliamo riuscire nella nostra impresa.".


Questo è un pezzo grosso e il parlar aulico mi fa venire in mente due nomi in particolare.

Quote:
... Ganimede, il coppiere degli dei, brutalmente assassinato da una mano feroce.


Un pezzo grosso, un sacerdote forse, e un sadico. Non ci facciamo mancare nulla.

Quote:
il petto era stato trapassato con forza immane in tre punti equidistanti l'uno dall'altro.


Più che un tridente non è.
Libra, ne sai niente tu?
Aledileo

Evviva l'inizio!
Vediamo un pò cosa abbiamo! Povero Ganimede, che fine brutale! Vanno per le spicce questi Gemini!
Dei quattro uno è piccolo. Di statura? Di età?
Quote:
il petto era stato trapassato con forza immane in tre punti equidistanti l'uno dall'altro

Trapassato.. uhm, mi fa venire in mente o ad un'arma tipo freccia o tridente, oppure ad un raggio energetico, un colpo tipo la Cuspide Scarlatta che trapassa il corpo.
C'è anche un'altra frase che vorrei controllare, ma devo ripescare i dvd dei Cavalieri, perchè mi sembra la parafrasi di una frase classica.
Sion di Aries

Io voto Libra!  

Basso e con tre fori nel petto!

Ovvero Melanzana e Tridente!

Mi sembra troppo facile, ma visto che per ora non ho altro! Libra!

Questa volta voto subito. Intanto qualunque cosa faccio mi accusate, tanto vale farlo subito!  

Voto Libra
Aldebaran

Sembrerebbe trattarsi di Libra o Lampo, però c'è una cosa che non ho capito
Quote:
il petto era stato trapassato con forza immane in tre punti equidistanti l'uno dall'altro


Qui si parla di 3 punti equidistanti, se fosse stato un tridente sarebbero 3 punti allineati ma non equidistanti. A me vengono in mente i nomi di Shura, Diamond e Aiolos, però ho molti dubbi
Marionettenspieler

Sono un po' di fretta quindi potrei aver perso qualche dettaglio ma l'impressione è più o meno la stessa anche per me, soprattutto per alcuni dettagli. Ci sono poi anche un paio di cose forse un pochino più sottili che vorrei rivedere però, ho voglia di rileggere prima di votare.

@Saga: a quando la scadenza per il voto?
yati89

Anch'io ho pensato subito a libra per la figura piccola e per i tre fori, comunque gli indizi per il momento sono troppo labili, ci penso un pò su
Aiolos87

Ganimede sembra proprio stato ucciso da un tridente  , in più uno degli assalitori è basso ciò farebbbe pensare a Libra , ma mi sono ricordato che in topic Schezosi c'è un topic chiamato le pertiche del Forum , vi posto qui la lista

Aggiorno anche qua l'elenco:

2.01: Saga-Arles  
1.95: Davide Aldè
1.85: Aiolos87, Shura di Capricorn, Saga rules, Phoenix Ikki
1.82: Goldsaint85, Orion
1.81: Aledileo
1.80: Superluis, Eden
1.78: Libra, Joker di Libra, Arkin no Libra, .:Virgo:.
1.72: Apollo, Creamy
1.70: Ciccio, Last, NemesJ, Yati89
1.69: Doa of Alrisha
1.68: Flare
1.67: Elena, Abel
1.65: Lampo del Drago
1.64: MarionettenSpielen
1.51: Sceanne

Non penso che Saga metta due indizi così ovvi su Libra ( il tridente e la bassa statura del personaggio )e siccome penso molti per questi due indizi voteranno Libra , io voto per l'altezza dichiarata la piccola Marion

Voto Marion
Sion di Aries

Aiolos, vorrei solo ricordare che l'ultima volta che abbiamo ignorato un indizio lampante abbiamo lasciato un Gemini a piede libero per ben 5 turni e quasi avete ucciso me innocente!

I tre punti equidistanti, i punti sono distanti uno all'altro allo stesso modo. Niente di diverso da un'arma o un utensile può fare ciò!

Ora, sarà presto, ma non avendo altri indizi vado su quello!

Buono l'indizio trovato da Aiolos, si può mettere loro due in ballottaggio per vagliare

Diamond come giocatore sono un rompi scatole e mi odiano tutti!  
diamond needle

"Attesa di immobilita secolare e finita"
piccola figura
e lentezza
in pui i tre colpi equidistanti possono portare a un tridente

mi porta a libra

assassinio da mano feroce

abbiamo molti animali feroci
smilodonte alcor
leone Ale,Canadian
drago lampozzo,shura
tigre Libra
toro   Io,aldebaran(entrambi abbiamo rasgado uno in avatar l'altro in firma)

uno deigli asassini ha voce autoritaria
autoritario....potrebbe essere una persona autoritaria di carattere,tipo saga,minos(marion li ha entrambi)
oppure una persona che ha un autorita data da un rango
,douko,camus,rasgado,come maestri
apollo per casta esenmdo un dio

da questa analisi in tutti i campi il nome che si ripete e quello del cavaliere ella bilancia quindi voto
libra
Canadian

Libra
Aiolos87

Sion di Aries wrote:
Aiolos, vorrei solo ricordare che l'ultima volta che abbiamo ignorato un indizio lampante abbiamo lasciato un Gemini a piede libero per ben 5 turni e quasi avete ucciso me innocente!

I tre punti equidistanti, i punti sono distanti uno all'altro allo stesso modo. Niente di diverso da un'arma o un utensile può fare ciò!

Ora, sarà presto, ma non avendo altri indizi vado su quello!

Buono l'indizio trovato da Aiolos, si può mettere loro due in ballottaggio per vagliare

Diamond come giocatore sono un rompi scatole e mi odiano tutti!  

Lo so Shion ma a me suona strano un indizio così semplice (perchè 3 buchi equidistanti li fa solo il tridente )già nella prima notte
Flare

Uhm, l'indizio dei tre fori equidistanti mi sembra alquanto schiacciante, anche troppo forse, per questo per ora Libra non lo voterei.

Gli altri che possono ricordare un tridente sono Nettuno (ma qui abbiamo qualche nettuniano o generale o cose simili? ) oppure Phoenix che usa il tridente di Libra per abbattere la colonna di Lemuri. Ci penso ancora un po', và.
Canadian

con dei collegamenti nettuniani ci sei tu e Violet  
Last

L'unico indizio che abbiamo mi porta a Libra. So che è troppo lampante come indizio, però non ho altro a cui aggrapparmi, quindi voto lui.
diamond needle

lo so che non trapassa ma tre punti equdistati formano il triangolo d'oro di kanon.
cmq anche a me sembra strano che sia ci siano degli indizzi cosi lampanti nel primo PshycoMasterpost su un giocatore
Libra

Qui i casi son due: o io sono un Gemini e il Master è un cretino o io sono un buono ed il Master è un gran burlone che mi vuole tanto bene e per questo ha deciso di mettere indizi riferibili anche a me ma che potrebbero anche avere altre spiegazioni. Quali? Saranno solo i prossimi masterpost a dircelo, ma intanto posso smentire con assoluta certezza che il colpo di cui si accenna sia quello del tridente per la semplicissima ragione che le punte del tridente non sono affatto equidistanti fra loro(la I e la III punta sono lontane il doppio della distanza tra I e II e tra II e III. Saga ha fatto il liceo scientifico, non farebbe mai un errore del genere). Voi mi direte che una qualsiasi altra arma va bene lo stesso. Lo so e purtroppo su questo non ho che la mia parola per difendermi. So che non basta, ma non posso inventare.
Aggiungiamo anche che una delle 3 figure è piccola. Anche qui l'associazione con me è presto fatta, però certo due indizi del genere dati in una notte che dovrebbe fungere da prologo lasciano perlomeno pensare. Potrebbe riferisi all'altezza degli utenti e in quel caso avremo in pole position Marion e Lampo. In alternativa potrebbe trattarsi di una figura piccola ma magari non umana: che sia il conigligre di Diamond? Unendo questo al fatto che IMO i 3 fori non possono che riferirsi alla Cuspide Scarlatta voto Diamond Needle(mi spiace, ma non posso certo auto-votarmi anche se, letti gli indizi se non sapessi chi sono, lo farei^^)

EDIT: Diamond, mi hai pure difeso, perdonami se ti ho votato
saga rules!!!

ragazzi, vi avviso che il termine ultimo per le votazioni è domani alle 19, subito dopo i ballottanti potrannoe dovranno postare le arringhe.
diamond needle

tranqui lo so che il 1 turno è il peggiore
cmq per ci non seguisse la commedia comica di "reclami alle 12 case"
diamante  come altezza arriva con il muso sopra un tavolo da pranzo o cmq un bancone da cucina "tanto da rovesciare per distrazione il boccetto del gutalax sullo spezzatino poco dopo il suo arrivo in 2 casa come apprendista"

Riassunto
Sio LIBRA
Las LIBRA
Can LIBRA
Dia LIBRA
Aio MARION
Lib DIAMOND

libra 4  
marion,diamond 1
votanti 6/19 mancano 13 votanti
Asher

Libra è entrato nei vostri cuori!
Ci sono molti indizi a suo carico, ma nel masterpost si parla di piccola figura e non piccola persona, li per li ho pensato alla figura del nick di Diamond, il suo leon coniglio (m'è venuto spontaneo, al posto del leone va la tigre! Come so' poeta stamattina ) rappresenta una figura di un piccolo animale, ma vedendo i vari nick c'è anche quello di Marion, la figura che rappresenta è molto piccola rispetto agli altri. La pista di Aiolos è interessante, ma si parla sempre di persona e non di figura.

Voto    Marion

Sion di Aries

Vero che tre punti equidistanti sono i punti di un triangolo equilatero!
Però è anche vero che le distanze tra tre punti così sono impossibili nei saint. La cuspide ha un suo percorso, non viene tirata a caso in un punto solo!

Sono daccordo con Libra che è probabilmente innocente. Ma sa anche lui che senza indizi si va dove sembrano più chiari!

Consiglio di fare un ballottaggio ampio. Ad esempio giochiamoci la carta suggerita da Aiolos per Marion e non sarebbe male valutare le Cuspidi se volete di Diamond!

Sono solo congetture e non ho grandi idee! Però so che se Libra è innocente mi spiace! MA se è cattivo è meglio eliminarlo subito. Quindi non è mai un voto sprecato!  
saintsaga1983

a to punto voto diamond...e vediamo di allargare i partecipanti al ballottaggio!!!
Shura di Capricorn

Un trinagolo equilatero... Sì, sono portato a pensare che stavolta Libra non c'entri nulla. Sarebbe troppo scontato dai. Teniamolo d'occhio ma ora concentriamoci su altri.
Il triangolo d'oro, ad esempio. Saintsaga? In alternativa mi stuzzica l'idea di Diamond, che ha un animale totem piccolo per di più e la forza immane per via di Aldebaran.
Suvvia, voto Diamond.
Marionettenspieler

Non mi sembra ci sia da aggiungere a quello che già avete detto.

Il piccolo sembrerebbe schiacciante (pure troppo a inizio gioco, ma magari il nostro master ha avuto pietà visto i tanti cattivi). Che altre figure piccole ci sono? Una fanciulla? Un bronze (Peggy o Andromeda, gli altri sono abb alti)? Il coniglietto dell’avatar di Diamond? ( beh, in effetti solo uno psicopaticmaster potrebbe immaginare il coniglietto che viene avanti e parla ) Sembrerebbe piuttosto a senso unico come indizio, strano, ma...

Quote:
riverso in una pozza di sangue non ancora coagulato, giaceva Ganimede, il coppiere degli dei, brutalmente assassinato da una mano feroce


Quote:
petto era stato trapassato con forza immane in tre punti
equidistanti l'uno dall'altro


È stato ucciso da colpi particolarmente violenti e “fisici” direi. Colpi che portano ferite da far sanguinare abbondantemente.

Ho subito pensato al tridente, però è il particolare sulla potenza che mi lascia perplessa. Non è necessaria una forza immane per uccidere con un tridente.
Potrebbero essere tre cuspidi scagliate da un toro? La pozza mi fa pensare ai duelli di Scorpio, la cui mano è certo feroce.

Per quanto riguarda l'ipotesi dell'altezza reale... scusate ma a me sembra un po' tanto tirata. Tra l'altro volendo Lampo è un solo cm più alto di me ed essendo un ragazzo direi che è più particolare la sua altezza della mia (tra l'altro le fanciulle mettono i tacchi... all'apparenza potrei risultare più alta di Lampo volendo       ).
Si dice piccola figura. Fossi 1,50 lo potrei capire, ma son mica una nana o un folletto! Non c'è nessuno così basso nella lista utenti, secondo me è riferito al personaggio. E anche così per lo stesso motivo per ora trovo poco plausibile siano Flare, Andromeda e Peggy (che dovrebbero essere i più bassi se non sbaglio ma non così bassi).
Se mi fate fuori innocente perchè la mia altezza è nella media femminile poi voglio tutte le vostre teste (ve le infilzo con lo stivaletto tacco 12! )

Detto questo... i sospetti per me per ora son soprattutto su Libra (anche se mi pare un po' roppo palese) e Diamond. Il primo credo ci andrà in ballottaggio, ma vorrei sentire anche il secondo. In fondo non è detto che il colpo sia quello del piccoletto, potrebbero pure essere indizi su due diversi cattivi.

Voto Diamond

@Sion: sembra ci sia anche un personaggio autorevole, io terrei d'occhio pure te (senza votarti, per ora non mi pare il caso) 
Doa of Alrisha

che il geminastro metta degli indizi cosi lampanti, la prima notte è assurdo!

E poi su chi li va a mettere? proprio sulla melanzana, che lo purgherebbe al cinese            

secondo me, dobbiamo puntare su qualcun altro.

Cara estrazione a sorte..... Diamond sei stato nominato dalla dea bendata!

Voto diamond
Aldebaran

Per la storia dei 3 punti equidistanti e riallacciandomi a quanto detto nei post precedenti voto anch'io Diamond.
Lampo del Drago

ragazzi, ho serissimi problemi al pc e non so quanto potrò essere partecipe (segue serie di bestemmie in elamita)      

ho dato una lettura veloce al post e mi pare che nei commenti abbiate tirato fuori un po' di cose interessanti.
sono portato a non votare libra, percè l'indizio sarebbe troppo lampante, ma l'equidistanza dei colpi è sospetta. comunque se il tridente l'avesse trapassato non avremmo 3 fori, ma uno solo di forma lineare. sono più portato, dunque, a credere si tratti di tre colpi molto potenti o di 3 scarlet needle, che, però, non sono equidistanti, almeno tanto quanto i colpi di pegasus.
mi pare anche possibile che, essendo 4 i cospiratori, i primi 3 l'abbiano colpito contemporaneamente (mentre il quarto lo teneva )

detto ciò, non ho la minima idea di chi votare, ma siccome Marion è l'unica più bassa di me, voto per lei      
Canadian

Sion di Aries wrote:
Aiolos, vorrei solo ricordare che l'ultima volta che abbiamo ignorato un indizio lampante abbiamo lasciato un Gemini a piede libero per ben 5 turni e quasi avete ucciso me innocente!


mi vuoi ancora bene, vero?  

Sion Libra
Canadian Libra
Aiolos   Marion
Diamond   Libra
Last   Libra
Libra   Diamond
Asher   Marion
saintsaga    Diamond
Shura   Diamond
Marion   Diamond
VotaDoa   Diamond
Aldebaran   Diamond
Lampo   Marion
yati
violet Marion
apollo
ale Diamond
alcor Marion
flare



Diamond 7
Marion 5
Libra 4

votanti 16/19 mancano 3 votanti
Sion di Aries

Canadian wrote:
Sion di Aries wrote:
Aiolos, vorrei solo ricordare che l'ultima volta che abbiamo ignorato un indizio lampante abbiamo lasciato un Gemini a piede libero per ben 5 turni e quasi avete ucciso me innocente!


mi vuoi ancora bene, vero?  



Io non dimentico mai!

Marion, non lo nego! Ma un personaggio autoritario c'è sempre se noti! Però non ti do torto, specie all'inizio!

Comunque continuo a dire di stare attenti agli indizi troppo lampanti. Oltre alla questione Canadian e polvere di diamante, nella mia c'era Apollo che isterico e nessuno lo ha collegato al personaggio

Il rischio della prima votazione è sempre il solito, ma porterei, se ci riusciamo, Marion, Diamond e Libra al ballottaggio!
Almeno abbiamo modo di ascoltare cosa dicono!

Dei tre punti equidistanti mi viene solo un triangolo, ma nessuno se non sbaglio vi è legato!
Violet

Dunque, in questo primo turno il nostro Master ci ha fornito indizi abbastanza precisi riguardo ai Gemini... forse fin troppo precisi. Francamente, trovo abbastanza difficile interpretarli correttamente, senza lasciarmi trarre in inganno dall'apparente semplicità delle tracce.

All'interno del gruppo degli assassini spicca il terzo Gemini, che si contraddistingue per un linguaggio forbito, autoritario e tendente all'aulico proprio di un personaggio di rango, magari una divinità come Apollo oppure un cavaliere d'oro come Libra, indiscusso leader spirituale delle schiere di Athena. In questo caso, bisogna ammettere che la lista dei candidati è un pò troppo ampia e alla fine finirei con lo sparare a caso nel mucchio.

Del secondo Gemini si dice che è una figura piccola... l'indizio è talmente palmare che è stato immediatamente associato a Libra facendo leva anche sul dettaglio dell'anatomia della ferita sul corpo della vittima, provocata apparentemente da un tridente. A me sinceramente pare un pò strano che due indicazioni così precise e caratterizzanti vengano inserite così, ad inizio partita. Mi sembra una mossa abbastanza ingenua e non credo affatto che il nostro Master lo sia. Piuttosto, il fatto che i tre fori della ferita siano equidistanti fra loro mi ha fatto pensare immediatamente ad un triangolo, forse ad un triangolo d'oro e dunque a Kanon. Tra i partecipanti al gioco è soprattutto Marion ad avere qualcosa a che fare con questo personaggio, dal momento che è presente nella sua firma. A questo si aggiungerebbe anche l'indizio relativo alla statura, anche se non credo affatto possa essere immediatamente ricollegabile a lei, poichè potrebbe tranquillamente riferirsi ad un'altra ragazza oppure al conigligre di Diamond.

Come al solito, al primo turno la confusione regna sovrana...pertanto mi afferro saldamente all'unica intuizione parzialmente sensata di tutto il discorso e voto Marion, sperando di non aver combinato un pasticcio.
Alcor

Mhh, qui la cosa si fa già complicata...

Leggendo i vari ragionamenti mi trovo d'accordo con chi dice che le tre ferite equidistanti portino più a pensare alla figura del triangolo che non ai segni lasciati dal tridente di Libra, quindi quest'ultimo tenderei ad escluderlo momentaneamente dai sospettati.

I colpi che secondo me sono legati in qualche modo al triangolo sono il triangolo d'oro di Kanon, la cuspide scarlatta che segue con le sue 15 punture la disposizione delle stelle dello scorpione (e qui di triangoli quasi equilateri ce ne sono) e l'urlo di Atena che è eseguita da tre cavalieri che dispongono le mani in forma molto geometrica

In più sappiamo che uno dei Gemini ha piccole dimensioni, quindi l'indizio ci rimanderebbe ad un cavaliere di bronzo, al vecchio maestro o a una dolce fanciulla...

Ok, visto che non so se riuscirò a ripassare in giornata voto adesso per Marion, ma senza molta convinzione  
Marionettenspieler

Vi ricordo che il colpo di Kanon manda in un'altra dimensione, non provoca ferite di quel tipo. Se il corpo di Ganimede fosse sparito potrei anche capire l'accusa, ma devo dire che le accuse che mi son state mosse sono un pochino sospette...
Tra l'altro in questo modo si sta salvando Libra dal ballottaggio, cosa che mi diviene ancora più sospetta...  

Se ci pensate bene dovreste capirlo che queste accuse son molto tirate (tra l'altro... e i giocatori di cui non conosciamo l'altezza? Mi sembrerebbe una cosa sciocca su cui basarsi per mettere un indizio del genere senza avere manco i dati di tutti). Lo so che vi piace avermi come vittima, ma andare al rogo per ipotesi così labili e, scusatemi, neanche tanto fondate non è che sia il massimo  
Aledileo

Uhm, c'è qualcosa di strano in tutto ciò. Di solito all'inizio siamo tutti prudenti e calmi e i voti si disperdono su tante persone, come è ovvio che sia. Invece stavolta ecco che appena spuntano 3 nomi tutti a votarli di getto. Oltretutto, di tre nomi, nessuno mi convince a pieno. Ma è anche abbastanza normale, dato che siamo alla prima notte.
Ragionando: Ganimede è stato colpito in modo violento e sul corpo ha i segni: tre punti equidistanti.
Ora, questa caratteristica esclude automaticamente Libra, dato che i tre punti del tridente non sono equidistanti. La prima cosa che mi verrebbe da pensare è a un triangolo ovviamente, quindi al Triangolo d'Oro di Kanon o a Noesis del Triangolo. Ma non c'è nessuno di noi con nick o firme simili. Ci sarebbe Marion, che ha Kanon in gran simpatia, ma, nonostante la tentazione di votarla per vendicarmi della scorsa partita sia grande , mi pare un pò labile come legame, considerando poi che il Triangolo d'Oro è un colpo dimensionale e non fisico.
Seconda ipotesi è che si tratti di un colpo stile raggio energetico perforante, quindi la Cuspide Scarlatta sarebbe perfetta. Sappiamo che Scorpio può dirigere il raggio dove vuole, quindi niente vieta che abbia disposto le cuspidi a triangolo.
Altri colpi segreti o rimandi a oggetti triangoli al momento non mi vengono in mente.. Potrebbe esserci un significato recondito? Il tre è un numero sacro, rappresenta la Trinità nella religione Cristiana. Potrebbe essere un riferimento a un personaggio spirituale? Un Dio? Apollo? Hypnos?
Tutte ipotesi che, ancora all'inizio, non mi sento di escludere.
Mi fa pensare anche il fatto che il Master abbia sottolineato che Ganimede sia stato ucciso in modo brutale, quasi fosse stato travolto da un bisonte.
Alla luce di questo voto per Diamond, perchè combina bene sia il fatto di usare la cuspide scarlatta, ovviamente, sia all'avere il Toro in firma, unendo quindi la precisione del colpo alla sua carica devastante. Non è molto, ma siamo alla Prima Notte e si va un pò a caso.
Marionettenspieler

Aledileo wrote:
Hypnos?


Ale... Hypnos non gioca questo giro...  
Aledileo

Ops! Beh, ecco uno sicuramente innocente!
Lampo del Drago

per il linguaggio forbito segnatevi Ale e Shura!

la cuspide non manda i colpi dove vuole, ma segna le stelle dello scorpione sul corpo del nemico.

sono sempre più convinto che i 3 colpi siano semplicemente 3 "fori" provocati dalle braccia dei 3 gemini; tra l'altro questo sarebbe anche abbastanza brutale. DI colpi perforanti mi viene in mente solo Pegasus.
Ah, ovviamente anche excalibur perfora (in realtà mica tanto, dato che si ferma prima del cuore), quindi uno dei 3 potrebbe essere Shura (ovviamente io no!).
altra cosa: i 3 colpi potrebbero essere 3 fori per le armi di libra (non il tridente, come già detto), tipo spada, barra e lancia, o qualcosa del genere.

purtroppo non usando il mio pc non ho a disposizione tutte le cosine che avevo segnato, ma vi faccio notare che nella presentazione si dice che qualcuno sente "un filamento di cosmo". Mi semba un riferimento a Marion, anche se troppo esplicito.
Shura di Capricorn

Lampo del Drago wrote:
per il linguaggio forbito segnatevi Ale e Shura!


Ok, è la quarta volta di fila che sono uno dei cattivi... Mi arrendo.

Detto che io e Ale usiamo un linguaggio forbito non dimentichiamo però che vi sono i personaggi che parlano in modo forbito: e allora segnatevi Sion e tenetelo d'occhio, e poi Libra che forse è coinvolto per altre vie.
In alternativa Marion e Saintsaga che hanno in firma Saga ergo Arles ergo il Sacerdote che certo si esprime bene.

Quote:
la cuspide non manda i colpi dove vuole, ma segna le stelle dello scorpione sul corpo del nemico.


Ottima osservazione.

Quote:
sono sempre più convinto che i 3 colpi siano semplicemente 3 "fori" provocati dalle braccia dei 3 gemini; tra l'altro questo sarebbe anche abbastanza brutale.


No, io non credo. E siccome credo di tirare le cuoia già la prima notte lo dico ora. Mi sento un idiota per non averlo pensato prima e dire che il nome del possibile indiziato l'avevo fatto.
Saintsaga!
Non per il triangolo d'oro, ma per l'Esplosione Galattica come la vediamo nel Sanctuary, con tre pianeti che colpiscono l'avversario. Tenete d'occhio il mio ex coinquilino ragazzi.

Quote:
Ah, ovviamente anche excalibur perfora (in realtà mica tanto, dato che si ferma prima del cuore), quindi uno dei 3 potrebbe essere Shura (ovviamente io no!).


Potrei fare lo stesso ragionamento invertendo il mio nome con il tuo.
Canadian

Re: Gemini in Tabula XV - Congiura sull'Olimpo

Canadian wrote:
Con i sensi tesi ed i cosmi all'erta fu Shun ad avvertire una flebile, come un sottille filamento di cosmo, fluttuazione malvagia dalla cima dell'Olimpo. Probabilmente il suo legame con Hades gli aveva permesso, per un mero istante ma tanto bastava, di avvertirne le intenzioni omicide


O marion è hades oppure è un espediente narrativo...anche se la parola "filamento" mi era sfuggita....potrebbe essere....

edit...Diamond è certamente al ballottaggio....mandiamoci anche libra e marion cosi vediamo che ci dicono
Sion di Aries

Re: Gemini in Tabula XV - Congiura sull'Olimpo

Canadian wrote:
Canadian wrote:
Con i sensi tesi ed i cosmi all'erta fu Shun ad avvertire una flebile, come un sottille filamento di cosmo, fluttuazione malvagia dalla cima dell'Olimpo. Probabilmente il suo legame con Hades gli aveva permesso, per un mero istante ma tanto bastava, di avvertirne le intenzioni omicide


O marion è hades oppure è un espediente narrativo...anche se la parola "filamento" mi era sfuggita....potrebbe essere....

edit...Diamond è certamente al ballottaggio....mandiamoci anche libra e marion cosi vediamo che ci dicono


Direi che è dall'inizio che lo dico!
per questa ragione adesso sospetto ancor più su Libra! Poi si vedrà!
yati89

Io confermo il voto a Libra
Apollo

Visto che Libra è a quota 4 lo voto e lo mando in ballottaggio, semplicemente per vedere cosa ha da dirci... Scusa Maestro, ma la prima notte è sempre così!  
Marionettenspieler

Sion Libra
Canadian Libra
Aiolos   Marion
Diamond   Libra
Last   Libra
Libra   Diamond
Asher   Marion
saintsaga    Diamond
Shura   Diamond
Marion   Diamond
VotaDoa   Diamond
Aldebaran   Diamond
Lampo   Marion
yati Libra
violet Marion
apollo Libra
ale Diamond
alcor Marion
flare

Diamond 7
Marion 5
Libra 6

votanti 18/19 manca Flare
Marionettenspieler

Vabbè, fino a domani non ci sono quindi posto ora la mia difesa

Allora…

1 Mi si accusa per l’altezza ma in realtà non sono così bassa da motivare una simile idea, tanto più che se guardate quella lista di altezze (non mi pare neanche ci siano tutti tra l’altro) vedrete che la differenza in cm fra me e molti altri è poca. Sennò per lo stesso motivo dovrebbero essere accusati quelli più alti, visto che se il piccolo sono io con il mio 1,64m allora i più alti (fra cui Aiolos che mi accusa) dovrebbero essere i miei compari, altrimenti non avrebbe senso. Tra l’altro viene detto che il piccoletto guarda Ganimede dal basso in alto… Ganimede è un ragazzino… quindi chi lo guarda è molto basso, ci dev’essere una bella differenza!
Il riferimento a mio avviso è sicuramente ad un nick/firma et simili.

2 I tre colpi equidistanti. Ripeto che il triangolo d’oro manda in un’altra dimensione, mentre qui si dice

Quote:
: il petto era stato trapassato con forza immane in tre punti equidistanti l'uno dall'altro


Il triangolo di Kanon non c’entra niente, altrimenti Ganimede starebbe a vagare chissà dove.

3 Mi viene detto che io terrei fermo Ganimede e gli altri lo avrebbero colpito. A parte che tre colpi equidistanti son difficili da lanciare da tre diversi cavalieri ma… un ragazzo tremebondo non c’è bisogno di bloccarlo e poi si vede che è stato colpito con colpi belli potenti e “fisici”, di quelli che fan sanguinare abbondantemente.

4 Il filamento di cosmo immagino sia narrativo… anche perché è riferito a un legame… (non è che ogni volta che c’è una roba filiforme o un riferimento a legami ci son per forza di mezzo io, eh? ). So solo che io non c'entro, più non saprei che dire su questo

Non aggiungo altro, dico solo che a mio parere le teorie troppo ricercate e fantasiose di solito non portano a niente (tranne che a vittime innocenti ^^’). Dopotutto potenzialmente vi sono 6 gemini, ricordatelo

Ps: ricordo che il piccoletto si muove con inesorabile lentezza
Flare

Sorry per il ritardo, voto Marion così abbiamo un ballottaggio a tre
saga rules!!!

ragazzi, adesso ricordo perchè era tanto che volevo fare il master  

cmq per votare avrete tempo 24 ore dopo l'arringa di libra che so già che arriverà stanotte

P.S. nella speranza che diamond la sua la posti prima ^^
Sion di Aries

Aspettiamo tutte le arringhe allora!
diamond needle

Doa of Alrisha wrote:
Cara estrazione a sorte..... Diamond sei stato nominato dalla dea bendata!

Voto diamond
è una rivalsa??sulla edizione passata?  

dunque dunque

cari colleghi
comicio la mia arringa sottoponedovi queste prove che alla mia luce son venute....ora basta parlre aulico e veniamo al sodo.

uno dei cospiratori dice questo
"dopo un'attesa di immobilità secolare è finalmente arrivato il momento"
e chi lo dice?
esclamò una seconda, piccola, figura
ora io conosco un solo personaggio alto neanche un metro che aspetta qualcosa immobile per secoli in questo caso 2

e la seconda figura che in precedenza aveva parlato si mosse con inesorabile lentezza verso la tremebonda vittima.
questa figura è lenta e anche qui ce solo un personaggio che puo essere lento anche se estemamente saggio

giaceva Ganimede, il coppiere degli dei, brutalmente assassinato da una mano feroce.
il drago e la tigre son due animali abbastanza feroci
e vero che anche il toro se gli girano i 5 minuti parte alla carica.

il petto era stato trapassato con forza immane in tre punti equidistanti l'uno dall'altro
allora questo è il punto di fulcro dove maggiormente vengo tirato in ballo
quindi
il colpo..o meglio i colpi che posono essere portati in ballo per il mio profilo sono
il great horn,il titan nova(per rasgado) e lo scarlet needle(milo)
il primo e il secondo sono colpi di potenza che distruggono l'avversario completamente il 3 è un colpo a scariche di precisione.
quindi non peso che si possano complemetare in quato il genere di ferite che lasciano sono totalmente differenti!!

in tre punti equidistanti l'uno dall'altro
che io sappia milo dice sempre che i colpi seguono l'andamento delle stelle dello scorpione e che le punture vanno a colpire in punti precisi del corpo e l'ultimo Antares colpisce il cuore.
ergo non sono indirizzabili ne tantomeno possono posizionarsi a punti equidistanti tra loro.
vero 3 potrebbe stare per i 3 alievi ma anche loro non sono equidistanti o meglio,non sono uguali.Hanno;
eta differente
genere diferente(2 maschi e una femmina)
e potenza cosmica differente.

io penso di essere innocente in quanto ho dimostrato che gli indizzi possono tranqulliamente non portare a me o meglio che possono portare a me come a qualcun altro.

ps scusate umilmete se c'e qualche imprecisione letteraria ma ho scritto con una fretta tremenda..scappo in c.r.i.
saga rules!!!

ah, dimenticavo di dire che ovviamente visto che si tratta di un ballottaggio a 3 anche i ballottanti possono votare
Lampo del Drago

devo dire che mi state convincendo, ma vado comunque a rileggermi la notte
Libra

Eccomi qua! Dunque, che dirvi ragazzi?
Ho riletto ancora il Masterpost perchè mi è venuto il dubbio di aver letto male il mio ruolo tali e tanti sono gli indizi a me riconducibili!
Ovviamente avevo letto bene ed allora non mi resta che cercare di collaborare con voi nello smascherare il vero significato di ciò per cui mi si accusa
Purtroppo sulla lentezza e la statura non posso dir molto a mia discolpa: ribadisco che ci sarebbero i "bassi"(perdonatemi) del forum Marion e Lampo oppure il conigligre che, come diamond stesso ha detto, arriva si e no al tavolo.
Le armi di libra le ho ricontrollate tutte: nessuna lascia come segno 3 fori equidistanti, se non ci credete prendete le armi e osservatele attentamente
Ciò detto, non credo di potervi aiutare di più allo stato attuale perciò mi rifaccio integralmente a quanto detto ieri

Libra wrote:
Qui i casi son due: o io sono un Gemini e il Master è un cretino o io sono un buono ed il Master è un gran burlone che mi vuole tanto bene e per questo ha deciso di mettere indizi riferibili anche a me ma che potrebbero anche avere altre spiegazioni. Quali? Saranno solo i prossimi masterpost a dircelo, ma intanto posso smentire con assoluta certezza che il colpo di cui si accenna sia quello del tridente per la semplicissima ragione che le punte del tridente non sono affatto equidistanti fra loro(la I e la III punta sono lontane il doppio della distanza tra I e II e tra II e III. Saga ha fatto il liceo scientifico, non farebbe mai un errore del genere). Voi mi direte che una qualsiasi altra arma va bene lo stesso. Lo so e purtroppo su questo non ho che la mia parola per difendermi. So che non basta, ma non posso inventare.
Aggiungiamo anche che una delle 3 figure è piccola. Anche qui l'associazione con me è presto fatta, però certo due indizi del genere dati in una notte che dovrebbe fungere da prologo lasciano perlomeno pensare. Potrebbe riferisi all'altezza degli utenti e in quel caso avremo in pole position Marion e Lampo. In alternativa potrebbe trattarsi di una figura piccola ma magari non umana: che sia il conigligre di Diamond? Unendo questo al fatto che IMO i 3 fori non possono che riferirsi alla Cuspide Scarlatta voto Diamond Needle(mi spiace, ma non posso certo auto-votarmi anche se, letti gli indizi se non sapessi chi sono, lo farei^^)

EDIT: Diamond, mi hai pure difeso, perdonami se ti ho votato


EDIT: scusate, una cosa su cui riflettevo adesso: la Cuspide Scarlatta viene lanciata da Milo non a suo piacimento ma in modo da rispecchiare la costellazione di Scorpio. Ecco, guardate questo screenshot http://www.icavalieridellozodiaco...Shots/Epi61/photos/photo_216.html le tre stelle posizionate dove la coda gira non credete possano rappresentare il colpo descritto da PsicopaticMaster? Altra cosa(chiedo soprattutto a Flare, che è esperta di astronomia): la costellazione di Scorpio non si caratterizza per tre stelle disposte più o meno a triangolo che dovrebbero rappresentare la testa e le chele dello scorpione?
Lampo del Drago

io voto per il master cretino e quindi dico Libra    

no, scherzi a parte, mi pare che ci siano effettivamente diversi indizi (o frasi, magari casuali) riconducibili a Libra; non il tridente, come ho già detto, ma la lentezza e la bassezza.
Tra l'altro tre colpi di scarlet needle non dovrebbero essere sufficienti ad uccidere Ganimede, che comunque è abbastanza divino, e sicuramente non sono dei colpi definibili "brutali".

Insomma, la brutalità e i 3 colpi equidistanti non si riferiscono a Libra, ma altre cose sì.
Comunque l'altro secondo me il master con "equidistanti" voleva dire che la distanza tra A e B è uguale a quella tra B e C, ma non necessariamente a quella tra A e C.

Insomma, mi spiace per Libra, ma voto per lui.

Lampo    Libra
Sion di Aries

Non so che dire!

Marion è stata accusata ingiustamente tante di quelle volte che è probabile ora sia colpevole!
Ma visto che non credo per ora ci siano veri indizi su di lei e perchè tendo a fidarmi non la voto!

Diamond potrebbe, ma non è detto! Insomma la sua firma ora è più toro che Scorpione e il suo nome è mezzo colpo non l'intero! Per ora lo grazio!

Libra è il più sospettabile. Ci sono troppi indizi e questo non è un bene, ma ho già detto che non vuol dire, i master ragionano a loro modo!
In più il tridente non è i tre punti equidistanti, ma alla fine ci sono altri indizi schiaccianti per gli altri, ma ci sono per lui!

Lampo i punti equidistanti sono quelli che lo sono da tutti i punti citati! Quindi solo un triangolo equilater fa tre punti equidistanti! Per questo non scarto Diamond, ma ho più materiale su Libra!

Scusa masterprugna, ma voto te   Libra!
Last

Direi che confermo anche io il voto a Libra.
Canadian

su marion non ho che cosa dire, per ora la trovo candida come un giglio

sono indeciso tra Diamond e Libra....

Diamond

http://www.icavalieridellozodiaco...Shots/Epi61/photos/photo_270.html

http://www.icavalieridellozodiaco...Shots/Epi61/photos/photo_266.html

http://www.icavalieridellozodiaco...Shots/Epi43/photos/photo_169.html

i tre punti equidistanti potrebbero essere facilmente visibili nella prima immagine ma i fori scorpio sono visibili nella seconda e sono decisamente piccoli....potrebbero esser cuspidi scarlatte "torate"...tre cazzottoni farebbero un foro più grande ma non credo che lo psicopaticmaster abbia unito i due colpi...ma non posso escluderlo...l'altezza si associa al conigligre come alla vecchia prugna californiana.... la velocità stupisce i compagni gemini...la stazza di Aldo non dà proprio l'immagine di rapidità

Libra

http://www.icavalieridellozodiaco...Shots/Epi59/photos/photo_186.html

http://www.icavalieridellozodiaco...Shots/Epi59/photos/photo_194.html

si è parlato di punti equidistanti per via del tridente, ammesso che siano equidistanti non so quanto si possa associare a ciò, le ferite ed il corpo martoriato si associano a colpi energetici come a ferite da taglio... a suo scapito anche la lentezza, la rapidità dimostrata potrebbe indicare il giovane Dohko....per la ferocia quoto diamond pensando a tigre e drago come animali non proprio da compagnia....in più la difesa di Libra non è per niente convincente


Libra

su diamond ho più ipotesi che altro, lo terrò d'occhio
Canadian

doppio post riassuntivo


Sion Libra
Canadian Libra
Aiolos  
Diamond   Libra
Last   Libra
Libra   Diamond
Asher  
saintsaga    
Shura   Diamond
Marion  
VotaDoa  
Aldebaran  
Lampo   Libra
yati
violet
apollo Diamond
ale
alcor Libra
flare

Diamond    3
Marion       0
Libra          6
Shura di Capricorn

Posto che pure io credo Libra colpevole mi insospettisco davanti a un tale plebiscito.

Riguardo i famosi tre colpi: sì, possono essere tre stelle dello Scorpione, come vediamo nell'immagine, ma come spiegare la loro immane potenza?

Detto che la lentezza e la bassezza rimandano a Libra e i colpi forse no, potremmo avere qui addirittura due Gemini, ma sarebbe forse pretendere troppo.

Libra, ti tengo d'occhio ma per stavolta passi.

Diamond, mi spiace, ma i tre colpi vicini nella costellazione dello Scorpione ci stanno, anche se non nella coda come detto da qualcuno, e il loro essere devastanti forse rimanda alla forza del Toro.
Voto Diamond
Apollo

Io non voto Libra perchè gli indizi sono troppo palesi per essere solo alla prima notte. Ovviamente dovessero esserci nuovamente richiami al Vecchio Maestro dovrò riconsiderare la cosa, ma per ora voto Diamond...
diamond needle

io voto libra
marion la vedo innocente non ce niente che mi puo ricondurre a lei
e ho il sesto senso(il settimo e l'ottavo ancora non li ho raggiunti     ) che mi dice che sia buona!!
Alcor

Voto anch'io Libra, scusami Maestro ma rileggendomi bene le arringhe trovo che gli indizi a tuo carico siano più pesanti di quelli che mi hanno fatto dubitare di Diamond e Marion  
Spero proprio di non sbagliare
Libra

Ero convinto di averlo già fatto ieri sera, ma poi mi son dimenticato: io voto Diamond perchè semplicemente vedo più elementi contro di lui che contro Marion
Ciò detto, prendo armi e bagagli e mi metto davanti alla cascata ad aspettare la mano del boia
saga rules!!!

forza ragazzi!!! avete tempo fino a stasera tardi, dopo che torno dalla partita del torneo, dopodichè chiudo il ballottaggio e scrivo il giorno
       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Giochi & Tornei Page 1, 2, 3, 4, 5, 6  Next
Page 1 of 6
Create your own free forum | Buy a domain to use with your forum