Archive for ICavalieriDelloZodiaco.net Il forum dedicato al mondo leggendario de I Cavalieri dello Zodiaco e a tutti gli spin-off del marchio Saint Seiya
 


       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Il mondo dei Cavalieri
Ioria79

Il mio cavaliere d'argento preferito

Dopo il discorso sul protagonista, ora raccontate le caratteristiche che ammirate di più del vostro cavaliere d'argento (con qualche aggiunta) e che cosa o quale episodio (di anime o manga) lo ha reso unico per voi!
La scelta è tra:

- Castalia
- Tisifone
- Eris
- Babel
- Moses
- Asterione
- Damian
- Agape
- Vesta
- Argo
- Argetti
- Dedalus
- Orione
- Betelgeuse
- Albione
- Orpheo
- Aracne
- Pavone
- Loto
- Maestro dei Ghiacci
- Docrates


P.S. Se ho dimenticato il vostro preferito, commentatelo voi!
Cangax

Avevo già risposto da qualche altra parte, ma lo rifaccio volentieri. Anche perchè non mi ricordo più come l'avevo fatta  

In effetti quella dei cavalieri d'argento, essendo meno sentita di quella di bronzo e d'oro, è più soggetta a cambiamenti, e può oscillare a secondo degli stati d'animo del momento. Comunque:

1) Tisifone. Oggi mi sento cosi. Un bel personaggio, che cresce gradualmente durante la serie. Un approfondimento ed un cambiamento decisamente riuscito. Un pò sfigata come personaggio, ma tutto sommato gradevole

2) Argor. Il cavaliere d'argento per antonomasia. Bella armatura e gran combattimento. Negli oscar ho votato lui, perchè è lui il cavaliere simbolo di questa categoria.

3) Orfeo. la sua tragedia e il suo percorso te lo fanno apprezzare decisamente.

4) Damian. Bella armatura, e buffo personaggio. Le sue battute " non credo alle palline dei miei occhi" sono fantastiche!

5) Babel. Salvo l'armatura e le tecniche di combattimento. Nel piattume dei cavalieri d'argento prevale grazie a questi.

6) Asterione. Leggermente caratterizzato meglio di altri.

7) Albione. Bel personaggio, ma che non è mai entrato nel mio cuore. Forse perchè mi ha sempre dato fastidio che nel fumetto è in un modo, e nel cartoon un altro. Boh, sono strano a volte....

8) Castalia. la maestrina saputella mi piace soprattutto quando le prende da megres.

9) Il maestro dei ghiacci. Mi è sempre stato antipatico....molto meglio Aquarius.

10) Eris. L'antipatia fatta persona. Fish in confronto a lui è Jim Carrey.





Gli altri sono di un piattume unico, non perdo tempo a commentarli.......
Aledileo

Il mio cavaliere d'argento preferito è il grande Serian di Orione, guerriero molto potente, che compare nel film "La dea della Discordia". Anche se compare per pochi minuti, tiene bene la scena, con una buona caratterizzazione. E gli hanno dato una voce adatta, altera al punto giusto (Luca Semeraro).

Poi dire il Maestro dei Ghiacci, il maestro perfetto con un'armatura fighissima.

Infine Noesis del Triangolo, altro gran maestro, con un bel colpo segreto. Peccato compaia poco.

I "classici" devo dire li trovo molto piatti, apprezzo però Babel (per l'armatura e per i colpi fiammeggianti) e Asterione. Mentre ho sempre avuto sulle scatole quel lagnoso di Orfeo (che goduria quando Rada lo massacra! ).
Maestro dei Ghiacci

Ma io conto come Cavaliere d'Argento? Tecnicamente il primo ad essere presentato come tale sarebbe Eris. ^^"
In ogni caso credo sia abbastanza evidente chi sia il numero 1.
Bei colori, armatura figa, fascino da David Bowie, poteri legati al ghiaccio, e quell'aria da Cavaliere buono, giusto, devoto ad Atena e paterno di cui Aquarius è vistosamente privo.
In più sono stato la prima vittima innocente di una crudele tirannide, il che mi vale il bonus puccettosità presso le fangirl, soprattutto quelle di Cristal.

Al secondo posto metto Argor, che per me rappresenta il Cavaliere d'Argento per eccellenza. Carismatico e affascinante, regge da solo metà dello scontro con Sirio, che ho già scritto altrove essere una delle mie parti preferite della serie classica.

Al terzo metto il povero Eris: ha un background interessante, una bella armatura, ed è pur sempre il primo Cavaliere d'Argento, è comunque più dignitoso lui di tanta gente che non so dove siano andati a raccattare Kurumada e la Toei.
Purtroppo soffre il maledetto vizio dell'autore di costruire un personaggio attorno a un'unica caratteristica e insistere solo su quella allo sfinimento.
Se facessero un remake della serie classica ai giorni nostri, sarei proprio curioso di vedere come lo reinterpreterebbero.

Tutti gli altri veleggiano in quel mare pieno di nulla, tra lo zero e meno infinito.

Cangax wrote:


9) Il maestro dei ghiacci. Mi è sempre stato antipatico....molto meglio Aquarius.


In realtà la risposta sincera è "Io il Maestro dei Ghiacci prima della World Cup non sapevo neanche che esistesse, ma poi ha sconfitto Milo per cui adesso lo odio con l'intensità di mille soli".
Però a tutto c'è un limite.
Io sono un maestro mooolto più figo, peggio di Aquarius ci sono solo le supposte. ^^

Aledileo wrote:
Mentre ho sempre avuto sulle scatole quel lagnoso di Orfeo (che goduria quando Rada lo massacra! ).


Credevo di essere l'unico a trovare OrfeoInception una lagna insostenibile, sono commosso.
Shiryu

Tra i Cavalieri d'Argento nemici, è una sfida combattuta tra Seryan e Argor in cui vince di poco il secondo, per via dei poteri molto particolari e dell'essere inserito all'interno della saga principale, cosa che gli concede tre episodi di spazio contro dieci minuti di film. Non che abbia una personalità chissà quanto sviluppata, ma è comunque definita in maniera chiara nella sua cattiveria, e in generale se penso ai Silver mi vengono automaticamente in mente lui ed Eris ben prima di Castalia o Tisifone.

Tra gli alleati, limitandomi alla serie classica e non tirando in ballo Noesis (o avrei votato Johann sopra), dico anche io Maestro dei Ghiacci, pochissimo davanti ad Albione. Il motivo è lo stesso per entrambi, sono tipologie di maestri paterne e tutto sommato comprensive, lontane dal cliché dell'insegnante freddo e severo che non mi è mai piaciuta. Tra i due scelgo l'MdG perché il suo è un percorso più tragico e con più spazio dedicato, e la sua morte è una situazione molto meno estremizzata e contraddittoria della rob(acci)a di Camus.
Libra

Veramente difficile sceglierne uno solo, anche perché - a differenza di quanto avviene per i protagonisti e i Cavalieri d'Oro - la considerazione per i Silver e quindi la loro graduatoria muta a seconda del periodo, dell'umore o di con quali occhi viene riletta la vicenda. Si tratta complessivamente di un ambito in cui il "tifo da stadio" anche tra fan ha meno peso.

Castalia e Tisifone sono due personaggi centrali e ottimamente approfonditi, in cui forse il piglio e le maggiori sfaccettature caratteriali che caratterizzano la Sacerdotessa dell'Ofiuco le permettono di aggiudicarsi la palma per la Sacerdotessa guerriero migliore.
Tra i buoni un posto di spicco lo merita anche il Maestro dei Ghiacci, la cui tragica vicenda è una delle più rilevanti e coinvolgenti di tutta la prima parte della storia. Se poi gli aggiungiamo il fascino dei poteri legati al ghiaccio, ecco delinearsi un personaggio che si scolpisce nella memoria in maniera indelebile.

Tra gli antagonisti, la parola "Silver" fa pensare immediatamente ad Eris, come rappresentante di una categoria in cui il salto di qualità rispetto agli avversari precedenti è immediatamente percepibile. Ciononostante, la palma del più interessante va ad Argor, non tanto per la sua caratterizzazione quanto per i poteri particolarissimi e i toni drammatici della battaglia contro di lui.

Menzione a parte per Orpheo, ultimo arrivato ma già primo nel cuore dei fan nonostante non si possa giovare del fattore "ricordo d'infanzia". La sua vicenda è probabilmente la cosa migliore di tutto il Meikai e condensa ottimamente abilità guerriera, approfondimento caratteriale e pathos della situazione che gli ruota intorno. A suo modo riesce a rubare la scena e forse per questo - al netto di tutto quanto già detto sugli altri - alla fine sceglierei lui come miglior Cavaliere d'Argento!
Scorpione

Quando penso ai cavalieri d'argento, mi vengono in mente Eris, Babel ed Argor. Tisifone, Castalia, MdG ed Albione appartengono alla categoria "maestri", mentre gli altri cavalieri d'argento apparsi in seguito, appartengono alla categoria "cavalieri scarsi, aka pippe". Orfeo arriva "tardi" e nonostante abbia un bell'arco narrativo, non mi ha mai preso più di tanto.

Pertanto, restringendo ai primi tre citati sopra, la classifica vede:

1° posto Argor: forse il silver più forte apparso nella serie classica. E' un avversario temibile, buon stratega (pietrifica Andromeda e Pegasus) ed è protagonista di uno dei duelli più belli.
2° posto Eris: nonostante la sua caratterizzazione troppo marcata sul narcisismo, è presentato come IL cavaliere d'argento (mi pare unico Silver con mantello). Narciso, arrogante, pieno di sè, ma indubbiamente forte e dotato di attacco e difesa notevoli.
3° posto Babel: anch'esso, da quanto si vede dall'anime, è un cavaliere molto forte ed è protagonista di una bella lotta tra ghiaccio e fuoco (magari ha ispirato Martin ) mettendo in seria difficoltà il Cigno. Pur se affrettata, apprezzata la conversione finale quando riconosce Atena.

Tra i Silver non appartenenti alla serie classica che, secondo me, meritano una menzione speciale, troviamo
- Hakurei dell'Altare - Lost Canvas
- Mayura del Pavone - Saintia Sho
- Suikyo della Coppa - Next Dimension

Sono tutti e tre personaggi con una personalità spiccata e, chi più e chi meno, con un passato interessante. Vista la loro forza, risollevano, e non di poco, la categoria dei Cavalieri d'Argento.
Evil Sirya

Mah, la categoria dei silver saint è la categoria "carne da cannone".
Se dobbiamo considerare anche lui un silver (anche se made in anime) dico il Crystal Saint (ma dategli un nome meno ridicolo, porca miseria): mi piace molto la fierezza da eroe risorgimentale con la quale si oppone a Saga.
E Saga deve ricorrere al Genromaoken per buttarlo giù (e non funziona neanche del tutto).

Al secondo posto anche Albione (la sua versione del manga è penosa), perché ha un cervello pensante, almeno di più rispetto a quei dodici fessi giallovestiti (e dire che mi piacciono 8 su 12 cavalieri d'oro, ma bisogna riconoscere che molti sono idioti).

Poi ci sarebbe anche Orfeo, perché di fondo è un personaggio "grigio" ed è inconsueto nella logica kurumadiana (o meglio, ci prova, ma poi si perde). Insomma, sta dalla parte di Hades, ma non è del tutto malvagio, o meglio, non lo è affatto.

Suikyo della Garuda: uno dei pochi personaggi per cui seguo quella fesseria apocalittica di Next Dimension, anche se in certi momenti sembra la copia di Kagaho di Lost Canvas.


E poi Misty... Mi è dispiaciuta la sua morte e fa capire che non è testone.

Gli altri? Marin e Shaina, per motivi diversi, sono da uccidere entrambe, la prima perché è una saputella del ca... cavolo, la seconda perché ha una perenne sindrome premestruale, ma con Seiya si trasforma in una sottomessa, Moses e Asterione sono pesanti, Dante e Cappella anonimi e poi ci sarebbe il trio di deficienti che  prova ad attaccare Seiya all'ospedale.

Ci sarebbero anche gente come Sage e Mayura, ma il primo lo conosco poco, la seconda aspetto di vederla in azione (e spero di vedere una donna che mena un uomo davvero!)
Lone Wolf

Tra tutti i Silver apparsi nelle varie serie e spin-off, i due che probabilmente mi sono rimasti più impressi sono Suikyo della Coppa (ND) e Hakurei dell'Altare (LC), entrambi protagonisti di archi narrativi per me molto belli ed epici.  

Limitandomi alla serie classica, i miei silver preferiti sono:
- Il maestro dei ghiacchi: quasi il prototipo di "eroe martire"
- Argor: soprattutto per l'epico scontro con Sirio e il richiamo diretto alla mitologia
- Tisifone: non godrà forse dei picchi narrativi di altri personaggi, ma tra alti e bassi, è sempre presente dall'inizio alla fine della storia; e anche in Omega fa la sua bella figura
Jotaro Kujo

Casta abbastanza bistrattata dall'autore...ideale anello di congiunzione tra bronze e gold nella realtà sono pochissimi coloro che non fanno magrissime figure...io li avrei resi molto più forti anche perchè prima di arrivare ad avvicinare un gold cmq di distanza ne intercorre parecchia e dunque ci sarebbe stato spazio per renderli molto più forti tipo con velocità a mach 30/40 senza per questo andare a sconfinare nelle vette dei 12 eletti dorati....per fortuna almeno un paio di loro sono pari ai gold come potenza... il mio podio ideale  è rappresentato da Maestro dei Ghiacci ( se non dovesse valere allora metterei Argol di Perseo), Orfeo ed Albione...
Jotaro Kujo

Doppio post scusate
Antares

Limitandomi ai Cavalieri d'Argento classici, la mia preferita è sempre stata Tisifone. Ultimamente l'ho un po' riconsiderata in negativo perché, nella prima parte della serie, è troppo legata a quella gran cavolata di stampo kurumadiano che è la legge della maschera (che, IMO, va a rovinare quella che altrimenti poteva essere una bella caratterizzazione). Ma considerando il personaggio nel suo complesso, e quindi anche gli scontri extra dell'anime (che creano l'altrimenti inesistente sottotrama Pegasus/Tisifone), il ruolo nelle saghe di Asgard e Nettuno, e il fatto che riesca a ritagliarsi il suo giusto spazio anche in Hades, nel Tenkai e in Omega, rimane comunque la prima della lista, se non altro per la costanza ^^

Tra gli altri non ho particolari preferenze, ma mi piacciono, chi più chi meno e in nessun ordine particolare: Eris e Argor (perché sono avversari degni di questo nome, e il primo anche per l'evoluzione del personaggio in punto di morte), Asterione e Babel (perché la liberazione dall'influsso di Arles in punto di morte li rende in qualche modo più interessanti, e anche per i poteri), Damian (come personaggio comico ^^), Albione (come ottimo esempio di maestro), Vesta (perché, boh, mi sta simpatico) e Seryan di Orione (uno dei soli tre/quattro personaggi dei film degni di essere chiamati tali).
I restanti non li odio, ma mi sono abbastanza indifferenti, compresi i tanto amati Castalia, Orfeo e Maestro dei Ghiacci...

Il topic non fa riferimento ai Silver degli spin-off, ma dato che altri li hanno nominati, mi aggrego anch'io. I migliori sono tranquillamente Johann e Miguel di Omega, con caratterizzazioni opposte, ma ugualmente interessanti. Probabilmente, ora come ora, li preferisco a Tisifone... Menzione d'onore anche per il buon Noesis e per Suikyo, purtroppo per lui capitato in un manga come ND.
Ioria79

Il mio cavaliere d'argento preferito è Argo per la forza e le caratteristiche di combattente. Apprezzo anche Eris perché è ben caratterizzato e mostra grandi doti combattive.
Una nota di grande merito va a Tisifone perché è un personaggio che si evolve e che mostra sempre le sue grandi capacità.
Interessanti Babel, Vesta, Albione, il Maestro dei Ghiacci e il simpatico Damian.
Non apprezzo affatto Orfeo!
ryogascorpio

Re: Il mio cavaliere d'argento preferito

Ioria79 wrote:
Dopo il discorso sul protagonista, ora raccontate le caratteristiche che ammirate di più del vostro cavaliere d'argento (con qualche aggiunta) e che cosa o quale episodio (di anime o manga) lo ha reso unico per voi!

Per questa settimana partiamo dai protagonisti. La scelta è tra:

- Castalia
- Tisifone
- Eris
- Babel
- Moses
- Asterione
- Damian
- Agape
- Vesta
- Argo
- Argetti
- Dedalus
- Orione
- Betelgeuse
- Albione
- Orpheo
- Aracne
- Pavone
- Loto
- Maestro dei Ghiacci
- Docrates


P.S. Se ho dimenticato il vostro preferito, commentatelo voi!


uuh bè qua sono indeciso.

Adoro Tisifone sin dalla sua prima apparizione. Mi piace la sua ((presunta)malvagità ed il fatto che pesti Pegasus.

Mi è sempre piaciuto molto ERis per la dimostrazione di forza che dà.

Argor di Perseo mi ha regalato i primi momenti di terrore da bimbo

Perfno Docrates non mi dispiace e il Maestro dei Ghiacci è un personaggio semplicemente immenso.

Ma se proprio proprio devo definire il mio preferito. AMO Damian del Corvo. Troppo spassoso.

La mia preferenza va a lui
Phoenix no Ikki

se devo giudicare col cuore dico Tisifone. Mi piace molto quel rapporto odio/amore che si viene a creare con Pegasus e mi piace molto il carattere fiero e determinato, ma in fondo femminile e delicato, che si viene a delineare. "Non odiarmi perché ho osato amarti" è bellissimo.

giudicare a mente fredda invece porta a scegliere Misty, perché è IL cavaliere d'argento per antonomasia.Il primo scontro con un avversario decisamente superiore, presentato come tale (il mantello dà un tocco di classe in più al personaggio).

Tra gli altri anche Argo merita il suo spazio. E anche Orfeo, perché in fondo mostra quelle debolezze umane a cui tutti siamo soggetti (capisco più lui che smette di lottare per amore di una persona, che Andromeda che non lotta perché pacifista).

Non mi hanno particolarmente attirato mai il MdG e Albione, invece.
       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Il mondo dei Cavalieri
Page 1 of 1
Create your own free forum | Buy a domain to use with your forum