Archive for ICavalieriDelloZodiaco.net Il forum dedicato al mondo leggendario de I Cavalieri dello Zodiaco e a tutti gli spin-off del marchio Saint Seiya
 


       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Saint Seiya World Cup
ryogascorpio

Iniziano gli ottavi!

A breve si parte con gli ottavi di finale...
ecco gli ufficiosi magnifici 16:
PHOENIX
IPERIONE
GEMINI
SIRIO
VIRGO
ALCOR
CAPRICORN
MAESTRO DEI GHIACCI
IORIA
PONTO
KOGA
CRISTAL
ARIA
DOKO
KANON e KIKI (salvo ribaltoni...)
BuRn!

Finalmente!  
Aledileo

Re: Iniziano gli ottavi!

Contento di
ryogascorpio wrote:

PHOENIX
IPERIONE
GEMINI
SIRIO
ALCOR
CAPRICORN
MAESTRO DEI GHIACCI
IORIA
PONTO
KOGA
CRISTAL
KIKI


Ma che vadano a casa!
Quote:

VIRGO
ARIA
DOKO
KANON (salvo ribaltoni...)


Ma Toro che fine ha fatto?
EDIT: Ah già, è stato sconfitto da Phoenix.
Cangax

Eccoci agli ottavi!

Grandi assenti, Pegasus,Andromeda e Orion. Il primo è stato sfortunato nel sorteggio, così come Orion, fatti fuori da 2 dei superfavoriti, Sirio e Ioria. Il tonfo di Andromeda è invece inaspettato, e arriva davanti all'ammazzagrandi Maestro dei Ghiacci, vera sorpresa di questo torneo.
Altra sorpresa è Aria, che fa fuori uno come Mur, sicuramente più accreditato alla vigilia.
I pegasus e gli arieti possono comunque consolarsi col nuovo che avanza, Koga e Kiki. Hanno entrambi eliminato 2 divinità, mica cavoli!
I cavalieri d'oro, apparte il tonfo clamoroso di Mur e e del nobile Toro, uscito a testa alta a differenza del collega (aveva contro Phoenx) vanno avanti tutti. Chi avvantaggiato da sorteggi decisamente benevoli (Kanon, Dohko e soprattutto Shura), chi manifestando la propria superiorità  (Saga,Virgo e Ioria).
Fallimento Asgardiani, escono tutti tranne quello che meno ti aspetti: Alcor. Ma su di loro gravano sorteggi decisamente improbi. Mezzo fallimento, come già accennato all'inizio, dei protagonisti. Sirio, Phoenix e Crystal, tuttavia,  salvo sorteggi fratricidi, hanno tutto per passare anche il prossimo turno.
Capolavoro Episode G. Ioria, il protagonista, dopo aver fatto fuori Pegasus, dimostra tutto il suo enorme potenziale, così come Iperione e Ponto, che fanno fuori 2 avversari niente male come Mizar e Albafica.
Le quote rosa sono nobilitate dalla sola Aria, dopo l'uscita di Hilda. Adesso si entra veramente nel vivo: quali saranno i magnifici otto?!?
Saint Hyoga

Peccato x Hilda, Siegfried, Mime, Mizar, Alberich, Aldebaran  
Poi Seiya e Shun non avrei mai detto che escano....i Mariners, apparte Kanon niente, i 3 Giudici non ne parliamo neanche  
Ormai punto su Shaka, Saga, Hyoga, Ikki, Alcor....
ryogascorpio

bè tra i 16 chi davvero stona per me è Aria,
che mi pare votata dai fan di OMega giusto per votare qualcuno di Omega...

cioè fuori Harbinger e avanti Aria?!

Roba inaspettata come il goal di Pellè
Cangax

ryogascorpio wrote:
bè tra i 16 chi davvero stona per me è Aria,
che mi pare votata dai fan di OMega giusto per votare qualcuno di Omega...

cioè fuori Harbinger e avanti Aria?!

Roba inaspettata come il goal di Pellè


Ma poi con Mur è la cosa assurda!!!! Uno dei gold preferiti che cade così!! veramente un grosso scivolone!!    
Shiryu

Quella di Aria è la vittoria dei lavoratori contro i fancazzisti che fanno assenteismo e poi vogliono pure lo stipendio. Vai così!  

Andromeda mi aspettavo sarebbe caduto contro la maggior parte di quelli che sono passati. Dispiace più per Pegasus e soprattutto gli asgardiani, specie Orion  
Cangax

Shiryu wrote:
Quella di Aria è la vittoria dei lavoratori contro i fancazzisti che fanno assenteismo e poi vogliono pure lo stipendio. Vai così!  

Andromeda mi aspettavo sarebbe caduto contro la maggior parte di quelli che sono passati. Dispiace più per Pegasus e soprattutto gli asgardiani, specie Orion  



Perchè, è Aria quella a riparare le armature di continuo?!?      

Apparte tutto, fa caso vedere Mur perdere con una persona il cui miglior pregio sia quello di lamentarsi ogni tanto. Visto che c'è anche il Maestro dei ghiacci, capisco che magari colpisce di più la tragicità della morte che tutto quanto di buono si sia fatto in vita. Questo è il messaggio che ricevo. Comunque credo che se la cosa fosse ripetuta altre 5000 volte avremmo un risultato totalmente diverso.

Si fosse giocata nelle prime fasi avrebbe vinto sicuramente l'ariete. E la conferma arriva dal fatto che nel turno precedente ha fatto fuori Yuna (che reputo superiore a Aria in quanto a consensi) senza troppi problemi. Poi è cominciata la campagna denigratoria cotnro di lui e si sono visti i risultati. Più che di vittoria di Aria, dovremmo parlare di sconfitta di Mur. Se a ciò si sommano il fatto che i fan di omega o i femministi l'hanno vista come ultimo appiglio, la frittata è fatta. Essere arrivata tra i primi 16 è un risultato clmaoroso, ma ora gli altri 15 faranno a lotta per accaparrarsela nel prossimo turno!! Sarà un pò la Hasgard degli ottavo di finale!!  

Comunque, usciti Megres e Mur in una botta sola, mi rimane il solo Sirio per cui tifare. Speriamo che almeno lui vada avanti e che non ci sia una campagna mediatica anche contro di lui!
Shiryu

Intanto lei è rimasta e il fancazzista è uscito  
AndromedaLaNotte

Re: Iniziano gli ottavi!

ryogascorpio wrote:
A breve si parte con gli ottavi di finale...
ecco gli ufficiosi magnifici 16:
PHOENIX
IPERIONE
GEMINI
SIRIO
VIRGO
ALCOR
CAPRICORN
MAESTRO DEI GHIACCI
IORIA
PONTO
KOGA
CRISTAL
ARIA
DOKO
KANON e KIKI (salvo ribaltoni...)


Che Koga sia ancora lì è un'eresia... -____-!!!! Per non parlare di quello sfigato del maestro dei ghiacci.
AndromedaLaNotte

Shiryu wrote:
Quella di Aria è la vittoria dei lavoratori contro i fancazzisti che fanno assenteismo e poi vogliono pure lo stipendio. Vai così!  

Andromeda mi aspettavo sarebbe caduto contro la maggior parte di quelli che sono passati. Dispiace più per Pegasus e soprattutto gli asgardiani, specie Orion  


Sono caduto anche io.... non è giusto!!
Verseau88

Cangax wrote:
...Più che di vittoria di Aria, dovremmo parlare di sconfitta di Mur. Se a ciò si sommano il fatto che i fan di omega o i femministi l'hanno vista come ultimo appiglio, la frittata è fatta...


Perché ultimo appiglio per i fan di Omega? Quando è stato aperto il sondaggio Aria vs Fancazzista (Mu), quello di Nettuno vs Koga che, detto fra parentesi, il fatto che sia arrivato fin qui NON è affatto un'eresia, con buona pace di quello che Omega non l'ha visto, dal momento che è un signor personaggio, era iniziato da un giorno e poi c'era in giro ancora Saturn, considerare Aria un ultimo appiglio è sbagliato, semplicemente la cucciola omeghiana è stata votata in quanto piace di più di Mu, anche perché, a parte il Boss, Ale (e a lui Aria sta antipatica) e me, qui di fan di Omega non è che ce ne siano tanti.
Cangax

Verseau88 wrote:
Cangax wrote:
...Più che di vittoria di Aria, dovremmo parlare di sconfitta di Mur. Se a ciò si sommano il fatto che i fan di omega o i femministi l'hanno vista come ultimo appiglio, la frittata è fatta...


Perché ultimo appiglio per i fan di Omega? Quando è stato aperto il sondaggio Aria vs Fancazzista (Mu), quello di Nettuno vs Koga che, detto fra parentesi, il fatto che sia arrivato fin qui NON è affatto un'eresia, con buona pace di quello che Omega non l'ha visto, dal momento che è un signor personaggio, era iniziato da un giorno e poi c'era in giro ancora Saturn, considerare Aria un ultimo appiglio è sbagliato, semplicemente la cucciola omeghiana è stata votata in quanto piace di più di Mu, anche perché, a parte il Boss, Ale (e a lui Aria sta antipatica) e me, qui di fan di Omega non è che ce ne siano tanti.


Perchè Eden era appena stato eliminato, Koga rischiava di brutto (poi ha recuperato alla grande), per non parlare delle pessime figure di Souma e Yuna del turno precedente. Comunque è una sensazione mia, anche dopo aver letto qualche commento. E tra l'altro anche io sono fan di Omega, ma non è che essere fan di Omega ti porta automaticamente a odiare i cavalieri d'oro. Io ad esempio sono uno degli artefici della sconfitta di Souma contro Dohko. Le 2 cose non si escludono. Contento comunque per Kouga e Kiki, spero vadano avanti ancora. Aria no, per quanto sia simpatica, dal mio punto di vista è quasi un'eresia vederla tra i migliori 16 (ma questa è una mia opinione del tutto personale, se 21 persone l'hanno votata vuol dire che è amata)......
Jotaro Kujo

Basta frignare per la giusta eliminazione di quel caprone fancazzista   Fin troppo in là è arrivato... Dovresti invece unirti a me nel profondo cordoglio per la strage di nobili e valorosi asgardiani...
Verseau88

Cangax wrote:

Perchè Eden era appena stato eliminato, Koga rischiava di brutto (poi ha recuperato alla grande), per non parlare delle pessime figure di Souma e Yuna del turno precedente. Comunque è una sensazione mia, anche dopo aver letto qualche commento. E tra l'altro anche io sono fan di Omega, ma non è che essere fan di Omega ti porta automaticamente a odiare i cavalieri d'oro. Io ad esempio sono uno degli artefici della sconfitta di Souma contro Dohko. Le 2 cose non si escludono. Contento comunque per Kouga e Kiki, spero vadano avanti ancora. Aria no, per quanto sia simpatica, dal mio punto di vista è quasi un'eresia vederla tra i migliori 16 (ma questa è una mia opinione del tutto personale, se 21 persone l'hanno votata vuol dire che è amata)......


Quando è stato aperto il sondaggio di Aria, Koga stando ai voti dichiarati era in testa di due voti su Nettuno, immagino che probabilmente Nettuno in quel momento avesse ricevuto più voti non dichiarati, non me lo ricordo, però c'era ancora Saturn in ballo e mezzo Kiki, dal momento che in Omega lo vediamo cresciuto.

Sulla questione Yuna e Soma parli di pessime figure, non sono d'accordo.
Doko ha vinto su Soma con uno scarto di tre voti, mentre Mu ha vinto su Yuna con uno scarto di 4, considerando che la maggior parte degli utenti di questo forum è classicista, goldista e odia Omega, il fatto che ci siano 3/4 voti di scarto in due sondaggi che vedevano contrapposti due gold classici contro due personaggi di Omega, non direi che questi ultimi abbiano fatto una pessima figura, anzi... (considerando i soli voti dichiarati Soma avrebbe battuto Doko con due voti in più, Yuna avrebbe perso comunque.)
Cangax

Io ho letto più offese ricevute ai danni di Dohko e Mur che rispetto a molti personaggi di Omega veramente!!  

Non vedo molti goldisti in questo forum, anche perchè ultimamente sembra diventato quasi un marchio d'infamia. SoG credo abbia fatto più male che bene da questo punto di vista, o forse semplicemente cominciano a stufare. Però averne portati 6 o 7 fino in fondo sembra confermare la tua tesi.

Per quanto riguarda gli asgardiani, caro Jotaro, purtroppo era prevedibile. Accontentiamoci di Alcor, anche se non prevedo un lungo cammino per lui.
Maestro dei Ghiacci

Basta frignare come Lagnomeda.
Anche un babbeo si renderebbe conto che Orion è un personaggio molto più amato rispetto ad Aria, per esempio, però il meccanismo del torneo ha voluto che lei entrasse tra i primi 16, mentre lui no.
Se vogliamo un risultato scientifico e assoluto su chi sia oggettivamente il più amato dagli appassionati dovremmo prendere ciascun personaggio e farlo scontrare a turno con TUTTI gli altri, e sfido chiunque a volerlo fare.

Quanto all'essere goldista o meno, Soul of Gold ha al massimo influenzato i fan che come preferito avevano Camus, i quali piuttosto che ammettere l'esistenza di Surtr preferirebbero cavarsi gli occhi.
Il problema dei Gold è semplicemente che una volta che uno si è trovato il suo prediletto, non è che sta lì a chiedersi quanto sia meno preferito Tizio rispetto a Caio.
Siccome nessuno ha in testa la top twelve dei Gold, quando ti chiedono chi ti piace di più tra due personaggi di cui non ti frega nulla resti spiazzato e non lo sai.
ryogascorpio

Verseau88 wrote:
Cangax wrote:

Perchè Eden era appena stato eliminato, Koga rischiava di brutto (poi ha recuperato alla grande), per non parlare delle pessime figure di Souma e Yuna del turno precedente. Comunque è una sensazione mia, anche dopo aver letto qualche commento. E tra l'altro anche io sono fan di Omega, ma non è che essere fan di Omega ti porta automaticamente a odiare i cavalieri d'oro. Io ad esempio sono uno degli artefici della sconfitta di Souma contro Dohko. Le 2 cose non si escludono. Contento comunque per Kouga e Kiki, spero vadano avanti ancora. Aria no, per quanto sia simpatica, dal mio punto di vista è quasi un'eresia vederla tra i migliori 16 (ma questa è una mia opinione del tutto personale, se 21 persone l'hanno votata vuol dire che è amata)......


Quando è stato aperto il sondaggio di Aria, Koga stando ai voti dichiarati era in testa di due voti su Nettuno, immagino che probabilmente Nettuno in quel momento avesse ricevuto più voti non dichiarati, non me lo ricordo, però c'era ancora Saturn in ballo e mezzo Kiki, dal momento che in Omega lo vediamo cresciuto.

Sulla questione Yuna e Soma parli di pessime figure, non sono d'accordo.
Doko ha vinto su Soma con uno scarto di tre voti, mentre Mu ha vinto su Yuna con uno scarto di 4, considerando che la maggior parte degli utenti di questo forum è classicista, goldista e odia Omega, il fatto che ci siano 3/4 voti di scarto in due sondaggi che vedevano contrapposti due gold classici contro due personaggi di Omega, non direi che questi ultimi abbiano fatto una pessima figura, anzi... (considerando i soli voti dichiarati Soma avrebbe battuto Doko con due voti in più, Yuna avrebbe perso comunque.)


a me pare che quella dei goldisti sia una leggenda metropolitana...

dove sarebbero?
Verseau88

ryogascorpio wrote:


a me pare che quella dei goldisti sia una leggenda metropolitana...

dove sarebbero?


Li ho visti solo io, in questo torneo, commenti del calibro:

- Tizio è un bel personaggio, ma i Gold sono i Gold
- Un Gold è stato fatto fuori, c'è un Killer dei Gold in giro
- Quel Gold ha passato il turno, il killer era in vacanza
Shiryu

Dire che il goldismo è una leggenda metropolitana è negazionismo di proporzioni berlusconiane ^^'
ryogascorpio

Shiryu wrote:
Dire che il goldismo è una leggenda metropolitana è negazionismo di proporzioni berlusconiane ^^'


sono i fan di omega che infestano il forum, questa è la realtà  

Aria agli ottavi di finale al posto di Mur è la prova lampante
ryogascorpio

Verseau88 wrote:
ryogascorpio wrote:


a me pare che quella dei goldisti sia una leggenda metropolitana...

dove sarebbero?


Li ho visti solo io, in questo torneo, commenti del calibro:

- Tizio è un bel personaggio, ma i Gold sono i Gold
- Un Gold è stato fatto fuori, c'è un Killer dei Gold in giro
- Quel Gold ha passato il turno, il killer era in vacanza


no, li ho visti anche io da 2-3 persone. Sempre le stesse (e tra cui io).

Mentre alcuni personaggi di Omega sembravano raccontati da Pirandello per come venivano esaltati  
Shiryu

ryogascorpio wrote:
Aria agli ottavi di finale al posto di Mur è la prova lampante

La prova lampante che Mur è un inutile fancazzista

Gli scandali semmai sono Soma ed Eden eliminati da Doko e Gemini  
Scorpione

ryogascorpio wrote:

Mentre alcuni personaggi di Omega sembravano raccontati da Pirandello per come venivano esaltati  


Non avrei saputo scrivere meglio.

E comunque stiamo votando il personaggio che ci piace di più, non quello che, opinabilmente, è stato "scritto" meglio
ryogascorpio

Scorpione wrote:
ryogascorpio wrote:

Mentre alcuni personaggi di Omega sembravano raccontati da Pirandello per come venivano esaltati  


Non avrei saputo scrivere meglio.

E comunque stiamo votando il personaggio che ci piace di più, non quello che, opinabilmente, è stato "scritto" meglio


Ma certo, alla fine si scherza e si tira acqua al proprio mulino.

Però fa un po' sorridere magari sentire dire che Cristal o Phoenix sono inutili,
mentre Aria ha chissà quale caratterizzazione (leggasi bella(?) statuina che riesce nell'impresa di essere meno carismatica di Isabel e la cosa migliore che fa è...morire).

Cioè...ok de gustibus, ma avete avuto una bella forza di volontà a resistere dagli anni 80 con personaggi insulsi per attendere solo ora la salvezza portata da Aria  
Shiryu

Quote:
avete avuto una bella forza di volontà a resistere dagli anni 80 con personaggi insulsi per attendere solo ora la salvezza portata da Aria

Perché le alternative erano ancora peggiori  

Poi sono venute le serie moderne, i One Piece e Naruto, ed è diventato evidente quanto scadente sia diventata la serie classica a confronto, dove gentarella come Mur, Cancer, Fish viene amata.

C'è chi mette la testa sotto la sabbia e rinnega e chi accetta e abbraccia il futuro  
Suikyo

Quote:
Poi sono venute le serie moderne, i One Piece e Naruto, ed è diventato evidente quanto scadente sia diventata la serie classica a confronto, dove gentarella come Mur, Cancer, Fish viene amata.


Conosco il manga di One piece (che ho ambandonato da anni dopo una ventina di volumi, troppo lungo e iniziava a stufarmi), conosco il manga di Naruto (che ho abbandonato perchè l'anime è fatto meglio, che cmq seguo pochissimo ), è francamente preferisco la serie classica di Saint Seiya.
O. e N. sono sicuramente più complessi, ma le atmosfere SaintSeiyane classiche, sono un qualcosa di unico.
Tra l'altro al suo tempo SS classico era qualcosa di assolutamente originale con le sue armature abbinate alla costellazioni, con le loro tecniche stravaganti e originali, con la storia fusa alla mitologia e alle religioni.
La serie classica di di SS come originalità sotterra Onepiece e Naruto tipo 100 volte, come minimo.  
Flare

Maestro dei Ghiacci wrote:
Basta frignare come Lagnomeda.
Anche un babbeo si renderebbe conto che Orion è un personaggio molto più amato rispetto ad Aria, per esempio, però il meccanismo del torneo ha voluto che lei entrasse tra i primi 16, mentre lui no.
Se vogliamo un risultato scientifico e assoluto su chi sia oggettivamente il più amato dagli appassionati dovremmo prendere ciascun personaggio e farlo scontrare a turno con TUTTI gli altri, e sfido chiunque a volerlo fare.

Infatti, quoto.

Per non parlare del fatto che certi personaggi manco li avrei fatti entrare nel sondaggio, che hanno solo incasinato le cose.
ryogascorpio

Shiryu wrote:
Quote:
avete avuto una bella forza di volontà a resistere dagli anni 80 con personaggi insulsi per attendere solo ora la salvezza portata da Aria

Perché le alternative erano ancora peggiori  

Poi sono venute le serie moderne, i One Piece e Naruto, ed è diventato evidente quanto scadente sia diventata la serie classica a confronto, dove gentarella come Mur, Cancer, Fish viene amata.

C'è chi mette la testa sotto la sabbia e rinnega e chi accetta e abbraccia il futuro  


a parte che stai trollando  

ma dovendo rispondere seriamente One Piece è me..a liquida al cospetto di saint seiya classico.
Tra qualche decennsio anche i bimbirubber se ne renderanno conto  
Ioria79

Kanon è il primo ad accedere ai quarti!
Ioria79

... e con estrema facilità passano anche Alcor e Crystal!
Antares

Mi ero perso la parentesi su One Piece... Ovviamente i gusti sono gusti, ma dire che SS è più originale di OP è come dire che Scorpio è il protagonista della serie classica ^^'
ryogascorpio

Antares wrote:
Mi ero perso la parentesi su One Piece... Ovviamente i gusti sono gusti, ma dire che SS è più originale di OP è come dire che Scorpio è il protagonista della serie classica ^^'


bè, se per originale intendi inserire personaggi a caso...allora senza dubbio One PIece è originalissimo.

Io intendo dire che nessuno prima (ma nemmeno dopo) ha introdotto personaggi in armatura legati alla mitologia greca.

La saga del ragazzino che all'inizio è sfigato ma poi spacca i sederini invece mi pare un cliché visto e rivisto...ripeto, tra 10 anni si comprenderà come One Piece abbia fatto pietà per almeno 60 volumi su 70 (e chissà gli ultimi 30)
Shiryu

ryogascorpio wrote:
Io intendo dire che nessuno prima (ma nemmeno dopo) ha introdotto personaggi in armatura legati alla mitologia greca.

Perché personaggi di gomma e frutti del mare abbondano invece  

Non ci possono essere altre serie di personaggi in armatura legati alla mitologia perché sarebbe plagio, come non ci sono altre serie di ragazze marinarette legate ai pianeti o di gente che acchiappa animaletti strani con le palline. Ma alla sua base, i CdZ sono una banalissima storia di gente che combatte con colpi energetici, che portano avanti una trama trita e ritrita senza alcuna sottotrama o arco narrativo più globale.

A me One Piece non piace neanche troppo, ma ritenere che qualsiasi serie dei Cavalieri possa essere migliore o più originale è un'affermazione ridicola da qualsiasi punto di vista.
ryogascorpio

Shiryu wrote:
ryogascorpio wrote:
Io intendo dire che nessuno prima (ma nemmeno dopo) ha introdotto personaggi in armatura legati alla mitologia greca.

Perché personaggi di gomma e frutti del mare abbondano invece  

Non ci possono essere altre serie di personaggi in armatura legati alla mitologia perché sarebbe plagio, come non ci sono altre serie di ragazze marinarette legate ai pianeti o di gente che acchiappa animaletti strani con le palline. Ma alla sua base, i CdZ sono una banalissima storia di gente che combatte con colpi energetici, che portano avanti una trama trita e ritrita senza alcuna sottotrama o arco narrativo più globale.

A me One Piece non piace neanche troppo, ma ritenere che qualsiasi serie dei Cavalieri possa essere migliore o più originale è un'affermazione ridicola da qualsiasi punto di vista.


bè veramente ragazzi di gomma o elastici io già ne conoscevo.
Esiste almeno un famoso fumetto al riguardo (ora mi sfugge il nome).

Senza considerare che la macrotrama è...siamo pirati, vogliamo il tesoro. Viva l'originalità!

DEtto questo è ovvio che è soggettivo, per me i cavalieri sono 1000 volte meglio di One PIece.

Però già se dovessmo fare un paragone con Ken o con Dragon Ball CAPIREI (pur non condividendo) la preferenza per questa o quell'opera.

Ma su One Piece sono molto critico. E' forse il più clamoroso caso di successo immotivato della storia dei manga  
ryogascorpio

P.S. era Tiramolla il nome se non erro...

scusate l'off topic  
Ioria79

Se la mettiamo sul "niente di nuovo" allora mi domando come mai il tema amore-morte funzioni da migliaia di anni: dalla letteratura greca, ai romanzi ottocenteschi, all'opera lirica fino al cinema. Così come anche il tema del doppio...
Altra cosa da dire è che tutto va contestualizzato: i nati negli anni '80 ricorderanno il successo di Supercar che fu qualcosa di innovativo. Visto oggi fa un po' ridere anche mettendolo in confronto con serie tv di tutt'altro livello.
Secondo me invece il punto di fondo è che sia One Piece che i cavalieri partono da un'idea  originale altrimenti non avrebbero avuto successo per tanti anni. Poi a trovare nella trama difetti non è difficile perché entrambi hanno una storia ripetitiva anche se piacevole. Ma lo stesso vale per tanti altri come Dragon Ball Z: arriva sempre un cattivo più forte del precedente e Goku si deve allenare (che poi allena i suoi muscoli contro uno che col dito può distruggere un pianeta) e lo sconfigge.
Il punto cardine è, oltre a una questione di gusto, che Saint Seiya manda un messaggio di gran lunga positivo. In questo periodo sto leggendo il manga Berserk e lì non ci sono personaggi positivi (il mondo è fatto solo da uomini egoisti che uccidono senza pietà per i loro fini), mentre tra i cavalieri sono tantissimi quelli degni di ammirazione anche tra i nemici (pensato al Saint Seiya World Cup e notiamo che i cinque protagonisti non sono tra i favoriti e questo non mi sembra di averlo mai visto in un altro anime): uomini che lottano perché costretti ma che si rendono conto di quanto la guerra e la violenza sia da tenere alla larga.
Shiryu

ryogascorpio wrote:
P.S. era Tiramolla il nome se non erro...

Due cose identiche proprio, tipo lo Zodiaco della Marvel che precede di 16 anni i CdZ  

Il punto è accettando il paragone solo con altre serie anni '80, si va a dimostrare che il problema non è l'opera ma lo spettatore, che da un certo punto in avanti rifiuta di andare avanti.

Bleach è ormai il più scadente dei tre manga shonen di successo di questi ultimi anni, eppure da solo è meglio di CdZ, Ken e DB messi insieme, perché nel frattempo la capacità di storytelling si è evoluta.

Quote:
Il punto cardine è, oltre a una questione di gusto, che Saint Seiya manda un messaggio di gran lunga positivo. In questo periodo sto leggendo il manga Berserk e lì non ci sono personaggi positivi (il mondo è fatto solo da uomini egoisti che uccidono senza pietà per i loro fini), mentre tra i cavalieri sono tantissimi quelli degni di ammirazione anche tra i nemici (pensato al Saint Seiya World Cup e notiamo che i cinque protagonisti non sono tra i favoriti e questo non mi sembra di averlo mai visto in un altro anime): uomini che lottano perché costretti ma che si rendono conto di quanto la guerra e la violenza sia da tenere alla larga.

Ed è sicuramente un bel messaggio, ma ce l'avevano anche il primo Gundam e Goldrake, nel caso del primo in maniera pure più realistica. Tra le serie di oggi ce l'ha Naruto, e lo stesso One Piece tutto sommato. Ma ad ogni modo il messaggio non c'entra con la complessità e qualità della trama, che nei CdZ ahimé è pessima al limite dell'inesistente.
Ioria79

Shiryu wrote:
ryogascorpio wrote:
P.S. era Tiramolla il nome se non erro...

Due cose identiche proprio  

Il punto è accettando il paragone solo con altre serie anni '80, si va a dimostrare che il problema non è l'opera ma lo spettatore, che da un certo punto in avanti rifiuta di andare avanti.

Bleach è ormai il più scadente dei tre manga shonen di successo di questi ultimi anni, eppure da solo è meglio di CdZ, Ken e DB messi insieme, perché nel frattempo la capacità di storytelling si è evoluta.

Quote:
Il punto cardine è, oltre a una questione di gusto, che Saint Seiya manda un messaggio di gran lunga positivo. In questo periodo sto leggendo il manga Berserk e lì non ci sono personaggi positivi (il mondo è fatto solo da uomini egoisti che uccidono senza pietà per i loro fini), mentre tra i cavalieri sono tantissimi quelli degni di ammirazione anche tra i nemici (pensato al Saint Seiya World Cup e notiamo che i cinque protagonisti non sono tra i favoriti e questo non mi sembra di averlo mai visto in un altro anime): uomini che lottano perché costretti ma che si rendono conto di quanto la guerra e la violenza sia da tenere alla larga.

Ed è sicuramente un bel messaggio, ma ce l'avevano anche il primo Gundam e Goldrake, nel caso del primo in maniera pure più realistica. Tra le serie di oggi ce l'ha Naruto, e lo stesso One Piece tutto sommato. Ma ad ogni modo il messaggio non c'entra con la complessità e qualità della trama, che nei CdZ ahimé è pessima al limite dell'inesistente.



Questione di opinioni... Se il messaggio non è importante e conta solo la complessità della trama, possiamo dire che anche la Divina Commedia ha una trama ripetitiva con Dante che va di zona in zona a incontrare le anime! Ma è proprio il messaggio che quegli incontri offrono a fare grande il poema (oltre ovviamente alla maestria poetica dell'autore).
Con le dovute distanze (abissali!), possiamo dire che, in una maniera simile, cioè con una trama ripetitiva, i personaggi che incontrano i cavalieri nelle varie case del Grande Tempio o presso le colonne dei mari o nelle zone di Asgard rendono grande la trama: i dialoghi e i confronti tra modi diversi di pensare mostrano che esistono varietà di opinioni dovute a modi differenti di pensare, a un passato diverso o a obiettivi divergenti. Tutto questo arricchisce lo spettatore e a me non sembra affatto poco...
Shiryu

Questione di fatti...

L'opinione è che uno piaccia più dell'altro, io stesso continuo a preferire i CdZ a One Piece. Ma oggettivamente OP è molto migliore.
Ioria79

Shiryu wrote:
Questione di fatti...

L'opinione è che uno piaccia più dell'altro, io stesso continuo a preferire i CdZ a One Piece. Ma oggettivamente OP è molto migliore.


Purtroppo i fatti vengono interpretati soggettivamente! Non vedo proprio questo "oggettivamente migliore" a cosa possa riferirsi se non a un'opinione personale.
Io non disprezzo OP, anzi mi piace molto la prima serie e le prime 200 puntate, poi mi sembra tutto uguale con migliaia di personaggi che vanno ad allungare la trama senza dare niente di nuovo.
The Darkness Apsu

Il problema, è che in one piece, ogni personaggio o quasi da un momento all'altro potrebbe rivelarsi straordinariamente importante per una determinata vicenda, quando non per tutta la trama principale (vedasi il caso recentissimo di Momonosuke... sul serio! Qualcuno se lo sarebbe maia spettato?)!
E quelli che arrivano a ciò, sono cmq quasi sempre personaggi capaci di lasciare cmq il segno nei lettori (prendiamo la madre adottiva di Nami)

Senza contare che la trama è costruita su solidissime basi! mentre in SS, be non esiste...
Shiryu

Ioria79 wrote:
Purtroppo i fatti vengono interpretati soggettivamente! Non vedo proprio questo "oggettivamente migliore" a cosa possa riferirsi se non a un'opinione personale.

Perché è un problema di ignoranza. Se ci sono due frasi

Se fossi ricco e avessi fame, andrei sempre al ristorante
O fame e magio pizza è torta

abbiamo tutti le basi grammaticali per capire quale sia giusta e quale sbagliata. Narrativamente, OP è la prima e i CdZ la seconda, però siccome la licenza elementare della narrativa è poco diffusa in giro, tocca sentire l'equivalente di un sacco di gente che dice che è la seconda frase a essere grammaticalmente giusta o che sono opinioni  

Non sono opinioni, sono fatti. Leggete le guide alla scrittura di Stephen King, i saggi, prendere i romanzi di successo e analizzatene la struttura, documentatevi, fate corsi di scrittura creativa o sceneggiatura. Poi può piacervi quello che volete, ma almeno sapete cosa è scritto bene e cosa no. Qui siamo a livello di non conoscere il concetto di sottotrama e mischiarlo con le caratterizzazioni, ma guai a chi ve lo fa notare
Ioria79

Shiryu wrote:
Ioria79 wrote:
Purtroppo i fatti vengono interpretati soggettivamente! Non vedo proprio questo "oggettivamente migliore" a cosa possa riferirsi se non a un'opinione personale.

Perché è un problema di ignoranza. Se ci sono due frasi

Se fossi ricco e avessi fame, andrei sempre al ristorante
O fame e magio pizza è torta

abbiamo tutti le basi grammaticali per capire quale sia giusta e quale sbagliata. Narrativamente, OP è la prima e i CdZ la seconda, però siccome la licenza elementare della narrativa è poco diffusa in giro, tocca sentire l'equivalente di un sacco di gente che dice che è la seconda frase a essere grammaticalmente giusta o che sono opinioni  

Non sono opinioni, sono fatti. Leggete le guide alla scrittura di Stephen King, i saggi, prendere i romanzi di successo e analizzatene la struttura, documentatevi, fate corsi di scrittura creativa o sceneggiatura. Poi può piacervi quello che volete, ma almeno sapete cosa è scritto bene e cosa no. Qui siamo a livello di non conoscere il concetto di sottotrama e mischiarlo con le caratterizzazioni, ma guai a chi ve lo fa notare



Per fortuna che ci sei tu a fare scuola...
Shiryu

Veramente...
Certo se vi documentaste da soli sarebbe meglio e si eviterebbero discussioni.
https://www.amazon.it/writing-Aut...amp;keywords=stephen+king+writing
Ioria79

Forse sei un po' troppo presuntuoso. Per lavoro conosco benissimo le cose a cui ti riferisci e tu parli come se ci fosse un'unica chiave per sviluppare una trama. Non è che Stephen King e i romanzi di successo di oggi siano la Bibbia della letteratura.
Non sto certamente dicendo che i CdZ abbia una gran trama (non è quello che ti ho detto quando parlavo del messaggio), ma dire che quella di OP faccia scuola mi sembra un'esagerazione.
Ho letto un'intervista dell'autore di OP che ha detto che non si sarebbe mai aspettato che sarebbe andata così per le lunghe, ma che il finale sarà quello che aveva pensato dall'inizio.
Non sarà forse che la trama si è evoluta grazie al successo avuto dalla serie?
A me sembra (ma non lo conosco bene come i CdZ) che sia: viaggiamo per mare, arriviamo all'isola nuova, storia strappalacrime che fa arrabbiare la ciurma, attacco al malvagio dell'isola e sua sconfitta.
Certamente c'è una trama ma mi sembra piuttosto scontata. Mi dà l'idea che, finché ci saranno grandi vendite, le avventure continueranno sempre con lo stesso canovaccio. Mi tengo ben stretto quel poco di trama dei CdZ!
Mi avessi citato Rocky Joe o Lady Oscar...
Shiryu

Ioria79 wrote:
(ma non lo conosco bene come i CdZ)

Hai detto tutto in questa frase: non la conosci bene. Stop, evita di andare oltre ed eviterai brutte figure  

E, ripeto, a me One Piece piace meno dei CdZ (anzi, piace proprio pochino in generale, è troppo decompresso per i miei gusti), ma non ho problemi ad ammettere che sia oggettivamente un manga scritto molto meglio, come pure Naruto. Piantiamola di elevare la serie classica a livelli qualitativi che non le sono mai appartenuti, se non nell'esclusivo comparto tecnico le poche volte che c'era Araki.

Che poi il messaggio di fondo, o le caratterizzazioni dei personaggi, o i disegni, o lo humor e il tono, ricadano più o meno nelle sfere di gradimento sono fattori diversi dalla qualità oggettiva della trama. Anche di una trama che non piace.
Ioria79

Shiryu wrote:
Ioria79 wrote:
(ma non lo conosco bene come i CdZ)

Hai detto tutto in questa frase: non la conosci bene. Stop, evita di andare oltre ed eviterai brutte figure  

E, ripeto, a me One Piece piace meno dei CdZ (anzi, piace proprio pochino in generale, è troppo decompresso per i miei gusti), ma non ho problemi ad ammettere che sia oggettivamente un manga scritto molto meglio, come pure Naruto. Piantiamola di elevare la serie classica a livelli qualitativi che non le sono mai appartenuti, se non nell'esclusivo comparto tecnico le poche volte che c'era Araki.

Che poi il messaggio di fondo, o le caratterizzazioni dei personaggi, o i disegni, o lo humor e il tono, ricadano più o meno nelle sfere di gradimento sono fattori diversi dalla qualità oggettiva della trama. Anche di una trama che non piace.



Io ho detto che non lo conosco bene come i CdZ! Il bello è che decidi tu se faccio o meno brutte figure, forse perché pensi di sapere tutto tu...

Sono d'accordo con te sul fatto che il successo dei CdZ si deve alla serie animata con il picco del doppiaggio storico che ha dato alla versione italiana un tocco artistico. Il manga non vale la decima parte dell'anime e questo dimostra che non è certo un capolavoro.

Non sono d'accordo sul tuo apprezzamento della serie Omega e dei suoi protagonisti e sulla tua (e sottolineo tua) teoria sulla trama.
Negli anni '70-'80 Alberto Moravia era considerato un grande innovatore nel romanzo e oggi è pressocché dimenticato. Quindi considerare i romanzi che oggi hanno successo come dei capolavori assoluti è oggettivamente un azzardo. Non conosco bene Stephen King ma, dal poco che ho letto, non mi sembra Dostoevskij...
Secondariamente chi dice che un'opera debba essere giudicata per la trama? Pensa (forse li hai letti o ne hai sentito parlare) ai romanzi psicologici di Proust della Ricerca del Tempo Perduto in cui in sette romanzi non c'è praticamente trama.
Stesso discorso, come già detto, per la Commedia dantesca in cui la trama è meno importante della poesia e degli episodi singoli come Paolo e Francesca, Ulisse, Ugolino... Così nei CdZ noi ricordiamo non la trama, ma Sirio contro Cancer, Phoenix contro Virgo, Crystal contro Aquarius...

P.S. Detto questo, mi piace moltissimo il tuo sito e mi è piaciuto molto il tuo libro sui CdZ e ti faccio i complimenti per entrambe le cose! Buona serata!
Shiryu

Quote:
Secondariamente chi dice che un romanzo debba essere giudicato per la trama?

Vero, lo si giudica dalla qualità della carta... c'è Scottex che scrive dei romanzi, guarda  

Non sai e non ti interessa sapere, quindi che ti devo dire... già il fatto che mi porti la Commedia dantesca come esempio di romanzo mi fa capire che perdo tempo. In fondo sono entrambi scritti su carta, che altro serve? Al prossimo post mi dirai che 10 Agosto è un grande giallo visto che non sappiamo chi uccide la rondine  

Purtroppo con la narrativa è così. Se si parla quasi di qualsiasi altro campo si accetta che esistono le competenze e le conoscenze, ma in narrativa son tutti esperti, sono solo opinioni e gusti...

Quote:
P.S. Detto questo, mi piace moltissimo il tuo sito e mi è piaciuto molto il tuo libro sui CdZ

Vendilo e comprane uno su One Piece, o il libro di King, o l'iscrizione a un corso di scrittura creativa, che fai un investimento migliore  
Jotaro Kujo

Ioria79 wrote:
In questo periodo sto leggendo il manga Berserk e lì non ci sono personaggi positivi (il mondo è fatto solo da uomini egoisti che uccidono senza pietà per i loro fini)


Beh in realtà di pg buoni ce ne sono anche in Berserk: Rickert,Serpico,Caska, Farnese, gli elfi Pak ed Ibarella, la streghetta Shilke,la strega Flora, Azan cavaliere di Farnese, il cazzutissimo nonchè mio pg preferito Cavaliere del Teschio ( che d'accordo non sarà uno stinco di santo ma massacra apostoli in preda ad una sete di vendetta che trovo giustificata e sacrosanta) ecc ecc...certo l'atmosfera di Berserk ed il suo mondo in generale è tremendamente più cupo violento e dark di Saint Seiya ( figuriamnocin di One Piece) ma ci sono cmq molti pg che danno buoni insegnamenti o altri che si pentono e cercano di riparar ealgi errori fatit in passato...E poi...se c'è una cosa che mi esalta in Berserk sono proprio quei pg sull'orlo sottile tra bene e male come appunto il Cavaliere del Teschio o anche villain ribelli come l'imperatore dei Kusha Ganishuka ( ho adorato quando sottoforma di nuvola sputafulmini ha massacrato gli apostoli della nuova mostruosa squadra dei Falchi)...Insomma Berserk per me è un manga eccezzionale anche se Miura soffre della Kurumadite ( leggi fancazzismo ) Non a caso lui, Hagiwara ( autore di Bastard) e Kurumada sono compagni di bisboccia all'ultima goccia di sakè

Quanto al confronto Saint Seiya -One Piece ovviamente anche io preferisco Saint Seiya e di gran lunga ma One Piece ha diversi momenti nel corso della sua lunghissima storia molto esaltanti ( come Marineford,Punk Hazard, Dressrosa ) e lo trovo un ottimo manga.
Ioria79

Shiryu wrote:
Quote:
Secondariamente chi dice che un romanzo debba essere giudicato per la trama?

Vero, lo si giudica dalla qualità della carta... c'è Scottex che scrive dei romanzi, guarda  

Non sai e non ti interessa sapere, quindi che ti devo dire... già il fatto che mi porti la Commedia dantesca come esempio di romanzo mi fa capire che perdo tempo. In fondo sono entrambi scritti su carta, che altro serve? Al prossimo post mi dirai che 10 Agosto è un grande giallo visto che non sappiamo chi uccide la rondine  

Purtroppo con la narrativa è così. Se si parla quasi di qualsiasi altro campo si accetta che esistono le competenze e le conoscenze, ma in narrativa son tutti esperti, sono solo opinioni e gusti...

Quote:
P.S. Detto questo, mi piace moltissimo il tuo sito e mi è piaciuto molto il tuo libro sui CdZ

Vendilo e comprane uno su One Piece, o il libro di King, o l'iscrizione a un corso di scrittura creativa, che fai un investimento migliore  



So e mi interessa imparare, ma non accetto lezioni da chi pensa di sapere tutto e gira le cose dalla sua parte. Forse fai politica?
Il bello è che prendi sempre quello che ti conviene: prima quando ho detto che "non conosco OP COME i CdZ" hai scritto "non conosco OP", ora ho prima scritto "un'OPERA non si giudica per la trama" mi dici che ho detto che Dante ha scritto un romanzo. E poi visto che parlo che la cosa più importante è la poesia e visto che l'ho letta due volte... Forse tu ti sei perso nella lettura di romanzi contemporanei... D'altronde, visto che hai fatto qualche corsetto o letto un libro della Bibbia Stephen King pensi di essere la verità. Dici tutto per portare la ragione dalla tua parte. Purtroppo, visto che ti piace Omega, capisco che non abbiamo gli stessi punti di vista.
Con tutto il rispetto per il tuo libro, non penso valga quanto un corso di scrittura creativa. Ma se quello che hai seguito tu è costato 15 euro, allora mi spiego tante cose...
Ioria79

Jotaro Kujo wrote:
Ioria79 wrote:
In questo periodo sto leggendo il manga Berserk e lì non ci sono personaggi positivi (il mondo è fatto solo da uomini egoisti che uccidono senza pietà per i loro fini)


Beh in realtà di pg buoni ce ne sono anche in Berserk: Rickert,Serpico,Caska, Farnese, gli elfi Pak ed Ibarella, la streghetta Shilke,la strega Flora, Azan cavaliere di Farnese, il cazzutissimo nonchè mio pg preferito Cavaliere del Teschio ( che d'accordo non sarà uno stinco di santo ma massacra apostoli in preda ad una sete di vendetta che trovo giustificata e sacrosanta) ecc ecc...certo l'atmosfera di Berserk ed il suo mondo in generale è tremendamente più cupo violento e dark di Saint Seiya ( figuriamnocin di One Piece) ma ci sono cmq molti pg che danno buoni insegnamenti o altri che si pentono e cercano di riparar ealgi errori fatit in passato...E poi...se c'è una cosa che mi esalta in Berserk sono proprio quei pg sull'orlo sottile tra bene e male come appunto il Cavaliere del Teschio o anche villain ribelli come l'imperatore dei Kusha Ganishuka ( ho adorato quando sottoforma di nuvola sputafulmini ha massacrato gli apostoli della nuova mostruosa squadra dei Falchi)...Insomma Berserk per me è un manga eccezzionale anche se Miura soffre della Kurumadite ( leggi fancazzismo ) Non a caso lui, Hagiwara ( autore di Bastard) e Kurumada sono compagni di bisboccia all'ultima goccia di sakè

Quanto al confronto Saint Seiya -One Piece ovviamente anche io preferisco Saint Seiya e di gran lunga ma One Piece ha diversi momenti nel corso della sua lunghissima storia molto esaltanti ( come Marineford,Punk Hazard, Dressrosa ) e lo trovo un ottimo manga.



Mi piace il tuo post perché mi dà il tuo punto di vista senza mostrare che sia la verità. In realtà sono ancora al volume 6 e quindi non so bene come evolverà la storia e non posso dare un giudizio a tutto tondo. In ogni caso i personaggi che citi sono solo delle comparse e vengono sopraffatti dai personaggi cattivi, egoisti e violenti. Ma forse mi sbaglio...
Shiryu

Ioria79 wrote:
So e mi interessa imparare, ma non accetto lezioni da chi pensa di sapere tutto e gira le cose dalla sua parte. Forse fai politica?
Il bello è che prendi sempre quello che ti conviene: prima quando ho detto che "non conosco OP COME i CdZ" hai scritto "non conosco OP", ora ho prima scritto "un'OPERA non si giudica per la trama" mi dici che ho detto che Dante ha scritto un romanzo. E poi visto che parlo che la cosa più importante è la poesia e visto che l'ho letta due volte... Forse tu ti sei perso nella lettura di romanzi contemporanei... D'altronde, visto che hai fatto qualche corsetto o letto un libro della Bibbia Stephen King pensi di essere la verità. Dici tutto per portare la ragione dalla tua parte. Purtroppo, visto che ti piace Omega, capisco che non abbiamo gli stessi punti di vista.
Con tutto il rispetto per il tuo libro, non penso valga quanto un corso di scrittura creativa. Ma se quello che hai seguito tu è costato 15 euro, allora mi spiego tante cose...

Ooh, finalmente una risposta a tono senza i finti salamelecchi e le slinguazzate, e hai addirittura modificato i tuoi post originali per rinnegare gli scivoloni che ho quotato. Little trolls are growing

Continua a editare che sei sulla buona strada per capire qualcosa di sceneggiatura  

PS: però il corso di scrittura creativa fallo, che editare non basta e, checché tu la ritenga una cosa inutile, la trama serve  
Shiryu

Toh, mi sento generoso, e ci infilo un bel papirone senza nemmeno chiedere i 15 €.  

Come per tutte le cose di questo mondo, anche per la narrativa esistono (almeno) due piani di fruizione. Il primo, è quello soggettivo del gradimento, ovvero il gusto. Il gusto è sacrosanto, a meno di non sparare vaccate veramente astrali nessuno vi può dir niente. Ale detesta Virgo, Antares Sirio, Flare preferisce Cristal con la tuta bianca... son gusti del piffero () ma son gusti. Non trovate pagine e pagine di discussione, è così e basta. Non servono particolari nozioni o conoscenze, sono reazioni di pancia, figlie di mille cose diverse per lo più personali.

Finché si è nel piano dei gusti, siam tutti felici.

Poi c'è il secondo piano, che è quello della resa, e qui iniziano i guai perché è un piano oggettivo. L'oggettivo esiste in tutti i campi, ed è diverso dal gusto. Io non so disegnare, potrò anche trovare qualche orbo cui piacciono i miei disegni, ma saranno e rimarranno oggettivamente brutti perché non so applicare la proporzione, o riprodurre le anatomie, o raccontare.

Pensate al lavoro che fate. E a tutte le volte in cui viene qualche cliente che non sa una cippa e vi dice che avete sbagliato tutto. Il paziente che si fa la diagnosi da solo, il cliente che vuole insegnare il mestiere all'avvocato... a meno che non stiate rubando lo stipendio, tendenzialmente voi avrete ragione e lui torto. Da cosa stabilite che voi avete ragione e lui ha torto? Di solito, da qualche conoscenza tecnica che voi avete (e avete studiato per avere) e lui no.

Ora, tutto questo esiste anche per la narrativa. Da lettore, scrivere può sembrare facile, ma dietro una cosa fatta bene c'è una mole immensa di lavoro, di cui la parte creativa è solo la cima dell'iceberg. Un detto che si ripete spesso è "la prima stesura è la parte divertente, poi inizia il lavoro", perché esistono tante, ma proprio tante regole, crismi, stilemi che vanno rispettati, per ciascun tipo di scrittura. Poesia, romanzo, sceneggiatura, biografia ecc ecc.

Limitandosi alla sceneggiatura e alla narrazione romanzata (e ricordando a Ioria che la Divina Commedia è un poema e non un romanzo) ci sono trama principale, caratterizzazioni, trame secondarie, archi narrativi, archi personali, descrizione, linguaggio e tanti altri elementi. Più e meglio vengono resi, oggettivamente migliore sarà l'opera finale. Ma attenzione, perché migliore e bello sono due cose diverse. Migliore è oggettivo, bello è soggettivo. Ci può essere un personaggio con una caratterizzazione da dio che sta sulle scatole, e uno che quasi non ne ha e piace. Ritornando ai CdZ, nessuno può dire che Pegasus sia caratterizzato male (per i criteri della serie classica, per lo meno), ma chiunque è libero di dire che ha una caratterizzazione che non rientra nel suo gusto personale.

Quel che purtroppo capita è che in narrativa si tende a mischiare soggettivo e oggettivo, nascondendosi dietro l'illusione che sia un campo miracoloso in cui non c'è niente di certo e conta solo il gusto personale. Né più né meno dei pazienti o clienti di sopra, solo che lì di solito gli puoi dimostrare subito che son capre, qui puoi solo far discorsi che per lo più non capiscono.

Ricordiamo ancora una volta: una serie fatta peggio può piacere, non c'è niente di male, come una serie fatta meglio può non piacere. Il problema sussiste solo quando si smette di dire perché la prima piaccia più della seconda, e si inizia a cercare di dire perché la prima sia meglio della seconda.

Riprendiamo a esempio la serie classica dei CdZ e One Piece. Come ho già scritto sopra, a me OP piace molto meno dei CdZ, ma non ho problemi ad ammettere che è fatta meglio. Perché?

trama

La trama dei Cavalieri è un qualcosa di molto amorfo. Si riduce a un incipit: ragazzi in armatura proteggono la Dea Atena da vari nemici. Punto. Non c'è un vero goal finale, una mega-arco con un obiettivo da raggiungere, una Troia da conquistare (doppiosenso involontario ma ci sta ) o un'Itaca da raggiungere. Nei primi venti e passa episodi non viene nemmeno indicato dove la serie voglia andare a parare, vive alla giornata, aggiungendo nemici su nemici. "Quando finirà StS?" è una domanda per cui non c'è risposta, potenzialmente Kurumada potrebbe continuare ad aggiungere divinità all'infinito.

OP segna il suo obiettivo nel primo episodio: far trovare a Luffy il One Piece e farlo diventare re dei pirati. Quando si concluderà la serie? Quando questa premessa sarà raggiunta. Oda può dilatare l'opera finché vuole, ma il paletto conclusivo è piazzato.

Indicare il goal finale è una delle regole narrative (di questo tipo di narrativa, Ioria, non dei poemi...) cui accennavo sopra. Non deve essere per forza così esplicito, può essere la sconfitta di un Voldemort o il mistero di chi salirà al Trono di Spade, o far diventare Naruto Hokage, ma in una serie fatta bene è cruciale ci sia.

sottotrama/e

Sistemata la maxitrama, e abbiamo visto quanto vaga sia quella dei Cavalieri, si passa alle sottotrame. Attenzione, sottotrama non è caratterizzazione, ne é una fase della trama principale. E' una cosa parallela, che corre di pari passo con la trama, magari a tratti si interseca, ma mantiene un inizio, svolgimento e fine diverso e proprio. Spesso sono le sottotrame a rendere fighe le serie, perché da loro nascono gli intrecci e i misteri che fanno appassionare i fan. Un autore bravo ne crea tante, e lascia mano mano indizi che le portano avanti.

La serie classica, già amorfa di trama, è pure povera di sottotrame. L'unica vera è la ricerca di Patricia, che però viene dimenticata quasi subito e abbandonata fin quasi alla fine. One Piece ha sottotrame che escono pure dalle orecchie - l'iniziale D., Pluto, i Poneglyph, l'origine e ascesa dei draghi celesti, il mistero del governo mondiale, i due frutti di Barbanera.

Aveva ragione Ioria a dire che CdZ e OP ripetono una stessa struttura a manetta, però mentre nella nostra serie classica le saghe sono per lo più fini a loro stesse, in OP portano avanti a turno tutti questi misteri e queste sottotrame. A ritmo di lumaca, ma lo fanno, il che indica una mole di planning di tutt'altra categoria rispetto a quella di Kurumada, dove spesso le cose compaiono in corsa.

archi personali

Sono simili alle sottotrame, o lo sono proprio, ma riguardano singoli personaggi. Anche qui, non è un discorso di caratterizzazione o flashback, ma di portare Tizio da A a D, passando per B e C.

Nella serie classica, sorpresa sorpresa, non ce ne sono. Qualcosa di vago e abbozzato esiste con la crescita di Andromeda e Cristal, salvo poi tornare a singhiozzo sui suoi passi, ma non ci sono mai obiettivi personali, come per esempio era Sonia per Soma o Tokisada per Haruto.

In OP, dal dualismo Zoro/Mihawk in giù, ce ne sono diverse.

caratterizzazioni

In breve, che si sta facendo una certa. E' la resa del personaggio, la sua personalità, intesa sia come approfondimento che come sfaccettature. Diciamo la loro capacità di lasciare il segno. E' uno dei campi più forti della serie classica, che come approfondimento non ha nulla da invidiare a nessuno. Dove un po' pecca e nelle sfaccettature, con personaggi sostanzialmente semplici, caratterizzati da uno/due tratti enfatizzati all'estremo (IL freddo, L'impetuoso, IL saggio, IL sensibile, IL solitario, ecc).

A onor del vero, con i protagonisti qui OP è abbastanza simile (a differenza di Naruto, dove ognuno ha mille sfaccettature). La bravura di Oda è il saper creare un legame anche con il più secondario dei personaggi per cui persino una Going Merry che brucia alla fine emoziona. Kurumada punta più sullo stoicismo e la figaggine, Oda sulle emozioni, ma sono modi diversi per raggiungere lo stesso risultato, anche se Kuru andando avanti lo fa sempre meno.

combattimenti
Ovviamente non un caposaldo della narrazione, ma solo degli shonen. Si può discutere all'infinito su quali siano più belli, ma bello è soggettivo, e alla fine entrambe le serie li sfruttano molto bene, seppur con registri quasi diametralmente opposti. Chi preferisce (soggettivo) quello epico/drammatico preferirà gli scontri dei Cavalieri, chi quello comico gli scontri di OP.

messaggio, caro a Ioria
Ovvero quello che l'opera cerca di comunicare, la morale della favola, anche se per molti autori la narrazione deve essere solo intrattenimento e il messaggio è inutile. Non se ne parla mai in alcun libro o corso, al più a volte emerge da qualche intervista. E' a gusto soggettivo, l'unica abilità oggettiva è saperla dosare senza spingere o ripeterla troppo. Il DS l'enfatizza nella serie classica nostrana, nell'originale è più vago, come in OP.

Quindi, traendo le somme
Perché OP è una serie migliore dei CdZ?
Perché ha una trama più definita, basi più solide e numerose sottotrame che si intrecciano tra loro, oltre a personaggi che lasciano il segno e fanno presa sul pubblico.
Ma io preferisco i CdZ!
No problem, io pure, son gusti. Le due cose non sono reciprocamente avverse.
Quindi i CdZ sono fatti male?
No, o non saremmo qui a parlarne. Sono solo una serie più semplice e lineare rispetto ai canoni di oggi. Anche i manga si evolvono, i CdZ erano un passo avanti rispetto a Goldrake e un balzo rispetto alle serie anni '70 e '60. One Piece è un balzo avanti rispetto ai CdZ. Nel 2040 avremo qualcosa che è un balzo avanti rispetto a OP.
E se dico che i CdZ sono migliori di OP?
Non ci hai capito niente e io ho perso tempo ^^'
Ioria79

Mi dispiace molto il fatto che tu ami solo il tono polemico, cosa che invece non mi appartiene e quindi evito di cadere nelle tue provocazioni.

Interessante è il tuo resoconto, anche se non lo condivido pienamente. Per il mio modo di vedere hai reso troppo semplicistica la trama dei CdZ. Sono d'accordo con te quando dici che Kurumada non sapeva proprio dove andare a parare all'inizio ma si è creata una trama un po' più complessa nonostante è evidentemente posticcia.

Per OP le cose non sono poi così differenti, in quanto non basta solo dire quale sia l'obiettivo da raggiungere per poter dire che una cosa è migliore rispetto ad un'altra. Ovvero non è sufficiente dire che Rufy (o come si chiama in originale) voglia diventare re dei pirati e trovare il tesoro per rendere questo manga migliore (e uso le tue parole) di un altro.
Faccio un esempio banale: se io voglio costruire un crocefisso il mio fine è di creare un'opera che ricordi il martirio di Cristo, ma non tutti i crocefissi sono uguali perché la loro fattura è diversa. O se voglio fare un film sull'olocausto voglio raccontare i drammi degli ebrei nei campi di sterminio, ma alcuni film sono migliori di altri perché fatti meglio.
Ebbene l'arte (perché anche il manga è una forma d'arte) si distingue non solo per il fine ma anche per la forma.
A te che mi parli di narrativa romanzata e mi citi la Troia da conquistare o l'Itaca da raggiungere (che sono poemi come la Divina Commedia) ricordo che nell'Iliade non c'è nessuna città conquistata ma che l'opera tratta la tematica dell'ira di Achille e il fine della conquista non viene attuato alla fine del poema. E questo non rende certamente l'Iliade meno grande in quanto la tecnica poetica di Omero (o chi per lui) ha creato comunque un capolavoro.

Come ho già detto e lo ripeto, anche io preferisco i CdZ a OP non perché li ritenga migliori da ogni punto di vista, ma perché OP usa all'infinito un cliché che funziona per diventare una macchina da soldi e alla lunga diventa molto ma molto più noioso di tanti altri anime o manga. Tutto questo rende l'opera meno apprezzabile anche se capisco che possa essere considerata tecnicamente valida.
Per te il manga OP è migliore perché ha trama e sottotrama, caratterizzazioni e quant'altro. Per me non può bastare seguire delle regole narratologiche per essere qualcosa di apprezzabile.
Come già citato sto leggendo Berserk e, dal punto di vista tecnico (bei disegni, trama coinvolgente), ha una trama ma non posso apprezzarne il messaggio di fondo in cui il mondo è violenza e i valori non esistono.

Tu, avendo fatto un corso di scrittura creativa, ti basi troppo sulle regole che hai studiato e giudichi le opere solo tecnicamente definendole buone o cattive in base al rispetto di quelle norme che, per fortuna, nella fantasia degli autori non esistono.
Se fosse come dici tu come mai avremmo su un film o su un'opera letteraria diversi approcci da parte dei critici (parlo di esperti e studiosi, non giornalisti alla Mollica) e le critiche sugli autori sarebbero così diverse?

Detto questo com'è naturale tu hai il tuo modo di vedere e io ho il mio e, come è evidente, nessuno convincerà l'altro. Bada bene, non è una questione di ignoranza come vuoi far sembrare. Io non credo che tu lo sia, anzi, sui CdZ ne sai molto iù di me e anche su altri temi hai una buona padronanza. Purtroppo per te, il mio lavoro e i miei studi si basano sulle opere letterarie e, quindi, non lo sono neanche io. Tu vuoi far pensare che io sia uno che non capisce niente sull'argomento (e quindi fai battutine e punti sugli errori di battitura) solo perché vuoi che la tua tesi venga accettata rispetto alla mia, ma mi sembra un modo molto infantile di approcciarsi con gli altri punti di vista.


Ti mando questo link divertente per mostrarti come anche la trama di OP faccia acqua  

http://www.mangaforever.net/289449/4-ragioni-per-odiare-one-piece


P.S. Visto che non mi consenti di editare se trovassi errori di battitura abbi pazienza.
ryogascorpio

Ioria79 wrote:
Forse sei un po' troppo presuntuoso. Per lavoro conosco benissimo le cose a cui ti riferisci e tu parli come se ci fosse un'unica chiave per sviluppare una trama. Non è che Stephen King e i romanzi di successo di oggi siano la Bibbia della letteratura.
Non sto certamente dicendo che i CdZ abbia una gran trama (non è quello che ti ho detto quando parlavo del messaggio), ma dire che quella di OP faccia scuola mi sembra un'esagerazione.
Ho letto un'intervista dell'autore di OP che ha detto che non si sarebbe mai aspettato che sarebbe andata così per le lunghe, ma che il finale sarà quello che aveva pensato dall'inizio.
Non sarà forse che la trama si è evoluta grazie al successo avuto dalla serie?
A me sembra (ma non lo conosco bene come i CdZ) che sia: viaggiamo per mare, arriviamo all'isola nuova, storia strappalacrime che fa arrabbiare la ciurma, attacco al malvagio dell'isola e sua sconfitta.
Certamente c'è una trama ma mi sembra piuttosto scontata. Mi dà l'idea che, finché ci saranno grandi vendite, le avventure continueranno sempre con lo stesso canovaccio. Mi tengo ben stretto quel poco di trama dei CdZ!
Mi avessi citato Rocky Joe o Lady Oscar...


esatto,
tra tutti gli esempi quelli di One PIece è il più errato a mio modo di vedere.

Naruto ha una trama  ben strutturata e per certi versi non scontata (a parte l'epilogo). One PIece riesce a essere così prevedibile che potevo non leggere 30 volumi e riprendere il filo senza perdermi NULLA!

Con questo non dico che faccia schifo,
ma considerarlo meglio di saint seiya è proprio soggettivo.

Che poi piaccia alla massa senza dubbi... allora Death note dovrebbe essere cacca ragionando così, visto che è più di nicchia

e invece...
ryogascorpio

p.s. scusami shyriu, mi togli una curiosità? IO ero convinto che tu scherzassi...pensavo che volessi trollare per "vendicarti" degli apprezzamenti su MUr o contro Aria... e invece perché questa crociata pro One Piece se sei il primo ad apprezzare di più i cdz?
Cioè...già siamo in minoranza...ti pare il caso di spezzare una (una? 10 o 20 direi) a favore di un altro manga, per dimostrare cosa? Che un fan quando ama, ama alla follia e non è obiettivo?

Cioè. Oggettivamente potrei sostenere ad esempio che Naruto abbia personaggi più profondi dei cdz.
Ma io continuerò a preferire i cdz.

E in un forum sui cdz me ne fregherei di dimostrare che Naruto è migliore.

Avessi parlato solo di Naruto ti avrei pure capito

Ma One Piece...
Ioria79

Shiryu wrote:

Quindi i CdZ sono fatti male?
No, o non saremmo qui a parlarne. Sono solo una serie più semplice e lineare rispetto ai canoni di oggi. Anche i manga si evolvono, i CdZ erano un passo avanti rispetto a Goldrake e un balzo rispetto alle serie anni '70 e '60. One Piece è un balzo avanti rispetto ai CdZ. Nel 2040 avremo qualcosa che è un balzo avanti rispetto a OP.
'


Scrivo un altro post così non edito. Questo è ciò in cui meno ci troviamo d'accordo. Hai ragione nel dire che i canoni in cui si muove SS sono diversi da quelli di OP, ma non certo migliori. Nel 2040 andremo avanti ma non è detto che questo avanti sia meglio di quello che c'è dietro.
I canoni della letteratura greca o, per restare più vicini a noi, quelli dei romanzieri dell' '800 sono diversi da quelli del mondo di oggi ma quelle opere sono un universo avanti rispetto  a quelle attuali sotto tutti i punti di vista.
ryogascorpio

Quote:
trama

La trama dei Cavalieri è un qualcosa di molto amorfo. Si riduce a un incipit: ragazzi in armatura proteggono la Dea Atena da vari nemici. Punto. Non c'è un vero goal finale, una mega-arco con un obiettivo da raggiungere, una Troia da conquistare (doppiosenso involontario ma ci sta  ) o un'Itaca da raggiungere. Nei primi venti e passa episodi non viene nemmeno indicato dove la serie voglia andare a parare, vive alla giornata, aggiungendo nemici su nemici. "Quando finirà StS?" è una domanda per cui non c'è risposta, potenzialmente Kurumada potrebbe continuare ad aggiungere divinità all'infinito.

OP segna il suo obiettivo nel primo episodio: far trovare a Luffy il One Piece e farlo diventare re dei pirati. Quando si concluderà la serie? Quando questa premessa sarà raggiunta. Oda può dilatare l'opera finché vuole, ma il paletto conclusivo è piazzato.

Indicare il goal finale è una delle regole narrative (di questo tipo di narrativa, Ioria, non dei poemi...) cui accennavo sopra. Non deve essere per forza così esplicito, può essere la sconfitta di un Voldemort o il mistero di chi salirà al Trono di Spade, o far diventare Naruto Hokage, ma in una serie fatta bene è cruciale ci sia.


Infine mi soffermo su questo passaggio.

IO non sono d'accordo.

Anzi trovo che infilarsi nel preconcetto che un manga (o un film) debba farti capire dall'inizio dove va a parare sia sbagliatissimo.

One PIece certo di dice sin da subito come dovrebbe finire? E quindi?
Ci sono capolavori della storia del cinema che hanno questo stile (Il buono il brutto e il cattivo è il primo che mi viene in mente, anche perché anche lì si cerca un tesoro...toh, che originalità )

ma altri hanno una base molto diversa.

Sorprendono, cambiano completamente registro, stravolgono.

Eppure nessuno si sognerebbe di dire che la loro trama è brutta perché non potevi dall'inizio capire o sapere come si sarebbe conclusa e soprattutto quando.
Oltretutto, di nuovo, One PIece è l'esempio più sbagliato anche qui. Perché è palese come si stia allungando il brodo per giungere al numero di capitoli prefissato.

Ad ogni modo che una trama sia bella quando ha i canoni che hai detto, quello sì è soggettivo  
unicorno

Piu si va avanti e più negli anime troveremo discorsi più profondi e caratterizzazioni migliori dei personaggi...è naturale, ma ciò non giustifica il fatto che i cdz siano per forza inferiori ad anime come Naruto e Ciurma all'arrembaggio (come potete vedere già con il titolo italiano questo anime viene praticamente mortificato) potevano chiamarlo pirati del mare o roba simile...è come modificare Saint Seiya in Amici all'assalto....insomma a rovinare questi anime stupendi siamo proprio noi con la nostra volgare italianità.

Tornando al discorso fatto da voi direi che è "davvero" personale il discorso di farsi piacere un determinato anime.

I CDZ sono meno profondi, avvolte scontati, ma nell'insieme defecano in testa a Naruto, Sanpai pirata, Ken Shiro e Palla di drago...
I quattro anime sopra citati comunque hanno delle particolarità decisamente migliori rispetto ai CDZ.

Dragonball è simpatico, meno drammatico ma più scontato rispetto ai CDZ, ma siccome tra di loro si sposano hanno un tocco di originalità che lo rende particolare...una famiglia al completo con amanti ed amici contro i peggiori mostri che vengono da lontano per distruggere la terra...

Ken Shiro è drammatico, mai un sorriso, sempre cupo, triste e pensieroso...il titolo della canzone seconda serie è azzeccatissimo, anime violentissimo e paradossalmente realistica la storia...nessun mostro spaziale, il male è nella terra, non Mad Max ma ci sono queste scuole di arti marziali trafighe...un ineguimento lungo e faticoso fino allo scontro finale che si sapeva sarebbe successo... l'eccessiva serietà in un mondo tornato primitivo rende questo anime stupendo.

Naruto è un concept nuovo, personaggi profondi, discorsi importanti, ripensamenti, mercenari spietati...se Naruto l'avessero fatto 20 anni fa sarebbe stato molto simile a Ken shiro e ai CDZ...è scontato, il disegno peggiora ma le caratterizzazioni a cui i nuovi scultori di manca e anime sono nuovi...ecco che Naruto somiglia vagamente ad Omega...se lo becchi in televisione devi aspettare quasi un minuto per capire di quale anime stiamo parlando, i discorsetti profondi ci sono...ed i colpi di scena???? Quelli secondo me se la comandano e tendono a spiazzare il telespettatore...va bene per un paio di mesi...poi alla fine lo sai gi che dietro quell'albero spunta quel tipo che avevi visto 20 puntate fa...quindi diventa prevedibile anche questo...hanno ciuffi sproporzionati e capelli stracolorati...ma quando parlano sembrano politici...

One piece fra tutti forse è il migliore, un mix di comicità e drammaticità....elevati all'ennesima potenza, carinissimo il fatto che ci siano tutte queste ciurme che vanno alla ricerca di un tesoro...e che tra di loro si ostacolano per le taglie (altra figata pazzesca) quanto vale la testa di IORIA (10.000 dollari) quindi quella di Jabu (100 dollari) insomma una sorta di Usopp o come si chiama quello col nasone e fionda... si intravedono i vari poteri e si sa già in genere chi è il più forte anche prima che il combattimento abbia inizio, di buono c'è che i rapporti di orza vengono rispettati, non c'è Atena che ti aiuta o settimi sensi che ti inondano di forza infinita...sono loro con la loro forza??? d'animo, il loro studio e consigli su gli avversari e le loro continue taglie....
One piece è bello, a cavallo tra vecchio e moderno non lo batte nessuno.
Ciò non vuol dire che lo preferisco ai CDZ.

i CDZ sono puro sentimento per chi non l'abbia capito, l'amicizia prima di ogni altra cosa, poi il resto, è ripetitivo vero ma piace il contesto in cui avviene. I cavalieri d'oro poi sono una figata pazzesca, ognuno con il suo segno zodiacale, questo attira molto...da bambino aspettavo che arrivassero questi fantomatici cavalieri d'oro, la scalata batte tutto non c'è niente da fare ed è anche bene caratterizzata...amo i cavalieri perchè è un concept vecchio stile ma proiettato verso il moderno... la semplicità dei cinque protagonisti lo rendono piacevole guardarlo senza doversi impegnare troppo con la mente, tutto si capisce in modo lineare, una trama degna di nota dove tutto è una sorpresa, sarà scontato che Arles morirà, ma i duelli alle dodici case non sono per nulla scontate, nei CDZ c'è di tutto, piace proprio per questo, un misto di semplicità, epicità e per chi ama l'unione fa la forza una super chicca invincibile.

Nel complesso preferisco I cavalieri, ma non sputerei mai sugli altri quattro, su ognuno di loro trovi qualcosa di buono che può piacere e non piacere, questo dipende da noi stessi e da ciò che vorremo...magari un CDZ in stile ONEPIECE con i disegni di KENSHIRO che si sposano e hanno figli come DRAGONBALL ma che sorprendono sempre ad ogni puntata come NARUTO???...Chiediamo la luna!
ryogascorpio

io continuo a pensare che il boss stia adottando la psicologia inversa per far emergere l'amore per i cdz  
Jotaro Kujo

Ioria79 wrote:
Jotaro Kujo wrote:
Ioria79 wrote:
In questo periodo sto leggendo il manga Berserk e lì non ci sono personaggi positivi (il mondo è fatto solo da uomini egoisti che uccidono senza pietà per i loro fini)


Beh in realtà di pg buoni ce ne sono anche in Berserk: Rickert,Serpico,Caska, Farnese, gli elfi Pak ed Ibarella, la streghetta Shilke,la strega Flora, Azan cavaliere di Farnese, il cazzutissimo nonchè mio pg preferito Cavaliere del Teschio ( che d'accordo non sarà uno stinco di santo ma massacra apostoli in preda ad una sete di vendetta che trovo giustificata e sacrosanta) ecc ecc...certo l'atmosfera di Berserk ed il suo mondo in generale è tremendamente più cupo violento e dark di Saint Seiya ( figuriamnocin di One Piece) ma ci sono cmq molti pg che danno buoni insegnamenti o altri che si pentono e cercano di riparar ealgi errori fatit in passato...E poi...se c'è una cosa che mi esalta in Berserk sono proprio quei pg sull'orlo sottile tra bene e male come appunto il Cavaliere del Teschio o anche villain ribelli come l'imperatore dei Kusha Ganishuka ( ho adorato quando sottoforma di nuvola sputafulmini ha massacrato gli apostoli della nuova mostruosa squadra dei Falchi)...Insomma Berserk per me è un manga eccezzionale anche se Miura soffre della Kurumadite ( leggi fancazzismo ) Non a caso lui, Hagiwara ( autore di Bastard) e Kurumada sono compagni di bisboccia all'ultima goccia di sakè

Quanto al confronto Saint Seiya -One Piece ovviamente anche io preferisco Saint Seiya e di gran lunga ma One Piece ha diversi momenti nel corso della sua lunghissima storia molto esaltanti ( come Marineford,Punk Hazard, Dressrosa ) e lo trovo un ottimo manga.



Mi piace il tuo post perché mi dà il tuo punto di vista senza mostrare che sia la verità. In realtà sono ancora al volume 6 e quindi non so bene come evolverà la storia e non posso dare un giudizio a tutto tondo. In ogni caso i personaggi che citi sono solo delle comparse e vengono sopraffatti dai personaggi cattivi, egoisti e violenti. Ma forse mi sbaglio...


Allora scusami se ti ho spoilerato buona parte dei circa 35 volumi ( 70 se fai le sottilette prima edizione) usciti finora in Italia...^^credevo fossi in pari con la pubblicazione ita...sei allora praticamente all'inizio...e dei pog citati da me alcuni sono veri coprotagonisti non semplici comparse e altri comprimari più o meno importanti e ricorrenti...ma avrai modo di leggere e vedere Ora come ora dovresti essere alla presa di Dordrey capitoli bellissimi in cui adoravo il Generale Bascon del Sacro Ordine dei Rinoceronti Viola! Ma a breve dovresti fare la conoscenza di un pg particolarmente tosto e violento..un cane sciolto in pratica...ma avanzando nella lettura vedrai capitoli apocalittici nel vero senso della parola e letteralmente meravigliosi in grado di far impallidire anche Saint Seiya( Berserk a mio avviso è infatti un manga nettamente migliore per quanto violentissimo...parlo solo di manga perchè Saint Seiya grazie all'anime ha avuto un boost di miglioramento che lo ha posto giustamente sull'Olimpo dei migliori cosa che invece è inversamente proporzionale per quanto riguarda lo striminzito anime di Berserk che è molto inferiore al manga con gravissime mancanze oltrechè monco perchè arriva a coprire solo la storia fino all'Eclisse e sopratutto mancano pg importatinnismi cone l'elfo Pak che sdrammatiza sempre le situazioni più drammatiche con al sua dolcezza e simpatia e sopratutto il MITO The Skull Knight o Zio Teschio affettusamente parlando...)...vedrai ti conquisterà specie se appartieni ai lettori vecchia generazione come me che furono rapiti a inizio anni 90 praticamente poco più che bambini dalla lettura dei primi manga jap importati dlla mitica Granata Press!
Ioria79

Jotaro Kujo wrote:
Ioria79 wrote:
Jotaro Kujo wrote:
Ioria79 wrote:
In questo periodo sto leggendo il manga Berserk e lì non ci sono personaggi positivi (il mondo è fatto solo da uomini egoisti che uccidono senza pietà per i loro fini)


Beh in realtà di pg buoni ce ne sono anche in Berserk: Rickert,Serpico,Caska, Farnese, gli elfi Pak ed Ibarella, la streghetta Shilke,la strega Flora, Azan cavaliere di Farnese, il cazzutissimo nonchè mio pg preferito Cavaliere del Teschio ( che d'accordo non sarà uno stinco di santo ma massacra apostoli in preda ad una sete di vendetta che trovo giustificata e sacrosanta) ecc ecc...certo l'atmosfera di Berserk ed il suo mondo in generale è tremendamente più cupo violento e dark di Saint Seiya ( figuriamnocin di One Piece) ma ci sono cmq molti pg che danno buoni insegnamenti o altri che si pentono e cercano di riparar ealgi errori fatit in passato...E poi...se c'è una cosa che mi esalta in Berserk sono proprio quei pg sull'orlo sottile tra bene e male come appunto il Cavaliere del Teschio o anche villain ribelli come l'imperatore dei Kusha Ganishuka ( ho adorato quando sottoforma di nuvola sputafulmini ha massacrato gli apostoli della nuova mostruosa squadra dei Falchi)...Insomma Berserk per me è un manga eccezzionale anche se Miura soffre della Kurumadite ( leggi fancazzismo ) Non a caso lui, Hagiwara ( autore di Bastard) e Kurumada sono compagni di bisboccia all'ultima goccia di sakè

Quanto al confronto Saint Seiya -One Piece ovviamente anche io preferisco Saint Seiya e di gran lunga ma One Piece ha diversi momenti nel corso della sua lunghissima storia molto esaltanti ( come Marineford,Punk Hazard, Dressrosa ) e lo trovo un ottimo manga.



Mi piace il tuo post perché mi dà il tuo punto di vista senza mostrare che sia la verità. In realtà sono ancora al volume 6 e quindi non so bene come evolverà la storia e non posso dare un giudizio a tutto tondo. In ogni caso i personaggi che citi sono solo delle comparse e vengono sopraffatti dai personaggi cattivi, egoisti e violenti. Ma forse mi sbaglio...


Allora scusami se ti ho spoilerato buona parte dei circa 35 volumi ( 70 se fai le sottilette prima edizione) usciti finora in Italia...^^credevo fossi in pari con la pubblicazione ita...sei allora praticamente all'inizio...e dei pog citati da me alcuni sono veri coprotagonisti non semplici comparse e altri comprimari più o meno importanti e ricorrenti...ma avrai modo di leggere e vedere Ora come ora dovresti essere alla presa di Dordrey capitoli bellissimi in cui adoravo il Generale Bascon del Sacro Ordine dei Rinoceronti Viola! Ma a breve dovresti fare la conoscenza di un pg particolarmente tosto e violento..un cane sciolto in pratica...ma avanzando nella lettura vedrai capitoli apocalittici nel vero senso della parola e letteralmente meravigliosi in grado di far impallidire anche Saint Seiya( Berserk a mio avviso è infatti un manga nettamente migliore per quanto violentissimo...parlo solo di manga perchè Saint Seiya grazie all'anime ha avuto un boost di miglioramento che lo ha posto giustamente sull'Olimpo dei migliori cosa che invece è inversamente proporzionale per quanto riguarda lo striminzito anime di Berserk che è molto inferiore al manga con gravissime mancanze oltrechè monco perchè arriva a coprire solo la storia fino all'Eclisse e sopratutto mancano pg importatinnismi cone l'elfo Pak che sdrammatiza sempre le situazioni più drammatiche con al sua dolcezza e simpatia e sopratutto il MITO The Skull Knight o Zio Teschio affettusamente parlando...)...vedrai ti conquisterà specie se appartieni ai lettori vecchia generazione come me che furono rapiti a inizio anni 90 praticamente poco più che bambini dalla lettura dei primi manga jap importati dlla mitica Granata Press!



Non ti preoccupare, non temo lo spoiler anche perché ho già visto l'anime e i tre film. Mi interessa relativamente come va a finire anche perché spesso le cose sono prevedibili... Quante volte ho visto gli episodi dei CdZ e continuano ad emozionarmi e a darmi nuovi spunti...
Per il resto sono più o meno ai primi momenti in cui Gatsu comincia a ripensare al suo ruolo tra i falchi e al suo rapporto con Grifis. Il manga è molto più interessante dell'anime anche perché la prima parte (quella che arriva fino al conte prima del lungo flashback) fa capire meglio le cose. Ti terrò aggiornato sui miei progressi e magari ci confrontiamo

P.S. Appartengo alla tua stessa generazione e ho orgogliosamente tutta la serie completa della prima uscita Granata Press dei CdZ
Jotaro Kujo

Anche io :)Iniziai nel lontano 1993 appunto con le edizioni Granata Press dei Cavalieri e di Ken il Guerriero che ho tuttora in perfette condizioni! Avevo 12 anni...in pratica passai da Topolino ai manga e Dylan Dog...un bel salto di atmosfere direi...ma fu un momento assolutamente magico ed irripetibile! Come le mitiche partite a Castlevania su Super Nintendo e Mega Drive per citare altre mie passioni adorate! Altro che ste schifezze di giochi fps e online...ah i bei tempi andati...ok modalità nostalgia decisamente ON ;)Buona lettura allora e vedrai che il manga di Berserk e' mille mila  volte meglio dell'anime che appunto copre solo piccola parte della storia con però grandi mancanze!
Shiryu

@Ioria, ho scavalcato i tuoi post senza leggerli, tanto i concetti ormai erano chiari.

ryogascorpio wrote:
p.s. scusami shyriu, mi togli una curiosità? IO ero convinto che tu scherzassi...pensavo che volessi trollare per "vendicarti" degli apprezzamenti su MUr o contro Aria... e invece perché questa crociata pro One Piece se sei il primo ad apprezzare di più i cdz?
Cioè...già siamo in minoranza...ti pare il caso di spezzare una (una? 10 o 20 direi) a favore di un altro manga, per dimostrare cosa? Che un fan quando ama, ama alla follia e non è obiettivo?

Per dimostrare due cose:
1)che essere fan non sia equivalente al mettersi il prosciutto sugli occhi e non andare oltre la serie classica, o gli anni '80, ma che ci sia un'onestà intellettuale che permetta di ammettere serenamente che dopo sono state fatte cose migliori, anche se per mille ragioni uno continua a preferire quelle dei propri anni. Senza il continuo integralismo per cui i forum sono tane di scimmie urlanti, di vecchi da bar dei libri di Benni, di nerd che si sono fermati a una serie o a un'epoca e poi hanno chiuso la testa rifiutando che il mondo va avanti.

2)che l'oggettivo esiste nella narrativa e nei fumetti proprio come in qualsiasi altro campo del creato e non ci si può nascondere dietro il dito dei gusti per cui due opinioni avrebbero lo stesso valore solo perché enunciate da due esseri della stessa specie, anche se uno è un premio Nobel per la letteratura e l'altro un pluriripetente di terza media. E' il dramma di internet, che ha elevato tutti a massimi esperti senza che prima se lo fossero meritato.

Ho preso a esempio OP non perché lo ritenga perfetto, ma solo perché è un manga shonen come i CdZ, ma con un tale abisso qualitativo a suo favore che la differenza sarebbe dovuta essere evidente a chiunque avesse occhi per vedere (e invece   ).
Ioria79

Hai fatto bene a saltare i miei post, tanto non saremo d'accordo sulla questione anche perché tra noi due non c'è né un premio nobel né un illetterato
Ioria79

Jotaro Kujo wrote:
Anche io :)Iniziai nel lontano 1993 appunto con le edizioni Granata Press dei Cavalieri e di Ken il Guerriero che ho tuttora in perfette condizioni! Avevo 12 anni...in pratica passai da Topolino ai manga e Dylan Dog...un bel salto di atmosfere direi...ma fu un momento assolutamente magico ed irripetibile! Come le mitiche partite a Castlevania su Super Nintendo e Mega Drive per citare altre mie passioni adorate! Altro che ste schifezze di giochi fps e online...ah i bei tempi andati...ok modalità nostalgia decisamente ON ;)Buona lettura allora e vedrai che il manga di Berserk e' mille mila  volte meglio dell'anime che appunto copre solo piccola parte della storia con però grandi mancanze!


Quanti bei ricordi... Ti terrò aggiornato!
ryogascorpio

Shiryu wrote:
@Ioria, ho scavalcato i tuoi post senza leggerli, tanto i concetti ormai erano chiari.

ryogascorpio wrote:
p.s. scusami shyriu, mi togli una curiosità? IO ero convinto che tu scherzassi...pensavo che volessi trollare per "vendicarti" degli apprezzamenti su MUr o contro Aria... e invece perché questa crociata pro One Piece se sei il primo ad apprezzare di più i cdz?
Cioè...già siamo in minoranza...ti pare il caso di spezzare una (una? 10 o 20 direi) a favore di un altro manga, per dimostrare cosa? Che un fan quando ama, ama alla follia e non è obiettivo?

Per dimostrare due cose:
1)che essere fan non sia equivalente al mettersi il prosciutto sugli occhi e non andare oltre la serie classica, o gli anni '80, ma che ci sia un'onestà intellettuale che permetta di ammettere serenamente che dopo sono state fatte cose migliori, anche se per mille ragioni uno continua a preferire quelle dei propri anni. Senza il continuo integralismo per cui i forum sono tane di scimmie urlanti, di vecchi da bar dei libri di Benni, di nerd che si sono fermati a una serie o a un'epoca e poi hanno chiuso la testa rifiutando che il mondo va avanti.

2)che l'oggettivo esiste nella narrativa e nei fumetti proprio come in qualsiasi altro campo del creato e non ci si può nascondere dietro il dito dei gusti per cui due opinioni avrebbero lo stesso valore solo perché enunciate da due esseri della stessa specie, anche se uno è un premio Nobel per la letteratura e l'altro un pluriripetente di terza media. E' il dramma di internet, che ha elevato tutti a massimi esperti senza che prima se lo fossero meritato.

Ho preso a esempio OP non perché lo ritenga perfetto, ma solo perché è un manga shonen come i CdZ, ma con un tale abisso qualitativo a suo favore che la differenza sarebbe dovuta essere evidente a chiunque avesse occhi per vedere (e invece   ).


condivido entrambi i punti (anche se sul punto 1 un po' di sano fanatismo, non fa nulla di male quando si parla di cartono animati...),
ma resta il fatto che One Piece è l'esempio più sbagliato secondo me.

Perchè è il classico manga noiosetto pmpato dai...."media". Ne parleremo tra una decina di anni se saremo ancora qui
Shiryu

Tra una decina d'anni OP sarà tipo a metà
Cangax

Che palle so 15 anni che lo leggo ancora non è finito!!  

Comunque la serie è cominciata bene, ma adesso piano piano si sta appiattendo e ogni miniserie è uguale e scontata all'altra. Sta cosa di Rubber che ci mette 2 volumetti a sconfiggere il nemico di turno inventandosi ogni volta nuove tecniche, apparte che fà molto DragonBall, ma poi è diventata veramente ripetitiva e frustrante. E troppi personaggi, è diventato difficile gestirli tutti. Oda è bravo, per carità, ma 9 protagonisti e almeno 10 subprotagonisti sono davvero troppi!!
E lo dico da fan!! Spero che prima o poi si arrivi alla chiusura perchè l'Odissea al confronto non è niente!!
Shiryu

Cangax wrote:
ogni miniserie è uguale e scontata all'altra.

Mi ricorda le corse dei CdZ  
Ma scherzi a parte è vero, praticamente sin dall'inizio... solo la saga di Marine Ford è stata profondamente diversa, infatti è anche quella che preferisco. Ma la cosa interessante è che ogni miniserie rivela qualche segreto e porta avanti le sottotrame. Prima o poi ci sarà da fare un'edizione bignami che mostra solo quelle ^^
Cangax

Shiryu wrote:
Cangax wrote:
ogni miniserie è uguale e scontata all'altra.

Mi ricorda le corse dei CdZ  
Ma scherzi a parte è vero, praticamente sin dall'inizio... solo la saga di Marine Ford è stata profondamente diversa, infatti è anche quella che preferisco. Ma la cosa interessante è che ogni miniserie rivela qualche segreto e porta avanti le sottotrame. Prima o poi ci sarà da fare un'edizione bignami che mostra solo quelle ^^


Su Marineford è vero. Anche io confermo che si tratta dell'apice narrativo.

Speravo che anche la serie degli uomini pesce, e soprattutto di Don Flamingo, si rivelassero all'altezza ma ahimè, sono un grosso buco nell'acqua. E tra l'altro è peggiorato anche nel disegnare Oda. Fà disegni troppo caotici, ci mette giù tanta di quella roba che è diventato difficilissimo seguirlo. E neanche i colpi gli riescono più tanto bene. Fosse stato tagliato del 40% e finito da almeno 15-20 volumi, staremo parlando di uno dei migliori fumetti della storia. Invece ha fatto peggio di Toriyama...
Shiryu

Quando vendi 380 milioni di copie, gli editori ti fucilano se provi a chiudere presto... pensa a Detective Conan ^^

La saga degli uomini pesce è quella che mi è piaciuta di meno in assoluto. Doflamingo invece non mi è dispiaciuta, anche perché alla fine Oda sa farti talmente odiare certi personaggi che quando li vedi col muso spaccato fa proprio piacere... inoltre ho idea che sia una saga che si rivelerà cruciale più avanti, sia per la creazione della flotta di Luffy che per i risvolti governativi.
Alla fine ho trovato molto più interessanti i pochi capitoli su Zou.

Sui disegni, più sono affollati/dettagliati e più mi piacciono, vedi Episode G  
Cangax

Shiryu wrote:

Sui disegni, più sono affollati/dettagliati e più mi piacciono, vedi Episode G  


Che appunto non sopporto!!!        
Evil Sirya

Sì però i disegni di episode A fossero dettagliati e fatti bene... Okada fa degli ET come umani.
Se rinnovare vuol dire creare mostri, spiacente, preferisco tenermi il vecchio (infatti a me piace molto il disegno di Chimaki Kuori).

Per quanto riguarda me?
Beh, lo avrete visto dai miei post, grazie alla lettura di due fumetti ho visto molto al ribasso serie come la serie classica di SS.
Tali fumetti sono Claymore (per il femminismo! Finalmente le donne si fanno valere! Ah, ed è stato scritto da un uomo) e Feng Shen Ji.
Soprattutto grazie al secondo (che mi ha dato personaggi splendidi come il tipo della mia firma) ho potuto vedere in diversi casi le storture di SS e Hokuto no Ken.
Ah, non sono d'accordo con chi dice che Ken perde contro i Saint: ha i suoi difetti, ma, per quanto stereotipato, un minimo ci prova a spiegare le motivazioni dei personaggi (sì perché in SS abbiamo molti personaggi che dove sono non c'entrano un cavolo! Deathmask, cosa fai come saint di Athena?)

ryogascorpio

Evil Sirya wrote:
Sì però i disegni di episode A fossero dettagliati e fatti bene... Okada fa degli ET come umani.
Se rinnovare vuol dire creare mostri, spiacente, preferisco tenermi il vecchio (infatti a me piace molto il disegno di Chimaki Kuori).

Per quanto riguarda me?
Beh, lo avrete visto dai miei post, grazie alla lettura di due fumetti ho visto molto al ribasso serie come la serie classica di SS.
Tali fumetti sono Claymore (per il femminismo! Finalmente le donne si fanno valere! Ah, ed è stato scritto da un uomo) e Feng Shen Ji.
Soprattutto grazie al secondo (che mi ha dato personaggi splendidi come il tipo della mia firma) ho potuto vedere in diversi casi le storture di SS e Hokuto no Ken.
Ah, non sono d'accordo con chi dice che Ken perde contro i Saint: ha i suoi difetti, ma, per quanto stereotipato, un minimo ci prova a spiegare le motivazioni dei personaggi (sì perché in SS abbiamo molti personaggi che dove sono non c'entrano un cavolo! Deathmask, cosa fai come saint di Athena?)


Continuo a dire che SS disegnato così non mi dispiacerebbe.
[img]https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcStVpTVLOtgICVObKSypZXWx0MVxFOV9mWMjIamaaKstViXzXlu[/img]


bè ma c'è anche da dire una cosa...
lìanime e, in italia, soprattutto il doppiaggio fa la sua parte.

Noi siamo tutti (bè non tutti, diciamo una buona parte credo) figli del DS.

E senza dubbio l'anime dei cdz, in particolare appunto in Italia, ha migliorato quello che soprattutto nella prima parte era un manga un filino ...grezzo. E cioè Saint Seiya.

Quindi quando si fanno i paragoni io di solito mischio un po' i concetti...e considero l'opera a tutto tondo.

Ad esempio Dragon Ball è un manga fantastico e così è Naruto. Probabilmente sono entrambi "superiori" a SAint SEiya.
Peccato che la trasposizione animata ed i doppiaggi italiani facciano piuttosto pietà. Dragon Ball anime per me vale meno della metà di Dragon Ball manga.

Ecco perché, nel complesso, al di là di ragioni nostalgiche, preferisco i cdz
Evil Sirya

Mah, doppiaggio storico migliora anime?
Personalmente, no.
Non basta mettere citazioni random di autori italiani ottocenteschi se poi non ti accorgi che stai rendendo dei personaggi incoerenti e contrari (CAMUS! Porca miseria, lui è incoerente nel DS!)
Capisco la lacunosità degli script, però visto come si comporta Camus nella 7 casa, che senso ha renderlo invidioso?
Mi sembrano gli autori di fic che mettono parole colte senza sapere il loro significato..
Evil Sirya

Mah, doppiaggio storico migliora anime?
Personalmente, no.
Non basta mettere citazioni random di autori italiani ottocenteschi se poi non ti accorgi che stai rendendo dei personaggi incoerenti e contrari (CAMUS! Porca miseria, lui è incoerente nel DS!)
Capisco la lacunosità degli script, però visto come si comporta Camus nella 7 casa, che senso ha renderlo invidioso?
Mi sembrano gli autori di fic che mettono parole colte senza sapere il loro significato..
Jotaro Kujo

ryogascorpio wrote:
Evil Sirya wrote:
Sì però i disegni di episode A fossero dettagliati e fatti bene... Okada fa degli ET come umani.
Se rinnovare vuol dire creare mostri, spiacente, preferisco tenermi il vecchio (infatti a me piace molto il disegno di Chimaki Kuori).

Per quanto riguarda me?
Beh, lo avrete visto dai miei post, grazie alla lettura di due fumetti ho visto molto al ribasso serie come la serie classica di SS.
Tali fumetti sono Claymore (per il femminismo! Finalmente le donne si fanno valere! Ah, ed è stato scritto da un uomo) e Feng Shen Ji.
Soprattutto grazie al secondo (che mi ha dato personaggi splendidi come il tipo della mia firma) ho potuto vedere in diversi casi le storture di SS e Hokuto no Ken.
Ah, non sono d'accordo con chi dice che Ken perde contro i Saint: ha i suoi difetti, ma, per quanto stereotipato, un minimo ci prova a spiegare le motivazioni dei personaggi (sì perché in SS abbiamo molti personaggi che dove sono non c'entrano un cavolo! Deathmask, cosa fai come saint di Athena?)


Continuo a dire che SS disegnato così non mi dispiacerebbe.
[img]https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcStVpTVLOtgICVObKSypZXWx0MVxFOV9mWMjIamaaKstViXzXlu[/img]


bè ma c'è anche da dire una cosa...
lìanime e, in italia, soprattutto il doppiaggio fa la sua parte.

Noi siamo tutti (bè non tutti, diciamo una buona parte credo) figli del DS.

E senza dubbio l'anime dei cdz, in particolare appunto in Italia, ha migliorato quello che soprattutto nella prima parte era un manga un filino ...grezzo. E cioè Saint Seiya.

Quindi quando si fanno i paragoni io di solito mischio un po' i concetti...e considero l'opera a tutto tondo.

Ad esempio Dragon Ball è un manga fantastico e così è Naruto. Probabilmente sono entrambi "superiori" a SAint SEiya.
Peccato che la trasposizione animata ed i doppiaggi italiani facciano piuttosto pietà. Dragon Ball anime per me vale meno della metà di Dragon Ball manga.

Ecco perché, nel complesso, al di là di ragioni nostalgiche, preferisco i cdz


A me del doppiaggio storico frega abbastanza poco e me ne fregava poco anche a 10 anni quando  vidi il cartone per la prima volta...quello che fà dell'anime di Saint Seiya un capoalvoro sono i magnifici disegni di Araki ed Himeno e soprattutto le musiche capolavori assoluti! Oltre alla creazioni di pg only anime favolosi, su tutti i Cavalieri di Asgard ma anche il Maestro dei Ghiacci! Se dovessero far eun ipootetico anime ND non mi importerebbe di sentire di nuovo De Palma e glia altri ( anche perchè saranno 60enni ormai...ed interpretare dei 20enni o meni sarebbe quantomeno ridicolo   ) ma vorrei davvero un tratto quanto più simile a quello di Araki più qualche filler a correggere e precisare le varie incongruenze di ND.
ryogascorpio

Evil Sirya wrote:
Mah, doppiaggio storico migliora anime?
Personalmente, no.
Non basta mettere citazioni random di autori italiani ottocenteschi se poi non ti accorgi che stai rendendo dei personaggi incoerenti e contrari (CAMUS! Porca miseria, lui è incoerente nel DS!)
Capisco la lacunosità degli script, però visto come si comporta Camus nella 7 casa, che senso ha renderlo invidioso?
Mi sembrano gli autori di fic che mettono parole colte senza sapere il loro significato..


bè, questa discussione potrebbe essere lunghissima lol

io però non mi riferivo tanto alle citazioni (che tutti i detrattori citano, ma a ben vedere sono poche e soprattutto sono "frasi fatte" come tante altre meno note...) ma al pathos e alla mera bravura interpretativa nei dialoghi e nei combattimenti
Ioria79

ryogascorpio wrote:
Evil Sirya wrote:
Mah, doppiaggio storico migliora anime?
Personalmente, no.
Non basta mettere citazioni random di autori italiani ottocenteschi se poi non ti accorgi che stai rendendo dei personaggi incoerenti e contrari (CAMUS! Porca miseria, lui è incoerente nel DS!)
Capisco la lacunosità degli script, però visto come si comporta Camus nella 7 casa, che senso ha renderlo invidioso?
Mi sembrano gli autori di fic che mettono parole colte senza sapere il loro significato..


bè, questa discussione potrebbe essere lunghissima lol

io però non mi riferivo tanto alle citazioni (che tutti i detrattori citano, ma a ben vedere sono poche e soprattutto sono "frasi fatte" come tante altre meno note...) ma al pathos e alla mera bravura interpretativa nei dialoghi e nei combattimenti



@Ryogascorpio: io per l'ennesima volta mi trovo d'accordo con te! I CdZ sono grandi nelle musiche, nel pathos, nei combattimenti, nei dialoghi e nel mostrare in ogni scontro due personalità con passato, carattere e motivazioni diverse che si mettono a confronto! E in tutto questo il doppiaggio storico italiano ha reso l'anime immenso!
Cangax

Ioria79 wrote:
ryogascorpio wrote:
Evil Sirya wrote:
Mah, doppiaggio storico migliora anime?
Personalmente, no.
Non basta mettere citazioni random di autori italiani ottocenteschi se poi non ti accorgi che stai rendendo dei personaggi incoerenti e contrari (CAMUS! Porca miseria, lui è incoerente nel DS!)
Capisco la lacunosità degli script, però visto come si comporta Camus nella 7 casa, che senso ha renderlo invidioso?
Mi sembrano gli autori di fic che mettono parole colte senza sapere il loro significato..


bè, questa discussione potrebbe essere lunghissima lol

io però non mi riferivo tanto alle citazioni (che tutti i detrattori citano, ma a ben vedere sono poche e soprattutto sono "frasi fatte" come tante altre meno note...) ma al pathos e alla mera bravura interpretativa nei dialoghi e nei combattimenti



E io per l'ennesima volta mi trovo d'accordo con te! I CdZ sono grandi nelle musiche, nel pathos, nei combattimenti, nei dialoghi e nel mostrare in ogni scontro due personalità con passato, carattere e motivazioni diverse che si mettono a confronto! E in tutto questo il doppiaggio storico italiano ha reso l'anime immenso!



Mi unisco anche io!!!
Shiryu

E io no  
Purtroppo le personalità ricadono nel difetto di caratterizzazione anni '80 di cui parlavo prima, per cui ogni personaggio ha solo UN tratto ingigantito al massimo, e non la commistione di tanti che è propria delle persone normali. I risultati così sono irrealistici e pretestuosi: iL nobile, IL borioso, IL sensibile, IL narcisista, IL saggio, IL cattivo... li leggi nei primi due minuti e già capisci che non hanno altro.

Senza tirare in ballo serie moderne (anche perché è un problema che gli shonen si portano ancora dietro, Naruto a parte), una bella eccezione di quegli anni da questo punto di vista è Lady Oscar.

Discorso diverso per il comparto tecnico disegni (anche quelli non di Araki), musiche e DS, che tirano le corde giuste innalzano tantissimo il livello della serie. Per quegli anni, con le trame di quegli anni e i difetti di quegli anni, i CdZ erano varie spanne sopra la concorrenza.
Ioria79

E qui mi trovi d'accordo su tante cose che hai detto, direi in quasi tutto soprattutto sul comparto tecnico.

Ti faccio notare solo una cosa: è vero che un uomo normale ha tante sfaccettature, ma, visto che Fish (prendo lui come esempio ma vale per tutti gli avversari) è presente solo in tre episodi della serie (e nemmeno interi) e poche pagine del manga (mi pare solo un capitolo), non sarebbe possibile mostrarlo a tutto tondo, quindi vuole essere esemplare di un difetto, cioè il narcisismo. Così Orion diventa esemplare per la sua nobiltà! Per i protagonisti le cose stanno in maniera leggermente diversa e, in effetti, vengono approfonditi su vari aspetti (Pegasus è un tipo scherzoso, ironico, coraggioso, amico sincero...), anche se sono principalmente mostrati per la caratteristica principale.

P.S. Aggiungo in un edit: anche in Ken (come hai detto tu era un difetto degli shonen del tempo) i personaggi sono così e anche lì i nemici apparivano per pochi episodi. Non parliamo poi di DB dove gli avversari sono cattivi e mostrati con fattezze mostruose per dire che il cattivo è brutto e merita di essere ucciso.
Lady Oscar è sicuramente il capolavoro anime degli anni '80 ed è un classico assoluto della storia dell'animazione giapponese.
Shiryu

Sicuramente il numero risicato di episodi vuol dire molto (anche se per esempio Andromeda tende a essere monocorde pur avendone tantissimi).

Ma ricordiamo anche che quel numero non è un'imposizione imperiale, ma una scelta di Kurumada di far comparire il personaggio solo per pochissimi capitoli (ci sono pure quelli della serie di Hades). Se lo avesse voluto, e saputo fare, non c'era nulla a impedirgli di dare più spazio e sfaccettature caratteriali. La sensazione è proprio che non ci fosse l'interesse.

Non è una colpa solo sua, era il modo di fare manga in quegli anni, ma il difetto rimane.

Lady Oscar - inteso come anime, il manga non l'ho mai letto - dura 40 episodi, 1/3 dei CdZ, ma si fa fatica a trovare anche una comparsa che non sia più sfaccettata di tanti Cavalieri, anche d'oro. Magari meno fighi, ma più reali. Il padre di Oscar quanti minuti avrà in tutta la serie? 15? Eppure è pieno di sfumature.
Ioria79

Anche stavolta mi trovo d'accordo.
Lady Oscar è un unicum assoluto di quegli anni. Visto che entrambi manchiamo della lettura del manga (so solo che è differente e che protagonista dovrebbe essere Maria Antonietta), va capito se è merito del mangaka o dell'adattamento televisivo.

Per la tua obiezione su Kurumada effettivamente non posso dire niente: è vero che nessuno impone dei limiti di pagine da usare per un determinato personaggio.
Tre cose mi sento di dire:
1) come dici tu i CdZ è un manga figlio del suo tempo nel bene e nel male;
2) con tutti i suoi limiti, non mi dispiace che un nemico abbia uno spazio limitato in cui si fa conoscere (anche se superficialmente) anziché stare per decine di puntate sulla stessa battaglia per approfondire un carattere rischiando però di diventare noioso;
3) non sarà forse questo il punto di forza della serie? Rendere emblematico un personaggio per una sua caratteristica in poche pagine! Scusami se uso sempre la Divina Commedia come metro di paragone (e il Kuru non vale un'unghia di Dante): anche Paolo e Francesca non sono stati solo lussuriosi nella loro vita (anche loro non sono mostrati a tutto tondo), ma vengono in soli 60 versi resi immortali per il loro amore adultero. Con le dovute proporzioni anche noi abbiamo visto arrivare ai quarti della nostra World Cup uno come Alcor che ci è rimasto nel cuore, oltre che per la sua forza, soprattutto per la sua storia triste e commovente. E così Mime, Orion, ma anche personaggi come Kira e Sirya che fanno una fugace apparizione lasciando comunque il segno.

Probabilmente non sarai d'accordo sul punto 3, ma io mi dò questa spiegazione al fatto che, dopo 25 anni (era il marzo 1991), sto ancora qui a parlare di questo anime e ancora quando lo guardo mi offre spunti di riflessione. Non è solo una questione di anime del mio tempo: amavo tantissimo da bambino i M.A.S.K., Daltanious, Orange Road, Holly e Benji e tanti altri e, oggi da adulto, non ci trovo la stessa sostanza dei CdZ.

P. S. E' vero che Fish ci sta pure in Hades (mi sono distratto e hai fatto bene a bacchettarmi) ma in quella parte fa solo la comparsa, mentre altri personaggi (Virgo, Kanon...) si approfondiscono
ryogascorpio

Shiryu wrote:
Sicuramente il numero risicato di episodi vuol dire molto (anche se per esempio Andromeda tende a essere monocorde pur avendone tantissimi).

Ma ricordiamo anche che quel numero non è un'imposizione imperiale, ma una scelta di Kurumada di far comparire il personaggio solo per pochissimi capitoli (ci sono pure quelli della serie di Hades). Se lo avesse voluto, e saputo fare, non c'era nulla a impedirgli di dare più spazio e sfaccettature caratteriali. La sensazione è proprio che non ci fosse l'interesse.

Non è una colpa solo sua, era il modo di fare manga in quegli anni, ma il difetto rimane.

Lady Oscar - inteso come anime, il manga non l'ho mai letto - dura 40 episodi, 1/3 dei CdZ, ma si fa fatica a trovare anche una comparsa che non sia più sfaccettata di tanti Cavalieri, anche d'oro. Magari meno fighi, ma più reali. Il padre di Oscar quanti minuti avrà in tutta la serie? 15? Eppure è pieno di sfumature.


Va detto che Naruto e One PIece avevano il merito di introdurre tantissimi personaggi e dargli anche una certa caratterizzazione. Purtroppo è stato un fuoco fatuo...perché, a ben vedere, moltissimi personaggi strabelli (Rock Lee, Neji... ma financo Zoro in One Piece) si sono poi ridotti a mere macchiette al cospetto dei soliti 2 o 3 protagonisti.

Paradossalmente è più profondo Cassios di Zoro, se paragoniamo il numero di episodi in cui compare.
I cdz reggono bene il tempo, ONe PIece non lo so. Aspettiamo che finisca, poi vediamo

a me annoia già ora
Shiryu

Mah, là poi sta all'abilità dell'autore saper approfondire e sfaccettare senza annoiare... ora sono i moda i romanzi con i personaggi che parlano dal loro punto di vista, e ci sono quelli che puoi leggere anche per 300 pagine senza stancartene.

Sicuramente i CdZ fanno un lavoro encomiabile per dare personalità anche ai nemici minori, cosa che per esempio in Dragonball o Ken è totalmente assente e limitata solo ai big boss (manco tutti, vedi MajinBu). E sicuramente c'è un abisso immenso tra un Eris e un Saibamen, nonostante lo screen time sia simile.

Trovo però che questo modo di lasciare il segno - prendere un tratto e ingigantirlo oltre il verosimile - sia un po' una scorciatoia facile, quando un personaggio costruito più a tutto tondo potrebbe rimanere impresso allo stesso modo senza bisogno di tanto più spazio.

Paolo e Francesca li considero un discorso a parte perché in quel momento più che personaggi sono una metafora vivente, la rappresentazione del concetto/stile di vita di turno che Dante voleva usare. Potevano essere Corona e Belen, e probabilmente gli avrebbe messo in bocca le stesse parole. In questo caso il personaggio diventa trascurabile, quella che lascia il segno è l'idea. Nei CdZ questo piano di lettura simbolico il più delle volte non c'è o è solo abbozzato male.

Edit: @Ryoga tu sei hater, non fai testo ^^'
Ioria79

Infatti in Kuru non c'è la capacità dantesca di mostrare una personaggi come esempi viventi e ovviamente il mio paragone è molto alla lontana ma ci vedo dei riferimenti.

Per OP posso parlare poco perché non sono un esperto, ma anche lì ci vedo sostanza. Quello che critico è l'allungamento eccessivo della trama e la ripetitività della stessa. Ma quando lo guardo in tv non mi dispiace!

Se dei romanzi scritti dal punto di vista, parli delle Cronoche del Ghiaccio e del Fuoco, non le ho ancora lette, ma lo farò, mentre ho visto tutto il Trono di Spade finora .
Ho letto i tre Hunger Games scritti dal punto di vista di Katniss e mi hanno un po' annoiato

P. S. Visto che parlavi di Stephen King, hai letto per caso la saga della Torre Nera? Dicono sia un bel fantasy e vorrei in quest'estate leggere una saga e sono indeciso
ryogascorpio

Shiryu wrote:
Mah, là poi sta all'abilità dell'autore saper approfondire e sfaccettare senza annoiare... ora sono i moda i romanzi con i personaggi che parlano dal loro punto di vista, e ci sono quelli che puoi leggere anche per 300 pagine senza stancartene.

Sicuramente i CdZ fanno un lavoro encomiabile per dare personalità anche ai nemici minori, cosa che per esempio in Dragonball o Ken è totalmente assente e limitata solo ai big boss (manco tutti, vedi MajinBu). E sicuramente c'è un abisso immenso tra un Eris e un Saibamen, nonostante lo screen time sia simile.

Trovo però che questo modo di lasciare il segno - prendere un tratto e ingigantirlo oltre il verosimile - sia un po' una scorciatoia facile, quando un personaggio costruito più a tutto tondo potrebbe rimanere impresso allo stesso modo senza bisogno di tanto più spazio.

Paolo e Francesca li considero un discorso a parte perché in quel momento più che personaggi sono una metafora vivente, la rappresentazione del concetto/stile di vita di turno che Dante voleva usare. Potevano essere Corona e Belen, e probabilmente gli avrebbe messo in bocca le stesse parole. In questo caso il personaggio diventa trascurabile, quella che lascia il segno è l'idea. Nei CdZ questo piano di lettura simbolico il più delle volte non c'è o è solo abbozzato male.

Edit: @Ryoga tu sei hater, non fai testo ^^'


hater di cosa?

Io One Piece l'ho comprato dal primo numero e lo compro tuttora..
ma se devo stilare una classifica è nettamente sotto a quasi tutti i manga che sto leggendo. Indipendentemente dai cdz... orami lo compro per inerzia
Ioria79

ryogascorpio wrote:
Shiryu wrote:
Mah, là poi sta all'abilità dell'autore saper approfondire e sfaccettare senza annoiare... ora sono i moda i romanzi con i personaggi che parlano dal loro punto di vista, e ci sono quelli che puoi leggere anche per 300 pagine senza stancartene.

Sicuramente i CdZ fanno un lavoro encomiabile per dare personalità anche ai nemici minori, cosa che per esempio in Dragonball o Ken è totalmente assente e limitata solo ai big boss (manco tutti, vedi MajinBu). E sicuramente c'è un abisso immenso tra un Eris e un Saibamen, nonostante lo screen time sia simile.

Trovo però che questo modo di lasciare il segno - prendere un tratto e ingigantirlo oltre il verosimile - sia un po' una scorciatoia facile, quando un personaggio costruito più a tutto tondo potrebbe rimanere impresso allo stesso modo senza bisogno di tanto più spazio.

Paolo e Francesca li considero un discorso a parte perché in quel momento più che personaggi sono una metafora vivente, la rappresentazione del concetto/stile di vita di turno che Dante voleva usare. Potevano essere Corona e Belen, e probabilmente gli avrebbe messo in bocca le stesse parole. In questo caso il personaggio diventa trascurabile, quella che lascia il segno è l'idea. Nei CdZ questo piano di lettura simbolico il più delle volte non c'è o è solo abbozzato male.

Edit: @Ryoga tu sei hater, non fai testo ^^'


hater di cosa?

Io One Piece l'ho comprato dal primo numero e lo compro tuttora..
ma se devo stilare una classifica è nettamente sotto a quasi tutti i manga che sto leggendo. Indipendentemente dai cdz... orami lo compro per inerzia



In questo periodo sto su Berserk, hai qualcosa da consigliarmi da leggere quando avrò finito? Lo chiedo anche a Shiryu!
Evil Sirya

Shiryu wrote:
Quote:
avete avuto una bella forza di volontà a resistere dagli anni 80 con personaggi insulsi per attendere solo ora la salvezza portata da Aria

Perché le alternative erano ancora peggiori  

Poi sono venute le serie moderne, i One Piece e Naruto, ed è diventato evidente quanto scadente sia diventata la serie classica a confronto, dove gentarella come Mur, Cancer, Fish viene amata.

C'è chi mette la testa sotto la sabbia e rinnega e chi accetta e abbraccia il futuro  


Mah, tu esalti Naruto troppo, quando anche lui ha i suoi difetti (finale imbarazzante, buonismo esasperato, preponderanza Uchiha e nessuna punizione per loro, anzi vengono giustificati a tutta randa e tra l'altro sminchiatura del messaggio del "trionfo della volontà" con la comparsa della tematica della reincarnazione. E aggiungerei il giustificazionismo verso Sakura).
Sì, io ho visto quanto sia scadente la serie classica, ma devo ringraziare Claymore e Feng Shen Ji, non certo Naruto o l'Omega.

Comunque, Ken, dei tre vecchi manga, è quello che si è saputo rinnovare meglio.
Io stessa preferisco le nuove serie (Raoul ha acquisito una notevole profondità), rispetto alla classica.
ryogascorpio

Evil Sirya wrote:
Shiryu wrote:
Quote:
avete avuto una bella forza di volontà a resistere dagli anni 80 con personaggi insulsi per attendere solo ora la salvezza portata da Aria

Perché le alternative erano ancora peggiori  

Poi sono venute le serie moderne, i One Piece e Naruto, ed è diventato evidente quanto scadente sia diventata la serie classica a confronto, dove gentarella come Mur, Cancer, Fish viene amata.

C'è chi mette la testa sotto la sabbia e rinnega e chi accetta e abbraccia il futuro  


Mah, tu esalti Naruto troppo, quando anche lui ha i suoi difetti (finale imbarazzante, buonismo esasperato, preponderanza Uchiha e nessuna punizione per loro, anzi vengono giustificati a tutta randa).
Sì, io ho visto quanto sia scadente la serie classica, ma devo ringraziare Claymore e Feng Shen Ji, non certo Naruto o l'Omega.


io non capisco perché tutto questo odio per il finale di naruto...
ha senso.

Anzi, il fato che richiami fino alla fine la faida con sasuke è molto bello.
Sarebbe stata una boiata se fosse finita a tarallucci e vino
invece perdono un braccio a vicenda, altro che buonismo
ryogascorpio

Ioria79 wrote:
ryogascorpio wrote:
Shiryu wrote:
Mah, là poi sta all'abilità dell'autore saper approfondire e sfaccettare senza annoiare... ora sono i moda i romanzi con i personaggi che parlano dal loro punto di vista, e ci sono quelli che puoi leggere anche per 300 pagine senza stancartene.

Sicuramente i CdZ fanno un lavoro encomiabile per dare personalità anche ai nemici minori, cosa che per esempio in Dragonball o Ken è totalmente assente e limitata solo ai big boss (manco tutti, vedi MajinBu). E sicuramente c'è un abisso immenso tra un Eris e un Saibamen, nonostante lo screen time sia simile.

Trovo però che questo modo di lasciare il segno - prendere un tratto e ingigantirlo oltre il verosimile - sia un po' una scorciatoia facile, quando un personaggio costruito più a tutto tondo potrebbe rimanere impresso allo stesso modo senza bisogno di tanto più spazio.

Paolo e Francesca li considero un discorso a parte perché in quel momento più che personaggi sono una metafora vivente, la rappresentazione del concetto/stile di vita di turno che Dante voleva usare. Potevano essere Corona e Belen, e probabilmente gli avrebbe messo in bocca le stesse parole. In questo caso il personaggio diventa trascurabile, quella che lascia il segno è l'idea. Nei CdZ questo piano di lettura simbolico il più delle volte non c'è o è solo abbozzato male.

Edit: @Ryoga tu sei hater, non fai testo ^^'


hater di cosa?

Io One Piece l'ho comprato dal primo numero e lo compro tuttora..
ma se devo stilare una classifica è nettamente sotto a quasi tutti i manga che sto leggendo. Indipendentemente dai cdz... orami lo compro per inerzia



In questo periodo sto su Berserk, hai qualcosa da consigliarmi da leggere quando avrò finito? Lo chiedo anche a Shiryu!


uhm, mi servirebbe sapere quali sono i tuoi gusti

Di recente mi sono innamorato di Terraformars, dagli una possibilità

il primo numero è epico
Ioria79

ryogascorpio wrote:
Ioria79 wrote:
ryogascorpio wrote:
Shiryu wrote:
Mah, là poi sta all'abilità dell'autore saper approfondire e sfaccettare senza annoiare... ora sono i moda i romanzi con i personaggi che parlano dal loro punto di vista, e ci sono quelli che puoi leggere anche per 300 pagine senza stancartene.

Sicuramente i CdZ fanno un lavoro encomiabile per dare personalità anche ai nemici minori, cosa che per esempio in Dragonball o Ken è totalmente assente e limitata solo ai big boss (manco tutti, vedi MajinBu). E sicuramente c'è un abisso immenso tra un Eris e un Saibamen, nonostante lo screen time sia simile.

Trovo però che questo modo di lasciare il segno - prendere un tratto e ingigantirlo oltre il verosimile - sia un po' una scorciatoia facile, quando un personaggio costruito più a tutto tondo potrebbe rimanere impresso allo stesso modo senza bisogno di tanto più spazio.

Paolo e Francesca li considero un discorso a parte perché in quel momento più che personaggi sono una metafora vivente, la rappresentazione del concetto/stile di vita di turno che Dante voleva usare. Potevano essere Corona e Belen, e probabilmente gli avrebbe messo in bocca le stesse parole. In questo caso il personaggio diventa trascurabile, quella che lascia il segno è l'idea. Nei CdZ questo piano di lettura simbolico il più delle volte non c'è o è solo abbozzato male.

Edit: @Ryoga tu sei hater, non fai testo ^^'


hater di cosa?

Io One Piece l'ho comprato dal primo numero e lo compro tuttora..
ma se devo stilare una classifica è nettamente sotto a quasi tutti i manga che sto leggendo. Indipendentemente dai cdz... orami lo compro per inerzia



In questo periodo sto su Berserk, hai qualcosa da consigliarmi da leggere quando avrò finito? Lo chiedo anche a Shiryu!


uhm, mi servirebbe sapere quali sono i tuoi gusti

Di recente mi sono innamorato di Terraformars, dagli una possibilità

il primo numero è epico



Tu fammi una tua classifica di 10 manga e anime da leggere e da vedere secondo i tuoi gusti e senza pensare al genere. Ti dico solo che in questo periodo come anime ho in programma Code Geass (mi mancano 7 episodi della seconda serie), Gantz e Death Note, ma anche Monster (credo sia solo sottotitolato).
Evil Sirya

Vuoi che te lo dica?
Non è possibile che questi due restino dipendenti da uno che non li ha mai rispettati fino in fondo.
Sasuke disprezzava Sakura? E che fa poi? Se la sposa e ci fa una figlia?
Poi loro che me la menano con la solitudine sono genitori ottusi e idioti?
Sì, a me in molta parte del manga sembra ci sia buonismo e retorica (condensata in quella scena ridicola del finale), perché non è possibile giustificare SEMPRE e comunque STI IMBECILLI degli Uchiha.
Odio poi il concetto di amore malato fatto passare, che si esemplifica nel POSSESSO e il dimenticare, da parte di Naruto, che Obito E' UNO STRAGISTA del Ka... kaiser.
E per quale motivazione? E' morta la ragazza che gli piace, manco fosse stata la sua compagna.
Se fossero stati altri, li avrebbero uccisi a randa, ma siccome sono gli Uchiha perdoniamoli.

Te lo consiglio senza acrimonia, per trovare qualcosa di intelligente leggi Claymore e Feng Shen Ji.
Teresa, Jean, Ni Tian e Zi Yu fanno passare questi come degli idioti.


Ho odiato in Naruto il fare passare in cavallerie i crimini di Obito e Madara, quando questi hanno scelto come essere (la storia del chakra maledetto è relativa, perché Shisui si è rivelato diverso)
Ioria79

Mi intrometto: di Claymore ho visto l'anime e mi è piaciuto e il manga è un obiettivo futuro.

Di Feng... invece non ne avevo mai sentito parlare
Evil Sirya

Molta parte della seconda parte di Naruto è buonista.
Ah, Ioria l'opera si chiama Feng Shen Ji ed è cinese.
Ho anche postato alcuni disegni in alcuni miei post.
ryogascorpio

Ioria79 wrote:
ryogascorpio wrote:
Ioria79 wrote:
ryogascorpio wrote:
Shiryu wrote:
Mah, là poi sta all'abilità dell'autore saper approfondire e sfaccettare senza annoiare... ora sono i moda i romanzi con i personaggi che parlano dal loro punto di vista, e ci sono quelli che puoi leggere anche per 300 pagine senza stancartene.

Sicuramente i CdZ fanno un lavoro encomiabile per dare personalità anche ai nemici minori, cosa che per esempio in Dragonball o Ken è totalmente assente e limitata solo ai big boss (manco tutti, vedi MajinBu). E sicuramente c'è un abisso immenso tra un Eris e un Saibamen, nonostante lo screen time sia simile.

Trovo però che questo modo di lasciare il segno - prendere un tratto e ingigantirlo oltre il verosimile - sia un po' una scorciatoia facile, quando un personaggio costruito più a tutto tondo potrebbe rimanere impresso allo stesso modo senza bisogno di tanto più spazio.

Paolo e Francesca li considero un discorso a parte perché in quel momento più che personaggi sono una metafora vivente, la rappresentazione del concetto/stile di vita di turno che Dante voleva usare. Potevano essere Corona e Belen, e probabilmente gli avrebbe messo in bocca le stesse parole. In questo caso il personaggio diventa trascurabile, quella che lascia il segno è l'idea. Nei CdZ questo piano di lettura simbolico il più delle volte non c'è o è solo abbozzato male.

Edit: @Ryoga tu sei hater, non fai testo ^^'


hater di cosa?

Io One Piece l'ho comprato dal primo numero e lo compro tuttora..
ma se devo stilare una classifica è nettamente sotto a quasi tutti i manga che sto leggendo. Indipendentemente dai cdz... orami lo compro per inerzia



In questo periodo sto su Berserk, hai qualcosa da consigliarmi da leggere quando avrò finito? Lo chiedo anche a Shiryu!


uhm, mi servirebbe sapere quali sono i tuoi gusti

Di recente mi sono innamorato di Terraformars, dagli una possibilità

il primo numero è epico



Tu fammi una tua classifica di 10 manga e anime da leggere e da vedere secondo i tuoi gusti e senza pensare al genere. Ti dico solo che in questo periodo come anime ho in programma Code Geass (mi mancano 7 episodi della seconda serie), Gantz e Death Note, ma anche Monster (credo sia solo sottotitolato).


uh bè, non ne leggo poi così tanti ultimamente

diciamo che, tra gli storici, ho adorato Ranma 1/2, Capitan Tsubasa, oltre ai classici DB, Naruto e SAint SEiya (ovviamente compresi TUTTI gli spin off).

Tra le cose più recenti, quella sensazione di..."Wow" me l'hanno data solo Death Note (che giustamente citi) e appunto Terraformars

ah, in misura minore anche l'attacco dei giganti.
       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Saint Seiya World Cup Page 1, 2  Next
Page 1 of 2
Create your own free forum | Buy a domain to use with your forum