Archive for ICavalieriDelloZodiaco.net Il forum dedicato al mondo leggendario de I Cavalieri dello Zodiaco e a tutti gli spin-off del marchio Saint Seiya
 


       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Saint Seiya The Lost Canvas e Saintia Sho
yati89

Lost Canvas Extra n° 3

Ecco il consueto topic per il nuovo numero dei gaiden


come lo avete trovato?
Aiolos87

Iniziamo dal dire che questo forse è il Gaiden che m'è piaciuto di meno ma vediamolo nel dettaglio ;

Alcune espressioni di Degel paiono uscire più da uno Shojo che da uno Shonen sono molto morbide e aggraziate non che questo sia un male esse si trovano quando è in compagnia di Fluorite quasi un modo per rassicurarla dagli eventi della villa ma la cosa che sconfinfera è proprio il legarle ad un Cavaliere che per natura dovrebbe essere il più freddo possibile ma sappiamo è Degel .

Sulla storia purtroppo la cosa che non regge non è il perchè della falsa missione cioè svolgere il dubbio se è meglio vivere in eterno o giocarsi tutta la vita in un istante ma proprio la soluzione di esso , Degel vince ma chiaramente non da una risposta al quesito di Garnet e Krest che in un certo senso seppellendosi nella bara di ghiaccio mantengono la loro eternità .

Sui personaggi Degel in primis è diviso a metà  a tratti è simile a quello di Atlantide che combatte da schifo perchè non sa mantenere la calma in battaglia ma vediamo pure un Degel nuovo , un Degel lucido , un ottimo stratega e pure spietato combattente come lo dimostra nel duello fra Chalcedony e Tourmaline di certo il migliore secondo me del Gaiden e vediamo da lucido che può anche con lo 0 Assoluto superare il Cosmo del maestro Krest e sconfiggerlo assieme a Garnet .

Sulle spalle Fluorite devo dire l'ho trovata meno rompi che alla prima lettura e Seraphina peccato che gli abbia dato un ruolo veramente minore ma sembra pure lei conoscere Krest comunque il suo ruolo è di bella da salvare e stop .

I cattivi esclusi i Jewels caraterrizzati pochissimo (Ad esempio Nahualpilli è stato caratterizzato decisamente meglio di questi ) abbiamo Krest che è un bel personaggio di certo superiore a quella Milf di Garnet che in Antaressiano pensiero anche se con un simbolo che praticamente è una variante di quello di Rada avrei preferito che si rivelasse una Spectre agli ordini di Thanatos poichè il concetto vita eterna è benissimo legabile al'esercito di Hades e al dio della morte , la sua assenza nella successiva Guerra Sacra sarebbe stata poi ottimamente giustificata che il suo corpo era rinchiuso insieme a quello di Krest nel feretro allo 0 assoluto in modo da rendere impossibile il suo recupero e inoltre uccidendo uno Spectre del Cielo Degel avrebbe recuperato un poco di punti in confronto ad Atlantide

Sulla storia la parte centrale è quella che ho preferito fra tutti il rapporto fra Degel e Krest , il loro primo incontro/scontro , il duello di Degel fra Tourmaline e Chalcedony di certo per me il migliore di questo Gaiden e la scoperta dei corpi nei sotterranei .

Ma abbiamo una parte iniziale straniante con la festa in maschera che fa poco Saint Seiya e la parte finale con vari buchi come che fine fa il Jewel a cui Garnet ha assorbito l'energia vitale  ma anche il duello finale Degel vs Krest l'ho visto con poco mordente rispetto ai duelli finali degli altri Gaiden  , unendo il duello al primo incontro più quello finale esce anche un duello bello ma così personalmente non m'ha preso molto .

Non raggiunge la sufficenza dal mio punto di vista seppur la lettura scorra bene se appunto vi fossero stati degli accorgimenti nella parte finale come l'essere Spectre di Garnet e renderla più partecipe al duello finale e sistemare la questione dell'ultimo Jewel sarebbe stato da 6 ma così gli do 5 come voto .
Canc-Carlo

Preso oggi perché adoro la storia e adoro Krest (che altrove è il mio Avatar)!

La Teshi stessa nel messaggio ammette che poi di aver voluto fare un esperimento provando a disegnare ambientazioni per lei nuove!
Alcune scene trasportate in animazione con la musica giusta sarebbero da brivido: ne verrebbe fuori una bella storia dell'orrore a sfondo gotico (nel senso positivo del termine!)!  

Una storia che si distacca dai canoni classici, con nemici indipendenti dalle solite divinità, non sarò mai grato abbastanza alla Teshirogi per aver realizzato questo mio sogno!  

Non capisco perché un Cavaliere non potrebbe intrufolarsi negli ambienti dell'alta società se la missione consiste nell'investigare nella casa di un nobile sospetto!
Non lo trovo poco saintseiyano, anzi nella mia concezione dei cavalieri (ossia esistono anche nemici minori dai soliti 3, come Krest qui conferma quando parla di "un'infinità di malvagi invasori") si tratta di una cosa logica!

Bellissimo l'adattamento del discorso di Krest sull'impermanenza delle cose, che si riaggancia alla visione del mondo di Cardia: "il tempo che abbiamo a disposizione su questa terra è troppo breve e il lavoro da fare è tanto" per parafrasare RFK

Solo due note stonate: l'adattamento di Jewels in "Gemme" anziché gioielli, e quello di Vouivre in Vivre (presentato all'inizio del fumetto come se fosse il nome della famiglia di Garnet, ma penso che possa essere un errore comprensibile)

Riguardo a Garnet specter è un bene che non lo sia, in quanto la vita eterna che Garnet intende è per lei sola! Garnet è simile a Jasmine di Angel: è in grado di portare la pace a tutti facendosi amare, ma il prezzo è da una parte il sacrificio di vite umane (comunque minori rispetto al prezzo di una guerra) per mantenere i suoi poteri, dall'altra l'umanità perde il libero arbitrio.
Suikyo

Come riassumere il Dejel gaiden?
Semplice, disegni molto belli ma storia da brivido  nel senso negativo del termine, una storia che non convince in molti punti, strana in altri, senza originalità in altri ancora. L'unico personaggio davvero interessante è Krest.
Dei gaiden usciti sin'ora il peggiore, a parer mio è anche la peggior cosa mai vista su SS (parlo come storia ovviamente nn come disegni).
Passiamo dai buon Albafica e Carida gaiden, al mediocre Dejel. Per fortuna che il prossimo è Manigoldo.
Antares

Aiolos87 wrote:
Antaressiano pensiero

Le mie idee pro-spectre-nei-gaiden si diffondono  

A me non è ancora arrivato il volumetto, ma penso che dovrei averlo entro il fine settimana.
yati89

io lo prenderò domenica, ma a memoria, non credo che mi discosterò molto dal pensiero di aiolos^^'''
Canc-Carlo

rimanendo in tema, lo sapevate che la pietra associata alla costellazione dell'Acquario è proprio il Granato?

http://en.wikipedia.org/wiki/Birthstones
Aiolos87

Accidenti questa non la sapevo proprio , bravo Carlo e brava Shiori  
sirtao

il registro linguistico inutilmente(e falsamente, dato che in originale parlano come persone comuni) elevato rende questo volume inutilmente più faticoso da leggere di quanto dovrebbe-_-

il principale difetto, IMHO, è lo spazio dato a Fluorite. Era meglio meno spazio a lei e più a Serafina- vogliamo il Blue Impulse!
yati89

preso e letto.
diciamolo subito, come detto un pò da tutti, è decisamente il gaiden più brutto. mal concepito, mal gestito e molto lontano dai canoni saintseiyani, ma andiamo con ordine.

il primo capitolo non è niente di che, serve più che altro ad intrudurre la storia. intriganti i quadrati a mo di racconto con i pensieri di fluorite e interessante l'ambientazione da alta società francese. buona soprattutto la presenza di seraphina, peccato però che rimanga sempre sullo sfondo
l'ingresso di garnet fa molta scena, e devo dire che la shiori si è impegnata molto nel suo design, sia i suoi vestiti che il suo viso o i suoi gioielli dicono già molto della sua personalità
buona poi la cosa del canto ammaliatore.
l'intervento di fraille serve più che altro a presentare i jewels... idea carina, coraggiosa più che altro, ma non è che 4 bambini sembrino molto degli avversari, anzi sembrano più dei passatempi più che altro
la scena con kardia serve più che altro a spiegare la presenza di degel in francia, ma è anche interessante perchè data questo gaiden praticamente dopo il precedente
molto bello il flash con krest che insegna a dejel, in poche parole viene spiegata una grande verità, nonché il principio primo dell'esistenza dei cavalieri, ottimo
carino anche lo scontro con flint, più che altro per la tecnica Grand Koliso, che è molto interessante. il jewel, invece, probabilmente non raggiunga il livello di un silver...
la parte con fluorite è un pò estemporanea, molto da shojo, ma vabbeh...
interessante il bagno di garnet
ma brutto il fatto che i jewels non siano per nulla legati fra loro.
ben fatta la scena con la rivelazione krest-koh i nur, con conseguenza sorpresa di dejel e un'accenno sulle motivazioni, abbastanza plausibili per un uomo vissuto dei secoli che odia la guerra ma che ci si ritrova sempre in mezzo, di krest. ma soprattutto c'è Ares!!!!!!!!!!!!!!!    
il volumetto vale solo per questo speriamo che la shiori ci faccia una bella guerra sacra anche con lui e magari poseidon
il successivo scontro con i jewel è buono giusto perchè si vede l'acume di dejel applicato in battaglia, buona prova per il personaggio, ma gli avversari continuano ad essere di poco conto.
bruttina la scena con seraphina che si risveglia mentre garnet si "nutre" di uno dei suoi, qui il personaggio scade un pò.
interessante la cosa delle gemme e la reazione di fluorite, come la risposta di dejel, anche se il tutto è ancora molto shojo...
il confronto fra dejel e krest, purtroppo, non è niente di speciale, si risolve in pochi colpi e rimanda un pò troppo alla serie classica, è interessante giuso per il nuovo colpo di krest, molto scenico.
brutta e insensata, poi, l'armatura di garnet, non ha veramente senso che la indossi
carina la spiegazione finale di garnet, che alla fine non era veramente cattiva, in tal caso la shiori avrebbe dovuto evitare certe scene ambigue con lei, immagino abbia volute mantenere la suspance, ma il risultato è bruttino.
carine invece le scene finali con le donne, soprattutto per certi temi sulla vita breve ma preziosa se si porta avanti il lavoro degli altri. e pregevole il dettaglio degli occhiali
un pò tirata via, invece, la scena finale con kardia...

sempre ottimi i disegni e buona la traduzione, anche se non approvo alcune scelte tipo vivre.

in conclusione un gaiden con alcuni pregi:
il personaggio di dejel, ben riuscito sia sul piano caratteriale che combattivo.
l'interessantissimo personaggio di krest, che avrebbe meritato più spazio e spiegazioni. senza contare la presenza di ares, spero proprio che la shiori ci faccia altre guerre sacre
buona anche l'ambientazione e la presenza di seraphina, purtroppo molto sullo sfondo.

ma ci sono anche molti difetti:
in primis i nemici, i jewel sono imbarazzanti e garnet si fatica a prendere sul serio. molto meglio qualcosa di diverso tipo spectre o simili, sebbene il mito della voivre sia interessante.
in secundis la ripresa dello scontro alla XI. la shiori è caduta di rado in questi mezzi scopiazzamenti e ogni volta mi fa brutto.
per ultima la presenza di fluorite, abbastanza insulsa per tutto lo spazio datole, la shiori avrebbe fatto molto meglio a rimanere fedele alla sua idea iniziale e dare più spazio a seraphina, che lo meritava molto di più.

insomma, sebbene ci siano un paio di cose che mi hanno fatto sognare(ares ) il gaiden è decisamente insufficiente
5
Kiradiscilla

io l ho preso, sarà che andavo d fretta, ma l ho sfogliato velocemente e non mi ha colpito particolarmente...

e non mi vien nemmeno voglia d approfondirlo!  

nei prossimi giorni cerco di leggerlo come si deve, ma credo che al momento il gaiden migliore tra quelli editati sia quello di Albafica
-mizar-

parlando del tema centrale del faiden....all inizio sono rimasto un po sorpreso in negativo x l atteggiamento del maestro di Degel....come puo uno che assistito a numerose guerre sacre arrivare a pensare certe cose???


ma poi mi chiedo....ipotizzando la vita di un essere mortale che vive per 500 anni...dove tt le persone a lui care saranno morte uno dopo l altra...dove avrâ visto tanti ma tanti di quei morti sul campo di battaglia....nn é possibile/ forse anche normale che il cervello umano dopo un po non sia piu in grado di sopportare questo ?

certo ce da chiedersi perche x 500 anni ha un idea...alleva perfettamente degel e poi gli scoppia la merda nel cervello di colpo...

Bho...


di sicuro inferiore a quello di albafica ma superiore a cardia.


Ps. Le immagini iniziale sono stupende....una qualitâ nei disegni impressionante


comunque un bel 7-
sirtao

-mizar- wrote:
parlando del tema centrale del faiden....all inizio sono rimasto un po sorpreso in negativo x l atteggiamento del maestro di Degel....come puo uno che assistito a numerose guerre sacre arrivare a pensare certe cose???

proprio perché ha assistito a numerose guerre, non solo guerre sacre, che a un certo punto c'ha avuto un dubbio.
nick

Letto questo gaiden rimango perplesso anche prechè l'ho letto con la sensazione del "e su via quando finisce sto strazio?". Sicuramente inferiore rispetto a quello di albafica e a quello di cardia, in quanto incarna quasi per niente lo spirito dei cavalieri dello zodiaco.
Antares

Mi sono preso un po' di tempo per commentare per bene il Degel Gaiden.
La Shiori stessa ammette che ha voluto provare qualcosa di nuovo e infatti abbiamo un'ambientazione e dei personaggi che con i Cavalieri c'entrano poco o niente, oltre che molte scene un po' da shojo. Pochi gli elementi saintseiyani: l'idea di presentare il maestro di Degel, il collegamento al gaiden precedente con le vicende di Cardia, il riferimento all'armatura del Cigno nel ghiacciaio eterno. Il ritmo della narrazione alterna momenti estremamente lenti e scene noiose ed evitabili (come tutta la parte iniziale, con l'incontro fra Fluorite e Degel e il tentato assassinio di Garnet) con scontri tirati via in poche pagine. L'intero scontro finale è la brutta copia di quello fra Crystal e Aquarius, ridotto però a un breve scambio di colpi segreti, fra i quali vengono ripetuti per dieci volte gli ideali opposti di Degel e Krest.

Non capisco poi perchè abbiano dovuto inventare tutti quei nuovi colpi segreti, che sono i soliti colpi delle energie fredde, ma con nomi diversi e più altisonanti. Bah. Il fatto che Degel raggiunga lo zero assoluto per liberarsi dal Freezing Shield e sconfiggere il maestro, oltre ad essere ricopiato dal duello dell'undicesima casa, è un'idea che lascia il tempo che trova. Se fosse realmente così forte, non avrebbe certo fatto una figura così barbina nella serie regolare. Simpatica l'idea della vista danneggiata, per rimediare ad una pecca della serie regolare, ma è una boiata che i primi occhiali trovati in giro possano andare bene, per puro caso...  

Fluorite è la più fastidiosa e la meno utile fra i bambini/co-protagonisti dei gaiden finora usciti, è usata solo per dare un punto di vista interno alla narrazione (e ad appesantirla). Le Gemme (che brutto adattamento, a questo punto meglio lasciare Jewels ^^') sono una proiezione dei poteri di Garnet, al massimo al livello dei Cavalieri d'Argento. Gli scontri sono carini, ma molto brevi, e in quello con Tourmaline e Chalcedony l'intera strategia di Degel ha poco senso, quella colpita da Tourmaline non poteva essere un'immagine riflessa. Cornelian viene poi totalmente sprecato, lasciato in vita senza neanche uno scontro.
Krest lo ritengo pessimo sia come personaggio, sia come Cavaliere. Combatte tante guerre sacre in nome di Atena, porta Cardia al Santuario, addestra Degel, poi all'improvviso decide che Garnet deve conquistare il mondo con i suoi poteri e non esita a combattere i suoi precedenti alleati. Ringiovanisce e non si sa come Degel possa ancora riconoscere la sua precedente voce. Non soddisfatti, lui e Garnet decidono di chiamare Degel per capire se sono nel giusto, con il risultato che vengono ammazzati e la loro "eternità" finisce così. Ha anche un look orribile, boxer, armatura e giacchetta sopra l’armatura. Riguardo alle guerre sacre, la Shiori dà ancora una volta la sua personale interpretazione, dato che il Kuru non ha mai parlato di ulteriori guerre con Nettuno e Ares, dopo quelle delle ere mitologiche.

Il mio voto non può andare oltre il 3
Canc-Carlo

nick wrote:
Letto questo gaiden rimango perplesso anche prechè l'ho letto con la sensazione del "e su via quando finisce sto strazio?". Sicuramente inferiore rispetto a quello di albafica e a quello di cardia, in quanto incarna quasi per niente lo spirito dei cavalieri dello zodiaco.


E cosa sarebbe lo spirito dei Cavalieri dello zodiaco?
Se quello dell'importanza di proteggere chi si ama (presente in molti manga e anime), mi sembra che il discorso di Krest sull'impermanenza nel flashback lo incarni molto bene!

perché non possono esserci avventure in ambientazioni diverse dai soliti regni mitologici?

Perché un Cavaliere non può avere dubbi dopo anni di servizio? In fondo non sono perfetti!

Non ha grandi scontri... ma è una bella storia, a modo suo intrigante mezza thriller, mezza fantasy-gothica.... Si capisce meglio il personaggio di Degel

Cioè... io proprio non capisco.... o meglio capisco che non possa piacere perché i gusti sono gusti, ma non capisco perché una storia debba essere brutta solo perché deviante dal solito canovaccio coi reami mitologici e il resto!

Abbiamo un Cavaliere che indaga su una Dama dell'alta società francese con strani poteri magici, E allora?
Non può farlo? Devono esistere solo cattivi legati a divinità?
Un Saint non può operare a contatto con la società dell'epoca in cui vive?

Io proprio non capisco dove sia il problema in questi elementi! Se il problema è invece è dovuto agli scontri troppo veloci,  perché non c'è sangue (ok qui esagero             )è solo perché la serie animata ha viziato troppo gli spettatori col fatto che doveva allungare il brodo!
yati89

non è tanto il fatto che abbia voluto deviare dal solito canovaccio, anzi, ha fatto bene, è che non solo ha scelto un nemico molto strano e discutibile, ma lo ha gestito pure male. per dire i bambini che combattono si fa fatica a digerirli, tanto più che come guerrieri non valgono granché. Garnet stessa si fa fatica a concepire come nemico, e quand oalla fie ci riesci viene fuori che è buona, insomma la cosa è un pò troppo ambigua...
l'idea era coraggiosa e molto rischiosa, ci voleva un'azione molto accorta, ma la shiori purtroppo non ci è riuscita... oh, finora ne ha toppato uno su otto, direi che si può tranquillamente passare sopra
Antares

Canc-Carlo wrote:
non capisco perché una storia debba essere brutta solo perché deviante dal solito canovaccio coi reami mitologici e il resto!

Non solo per l'ambientazione alternativa, ma anche per quella...
Magari con una storia molto migliore, questo problema sarebbe stato sentito di meno.

yati89 wrote:
oh, finora ne ha toppato uno su otto

Alza, alza
yati89

perchè? quale altro ci inseriresti?
per me sono tutti ottimi, l'unico su cui avrei da ridire è quello di El cid, ma non lo trovo brutto anzi, semmai mal gestito, ma di certo è migliore di questo di degel
Antares

yati89 wrote:
l'unico su cui avrei da ridire è quello di El cid, ma non lo trovo brutto anzi, semmai mal gestito

Non è che fra "mal gestito" e "fatto male" passi tutta questa differenza, eh ^^'
Comunque finora promuovo solo i gaiden di Albafica (ottimo), Manigoldo (interessante per certi aspetti, aspetto di leggerlo per bene in italiano) e quello di Asmita (a prescindere No, scherzo, aspetto i prossimi sviluppi, ma è comunque partito molto bene), con qualche riserva su quello di Dohko, dove il problema più che altro è che vengano ignorate le affermazioni della serie classica.
Shiryu

Comprato e leggiucchiato pure questo. Non volete che io dica niente, vero? ^^'

Però l'ambientazione francese iniziale non mi è dispiaciuta. E' il resto che non va... e perché ci dev'essere sempre un caspita di marmocchio tra le balle???

Ma in pratica ce ne sarà uno per gaiden?    
Lampo del Drago

ebbene sì  
yati89

Antares wrote:
yati89 wrote:
l'unico su cui avrei da ridire è quello di El cid, ma non lo trovo brutto anzi, semmai mal gestito

Non è che fra "mal gestito" e "fatto male" passi tutta questa differenza, eh ^^'
Comunque finora promuovo solo i gaiden di Albafica (ottimo), Manigoldo (interessante per certi aspetti, aspetto di leggerlo per bene in italiano) e quello di Asmita (a prescindere No, scherzo, aspetto i prossimi sviluppi, ma è comunque partito molto bene), con qualche riserva su quello di Dohko, dove il problema più che altro è che vengano ignorate le affermazioni della serie classica.


con "mal gestito" intendevo più che altro che ha gestito male le tempistiche, dando spazio a cose meno interessanti piuttosto che altre più interessante, non necessariamente che sia fatto male^^''

poi vedo che la faccenda spectre continua a valere molto per te
mentre nel dohko gaiden non capisco quali affermazioni ha ignorato...


comunque al momento la mia classifica è così

manigoldo - 10 e lode
albafica - 9,5
Dohko - 9
kardia - 8,5
regolo - 8
el cid - 7
dejel - 5,5

con questo nuovo di asmita che per come è iniziato già scalzerebbe quello di dohko
Antares

yati89 wrote:
con "mal gestito" intendevo più che altro che ha gestito male le tempistiche, dando spazio a cose meno interessanti piuttosto che altre più interessante, non necessariamente che sia fatto male^^''

E hai detto niente, una storia con le tempistiche gestite male per me è appunto fatta male... Basti pensare a Phobetore buttato via in un capitolo e poco più. Poi ci sono anche altre cose che non vanno, come la storia dello scienziato pazzo.

Quote:
mentre nel dohko gaiden non capisco quali affermazioni ha ignorato...

La faccenda del non aver mai lasciato i Cinque Picchi/non indossare l'armatura da 243 anni prima. Mi pare se ne parlasse al tempo dell'uscita dei capitoli, no?
Chaos

Per sfortuna o per fortuna non l'ho ancora trovato^^
Aiolos87

Antares wrote:
yati89 wrote:
con "mal gestito" intendevo più che altro che ha gestito male le tempistiche, dando spazio a cose meno interessanti piuttosto che altre più interessante, non necessariamente che sia fatto male^^''

E hai detto niente, una storia con le tempistiche gestite male per me è appunto fatta male... Basti pensare a Phobetore buttato via in un capitolo e poco più. Poi ci sono anche altre cose che non vanno, come la storia dello scienziato pazzo.

Quote:
mentre nel dohko gaiden non capisco quali affermazioni ha ignorato...

La faccenda del non aver mai lasciato i Cinque Picchi/non indossare l'armatura da 243 anni prima. Mi pare se ne parlasse al tempo dell'uscita dei capitoli, no?

Più che altro alla luce dell'ultimo capitolo del Dohko Gaiden c'è starto un retcon temporale sugli eventi del Gaiden con il Drago Bianco che fa tornare indietro all'inizio Dohko quando incontra l'amico con la figlia ai 5 picchi mi pare di ricordare per cuiè come se alla fine non si fosse mai mosso da li Dohko ne avesse indossato la Cloth
elisa

Ecco la mia classifica dei gaiden:

Manigoldo 10
Albafica    9
Dhoko      8
Regolus    7
El cid        6
Degel       5
Kardia      4

Fatto.  
yati89

Aiolos87 wrote:
Antares wrote:
yati89 wrote:
con "mal gestito" intendevo più che altro che ha gestito male le tempistiche, dando spazio a cose meno interessanti piuttosto che altre più interessante, non necessariamente che sia fatto male^^''

E hai detto niente, una storia con le tempistiche gestite male per me è appunto fatta male... Basti pensare a Phobetore buttato via in un capitolo e poco più. Poi ci sono anche altre cose che non vanno, come la storia dello scienziato pazzo.

Quote:
mentre nel dohko gaiden non capisco quali affermazioni ha ignorato...

La faccenda del non aver mai lasciato i Cinque Picchi/non indossare l'armatura da 243 anni prima. Mi pare se ne parlasse al tempo dell'uscita dei capitoli, no?

Più che altro alla luce dell'ultimo capitolo del Dohko Gaiden c'è starto un retcon temporale sugli eventi del Gaiden con il Drago Bianco che fa tornare indietro all'inizio Dohko quando incontra l'amico con la figlia ai 5 picchi mi pare di ricordare per cuiè come se alla fine non si fosse mai mosso da li Dohko ne avesse indossato la Cloth


ma così spoilerate!!!

comunque è come dice aiolos, nessuna incongruenza
Antares

yati89 wrote:
comunque è come dice aiolos, nessuna incongruenza

Dipende da che interpretazione si dà alle affermazioni della serie classica e soprattutto da cosa dicano di preciso (non avendo il manga proprio non saprei), non necessariamente il tornare indietro nel tempo risolve tutto...
Ma aspettiamo il gaiden per discuterne.
Ryuseiken

Finalmente l'ho letto pure io, e - come molti di voi - ho trovato che questo gaiden è nettamente inferiore sia a quelli di Albafica e Cardia. Non ho il tempo per fare un'analisi accurata ma come voto gli darei un 6 (sono generosa)...non di più.
I disegni non fanno testo, sono sempre abbastanza belli
Mi è dispiaciuto un po che alla fine Seraphina  faccia solo una piccola "comparsa"...Invece ho trovato carino il personaggio di Fluorite
Per il resto, non vedo l'ora di leggere il gaiden di Manigoldo! (non ho letto gli spoiler) Anche se dovrò aspettare molto per poterlo leggere...quando torno in Italia per Pasqua  
yati89

Antares wrote:
yati89 wrote:
comunque è come dice aiolos, nessuna incongruenza

Dipende da che interpretazione si dà alle affermazioni della serie classica e soprattutto da cosa dicano di preciso (non avendo il manga proprio non saprei), non necessariamente il tornare indietro nel tempo risolve tutto...
Ma aspettiamo il gaiden per discuterne.


ti rispondo sotto spoiler
Spoiler:


la frase è semplicemente questa, quando dohko rindossa l'armatura sion dice "dopo 243 anni, doko ha indossato nuovamente il cloth della bilancia". che è la tipica frase pubblicitaria, fra l'altro non si sa nemmeno chi la dice, potrebbe essere anche una semplice frase descrittiva buttata lì, che è facilmente ignorabile, ci scommetterei le penne che il kuru stesso farebbe come se non fosse mai esistita^^'''
in ogni caso la shiori ha usato il trucco del andare a ritroso nel tempo, aiutata dal fatto che lo xian jing dove si è svolto lo scontro è un luogo spirituale, non fisicamente sulla terra, per evitare noie anche su questo punto, ergo nessuna contraddizione

Antares

yati89 wrote:
ti rispondo sotto spoiler
Spoiler:


la frase è semplicemente questa, quando dohko rindossa l'armatura sion dice "dopo 243 anni, doko ha indossato nuovamente il cloth della bilancia". che è la tipica frase pubblicitaria, fra l'altro non si sa nemmeno chi la dice, potrebbe essere anche una semplice frase descrittiva buttata lì, che è facilmente ignorabile, ci scommetterei le penne che il kuru stesso farebbe come se non fosse mai esistita^^'''
in ogni caso la shiori ha usato il trucco del andare a ritroso nel tempo, aiutata dal fatto che lo xian jing dove si è svolto lo scontro è un luogo spirituale, non fisicamente sulla terra, per evitare noie anche su questo punto, ergo nessuna contraddizione



Spoiler:

Ma infatti dipende tutto da come è posta l'affermazione della serie classica (e, ripeto, non avendo il manga mi affido a quanto mi dite voi altri).
Se è effettivamente Sion a parlare dei 243 anni, non dovrebbero esserci problemi, dato che potrebbe benissimo non saperne nulla e con il viaggio nel tempo non avrebbe neanche sentito Dohko bruciare il suo cosmo. Al contrario, se Dohko avesse detto di non aver indossato l'armatura da 243 anni, sarebbe comunque stata una contraddizione, perchè viaggio nel tempo o meno, effettivamente l'avrebbe fatto e ne sarebbe consapevole

Lampo del Drago

Trovato e letto.
Devo dire che è meno peggio di quanto mi ricordassi, sebbene certe situazioni sono gestite un po' velocemente.
La donzella è una topona assurda, e la scena della vasca è materiale da sega per i giovini otaku.
Degel non dà l'impressione di essere eccessivamente forte, ma tanto sappiamo già che è una pippa.
Non ho capito la biblioteca cosa sia, dato che quando ci entra Degel dice "Possibile che sia...?". Si riferisce a "lo studio di Krest"?
Mi sarebbe piaciuto sapere qualcosa di più di Krest... ha 500 anni, ha combattuto guerre sacre contro tutto e tutti... sembra figo, peccato perderlo così.
Ah, lo scontro tra Aquarius e maestro era evitabile... basta, sempre la stessa storia!!
Canc-Carlo

Ovvio che è meno peggio; Degel è comunque intelligente e il suo difetto è che ha il coinvolgimento emotivo di Hyoga
yati89

più che degel pippa o forte, sono gli avversari ad apparire deboli. i jewels non lo mettono mai seriamente in difficoltà, in mancanza di altri termini di paragone è difficile stabilire il loro livello, ad occhi non vanno molto in là di un silver, chiaro che non impensieriscano un gold...

krest viene presentato come fortissimo, ma sempre dagli occhi di degel, poi ovvio, immaginando che in 500 abbia accumulato e rafforzato cosmo, debole non può essere, ma dubito usi al massimo la propria forza. anche nello scontro finale, alla fine, lui era roso dai dubbi della proprio scelta, degel fortemente deciso nel combatterla, facile che, a causa dei dubbi, krest non sia riuscito a tirare fuori il 100% come ha fatto l'allievo...
insomma, è difficile da dire...
       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Saint Seiya The Lost Canvas e Saintia Sho
Page 1 of 1
Create your own free forum | Buy a domain to use with your forum