Archive for ICavalieriDelloZodiaco.net Il forum del sito www.icavalieridellozodiaco.net, dedicato al mondo dell'anime I Cavalieri dello Zodiaco (in originale "Saint Seiya")
 


       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Off topic
Odysseus

XKè????????
Il grande Mu

Perché io sono molto filo-giapponese!
Guest

Uao ! Leggo per intero questo topic e che ti scopro ? Che avete gusti identici ai miei, in particolare per il fantasy ( i cicli di Dragonlance e Darkover su tutti : per chi lo volesse posso fornire la lista cronologica dei libri, per leggerli nell'ordine temporale giusto invece che in quello di pubblicazione). Bene anche i romanzi di Patrick Robinson, ambientati nel mondo della Marina Militare Americana.

Per chi ama il genere mi sento di consigliare un misto di fantasy e ucronia, vale a dire Il Ciclo della Legione di Harry Turtledove : si immagina che una legione romana che combatteva in Gallia agli ordini di Cesare venga catapultata in un mondo fantasy a causa della magia dei druidi, insieme ad un capotribù gallico molto bellicoso e spassoso (il mondo fantasy di questo ciclo è, in realtà, ricalcato quasi per intero sull'Impero Bizantino, poiché l'autore è uno studioso di questo periodo storico, ma si apprezza ugualmente).

Sempre dello stesso autore L' agente di Bisanzio, storia alternativa in cui si immagina che Maometto, invece di fondare l'Islam, si sia convertito al Cristianesimo, diventando Santo. Di qui parte un affresco dell'Europa medioevale molto diverso da quello che abbiamo studiato a scuola, ma ugualmente credibile e affascinante.

Per il genere "avventura storica" molto belli sono i romanzi di Bernard Cromwell del Ciclo di Sharpe, storie ed avventure di un giovane tenente dell'Impero Britannico nato in India che si ritrova a vivere tutti gli avvenimenti più importanti del periodo, come la battaglia di Trafalgar a fianco dell'ammiraglio Nelson.

Per chi ama i romanzi di mare segnalo i numerosi romanzi di Patrick O'Brian dedicati al capitano della Marina di Sua Maestà Britannica Jack Aubrey, da uno dei quali è stato tratto il film "Master And Commander" con Russel Crowe.
Ago

Dauko di Libra wrote:

Sempre dello stesso autore L' agente di Bisanzio, storia alternativa in cui si immagina che Maometto, invece di fondare l'Islam, si sia convertito al Cristianesimo, diventando Santo.


Accidenti roba da Fatua!!!

Cmq sto finendo Hyperversum il Romanzo di Ceci delle 12 case (per chi la conosce). Non è affatto male. E' un fantasi ambientato in un epoca, il medio evo, vera e con personaggi realmente esistiti.

I primi capitoli introduttivi partono un pò lenti. ma lo sviluppo della storia è intrigante e non annoia affato. Ricco di colpi di scena e di intrighi di palazzo, ti appasiona man mano che si legge.
Nemes

IL GIARDINO DELLE VERGINI SUICIDE!!!
accompagnato dallo spettacolare film psicologiko da verde!!!
Odysseus

scusate ma valgono i giornali osè in sto topic dei libri preferiti???
cmq a parte skerzi a me è piaciuto molto (tanto ke lo leggo e rileggo) "il profeta" di K.Gibran...consigliatissimo!!!
certo dai giornali osè al profeta....mmm..mha?!
Aledileo

Ottimi consigli venerabile Maestro!!
Adesso sto leggendo Valerio Massimo Manfredi, Il Romanzo di Alessandro.. carino e scorrevole, ma L'Ultima Legione lo preferisco, mi è rimasto nel cuore!
Nemes

consiglio x chi ama la giovane lettura adolescenziale
BRICIOLE (storia di un'anoressica)
BRUCIATA VIVA di Suad (x ki ha mai letto le atrocità sulle donne in giordania)
MA LE STELLE QUANTE SONO?(di giulia carcasi)
il seguito ke n consiglio IO SN DI LEGNO
LE MIE STORIE DA UNA BOTTA E VIA(di un'autrice germanika,storie comike su una donna matura spassossissima)
FANGO(del reggista ke ha fatto rikordati di me)
su valerio manfrdi cè da dire che è un bravissimo scrittore sulla toria ho letto solo RAGAZZI DEL VIETNAM ma mio padre ha una libreria piena di storia di tutti qsti autori tra cui manfredi...vi consiglio anke VIOLET...è la storia di una bambina ke deve nascere in un vecchio bordello costretta a vendere la sua verginità,un cliente scrittore s'innamora di lei trentenne la porta via la madre un gg la trova e la porta via cn sè,di lei nn rimane ke il rikordo ma vive a tutte qste atrocità e sofferenze...lo scrittore fallisce e finisce x nn vivere senza la sua violet...cmq cm avevo già consigliato IL PICCOLO PRINCIPE è un libro elementare e semplice ma molto profondo suls senso della vita e sul mondo degli audulti mi ha davvero molto colpito tanto ke me lo sn riportato sulla mia aggendina...
Abel

Dauko di Libra wrote:


Per chi ama il genere mi sento di consigliare un misto di fantasy e ucronia, vale a dire Il Ciclo della Legione di Harry Turtledove : si immagina che una legione romana che combatteva in Gallia agli ordini di Cesare venga catapultata in un mondo fantasy a causa della magia dei druidi, insieme ad un capotribù gallico molto bellicoso e spassoso (il mondo fantasy di questo ciclo è, in realtà, ricalcato quasi per intero sull'Impero Bizantino, poiché l'autore è uno studioso di questo periodo storico, ma si apprezza ugualmente).


Ecco di questo genere avete qualcos'altro da consigliare?
La storia (soprattutto quella antica) e la fantasia sono cose che in un libro secondo me possono andare perfettamenrte d'accordo

Io leggo un po' di tutto ma molto meno di quanto vorrei

Mi interessano libri di quel genere ma anche libri storici normali (sempre su storia antica ad esempio grecia,egitto ecc.) e libri sulla mitologia

Anche il fantasy mi piace ma non ne leggo molto (comunque ho tre libri del ciclo di Shannara che ho comprato in blocco un paio di anni fa e che ancora non ho letto. Dovrei cominciare presto)
Il grande Mu

Se ti piace il fantasy DEVI leggere la Saga di Dragonlance:

1. Raistlin - L'alba del male;
2. Raistlin - I fratelli in armi;
3. I draghi del crepuscolo d'autunno;
4. I draghi della notte d'inverno;
5. I draghi dell'alba di primavera;
6. I draghi dell'estate di fuoco;
7. Il destino dei gemelli;
8. La guerra dei gemelli;
9. La sfida dei gemelli;

Questi sono da leggere nell'ordine in cui li ho scritti. Legati al mondo di Dragonlance ci sono anche:

1. I draghi del sole morente;
2. I draghi della stella perduta;
3. I draghi della luna evanescente;

Enjoy!
Nemes

volevo aggiungere dei libri veramente belli nn sn famosi forse li trovate su internet e da quel ke sò ci sn...
FALENE LUKANE
AURORA
gli ha scritti mio nonno è uno scrittore lucano e i suoi libri mi sn piaciuti molto ha dato addirittura a uno il titolo,il mio nome!!!
Sn storie di donne cmq...donne della lukania...


nemes
Abel

Grazie per i consigli fantasy al prossimo salto in libreria chiederò
Per quanto riguarda gli altri generi sopraelencati?
Il piccolo Muu

Vorrei leggere qlcs dei grandi classici dell'ottocento o settecento.
Ho letto di Dumas "I Tre moschettieri" e "IL conte di Montecristo", "il ritratto di Dorian Gray" di Wilde, qlcs di Poe...Che mi consigliate?? vorrei una bella lettura da lasciarti senza fiato
Shiryu

A me sono piaciuti molto "Il fantasma di Canterville" di Wilde ed alcuni libri di Dickens, come il "canto di Natale"
Ioria

Fra i miei libri preferiti:
per la fantascienza i libri di P.K. Dick, soprattutto "Ubik".
Per il fantasy, Ursula Le Guin, con il ciclo di Earthsea.
umoristici e fantascienza (consigliatissimo) "Guida galattica per autostoppisti"
umoristici: Stefano Benni, "Bar Sport" (ogni volta che lo rileggo mi piego dalle risate)
da non perdere: i racconti di Borges
Abel

Dell'ottocento se ancora non li hai letti ti consiglio i libri di Jules Verne
Viaggio al centro della terra
Michel Strogoff
Il giro del mondo in 80 giorni

La "trilogia"
I figli del capitano Grant
Ventimila leghe sotto i mari
L'isola misteriosa

Il padrone del mondo

Insomma a me piacciono tutti
Ovviamente se ti piace la fantascienza,quelli di Jules Verne sono dei classici
Shiryu

Ioria wrote:
umoristici: Stefano Benni, "Bar Sport" (ogni volta che lo rileggo mi piego dalle risate)


Hai mai letto "Terrà !" di Benni ?
E' un'avventura spaziale, ma fa morir dal ridere ^^
Ioria

Benni è uno dei miei preferiti, ho letto molti suoi libri (forse tutti, ma non ne sono sicuro)

Terra! è uno dei miei preferiti, con l'astronave dei topi, se non ricordo male...
ma molto bello anche Baol...
Il bello è che Benni fa ridere da matti, ma ha anche una storia interessante sotto...

Tra l'altro, mi piace molto anche Pennac, con il suo personaggio Malaussénne, professione "capro espiatorio"...
Shiryu

Ioria wrote:
Terra! è uno dei miei preferiti, con l'astronave dei topi, se non ricordo male...
:


Si, i topi erano l'equipaggio della nave Giapponese, per risparmiare spazio. Poi c'era la Kalabrakrab, che era il translatlantico spaziale arabo di uno sceicco, e la scassatissima nave EuroAmericana. Ormai non lo leggo da qualche anno (lo comprai per un compito di liceo), ma ricordo che la trama dietro le battute era molto ben fatta, specie nel finale.
Guest

Concordo con Ioria su Malaussene, me lo ha fatto scoprire mia madre e ancora una volta ha avuto ragione...

Per Il Piccolo Muu che chiedeva quali "classici" leggere consiglio :

Manon Lescaut di Prevost

Il Gattopardo...se non sapete chi è l'autore vi picchio...

La lettera scarlatta di Hawthorne

Il grande Gatsby di Fitzgerald
Aledileo

NO, La Lettera Scarlatta NO!! L'ho dovuta leggere per un esame di letteratura americana ed è di una noia mortale.. infatti dopo aver tentato 10 volte alla fine non l'ho letto!!!

Piccolo Muu, se ti piacciono i "classici",
dell'Ottocento è bellissimo I miserabili, di Victor Hugo

Molto carino anche Il giro del mondo in 80 giorni, di Jules Verne, che ti ha segnalato Abel! Ricordo che lo lessi alle medie, quindi non dovrebbe essere un libro pesante!
Il piccolo Muu

aledileo wrote:
NO, La Lettera Scarlatta NO!! L'ho dovuta leggere per un esame di letteratura americana ed è di una noia mortale.. infatti dopo aver tentato 10 volte alla fine non l'ho letto!!!

Piccolo Muu, se ti piacciono i "classici",
dell'Ottocento è bellissimo I miserabili, di Victor Hugo

Molto carino anche Il giro del mondo in 80 giorni, di Jules Verne, che ti ha segnalato Abel! Ricordo che lo lessi alle medie, quindi non dovrebbe essere un libro pesante!


Mmm...i miserabili mi ispira. Quanto a Jules Verne ho letto "I figli del capitano Grant" , quello dove meno ci appizza il capitano Nemo
Shiryu

Il Giro del Mondo l'ho letto anch'io ed è davvero scorrevole e semplice da leggere. La narrazione ha un ritmo un pò "inglese" ( ) ma la storia è simpatica.
Dark Pisces

Ale,se trovi noiosa la "lettera scarlatta",prova a leggere "i malavoglia" di Verga oppure "l'idiota" di Dostoevski...
Aledileo

Dostoevski non ci tengo.. solo il nome mi fa venir sonno..
I Malavoglia non mi sono dispiaciuti, ti dirò.. Ho dovuto leggerli in quinta superiore, per l'esame, ma per ovviare alla fatica ho iniziato ad immaginarlo come un telefilm, una specie di serial, dove succedeva sempre qualcosa (infatti, se ci fai caso, a quella povera famiglia succede sempre qualcosa, peggio di Beverly Hills ) e quindi alla fine son riuscito a leggerlo con piacere.. E alcuni punti, come il finale, quando 'Ntoni torna e riparte, mi commuovono anche!
Guest

Ah però ! Vedo che non vivete di soli cavalieri...bene, bene, mi fa piacere che anche in quest'epoca ci sia qualcuno che sa apprezzare il valore dei libri.

Curiosamente a me Verga non piace molto, al contrario mi è piaciuta La Lettera Scarlatta perché ricostruisce bene l'ambiente e la mentalità bigotta dei Padri Pellegrini...gente molto ma molto più predicosa di quanto io potrò mai essere, anche sforzandomi !
Il grande Mu

A me Dostoevskij piace un sacco... "Delitto e castigo", "I demoni" e "Il giocatore" a me sono piaciuti tantissimo! "L'idiota" non l'ho letto ma, insieme a "Memoria di una casa di morti" e "I fratelli Karamazov" è in lista!
Shiryu

Io invece Verga non lo sopporto proprio Ho dovuto leggere una raccolta dei suoi racconti al liceo (per le vacanze estive >_<) e, come si dice dalle mie parti, non se ne scendeva proprio
Dark Pisces

Shiryu wrote:
Io invece Verga non lo sopporto proprio Ho dovuto leggere una raccolta dei suoi racconti al liceo (per le vacanze estive >_<) e, come si dice dalle mie parti, non se ne scendeva proprio


A chi lo dici!Dopo aver letto i malavoglia,avrei potuto guardare "tribuna politica" per 13 ore filate senza annoiarmi!

E Dostoevski...non che non mi piacessero i suoi personaggi(Rogozin ad esempio),ma era di un prolisso,ma di un prolisso...spero fosse in parte colpa della traduzione.
Aledileo

Shiryu wrote:
Io invece Verga non lo sopporto proprio Ho dovuto leggere una raccolta dei suoi racconti al liceo (per le vacanze estive >_<) e, come si dice dalle mie parti, non se ne scendeva proprio

Pensa che ho fatto due esami di Letteratura Italiana praticamente solo su Verga (e Capuana)! In effetti i racconti son un pò... noiosi.. sempre in quei poveri campi o nelle miniere a faticar, sempre tra la polvere.. Poverini anche loro!

La Lettera Scarlatta non mi è piaciuta 1) per la noiosità 2) per l'argomento.. mi fa troppo venire il nervoso la mentalità bigotta di quei puritani e allora ho tirato via il libro!!
Il piccolo Muu

Ragazzi...ups, Cavalieri che ne pensate di Lucarelli? Chi ha letto qlcs?
unicorno

Nemes wrote:
volevo aggiungere dei libri veramente belli nn sn famosi forse li trovate su internet e da quel ke sò ci sn...
FALENE LUKANE
AURORA
gli ha scritti mio nonno è uno scrittore lucano e i suoi libri mi sn piaciuti molto ha dato addirittura a uno il titolo,il mio nome!!!
Sn storie di donne cmq...donne della lukania...


nemes


Potevi essere un p'ò più chiara, cmq è vero nostro nonno ormai scomparso ha pubblicato una serie di romanzi davvero avvincenti e belli che parlano di donne e di tutto il mondo che le circonda:

L'autore è ENRICO IERARDI (mio nonno)

I romanzi sono:

FALENE LUCANE (Romanzo autobiografico ed è il suo capolavoro)

AURORA (Romanzo dove i protagonisti siamo io e mia sorella con tutti gli altri parenti)

IPPOLITA

FLORA

Scusami Aurora se ti ho corretto il post ma si tratta dei romanzi del nostro caro nonno!
LAMIA

Uni: ma ha scritto veramente un romanzo su te e tua sorella? Cioè, sulla vostra vita reale? Inquietante...
Guest

Oh bastalà ! Questo sarei proprio curioso di leggerlo ! Senti, ma presso quale Casa Editrice è stato pubblicato ? E' circolato solo a livello locale o lo si trova anche in giro ?
Aledileo

Ma che carino!!! Anch'io vorrei aver avuto un nonno scrittore.. trovo che sia molto affascinante!!!
Shiryu

E' una cosa relativamente comune per gli scrittori inserire familiari nei propri libri, ma darvi addirittura il titolo è un gran bel gesto
unicorno

X LAMIA: Esatto, mio nonno ha scritto un romanzo incentrato su mia sorella Aurora con tutta la sua famiglia compreso me, i nomi sono gli stessi: Aurora, Gianni, Elisabetta, Salvatore (mio padre) Elsa (mia madre, nonchè sua figlia) lui stesso e la nonna!

La trama è abbastanza semplice: Aurora è una bambina lucana vivace e spiritosa che si diverte un mondo a fare scherzetti ai suoi familiari, poi il romanzo si snoda in un intreccio amoroso tra me e una scrittrice e tutti credono che sia diventata la mia amante, in realtà era solo un intreccio di interesse su un romanzo che nel libro scrivo...tutto questo fa irritare non poco Manuela che poi nella realtà è una mia ex fidanzata dell'epoca, da qui in poi diventa un romanzo poliziesco perchè il fidanzato di mia sorella maggiore Elisabetta decide di indagare su questa storia per capire chi inventava tali dicerie nel paese (Corleto perticara) lucano...ma alla fine sarà proprio la piccola Aurora a smascherare il colpevole!

E' un romanzo davvero bello, divertente ma non comico, si nota il pericolo in agguato in ogni momento, la paura di essere scoperto, la paura di essere lasciato...ma poi finisce tutto bene!

X DAUKO:

FALENE LUCANE il suo capolavoro è stato pubblicato a livello locale da Edizioni BETA lo scrittore è mio nonno come detto prima ENRICO IERARDI

AURORA che comprende all'interno gli altri due romanzi brevi IPPOLITA E FLORA sono stati pubblicati da Edizioni ERMES.

Purtroppo si tratta di romanzi pubblicati nel suo paese e dintorni:
il paese è CORLETO PERTICARA (Cuore lieto per te cara) in provincia di Potenza in Basilicata.
Ho provato a fare delle ricerche su internet ma sono riuscito a trovare soltanto due righe su Falene Lucane, magari potete trovarli voi al posto mio, calcolate che si tratta di romanzi di circa dieci anni fa per AURORA e di circa 15,20 anni per FALENE LUCANE (farfalle che muoiono perche si avvicinano troppo alle candele accese) le donne si bruciano con l'amore!!


X ALEDILEO: Si io ne sono molto orgoglioso, è stato un uomo tutto di un pezzo, però si scioglieva in un attimo quando mi vedeva, stravedeva per me e le mie sorelle... quando è morto non sono stato accanto a lui purtroppo, ero a nord per lavoro, sapevo che poteva succedere da un momento all'altro ma non ho dato peso alla cosa...adesso mi sento così in colpa, non immagini quanto, avrei voluto abbracciarlo per l'ultima volta!!

X SHIRYU: E' vero è un gran bel gesto, vale molto di più un opera come la sua piuttosto che montagne di danaro...ho visto famiglie scannarsi per una misera eredità...quanto mi da fastidio, dei soldi non me ne importa un fico secco, a me importa soltanto il nonno, il suo cuore, la sua bontà, il suo bagaglio storico,...solo dopo ci accorgiamo di quanto valgono certe persone, io non lo dimenticherò mai, ogmi piccolo gesto come i cioccolatini che portava nelle tasche, come quando scalavamo le montagne di villa torlonia insieme, quando mi spingeva l'altalena, quando mi aiutava a fare le versioni di latino, quando mi cucinava quella succulenta pasta e fagioli, quando mi raccontava le favole a letto... mi ha dato talmente tanto che non so se potrò mai ringraziarlo abbastanza!

Scusate se ho esagerato, ma pensare a lui mi commuove molto

Abbiate pazienza
Ioria

Bellissimo il ricordo di tuo nonno, Unicorno!!
Dev'essere stato un rapporto molto intenso, e leggere se stessi in un romanzo scritto da una persona che ti vuole bene credo sia una cosa meravigliosa...
Aledileo

Qualcuno ha letto "L'ombra del Vento", di Carlos Ruis Zafon?
E' un libro abbastanza recente, venuto all'attenzione della critica, di un autore spagnolo che racconta una storia assai intrigante nella Barcellona post-guerra civile! Io l'ho letto la scorsa settimana e, a parte qualche parte da sfoltire un pò, nel complesso è una bella storia, una storia di sentimenti direi!
pancho

il vento non ha ombra

aledileo wrote:
Qualcuno ha letto "L'ombra del Vento", di Carlos Ruis Zafon?
E' un libro abbastanza recente, venuto all'attenzione della critica, di un autore spagnolo che racconta una storia assai intrigante nella Barcellona post-guerra civile! Io l'ho letto la scorsa settimana e, a parte qualche parte da sfoltire un pò, nel complesso è una bella storia, una storia di sentimenti direi!

Non vorrei smontarti ma... qualcuno deve pur farlo!
Lo considero uno dei libri più sopravvalutati dell'attuale Decennio.
Aledileo

Ma noo, perchè? A me, considerando che preferisco i libri più avventurosi, magari fantasy, per quanto L'Ombra del Vento sia un pò sentimentale, è piaciuto molto.. Mi è piaciuto camminare nella Barcellona postbellica, insieme a Daniel.. sembrava di sentire l'odore di quel tempo.. E anche la storia, con il rapporto di interdipedenza tra quanto succede a Daniel e quanto era successo a Julian Carax, la trovo ben costruita.. E' un libro di persone sole, di cui l'autore analizza le sofferenze, però mi piace perchè nel complesso è un libro positivo!
pancho

kafka

Mi dà l'idea di un libro che più vai avanti e più si sfalda, ma la verità è che niente è più soggettivo di un libro. Quando lo leggi, dove lo leggi, etc. etc. e a me, sfortunatamente, non ha lasciato quel che ha lasciato a te.

ps: mi sono permesso di controbattere perché è un bestseller e mi viene spontaneo smontarli

pps: per quanto concerne le mie letture, non vedo l'ora che esca "Kafka On The Shore" in italiano... doveva uscire a maggio e invece niente: dannata Einaudi!
Il grande Mu

Ieri ho comprato "The children of Hùrin" (scritto da J.R.R. Tolkien ma completato dal figlio), il "seguito" del mai troppo lodato "The Lord of the Rings". Questa è la versione inglese (quella in italiano non so quando uscirà). Conoscendo il buon numero di fan di Middlearth del forum, penso che sarò subissato di richieste di riassunti e commenti!
Evil Sirya

Oh, un post adatto per me.


Premetto che spero, con la mia operona originale, di diventare famosa quanto J.K. Rowlings.

Dunque, mi piace il genere storico e quello fantasy (ma io il fantasy preferisco scriverlo) e i romanzi sentimentali devono essere scritti bene per piacermi e commuovermi.

Ho adorato il poetico Gibran de "Le ali spezzate" (mi sono messa a piangere) e la dolcezza malinconica di Katayama in "Gridare amore dal centro del mondo" (non ho il coraggio di riprendere quel libro)

(anche se l'opera dove mi sono commossa facendo il lago è un film di Miyazaki, ossia una tomba per le lucciole. Mia madre, che tornava a casa, vedendomi con gli occhi rossi, mi ha chiesto: "Che hai"?)

Chiuso questo Ot, sono una folle fan di Valerio Massimo Manfredi.
Di questo autore ho letto due romanzi su tre della saga di Alexandros, l'ultima legione, lo scudo di Talos, l'Impero dei Draghi, il Tiranno, l'Oracolo, Chimaira.

Sinceramente l'Oracolo conferma la bravura di Manfredi come costruttore di narrazione avvincenet, ma mi ha amareggiata per la costruzione dei personaggi.
Cioè, capisco che Claudio Setti ha perso la ragazza (stuprata dalla polizia e violentata anche da morta in una scena agghiacciante) negli scontri di "Piazza del Politecnico" (a cui anche l'autore ha partecipato, come lui dice), capisco che vuoi sterminare tutti coloro che quel male lo hanno fatto (non lo approvo, perchè un torto non giustifica un omicidio, ma questa è un'etica che è opinabile.) però NON puoi dico io dare la colpa al tuo migliore amico, che ha tradito non per bieco desiderio di potere, ma per una sofferenza lacerare (e che quasi rischia di ammazzarsi per espiare una colpa che a parer mio non ha)

Cioè, tu sai che anche lui era stato torturato in uno dei modi più terribili dalla polizia greca? Anche lui è stato una vittima! Povero Michel Charrier, è il mio personaggio preferito di questo romanzo perchè è di una umanità sconcertante e si porta nel cuore un rimorso pazzesco.


Amo molto i romanzi veristi (Verga è un autore che mi piace molto e se un romanzo suo mi attira mi leggo 18 capitoli in un'ora), ma detesto l'estetismo. Wilde con le sue descrizioni mi fa girare la testa.
pancho

caramelle

Evil Sirya wrote:
...(anche se l'opera dove mi sono commossa facendo il lago è un film di Miyazaki, ossia una tomba per le lucciole. Mia madre, che tornava a casa, vedendomi con gli occhi rossi, mi ha chiesto: "Che hai"?)

Sono riuscito nell'impresa di vederlo due volte (la seconda perché credo nelle terapie d'urto ) ma non credo di essere ancora pronto per la terza visione...
Continuando l'OT, pensa che a casa ho la scatola delle caramelle che vedi nel film. Un'amica giapponese della mia ragazza ce l'ha portata in regalo qualche mese fa (le caramelle, manco a dirlo, sono buonissime e le abbiamo finite subito ).

@ tolkieniani: laddove hanno messo le mani i figli, ahimé si nota
Abel

Evil Sirya wrote:


Chiuso questo Ot, sono una folle fan di Valerio Massimo Manfredi.
Di questo autore ho letto due romanzi su tre della saga di Alexandros, l'ultima legione, lo scudo di Talos, l'Impero dei Draghi, il Tiranno, l'Oracolo, Chimaira.

Sinceramente l'Oracolo conferma la bravura di Manfredi come costruttore di narrazione avvincenet, ma mi ha amareggiata per la costruzione dei personaggi.
Cioè, capisco che Claudio Setti ha perso la ragazza (stuprata dalla polizia e violentata anche da morta in una scena agghiacciante) negli scontri di "Piazza del Politecnico" (a cui anche l'autore ha partecipato, come lui dice), capisco che vuoi sterminare tutti coloro che quel male lo hanno fatto (non lo approvo, perchè un torto non giustifica un omicidio, ma questa è un'etica che è opinabile.) però NON puoi dico io dare la colpa al tuo migliore amico, che ha tradito (e che quasi rischia di ammazzarsi per espiare una colpa che a parer mio non ha)

Cioè, tu sai che anche lui era stato torturato in uno dei modi più terribili dalla polizia greca? Anche lui è stato una vittima! Povero Michel Charrier, è il mio personaggio preferito di questo romanzo perchè è di una umanità sconcertante e si porta nel cuore un rimorso pazzesco.


Anche a te piace Manfredi
Evil Sirya

Fulminata dall'impero dei draghi sulla via per la Toscana.
Aledileo

Il grande Mu wrote:
Ieri ho comprato "The children of Hùrin" (scritto da J.R.R. Tolkien ma completato dal figlio), il "seguito" del mai troppo lodato "The Lord of the Rings". Questa è la versione inglese (quella in italiano non so quando uscirà). Conoscendo il buon numero di fan di Middlearth del forum, penso che sarò subissato di richieste di riassunti e commenti!

Ullallà!! Non ne avevo mai sentito nominare!! Interessante! E di cosa parla?
Se non erro, in una raccolta di scritti di Tolkien (bozze, inizi, capitoli riscritti ecc..) veniva citato un "The New Shadow", ovvero Il Ritorno dell'Ombra, ambientato sul finire degli anni di regno del figlio di Aragorn.. ma era solo un abbozzo.. Sono curioso di avere notizie su questi figli di Hurin!!

PS: Anch'io adoro Valerio Massimo Manfredi!! L'Ultima Legione è tra i miei libri preferiti da sempre!!
Angelus

Quest'anno ho letto il primo dei libri di Faletti..Se come comico non mi ha mai esaltato, devo dire che come autore se la cava piuttosto bene...Qualcuno di voi l'ha letto?

Che ne dite di Jack Higgins?
Aledileo

Bello, m'è arrivato oggi con Euroclub il libro che avevo ordinato: "L'ordine del Sole Nero", di un certo James Rollins!! Gran figata! Per chi ama il genere avventuroso, con sfondo storico, è il suo!! Ne ho già letto metà!!
Abel

Mi sa che me lo prendo,è proprio il mio genere Com'è?
Guest

Angelus wrote:
Quest'anno ho letto il primo dei libri di Faletti..Se come comico non mi ha mai esaltato, devo dire che come autore se la cava piuttosto bene...Qualcuno di voi l'ha letto?

Che ne dite di Jack Higgins?


A me è piaciuto molto, l'ho letto un'estate e l'ho divorato...poi ho letto anche il secondo, carino ma niente di più e banale alla fine...il terzo non intendo leggerlo perché se tutti ne parlano male un motivo ci sarà.

[/i]
Aledileo

Abel wrote:
Mi sa che me lo prendo,è proprio il mio genere Com'è?

Uhm.. come raccontartelo senza svelarti troppo... (Non leggere quello che c'è scritto nel risvolto della copertina, perchè dice già una cosa di troppo!! ).. diciamo che l'ambientazione storica iniziale è i primi giorni di maggio del 1945 nei resti del Terzo Reich.. un momento storico cruciale poichè, mentre stava terminando la II Guerra Mondiale, gli Alleati inviavano ciascuno le proprie truppe speciali per carpire i segreti delle ricerche degli scienziati nazisti, e gli stessi scienziati (o chi per loro) cercavano di distruggere tutto e fuggir via con ciò che avevano realizzato..
Anni dopo, ai giorni nostri, in alcune parti del mondo alcuni personaggi vivono determinate situazioni.. tizio A a, per fare un esempio, in Asia.. tizio B, in Africa, ecc.. che poi saranno collegate tra loro, e porteranno, indizio dopo indizio, all'Ordine del Sole Nero.. Schwarze Sonne.. e a quello che ci sta dietro..
Basta.. non dico altro.. anche perchè sono or ora a metà..
Abel

Va benissimo così come premessa,abbastanza intrigante
Aledileo

Yeah, è uscito l'ultimo libro di Valerio Massimo Manfredi: "L'Armata Perduta"! Comprato ieri e già iniziato a divorare!! Da mettere in lista per Natale!!
Mime

Aledileo wrote:
Yeah, è uscito l'ultimo libro di Valerio Massimo Manfredi: "L'Armata Perduta"! Comprato ieri e già iniziato a divorare!! Da mettere in lista per Natale!!


Grande Valerio Massimo Manfredi!Ottima scelta Ale Io non ho mai avuto tanta pazienza nel leggere i libri...se poi mi racconti qualche parte interessante del libro
Guest

Come al solito mi ha fregato !    

Volevo scriverlo io un romanzo storico basato sulla Ritirata dei Diecimila...vabbé...

Comunque, per dovere di cronaca, sappiate che i libri di Manfredi non sono scritti tutti tutti da lui...lui ci mette il nome e la faccia per attirare le critiche, ma dietro c'è anche un'altra persona...

(voce sentita negli ambienti dell'archeologia da persona affidabile)
Aledileo

Riporto, come al solito, in altro questo topic per commentare un libro letto da poco!

Tra l'altro, c'è un piccolo aneddoto, volevo scriverlo ieri sera questo post ma poi ero stanco, e stanotte mi son sognato il Grande Mu (o meglio il suo avatar con Mur e Sion) che mi faceva una partaccia perchè ancora non avevo commentato "La svastica sul sole", dicendomi che rimando sempre a domani!!!

Mah, devo smetterla di far lo spuntino di mezzanotte..

Comunque, il libro che voglio commentare è "La svastica sul sole", piccolo capolavoro di Philip K. Dick, saccheggiatissimo autore americano del Dopoguerra dai cui romanzi sono stati tratti vari film, tra cui Blade Runner, Minority Report e Paycheck...

Il titolo originale del libro è "The man in the high castle", con riferimento ad un personaggio del libro, che in realtà non si vede mai, ma ha un'importanza sugli altri personaggi..

Il libro appartiene al genere UCRONIA, infatti l'autore immagina che la Germania e il Giappone abbiano vinto la II Guerra Mondiale, dividendosi poi il mondo.. Il libro è stato scritto negli anni '60, quindi vent'anni dopo la fine della guerra, in un'epoca di sviluppo tecnologico ma ancora ben lontana dalle tecnologie di oggi.. Più che un libro di azione è un libro di riflessione, in cui l'autore analizza le vicende di alcuni personaggi, studiando il loro modo di vivere in questa "nuova" società, e sceglie personaggi diversi tra loro.. l'amministratore giapponese, il reduce di guerra tedesco, l'alto comando tedesco, l'americano che ha un negozio a San Francisco ecc.. E' un libro molto bello, si legge bene, ma va letto con attenzione, secondo me, dà uno spaccato ideali dei sentimenti di alcuni personaggi in una realtà che non sentono come loro!
Scorpius92

Una delle saghe di libri che ho più apprezzato è stato la cronache del mondo emerso e anche il continuo, le guerre del mondo emerso. trovo che licia Troisi scrivi molto bene, certo magari non come Tolkien ma comunque riesce a non essere mai noioso. Poi ho apprezzato moltissimo anche Harry potter
Il grande Mu

Aledileo wrote:
stanotte mi son sognato il Grande Mu (o meglio il suo avatar con Mur e Sion) che mi faceva una partaccia perchè ancora non avevo commentato "La svastica sul sole", dicendomi che rimando sempre a domani!!!


Posso dire che se mi sognava la Loly ero più contento? Senza offesa, eh...      

Chissà come mai hai associato me a quel libro...

Assieme a Fatherland è uno dei capisaldi del genere, un ottima panoramica di come sarebbe dovuta finire la guerra
virgo di vergine

io sn andato a comprare poco fa su suggerimento di ale  i figli di hurin spero che sia bello come dice ale
Aledileo

Io ti avevo suggerito "Il Silmarillion"
artemide

allora...vediamo...io leggo molto...soprattutto topolino      
scherzavo...a me piace molto l'avventura...il libro che sto leggendo è"Il libro prigioniero"...anke il fantasy mi piace...ma io vado pazza x le letture sul medioevo...cavalieri,fanciulle in pericolo...ho anke 1 mukkio di libri sulla mitologia,tantissimi xke mi appasiona    
virgo di vergine

ale nn mi avevi detto che è cosi complicato          solo solo l'introduzione alla storia mi ha fatto star male di notte,il bello che alla fine del libro ci sn tutti inomi della storia e la spiegazione    vi riporto qui sotto l'inizio della storia:
Hador testadoro era un signore degli Edain,molto amato dagli Eladar,
.Egli rimase finche ebbe vita sotto  la signoria di Fingolfin che gli assegnò vaste terre in quella regione dello Hitlum che era detto Dor-lomin.Sua figlia Gloredhel sposo Haldir fidlhio di Halmir signore degli uomini del brethil, e durante la stessa cerimonia suo figlio galdor l'Alto prese in moglie Hareth, la figlia di Halmir
           commentate voi
artemide

mooooooooooooolto complicato...     mai letto niente di simile...mannaggia...auguri virgo...    
Guest

Ah ah ! E' tipico delle saghe nordiche essere così contorte...come ricorderete Tolkien era docente di filologia germanica    

Artemide, appena iscritta hai già recuperato uno dei topic più belli, e hai degli ottimi gusti letterari...TVB !    Dice il saggio (questa emoticon sono io)
virgo di vergine

mi è passata la voglia di leggerlo
Aledileo

Su su, fai il bravo bimbo e vai a leggere!!

A proposito qualcuno ha letto "Twilight", di Stefanie Meyer? E' molto in voga adesso, soprattutto tra i giovani.. E' la storia (in prima persona) di una ragazza di una cittadina degli Stati Uniti (verso Seattle mi pare? ) che si innamora di un suo compagno di scuola, che è.. un vampiro!
Shiryu

I vampiri sono sempre ben graditi ^^ La serie però non la conosco, anche se mi pare ci sia un telefilm americano, inedito da noi, con questo titolo o qualcosa di simile.
Aledileo

Non sapevo che ti piacessero i vampiri! Il libro, che ha dato il via ad una serie (sempre con lei, Bella, e il vampiro, Edward, con famigliola.. ), si legge bene.. ma è un pò troppo sentimentale per i miei gusti, poca azione  e poco sangue.. è più che altro la storia di come si innamorino, nonostante i loro mondi "diversi"..
Shiryu

Messa così pare Buffy alle medie, tolti tutti gli elementi avventurosi e l'humor  
Se usati come si deve, io adoro i vampiri!  
Il grande Mu

Fan di Anne Rice, I suppose...
Shiryu

Fan di Bram Stoker!  
Vejita

mi sono appena finito di leggere Io sono Leggenda, di Matheson, gran bel libretto, che ci azzzecca proprio poco col film... ve lo consiglio
pancho

vamp ire

Aledileo wrote:
A proposito qualcuno ha letto "Twilight", di Stefanie Meyer? E' molto in voga adesso, soprattutto tra i giovani.. E' la storia (in prima persona) di una ragazza di una cittadina degli Stati Uniti (verso Seattle mi pare? ) che si innamora di un suo compagno di scuola, che è.. un vampiro!

Cough cough... anche se i libri sono asessuati, vorrei farti notare che è molto in voga fra le giovani più che fra i giovani
Ho letto che ad agosto dovrebbe uscire il 4° libro della saga aperta da New Moon, Eclipse e Twilight.
Se vi piace il genere, sappiate che la Meyer ha soltanto reso soft le idee della Laurell K. Hamilton, un'autrice che va tanto pure lei ma più famosa nel resto d'Europa
Aledileo

Vero! Una mia amica infatti è innamorata persa di questo vampiro, Edward!   E si è già accaparrata anche New Moon e l'altro!
artemide

A me i vampiri fanno paura...ho sempre evitato i libri con loro...
pancho

pampina

Allora <<achtung, pampina>>! Voci di corridoio suggeriscono che ce ne sia più di uno in questo forum... chi saranno mai?  
artemide

Mi faro 1 collana d'aglio    
Smily

Non ti preoccupare non fa così male
A parte tutto se cambi idea leggi Stoker!
E' il migliore
Shiryu

Diciamo che a tratti risente dell'essere stato scritto decenni fa, ma l'idea di raccontare tutto tramite diari e note è geniale. La prima parte, quando Harker scopre pian piano che Dracula è un vampiro, è stupenda e inquietante    
artemide

Ho appena acquistato "Hyper Versum"...1 mattonnella di 709 pag...qualcuno ne sa qualcosa???
Guest

Trattasi di romanzo scritto dalla Ceci di "Alisa&Ceci", il simpatico duo di ragazze proprietarie di un fantastico e famoso sito in cui, fra le altre cose, c'è anche un po' dei nostri cavalieri...

Il romanzo ricorda da vicino Timeline di Chricton, anche se naturalmente la premessa è diversa...ne è uscito da poco il seguito.
artemide

io HO il seguito
Guest

Allora prima di leggerlo devi recuperare la prima parte !  

A me non attira proprio perché ho letto e apprezzato quello di Chricton, e questo è identico tranne che per la premessa.
saintsaga1983

Shiryu wrote:
Diciamo che a tratti risente dell'essere stato scritto decenni fa, ma l'idea di raccontare tutto tramite diari e note è geniale. La prima parte, quando Harker scopre pian piano che Dracula è un vampiro, è stupenda e inquietante    


Straquoto!!!
E dire che Dracula di Bram Stoker è stato il primo libro impegnato che ho letto!!!
Avevo si e no 10/11 anni!!!!
Poi l'ho riletto anke qualke annetto fa...e in + sto cercando di leggerlo anke in lingua originale..anke se un pò difficile!!!
artemide

A me hanno detto di leggere la seconda parte...ankio ero perplessa...staremo a vedere
pancho

libri a mitraglia

Dopo un anno di tribolazioni (dannato Amitrano ) e a meno di cataclismi, martedì uscirà Kafka sulla spiaggia di H. Murakami! Trattasi di Supercoralli Einaudi, alla modica cifra di 20 €
E già che ci sono volevo chiedere: qualcuno di voi sta già leggendo l'ultimo di D. Pennac, intitolato Diario di scuola? Boh?
Guest

L'ho visto e sembra bello, vedrò di farmelo comprare...gli altri, quelli di Malaussene, li hai letti ?
pancho

pernac

Sì, ma stiamo parlando di dieci anni fa. Allora mi appassionai da matti, oggi mi danno un senso sgradevole, di anacronistico... Non me li godo come una volta, pertanto non li rileggo mai. Il migliore, comunque, è La Prosivendola (il secondo della saga famigliare). Un libro che andrebbe imposto al mondo intero, invece, è Come un romanzo, saggio breve ricco di chicche
pancho

Re: libri a mitraglia

pancho wrote:
Dopo un anno di tribolazioni (dannato Amitrano ) e a meno di cataclismi, martedì uscirà Kafka sulla spiaggia di H. Murakami!

Contrordine. Esce il 30 aprile
Last

Non c'è nessuno a cui piacciono Clive Cussler e Wilbur Smith?
Aspetto i fan di questi grandi autori!
Il grande Mu

Re: libri a mitraglia

pancho wrote:
pancho wrote:
Dopo un anno di tribolazioni (dannato Amitrano ) e a meno di cataclismi, martedì uscirà Kafka sulla spiaggia di H. Murakami!

Contrordine. Esce il 30 aprile


Ma no! Uffa, mi mancano le pagine di Murakami! Pancho, il tuo preferito del sensei qual'è? Io adoro "L'uccello che girava le viti del mondo"
Guest

Last wrote:
Non c'è nessuno a cui piacciono Clive Cussler e Wilbur Smith?
Aspetto i fan di questi grandi autori!


Guarda, di Wilbur Smith ho letto solo i romanzi "egizi", ovvero

Il dio del fiume,

Il settimo papiro

Figli del Nilo


e in più qualche altro come L'uccello del sole e Uccelli da preda

Clive Clusser invece non mi piace.
pancho

uomo pecora

Il grande Mu wrote:
pancho wrote:
pancho wrote:
Dopo un anno di tribolazioni (dannato Amitrano ) e a meno di cataclismi, martedì uscirà Kafka sulla spiaggia di H. Murakami!

Contrordine. Esce il 30 aprile


Ma no! Uffa, mi mancano le pagine di Murakami! Pancho, il tuo preferito del sensei qual'è? Io adoro "L'uccello che girava le viti del mondo"

I tre capolavori assoluti sono Dance Dance Dance, L'Uccello che Girava le Viti del Mondo e La Fine del Mondo e il Paese delle Meraviglie. E di solito ogni persona che ho interpellato (deve ancora nascere la persona a cui non piacciano questi tre libri! ) ha espresso lo stesso parere... sai quale? Che il migliore è stato il primo ad essere letto. Anche per te è stato così con L'Uccello Giraviti? O sono le implicazioni storiche-belliche che te lo fanno preferire?
Per quanto mi riguarda, potrei discorrere per ore dimostrando di volta in volta la perfezione di ogni singola opera (evitando così di rispondere al tuo interrogativo ), ma per l'occasione mi sbilancerò...
...il mio preferito è il primo che ho letto ( ) Dansu Dansu Dansu (per via di tuo cugino: l'Uomo Pecora ). Questo romanzo mi ha cambiato la vita (in meglio)

bonus: pur essendo un murakamiano convinto, denigro gli altri lavori del sensei in quanto non all'altezza. Se si è in crisi d'astinenza, suggerisco i racconti dell'Elefante Scomparso, ma il migliore atteggiamento è sopportare stoicamente l'avvento di un nuovo comandamento (mi sto shakizzando? ). Kafka sulla spiaggia potrebbe non esserlo, ma a pelle sento di sì

postilla: non è che per caso qualcuno di voi ha una copia in italiano dell'introvabilissimo Sotto il Segno della Pecora? Me tapino, ce l'ho solo in inglese
Il grande Mu

E' vero, "L'uccello" è stato il primo Ma adoro anche Dance Dance Dance e "A sud del confine, ad ovest del sole"
Last

Guarda, di Wilbur Smith ho letto solo i romanzi "egizi", ovvero

Il dio del fiume,

Il settimo papiro

Figli del Nilo


e in più qualche altro come L'uccello del sole e Uccelli da preda


Adesso è uscito Alle fonti del Nilo l'ultimo del ciclio egizio che non è male e ti consiglio di comprare i seguiti di Uccelli da preda che sono bellissimi
Gold_81

Premetto che leggere è uno dei miei passatempi preferiti, se adesso mi mettessi ad elencare tutti i libri che mi sono piaciuti scriverei 20 pagine se non di più perciò vi elncherò i migliori:

- per quanto riguarda il genere fantasy in primi metto Il Signore degli Anelli di Tolkien e poi La storia infinita di Michael Ende e perchè no Le Cronache di Narnia ma solo alcuni titoli tra cui Il principe Caspian(il cui film esce ad Agosto!); aggiungeei anche la saga di Avalon di M. Z. Bradley;

- nel genere trhiller, poliziesco in pole position c'è Io Uccido di Faletti e Angeli e Demoni di Dan Browne Patricia Cornwell con Punto d'origine e Il nido di calabroni ;

- per il genere romance, perchè esiste anche quello, direi che la regina indiscussa è Katleen E. Woodiwiss con tutti i suoi libri ma di cui il migliore è Il lupo e la colomba, seguita poi da Daniel Steel e Rosamunde Pilcher;

- avventura: metto in primo piano il capolavoro di Ken Follet [/b]I pilastri della Terra e il ciclo dei Courtney di Wilbur Smith.

- infine per quanto riguarda i classici consiglio Il sogno di una cosa di Pier Paolo Pasolini e Il Dio delle piccole cose di Arundathi Roy.

Or è meglio che mi stoppo però...!

   
Last

Un altro ammiratore di Wilbur Smith grande!
Aledileo

Gold_81 wrote:

- per quanto riguarda il genere fantasy in primi metto Il Signore degli Anelli di Tolkien e poi La storia infinita di Michael Ende e perchè no Le Cronache di Narnia ma solo alcuni titoli tra cui Il principe Caspian(il cui film esce ad Agosto!); aggiungeei anche la saga di Avalon di M. Z. Bradley;

Grandissima Gold!! Anch'io adoro la Zimmer Bradley, soprattutto "Le nebbie di Avalon", l'avrò letto 6 o 7 volte, mi intriga e mi affascina l'ambientazione e il suo modo soffuso di raccontare.. Il finale poi, anche se un pò triste, mi emoziona sempre!
       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Off topic Page Previous  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Next
Page 2 of 9
Create your own free forum | Buy a domain to use with your forum