Archive for ICavalieriDelloZodiaco.net Il forum dedicato al mondo leggendario de I Cavalieri dello Zodiaco e a tutti gli spin-off del marchio Saint Seiya
 


       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Saint Seiya Omega e Soul of Gold
Libra

Soul of Gold: una valutazione complessiva

Alcuni di noi si sono già espressi nei topic sulle singole puntate, facendo capire il loro giudizio sulla serie nella sua globalità. Cerchiamo qui, con l'aiuto dei voti da 1 a 10, di tirare un po' le fila di questa nuova opera, per sviscerarne pro e contro e avere una valutazione complessiva del lavoro che è stato fatto in queste 13 puntate.

Citando il buon Shura, a voi Cavalieri!  
Cangax

Gli do 7.
7 perchè la ritengo una grossa occasione sprecata.  Troppi buchi nella trama, situazioni troppo complicate o al limite del surreale, personaggi caratterizzati troppo velocemente (alcuni cattivi), scontri velocissimi.
Però cavolo, quanto è stato bello rivedere in azione gente che credevi morta e sepolta!!
Zenon di Scorpio

5 (e sono generoso)

Premessa: Fare una serie di 13 episodi con quasi 30 personaggi principali o simili, è un suicidio. Fare una serie del genere e collocarla in quel momento temporale, con guerra nell'Elisio in corso, è un altro modo per scavarsi la fossa.

Motivo del voto: Non m'importa dei disegni, altalenanti in termini di qualità, ma mi soffermo su trama, sceneggiatura e caratterizzazione e interazione dei personaggi. La trama è semplice, ma è sceneggiata male. Si parte con Aiolia che ha il ciondolo del fratello (intriso del cosmo di Atena), col quale riesce a evocare fin da pirmo episodio la god gold cloth. Se quel ciondolo lo ha sempre avuto, perché evocare la cloth solo ora? Cos'è, l'aria di Asgard lo ha potenziato?
Non mi dilungo oltre, perché i buchi narrativi sono stati ampiamente trattati in altri topic e li conosciamo.

Mi dilungo sui duelli tra gold saint e asgardiani, che francamente era la cosa principale che doveva interessare i fan. Me ne fotto se il nemico finale si chiama Merlino, Loki, Hela o chi per loro, per me contanto i duelli tra i due eserciti. Ebbene i duelli, se così si possono chiamare, non ci sono. Non sono combattimenti perché i gold sono anni luce più forti. Saint Seiya è amata dai fan per i duelli, non per la profondità narrativa che raramente ha avuto. La Toei ha preso la minestra più buona, i gold saint, e non l'ha nemmeno riscaldata.

Scrissi che secondo me era meglio creare tre god warrior, ma forti e farci combattere un numero limitato di gold saints. Gli altri li usavi per missioni laterali, come la distruzione delle radici o il salvataggio della popolazione (in questo modo sarebbe potuto essere più credibile anche la conversione di Cancer, che magari dando una mano e vedendo morire le persone che stava aiutando avrebbe potuto aiutarlo a cambiare).

L'influsso di Omega 2 poi è evidente. Gli asgardiani combattono solo ed esclusivamente ricorrendo alle proprie armi. Per me questo è un fatto che stona molto, perché svicola da quello che è il nocciolo della serie: controllo del cosmo by yourself. L'arma è carina se è rara (cioè se la usano in pochi) e se è una dote ulteriore a quelle che già si possiedono.

La serie recupera nelle ultime puntate, ma anche qui: hai una spada e la usa per fare surf? Tanto vale allora lasciar perdere il Draupnir, nemmeno citarlo e ricorrere a Balmung. Cioè sono cose stupide che tolgono punti alla serie, in credibilità e maturità. Ho rivisto le stesse logiche che Bay ha dato a Transformers, ovvero no logic.
AndromedaLaNotte

Quote:
Saint Seiya è amata dai fan per i duelli, non per la profondità narrativa che raramente ha avuto


Ma sei proprio sicuro di aver visto SS?? O_o a me la serie piace proprio per la profondità che, spesso e volentieri, ha avuto, soprattutto in forma di anime..
Zenon di Scorpio

AndromedaLaNotte wrote:
a me la serie piace proprio per la profondità che, spesso e volentieri, ha avuto, soprattutto in forma di anime..

Si si vabbè, buona notte. Non è una serie di duelli, tranquillo.
Shiryu

4, solo per i momenti carini di caratterizzazione dei personaggi e la ripresa di Asgard, ma nel complesso pura spazzatura.

Giusto ieri ho scritto la lunga recensione per il sito, e il paragrafo conclusivo è

Quote:
Nel complesso quindi si può considerare Saint Seiya Soul of Gold un fallimento, un prodotto dove i piacevoli - a tratti anche belli - momenti di caratterizzazione di alcuni Cavalieri d'Oro vengono rapidamente eclissati da tutto il resto. Chi non può vivere senza i Cavalieri d'Oro classici e chi non sopporta gli spin-off incentrati su nuovi personaggi troverà momenti di emozione o esaltazione, in particolare se sostenitore di Toro, Cancer o Fish, ma per il fan che preferisce opere ad ampio respiro, che cerca bei disegni o predilige una buona trama, Soul of Gold è solo una gran perdita di tempo.
AndromedaLaNotte

Zenon di Scorpio wrote:
AndromedaLaNotte wrote:
a me la serie piace proprio per la profondità che, spesso e volentieri, ha avuto, soprattutto in forma di anime..

Si si vabbè, buona notte. Non è una serie di duelli, tranquillo.


Non voglio dire questo ma da come dici tu... sembra tu descriva DB. La tua descrizione è scevra dal dramma e dall'introspezione a cui ci ha abituato SS...
Zenon di Scorpio

AndromedaLaNotte wrote:
sembra tu descriva DB. La tua descrizione è scevra dal dramma e dall'introspezione a cui ci ha abituato SS...


Sicuramente è più profondo di DB, ma non per questo SS è profondo. Alla fine son tutti orfani, che reagiscono in un unico modo alla loro condizione: chi ce l'ha col mondo intero (Luxor, Fenix causa addestramento...), chi tende al cinismo (Crystal), chi alla vendette per il puro gusto di averla (Arcor), chi è egoista od opportunista e vuole il potere (Megres, Gemini malvagio, Kanon all'inizio), chi cerca riabilitazione (Ioria) o chi è cieco nella fede e la serve senza obiettare. Tragiche o meno, le storie di ogni pg di Saint Seiya sono molto simili fra loro, casomai sono BEN NARRATE, ma questo non significa che siano profonde. C'è un inizio, un percorso e una fine. C'è sempre solo e soltanto un sentimento prevalente, non una condivisione di sentimenti come invece dovrebbe essere nella vita vera.
nirti

Decisamente  7 ,  moilt  buone  idee,  scarso  tempo  per  ralizzarle,  occasioni  sprecate in  un  lavoro  a  basso  costo...il  regista  fà  i miracoli  altro  che  Atena
Shura di Capricorn

Pregi e difetti di SoG.
Cominciamo dai difetti. I buchi narrativi ci sono ed è inutile negarlo. Alcuni sono spiegabili ma ricorrendo a motivazioni che tendono a diventare forzature. Su tutti il problema della collocazione temporale, dello sviluppo delle Gold Cloth, della rinascita di nostri. I duelli latitano in maniera evidente e in una saga dove i duelli epici sono il pane quotidiano un duello di 5 minuti è niente o quasi. I nemici, a parte Frodi, non sono caratterizzati o lo sono minimamente. I protagonisti hanno poco spazio perché sono obiettivamente troppi.
Per contro però abbiamo alcuni pregi. Dovendo gestire 12 protagonisti in 13 episodi gli sceneggiatori se la cavano bene e la scelta di dare più spazio ai personaggi spesso bistrattati è a mio dire un valore aggiunto. Alcuni dei Gold ne escono ben caratterizzati e lasciano il segno. Ioria è protagonista ma non è preponderante, l'azione è corale e credo pure questo sia positivo. Lyfia è un personaggio femminile di spessore, intrigante al punto giusto. Vi sono alcune scene che sono in continuity con la serie classica e ci offrono nuovi spunti su situazioni note ma anche meno note. Vi sono incontri e momenti che attendevamo da sempre e che finalmente vediamo, esempio Aiolos che combatte, Saga e Aiolos che si riconciliano, Ioria e Aiolos che si ritrovano. Grafica e colonna sonora sono piacevoli.

Sì poteva fare di più? Certo, ma considerate le premesse direi che il risultato è stato discreto.
Negli ultimi 10 anni con spin off e altro si è sperimentato molto, a volte con risultati buoni altre meno. Penso a una saga uscita negli anni scorsi che scimmiotta la serie classica proponendoci tanti maldestri e malriusciti emuli dei nostri beniamini. Grazie tante ma mi tengo quelli originali.

Tutto questo considerato, voto 7.
cavaliere della medusa

gli ho dato 4...come ho già detto altrove,ci sono alcune cose interessanti,surclassate però da altre troppo illogiche,macchinose e contorte...inoltre se il fulcro della storia dovevano essere le armature divine,beh direi che hanno recitato un ruolo troppo esiguo,presenti concretamente solo nell'ultimo episodio...come ha già ribadito qualcun'altro,è un occasione sprecata...nn dico sia tutto da buttare,ma potevano fare di meglio sicuramente...
cavaliere della medusa

Zenon di Scorpio wrote:
AndromedaLaNotte wrote:
sembra tu descriva DB. La tua descrizione è scevra dal dramma e dall'introspezione a cui ci ha abituato SS...


Sicuramente è più profondo di DB, ma non per questo SS è profondo. Alla fine son tutti orfani, che reagiscono in un unico modo alla loro condizione: chi ce l'ha col mondo intero (Luxor, Fenix causa addestramento...), chi tende al cinismo (Crystal), chi alla vendette per il puro gusto di averla (Arcor), chi è egoista od opportunista e vuole il potere (Megres, Gemini malvagio, Kanon all'inizio), chi cerca riabilitazione (Ioria) o chi è cieco nella fede e la serve senza obiettare. Tragiche o meno, le storie di ogni pg di Saint Seiya sono molto simili fra loro, casomai sono BEN NARRATE, ma questo non significa che siano profonde. C'è un inizio, un percorso e una fine. C'è sempre solo e soltanto un sentimento prevalente, non una condivisione di sentimenti come invece dovrebbe essere nella vita vera.


io nn sono molto daccordo...sempre tenendo presente che si tratta di un anime(e nn dei promessi sposi o del nome della rosa)lo trovo molto profondo,spesso drammatico e pieno di valori e di significati...il concetto del buon vs cattivo è molto marginale,xkè se andiamo a ben vedere i cattivi allo stato puro sono pochissimi,tutti quanti sono spinti da qualche ideale,o sono vittime di inganni,o ripongono fiducia in figure sbagliate...le battaglie stesse il più delle volte nn si limitano a una semplice questione di forza...poi x carità ognuno ha i suoi gusti e vede le cose a modo suo,ma nn so cosa potevi chiedere di più a livello di profondità e spessore da questo anime(naturalmente mi riferisco alla serie classica,nn certo a soul of gold )
Goldsaint85

non sarei troppo severo, perchè si sapeva già a monte che si trattava di una baracconata per smerciare modellini
per essere tale, il prodotto è soddisfacente
una passerella per i gold, il tratto non è pessimo, la qualità tecnica non è esaltante ma nemmeno a livello meikai\elisio.. li magari c era qualche disegno più bello ma zero regia e zero animazioni

soul of gold è pieno zeppo di errori
gold resuscitati o no? fantasmi o no? chi li ha resuscitati alla fine?
questi guerrieri del nord dov erano imboscati all epoca della guerra coi bronze?
se le gold cloth erano bagnate dal sangue di atena, perchè non hanno potuto passare il muro del pianto da sole? e perché non si sono evolute invece di finire a pezzi come fossero di cartapesta?
tra la morte al muro del pianto allo scontro con thanatos quanto tempo passa? sicuramente meno di quello delle vicende di soul of gold
perchè esistono due celebranti di odino? hilda non era sufficiente? bisognava tirar fuori quest'idiota di linfia per fare la storiella sentimentale con ioria?

fanfiction carina ma con diversi errori anche di logica
sufficiente
Canc-Carlo

Quei guerrieri erano praticamente le riserve dei primi (Sigdur era in prigione).
cavaliere della medusa

Goldsaint85 wrote:
non sarei troppo severo, perchè si sapeva già a monte che si trattava di una baracconata per smerciare modellini
per essere tale, il prodotto è soddisfacente
una passerella per i gold, il tratto non è pessimo, la qualità tecnica non è esaltante ma nemmeno a livello meikai\elisio.. li magari c era qualche disegno più bello ma zero regia e zero animazioni

soul of gold è pieno zeppo di errori
gold resuscitati o no? fantasmi o no? chi li ha resuscitati alla fine?
questi guerrieri del nord dov erano imboscati all epoca della guerra coi bronze?
se le gold cloth erano bagnate dal sangue di atena, perchè non hanno potuto passare il muro del pianto da sole? e perché non si sono evolute invece di finire a pezzi come fossero di cartapesta?
tra la morte al muro del pianto allo scontro con thanatos quanto tempo passa? sicuramente meno di quello delle vicende di soul of gold
perchè esistono due celebranti di odino? hilda non era sufficiente? bisognava tirar fuori quest'idiota di linfia per fare la storiella sentimentale con ioria?

fanfiction carina ma con diversi errori anche di logica
sufficiente


hai fatto un elenco perfetto degli errori presenti,e mi sembra che tutto ciò basti e avanzi x bocciare quest'opera...siccome erano tutte cose evitabilissime,ecco che(almeno dal mio punto di vista)il giudizio nn può che essere negativo...

-gold resuscitati o fantasmi?bastava che decidessero,o l'uno o l'altro,nn era tanto difficile...
-anzichè ambientarlo a asgard,potevano prendere una qualsiasi altra location,la mitologia offre innumerevoli spunti,così nn avrebbero creato tutte le contraddizioni relative all'asgard classico e avrebbero introdotto anche nuove figure nell'universo di ss...e se proprio asgard doveva essere,ci voleva poco a dare una parvenza di spiegazione riguardo a dove sono saltati fuori questi nuovi cavalieri...
-sulle gold cloth bagnate dal sangue di atena,anche li si poteva trovare una scappatoia differente,magari farle bagnare dal sangue della divinità amica di turno(nel caso si asgard,odino)...
-sul discorso di quando è temporalmente collocato,la cosa si fa effettivamente più complicata,niente vietava di ambientarlo dopo gli eventi di hades,magari anche li,facendo tornare in auge le gold distrutte tramite la divinità di turno...

nn dico che queste mie idee siano chissà che di sensazione o geniale,magari sono delle boiate,se nn altro però evitano contraddizioni con la serie classica...
Cavaliere di Gemini

Io a SoG do 6, media tra il 7,5 abbondante per le idee avute dai produttori e il 4,5 per la realizzazione di alcune (quasi tutte) di esse. Per quanto riguarda il discorso disegni/animazioni/fondali do un 6 scarso, a causa di una qualità generale non esaltante, condita da alcuni disegni orrendi ma anche da fondali abbastanza buoni.

Qualche mese fa chiesi al boss di commentare gli episodi di SoG e, per i primi 4/5 episodi, l'idea di narrare con calma la storia, concedendo il giusto tempo anche a frangenti che estraniavano dal SoG "vero e proprio" (cioè la situazione di DM, il suo rapporto con Fish, la situazione "socio-economica" di Asgard) e corredando il tutto con misteri a catena, mi piacque molto: ho sempre detto che come set questa "nuova" Asgard mi piace un sacco e continuo a pensarlo, purtroppo però a partire da episodio 5 abbiamo notato tutti una accelerazione della storia determinante per la qualità generale, che inevitabilmente è calata, mostrando i primi segni di cedimento con la puntata del Fimbulwinter. Da lì in avanti ci sono stati combattimenti brevi e poco spettacolari, spiegazioni poco robuste ai misteri sopracitati e una generale mancanza di spessore dei profili asgardiani. Qualcosa di carino in loro c'è, ho apprezzato nemici come Balder, Sigmund, Utgard e alla fine anche Frodi, ma la fretta di chiudere in 13 episodi ha rovinato tutto. In poche parole un enorme spreco, ed è un vero peccato perché le idee c'erano ed erano anche buone.

Di bello c'è senz'altro l'interazione tra Gold che, forse un po' per necessità più che per volontà propria, dai tempi delle 12 Case in poi hanno legato di più, "accettando" di passare dal "rispetto istituzionale" (e anche da qualche situazione non proprio piacevole) del G ad una collaborazione molto più intima e partecipata. In tal senso, SoG ha fatto un buon lavoro, lasciando ai fan un buon materiale. Di certo SoG potrà essere una miniera inesauribile di idee per le fanfic ^^

Dunque, voto 6!

-Cavaliere di Gemini-
Maximiliam

Concordo con tutte le critiche che sono state fatte in questa discussione, hanno fatto una marchetta/contentino per i fan

Mi domando sempre se esiste una saga successiva alla prima o un film successivo al primo o un film basato sui fumetti in cui i fan riescano a condividere tutto, forse no

SoG ha il pregio di aver "resuscitato"  i gold Kuro li doveva far morire (forse stanco di pensare ad altro) e poi anche i gold che mandano i bronzini a combattere Ade, va bene hanno visto che con Poseidon è andata bene, che sarà mai Ade.

Sono contento di aver visto i gold vivi e che fanno qualcosa, ovviamente sarebbe stato bello vedere di più ma i personaggi sono in linea con i nostri ricordi e quindi gia solo questo è un piacere

Parlando dei disegni, sorvolo su questa parte a me deve piacere la storia, poi che l'autore disegni in modo che non mi piace o che sia a causa di un basso budget la storia e personaggi sostengono il tutto

La storia, è bello che abbiano usato luoghi che in qualche modo conosciamo, è brutto che non abbiano gestito ogni singolo avvenimento con coerenza, di fatti per fare un esempio solo del fratello di Orion si sa dove fosse e cosa stesse facendo

Alla fine non mi lascia grosse emozioni la trama, le cose più belle sono i gold e quello che fanno, quindi forse dare un 6 sarebbe gia troppo

Avrei scritto io una storia migliore, visto che la critico?

Sicuramente essendo pagato per farlo e visto che è il mio lavoro forse si.

E' triste pensare che si riduca tutto ai soldi, mi pagano bene faccio una bella storia, mi pagano poco vi do un prodotto decente.

SoG è un prodotto che ho apprezzato da fan, ma credo che non si meriti un voto molto alto, 5 per dire che alcune cose vanno bene e la storia no penso che sia equo Cry 1
Evil Sirya

Quattro.
Ci sono diverse cose positive (Lifia almeno è utile come personaggio femminile di riferimento, per quanto non sia una guerriera), ma per il resto... è una caterva di scelte assurde e di occasioni sprecate.
Un esempio?
Saga vs Sigmund è un combattimento che non ha senso. Perché?
Perché i due fratelli che idealmente si contrappongono sono quanto di più antitetico ci possa essere, dal momento che Sigfried è nobile e leale, Kanon pre conversione... beh è tutt'altro.
Non sarebbe stato meglio fare combattere Sigmund contro Aiolos? Almeno di Aiolia conosciamo l'intrinseca nobiltà.
E poi Camus e Surt...
Ora, io sono tra quelle che dicono che questo mostra la nobiltà del cavaliere di Acquarius (che non è freddo e lo si vede già dalla serie classica, quando piange dopo avere imprigionato Hyoga. Lui è freddo quanto Claire di Claymore, che Irene definisce "agitata da un fuoco che mai si spegne"), tuttavia nella loro storia c'è una voragine grossa come una casa: cosa ci faceva Camus ad Asgard quando lui si è allenato in Siberia ed è di origini francesi? Mah.
Perchè era lì? Io capisco il suo senso di colpa, ma cosa ci faceva ad Asgard?
Passi Sigmund che era a languire in galera (e Andreas lo ritrova in stato quasi comatoso) ma gli altri dove erano?
Soprattutto gente come Balder (che però è uno dei meglio caratterizzati e mi ha fatto pena quando comincia a gridare per il dolore dopo che sono scomparse le rune). Che faceva di questi tempi? Giocava a tresette mentre Asgard era invasa dalle cinque primedonne di Athena?
Andreas che fine ha fatto? Questo poveretto è stato posseduto da Loki, perché poi non ne fanno parola?
Come mai Asgard ha bisogno di due celebranti?
I gold sono resuscitati o sono zombie?
Le armature bagnate dal sangue non dovrebbero entrare da sole nell'Elisio? Che ci fa Poseidone?
Chi è Utgard che ancora non l'ho capito?
Perchè l'armatura di Odine è diventata d'oro? D'accordo che è un gold di livello divino Aiolia, ma un dio come Odino di base ha più potere di lui. O no?
Perché gli Asgardiani sembrano irrimediabilmente dei militaroni adorabili, ma idioti?
E Milo? Perché è così babbeo? Camus almeno c'ha una resistenza immane, Milo manco quella... Mi sembra un toro (e chiedo scusa ad Aldebaran)
Maximiliam

Concordo con chi ha affermato che se avessero scelto un altro luogo per questa marchettina
almeno non avrebbero dovuto giustificare: ma questi GW dov'erano?

Vuoi rilanciare Asgard?! Va bene ma non devi pensare che siano dei bambini a guardare SoG
Potevano dire che questi GW e Andreas che è un medico ci sta che segue dei soldati, durante il periodo di Seiya e bronzini, erano in missione da qualche parte, infondo tutta la saga di Asgard dura una mezza giornata.
Una cosa del genere quante illogicità risolve? E a noi nessuno ci paga per scrivere una storia credibile  

Su Camus e Milo sospetto che volendo concentrarsi su gold visti meno, li abbiano ridimensionati, non sono i personaggi che abbiamo apprezzato nella serie classica
Milo combatte senza fretta per dirne una

La buffonaggine dell'armatura di Odino gold è quanto di più ignobile potessero fare per vendere un altro modellino
L'armatura di un dio che si "abbassa" al rango di un cavaliere d'oro mha. Avrebbe avuto senso se Aioria mettendo l'armatura l'avesse fatta evolvere tipo con qualcosa che ricordasse sia l'armatura di Odino che la sua

Per quando riguarda Poseidon e le armature nell'eliso, io mi sono dato questa spiegazione: Shin ripara le armature dei 5 bronze e le cloth evolvono e possono andare nell'elisio, forse anche perchè sono fisicamente indossate.
Le cloth dei gold non evolvono dal loro stato se non per poco tempo o comunque con una scadenza, per questo penso che non possono passare, hanno ricevuto dei bonus ma non sono state modificate.
Magari è stupido come esempio ma,
gli umani volano con l'aereo,
non vuol dire che gli umani sanno volare,
se togli l'aereo non volano
Penso che il principio sia questo

Utgard penso che sia solo per far vedere il sacrificio estremo nulla di più

Saga e Sig era perchè serviva uno con un fratello e Aioros non si poteva si poteva usare, se non per il gran finale

Parecchie cose non vanno
Zenon di Scorpio

Maximiliam wrote:

Per quando riguarda Poseidon e le armature nell'eliso, io mi sono dato questa spiegazione: Shin ripara le armature dei 5 bronze e le cloth evolvono e possono andare nell'elisio, forse anche perchè sono fisicamente indossate.
Le cloth dei gold non evolvono dal loro stato se non per poco tempo o comunque con una scadenza, per questo penso che non possono passare, hanno ricevuto dei bonus ma non sono state modificate.


Dimentichi una cosa importante: non è importante se le abbia riparate Shin le armature dei bronzini, ma con COSA le ha riparate. Egli ha utilizzato il sangue di Atena. E' suddetto sangue che consente alle cloth dei bronze di oltrepassare la Superdimensione e raggiungere i campi Elisi. Poteva essere anche Marin a ripararla, l'ingrediente essenziale è il sangue di Atena. Le gold cloth in realtà non hanno mai beneficiato di una simile condizione. Le lacrime, pur non essendo stato detto, evidentemente non sono potenti quanto il sangue, per cui l'effetto divino dura poco. Nell'ultima puntata ci pensano dei petali intrisi di sangue inviati dalla Dea, ma anche qui è probabile che siano i petali ad aver assorbito il grosso del sangue e quindi cospargendoli sulle gold cloth, non hanno lo stesso effetto che avrebbero avuto delle gocce di sangue cosparse direttamente, senza filtri, sulle corazze.
Da qui si intuisce come le gold cloth abbiano ulteriormente perso il boost divino e necessitino dell'aiuto di Poseidone per tornare nell'Elisio.

In poche parole:
lacrime di Athena su Gold cloth --> effetto divino per poco tempo

petali bagnati col sangue di Athena --> effetto divino che dura di più delle lacrime, ma cmq limitato nel tempo

sangue di Athena su armature  --> effetto divino lungo e più facile da gestire/mantenere
Evil Sirya

Max, peccato che paragonare il rapporto Sigmund-Sigfried a quello Saga-Kanon sia una perfetta idiozia.
Saga fa ridere i polli quando dice di "potere capire Sigmund". Perché il suo rapporto con Kanon era molto lineare, vero (anche per colpa di Kanon. Anzi, soprattutto per colpa sua)
Maximiliam

Zenon di Scorpio wrote:
Maximiliam wrote:

Per quando riguarda Poseidon e le armature nell'eliso, io mi sono dato questa spiegazione: Shin ripara le armature dei 5 bronze e le cloth evolvono e possono andare nell'elisio, forse anche perchè sono fisicamente indossate.
Le cloth dei gold non evolvono dal loro stato se non per poco tempo o comunque con una scadenza, per questo penso che non possono passare, hanno ricevuto dei bonus ma non sono state modificate.


Dimentichi una cosa importante: non è importante se le abbia riparate Shin le armature dei bronzini, ma con COSA le ha riparate. Egli ha utilizzato il sangue di Atena. E' suddetto sangue che consente alle cloth dei bronze di oltrepassare la Superdimensione e raggiungere i campi Elisi. Poteva essere anche Marin a ripararla, l'ingrediente essenziale è il sangue di Atena. Le gold cloth in realtà non hanno mai beneficiato di una simile condizione. Le lacrime, pur non essendo stato detto, evidentemente non sono potenti quanto il sangue, per cui l'effetto divino dura poco. Nell'ultima puntata ci pensano dei petali intrisi di sangue inviati dalla Dea, ma anche qui è probabile che siano i petali ad aver assorbito il grosso del sangue e quindi cospargendoli sulle gold cloth, non hanno lo stesso effetto che avrebbero avuto delle gocce di sangue cosparse direttamente, senza filtri, sulle corazze.
Da qui si intuisce come le gold cloth abbiano ulteriormente perso il boost divino e necessitino dell'aiuto di Poseidone per tornare nell'Elisio.

In poche parole:
lacrime di Athena su Gold cloth --> effetto divino per poco tempo

petali bagnati col sangue di Athena --> effetto divino che dura di più delle lacrime, ma cmq limitato nel tempo

sangue di Athena su armature  --> effetto divino lungo e più facile da gestire/mantenere


Forse mi sono espresso male, ma questo intendevo dire.

C'è bisogno del sangue sulle armature e queste devo evolvere e restare in quella forma, come hanno fatto quelle dei bronze che erano in v2 anime e sono diventare delle v3  
Maximiliam

Evil Sirya wrote:
Max, peccato che paragonare il rapporto Sigmund-Sigfried a quello Saga-Kanon sia una perfetta idiozia.
Saga fa ridere i polli quando dice di "potere capire Sigmund". Perché il suo rapporto con Kanon era molto lineare, vero (anche per colpa di Kanon. Anzi, soprattutto per colpa sua)


Si lo so ma, questi fratelli avevano o usavano Aioros o Saga, gli unici gold con fratelli.

Per similutidine avrebbero dovuto usare Sagittario-Leone che hanno un rapporto simile ai 2 Sig-Sig, però c'è quest'alone di miticismo attorno alla figura di Aioros che lo mette in situazioni più importanti di un singolo scontro con un GW
Libra

Sicuramente si tratta di un prodotto in chiaroscuro, in cui convivono spunti e richiami eccellenti con realizzazioni un po' approssimative e una certa fretta di fondo. Il fatto che si tratti di una serie di soli 13 episodi in cui devono trovar spazio tutti e 12 Gold è sicuramente il difetto maggiore, ma si tratta di un elemento noto ab origine e, riflettendoci, mi son convinto che vada considerato come un dato di fatto esterno alla valutazione che siamo chiamati a dare in questo topic.

Scomputando dal giudizio la brevità e frettolosità della serie, apprezzo molto il modo in cui si è cercato di recuperare e caratterizzare personaggi finora rimasti ai margini (Aldebaran, Fish, DM), così come la gestione saggia dei pezzi da 90 (Saga, Virgo e, in parte, Micene) e di Ioria, finalmente un protagonista che non ruba la scena agli altri. A farne le spese sono stati i Cavalieri di fascia media, che hanno inanellato o figure barbine (Scorpio e aquarius) o un nulla di fatto (Mur e Dohko), mentre Capricorn un po' si è salvato per via del ruolo nel passato di Ioria che sono riusciti a ritagliargli. Nel complesso, però, le interazioni tra i personaggi funzionano bene.

I difetti principali sono alcune insensatezze già sottolineate negli interventi precedenti e il fatto che i combattimenti siano tutti molto veloci e contro avversari per la maggior parte caratterizzati poco e male. Consoliamoci col fatto che almeno la battaglia contro Loki ha avuto un suo svolgimento più elaborato, benché in certi frangenti potesse essere gestito meglio.

Nel complesso, una storiella carina che approfondisce alcuni personaggi e ci mostra nuovamente in azione gli eroi più amati (da molti), senza far grossi danni alla continuity generale. Il rammarico è per una trama che in alcuni passaggi poteva diventare interessante, salvo poi cadere su alcuni buchi o spiegazioni farraginose.

In conclusione, merita comunque una sufficienza ampia, ma non di più, anche a causa di un comparto tecnico in buona misura insoddisfacente.

Voto: 6,5 (arrotondato a 6 ai fini del sondaggio)
Andromeda La Notte

Libra wrote:
Sicuramente si tratta di un prodotto in chiaroscuro, in cui convivono spunti e richiami eccellenti con realizzazioni un po' approssimative e una certa fretta di fondo. Il fatto che si tratti di una serie di soli 13 episodi in cui devono trovar spazio tutti e 12 Gold è sicuramente il difetto maggiore, ma si tratta di un elemento noto ab origine e, riflettendoci, mi son convinto che vada considerato come un dato di fatto esterno alla valutazione che siamo chiamati a dare in questo topic.

Scomputando dal giudizio la brevità e frettolosità della serie, apprezzo molto il modo in cui si è cercato di recuperare e caratterizzare personaggi finora rimasti ai margini (Aldebaran, Fish, DM), così come la gestione saggia dei pezzi da 90 (Saga, Virgo e, in parte, Micene) e di Ioria, finalmente un protagonista che non ruba la scena agli altri. A farne le spese sono stati i Cavalieri di fascia media, che hanno inanellato o figure barbine (Scorpio e aquarius) o un nulla di fatto (Mur e Dohko), mentre Capricorn un po' si è salvato per via del ruolo nel passato di Ioria che sono riusciti a ritagliargli. Nel complesso, però, le interazioni tra i personaggi funzionano bene.

I difetti principali sono alcune insensatezze già sottolineate negli interventi precedenti e il fatto che i combattimenti siano tutti molto veloci e contro avversari per la maggior parte caratterizzati poco e male. Consoliamoci col fatto che almeno la battaglia contro Loki ha avuto un suo svolgimento più elaborato, benché in certi frangenti potesse essere gestito meglio.

Nel complesso, una storiella carina che approfondisce alcuni personaggi e ci mostra nuovamente in azione gli eroi più amati (da molti), senza far grossi danni alla continuity generale. Il rammarico è per una trama che in alcuni passaggi poteva diventare interessante, salvo poi cadere su alcuni buchi o spiegazioni farraginose.

In conclusione, merita comunque una sufficienza ampia, ma non di più, anche a causa di un comparto tecnico in buona misura insoddisfacente.

Voto: 6,5 (arrotondato a 6 ai fini del sondaggio)


Mi sento di quotare l'intervento di Libra... E sarei propenso a dare anche un 7, nonostante la bruttezza di molti disegni e le inesistenti animazioni. Nel combattimento con Loki poi, la scelta di usare gli stessi attacchi (a volte quelli minori solo per risparmiare sui disegni) mi ha leggermente fatto arrabbiare. Ok esser parsimonioso ma cavolo! È l'ultimo episodio!! Impegnatevi un po' di piu'!
elisa

Come molti di voi hanno già detto che SoG è una serie con molti contro ma che ha lanciato anche molti spunti interessanti, inutile stare a elencare tutti i difetti visto che avete già detto tutto voi.
Nel complesso il mio voto è 6, poiché alcuni spunti mi sono piaciuti molto.  
spikegreen

Gli do un 2..

Ennesimo spin off deludente, un pochino migliore degli altri, questo va detto, ma nell'insieme niente di speciale.
BuRn!

7, il mio voto.

Tutto sommato mi è piaciuto questo spin-off, nonostante sia stato prodotto sicuramente per fini commerciali, è stato bello vedere i 12 Cavalieri d'oro in azione come protagonisti.
Credo che abbiate già fatto abbastanza elencando gli errori e le incongruenze con la serie classica, quindi mi soffermo sui particolari positivi della storia (imho), come il cambiamento di Death Mask. Voglio dire, finalmente mostra un po' di umanità e dei sentimenti! Simpatico ubriacone... hahaha
Il combattere fianco a fianco di Saga e Micene, l'incontro tra Ioria e il fratello...molto emozionante!
Per certi versi potevano fare sicuramente meglio, ma tuttavia è stato un buon prodotto
spikegreen

Voto 1
Evil Sirya

Maximiliam wrote:
Evil Sirya wrote:
Max, peccato che paragonare il rapporto Sigmund-Sigfried a quello Saga-Kanon sia una perfetta idiozia.
Saga fa ridere i polli quando dice di "potere capire Sigmund". Perché il suo rapporto con Kanon era molto lineare, vero (anche per colpa di Kanon. Anzi, soprattutto per colpa sua)


Si lo so ma, questi fratelli avevano o usavano Aioros o Saga, gli unici gold con fratelli.

Per similutidine avrebbero dovuto usare Sagittario-Leone che hanno un rapporto simile ai 2 Sig-Sig, però c'è quest'alone di miticismo attorno alla figura di Aioros che lo mette in situazioni più importanti di un singolo scontro con un GW


Oddio, visto che Aioros ancora non fa un benemerito tubo (contro Loki sta sempre a urlare "AIORIAA!" con voce preoccupata) forse contro Sigmund avrebbe fatto qualcosa di buono.
Chaos

Non avevo ancora detto la mia.
Si tratta sicuramente di una serie fra luci ed ombre, nascendo a monte come pubblicità "in anime" per una nuova serie di Myth ma allo stesso tempo, proprio per via di questa consapevolezza...risulta a tratti sorprendente.

Parliamoci chiaro, la serie è piena zeppa di incoerenza ed orrori di varia natura, che vanno dalla collocazione temporale, l'eclisse che c'è ma non si vede Utgard con l'auto-fenice, il sigillo di Loki posto in un salone facilmente accessibile a chiunque giri per il palazzo reale, Hilda che viene a conti fatti "sostituita" nel suo ruolo...ma perché? senza dimenticare Athena che piange sulla cloth del povero Aldo quando questi è ancora in vita e perché Freya è diventata muta? Perché se ora sono diventate armature divine serve l'aiuto di Poseidone? E possiamo continuare.

Il difetto maggiore resta però l'impossibilità di gestire a dovere cosi tanti personaggi e cosi tante situazioni. Se è vero che con il poco spazio a disposizione, abbiamo un protagonsita che fa il suo dovere e non risulta invasivo, permettendo quindi ad alcuni personaggi spesso bistrattati come DM e Aphro, emergere la dove altri...vengono semplicemente buttati nella mischia...perché devono esserci e sono macchiete. Un Milo troppo impetuoso, un Camus più Camus che mai, Shura è una comparsa...e cosi via.

I duelli mancano di mordente e si concludono troppo in fretta. I nuovi Asgardiani, Frodi escluso,mancano di spessore e scompaiono di fronte ai loro predecessori. La dove Lithia, con tutte le riserve del caso(e le incoerenze, non scordiamole mai...) risulta un pg. interessante.

Tutto sommato però, visto che partiva come "pubblicità" credo che la serie meriti la sufficienza, il voto sarebbe 6,5 in realtà...ma si abbassa a 6.
fa.gian.

Evil Sirya wrote:
Oddio, visto che Aioros ancora non fa un benemerito tubo (contro Loki sta sempre a urlare "AIORIAA!" con voce preoccupata) forse contro Sigmund avrebbe fatto qualcosa di buono.

Però non dimentichiamo che, per quanto "divinizzato" dai fans e da Kurumada, Micene è un QUATTORDICENNE.

Micene è morto a 14 anni quando Ioria ne aveva 6, e solo ora, dopo 14/15 anni, è resuscitato, restando di fatto un adolescente in mezzo a maggiorenni.

Un po' il discorso che faccio su Libra: lui ha 18 anni MENTALI, non 268.

Tutti gli altri gold sono adulti e maturi, lui è stato in coma "a singhiozzo" per 250 anni, e durante il coma non poteva fare esperienze di vita che lo rendessero davvero "saggio", la sua aura da maestro gli viene solo dall'età anagrafica, non dalla maturità effettiva raggiunta con l'esperienza diretta.

E lo stesso vale per Micene
AndromedaLaNotte

Se è così, allora è strana logica per cui abbiano scelto un doppiatore così "adulto"... Tra l'altro Micene non sembra piu' giovane degli altri... E poi bisogna vedere, ma magari è rinato "cresciuto"..  Comunque nell'anime non sono tutti un po' piu' adulti?
Aledileo

Mah, dare un voto a questa serie è difficile, perché è una serie ricca di contrasti. Il primo è un contrasto affettivo: come dice Shiryu, era bella l'idea di vedere i Cavalieri d'Oro combattere, e questo è gasante e immagino abbia spinto gli spettatori a guardare e seguire la serie (e i produttori avranno fatto leva su questo, per ordinarla), dall'altro l'aspetto affettivo si scontra con 1) una realizzazione tecnica altalenante/bruttina, e questo è abbastanza ovvio 2) una trama affrettata, lacunosa e ricca di stranezze, interne e anche in relazione alla serie classica.
Il problema principale, a mio avviso, sta nell'aver avuto troppi personaggi (dodici protagonisti! + i 7 avversari e i nemici e comprimari) concentrati in 13 puntate da 20 minuti. Una cosa assurda e impensabile già in partenza! Già nella seconda stagione di Omega avevamo visto che con 7 protagonisti qualcuno finiva sempre messo da parte (quando poi hanno rimesso in campo i protagonisti classici allora sì che è tutto degenerato..), qui addirittura peggio, perché almeno Omega ha avuto le sue 40 puntate.
Questo ha avuto come conseguenza che anche le sottotrame potenzialmente interessanti (come poteva essere l'evoluzione di Cancer, il rappacificarsi di Gemini e Micene, il chiarimento tra Cap e Ioria, persino il flirt tra Ioria e Lifia) hanno avuto pochissimo tempo/spazio, sono avvenute punto e basta, senza che ci sia stato il giusto tempo per maturare. Seconda conseguenza, ovviamente, scontri velocissimi, antagonisti macchiette e buttati via.
Questo senza parlare del discorso armature, che è la cosa che mi ha infastidito di più: in 13 puntate è stato tutto un cambia, metti, togli, rimetti armature tra dorate, divine, di nuovo dorate, poi quella di Odino dorata (mostruosa! ) infine di nuovo dorate. La volontà commerciale di fare modellini nuovi stavolta ha cozzato con una trama fragile che in 13 puntate non è decollata.

Se si voleva creare qualcosa di narrativamente decente (escludendo il comparto tecnico, ma parlo solo di solidità della trama), con tutto quello che si è messo in Soul of Gold, ci volevano 26 episodi almeno. Allora sì ci sarebbe stato il giusto tempo per fare tutto. In 13 episodi, secondo me, avrebbero dovuto fare una scelta coraggiosa e anziché mettere 12 protagonisti, sceglierne 4/5, magari quelli vivi al muro del pianto (Mur, Virgo, Scorpio, Libra e Ioria) e lasciare i morti morti. In tal caso avresti avuto un numero limitato di personaggi (e di sottotrame) e di certo li avresti gestiti meglio. Certo, sarebbe stata una scelta impopolare (verso i fan. O tutti o nessuno) e anti-commerciale, ma ne sarebbe venuta una trama più solida.

Per come è stato reso tutto, alla fine i Cavalieri d'oro fanno tutti la loro parte, non mi sembra ci sia qualcuno che faccia meno degli altri, tutti danno il loro contributo, anche il buon Fish di solito sempre bistrattato (e che invece io ho apprezzato molto nell'episodio in cui si sacrifica!). E in questo Soul of Gold riesce, in quanto i fans dei Cavalieri d'Oro troveranno una serie dove i loro beniamini sono i buoni, i protagonisti e coloro che sconfiggono il male, tutti uniti, come fanno sempre Pegasus e gli altri. Fans esaltati e contenti = fans che comprano i modellini. Long live the myths!
Evil Sirya

fa.gian. wrote:
Evil Sirya wrote:
Oddio, visto che Aioros ancora non fa un benemerito tubo (contro Loki sta sempre a urlare "AIORIAA!" con voce preoccupata) forse contro Sigmund avrebbe fatto qualcosa di buono.

Però non dimentichiamo che, per quanto "divinizzato" dai fans e da Kurumada, Micene è un QUATTORDICENNE.

Micene è morto a 14 anni quando Ioria ne aveva 6, e solo ora, dopo 14/15 anni, è resuscitato, restando di fatto un adolescente in mezzo a maggiorenni.

Un po' il discorso che faccio su Libra: lui ha 18 anni MENTALI, non 268.

Tutti gli altri gold sono adulti e maturi, lui è stato in coma "a singhiozzo" per 250 anni, e durante il coma non poteva fare esperienze di vita che lo rendessero davvero "saggio", la sua aura da maestro gli viene solo dall'età anagrafica, non dalla maturità effettiva raggiunta con l'esperienza diretta.

E lo stesso vale per Micene


Ma che c'entra questo con la mia affermazione?
yati89

Volevo fare un commento come si deve, ma purtroppo il tempo è quello che è, e se faccio passare ancora le settimane finisco per dimenticarmi della serie
Perciò mi toccherà essere stringato.

Diciamo che mi ricollego alle opinioni generali, Shiryu in primis;

Dal punto di vista della storia, non siamo neanche messi tanto male, la ripresa di Asgard, seppur era preferibile qualcosa di nuovo, è ben fatta e inserita nel nuovo contesto. Seppur è difficile muovere tutti e 12 i gold in così poco spazio, ognuno ha il suo momento e fa qualcosa, non tutte le scelte sono condivisibili, ma nel complesso reggono. La storia con Loki travestito e Yggdrasil, regge. Un peccato che Hilda e soci rimangano molto sullo sfondo e imparagonabili i nuovi God che, Frodi a parte, non valgono nulla se rapportati ai vecchi, e purtroppo non si dimostrano nemmeno degni avversari...

I combattimenti latitano, e sono molto veloci, ma a volte regalano bei momenti. Come già detto, alcuni gold rendono più di altri e qui bene per Aiolia, Mur, Aldebaran, Milo e DM. Male per Dohko, Aphro, Camus e Shura, nulla di che per Shaka, Aiolos e Saga.

Nota dolente la qualità tecnica. Come già detto fin dall'inizio, per una serie di soli 13 episodi una qualità da serie TV è inaccettabile, senza contare i disegni spesso brutti e prassapochisti e animazioni a volte inesistenti.

Come detto da tutti, se la serie fosse durata almeno il doppio, avrebbe reso certamente di più, ma in generale anche con l'emozione di vedere in azione tutti i gold, la serie non regge. Il solo pretesto di presentare le God Gold(per altro nemmeno bellissime) non da il giusto senso a questa serie.

Evitabile

6
Aldebaran

Direi un 6, ovvero una media fra il 9 per la trama complessiva dell'opera e perché finalmente è una serie incentrata sui cavalieri d'oro,  ed un 3 dovuto a:

-Disegni a tratti osceni
-Combattimenti troppo veloci o quasi assenti
-Incongruenze con la serie classica (sangue di Atena)
-Gestione di alcuni personaggi (Milo e Camus)
-Gestione di certe situazioni troppo affrettata (redenzione di Deathmask)
-Cose aberranti come la doratura dell'armatura di Odino e Ioria versione Silver Surfer

A parziale discolpa si può dire che la serie era di soli 13 episodi.
AndromedaLaNotte

Quote:
e qui bene per Aiolia, Mur, Aldebaran, Milo e DM. Male per Dohko, Aphro, Camus e Shura, nulla di che per Shaka, Aiolos e Saga.


Scusa, Yati... Ma come bene per MILO! Poveraccio, peggio di come l'hanno trattato, cosa dovevano fare? Farlo sconfiggere da Flare??
Suikyo

Con ritardo, ma voglio dare un voto a SoG.

Allora è una serie molto variabile in tutti gli aspetti, come trama SoG mi è sembrato molto più frescha e innovativa dei stantii oav di LC, è il riportare in auge lo scenario di Asgard, è stato un punto molto positivo.
Belle anche i 12 god gold cloth.
Non mancano però le pecche in questa serie, è sono varie ed evidenti.
In breve una buona serie per varie aspetti, mediocre per altri.

Sè devo dare un voto complessivo dico 6.
Flare

Aledileo wrote:
Mah, dare un voto a questa serie è difficile, perché è una serie ricca di contrasti.

Unica cosa su cui contrasto... io so cosa dare.
3 perché sono magnanima.

Aledileo wrote:
Il problema principale, a mio avviso, sta nell'aver avuto troppi personaggi (dodici protagonisti! + i 7 avversari e i nemici e comprimari) concentrati in 13 puntate da 20 minuti. Una cosa assurda e impensabile già in partenza!

Ecco, qui centri proprio il punto cruciale, ti quoto in tutto e per tutto ^^
Addirittura nella serie classica avevamo 4 protagonisti + 1, nel senso che Phoenix andava e veniva quando gli pareva, e dare spazio a tutti era semplice: la narrazione risultava fluida e snella. Qui invece, soprattutto nel gran finale, dover gestire i 12 cavalieri d'oro, si trasforma nel gran galà delle coppie del Santuario
Cercano giustamente di dare lo spazio a tutti, perché di fatto sono tutti protagonisti, ma la grande ricchezza di materiale umano si rivela la più grande debolezza narrativa. Non solo narrativa ma proprio strutturale, nel senso che è difficile scrivere una storia facendo muovere 12 personaggi. Chi ci è riuscito egregiamente (a proposito, devo riprenderlo ) era Tite Kubo con Bleach, che gestiva i 5 protagonisti + i 12 capitani coi rispettivi vice ^^ (ma anche lui tagliava su qualcuno evidentemente). Sarebbero dovuti andare a scuola da lui, ma 13 episodi erano proprio risicati. Forse gestendola un gold a puntata, con il tredicesimo episodio finale qualcosa riuscivano a fare… boh, solo un’idea che mi è venuta adesso, niente di più.

Altro problema della serie: lo scopo predominante del merchandising.
Ci sta che, come già qualcuno ha detto, i Cavalieri vendano myth e tutti i pupazzetti connessi, che pur non condivido non sopportando tutto questo materiale, ma questa è solo opinione personale ^^. Altra cosa è quando questo diventa lo scopo principale. Così non c’è per forza volontà di costruzione di qualcosa di sensato, lineare e che abbia un valore narrativo. C’è solo fissazione su queste armature divine che devono comparire necessariamente, sui tirapugni, le lance, le spade, le collanine, i ninnoli e chi più ne ha più ne metta. Davvero un peccato perché una forza di Saint Seiya sono certamente le armature e i loro totem, ma se non ci fosse sotto una trama con una caratterizzazione dei personaggi che fa da solide fondamenta non si sarebbe andato da nessuna parte.

Faccio poi una digressione sulle interazioni fra gold, che di per sé potrebbero risultare positive. Ho apprezzato molto Shura che si sacrifica per Ioria contro le illusioni create da Yggdrasil, e come Ioria poi lo perdoni, il breve dialogo tra Saga e Micene dell’ultima parte, Cancer e Fish che vengono un po’ rivalutati dalla serie classica, soprattutto il primo con la ripresa dei contatti con la propria armatura.
Quello che mi ha fatto storcere il naso è stato il discostarsi troppo dai personaggi come ci erano stati presentati: Camus su tutti. Sì, lo so, io c’ho la fissazione e ne sono ben consapevole, però, per quanto potesse essere menefreghista e solitario (“faccio i cavoli miei e combatto contro il mio allievo, chissene di Arles” ), non sarebbe mai potuto arrivare a questi limiti. Addirittura combattere contro Milo e Shura per poi piangere per un tizio che era pure passato dalla parte del torto  Mi è sembrata proprio una forzatura infinita. I suoi episodi mi sono piaciuti, ma perché adoro in generale il personaggio e amo vederlo interagire con altri, ma l’hanno totalmente sradicato da ciò che è e da come è stato pensato nell’anime classico.
Un altro che è stato rimaneggiato troppo è Ioria: troppo pegasussizzato (ahahah, si può dire? ). Ci sta che lo Ioria giovane del G sia impetuoso, a tratti un po’ macchietta, ma quello della serie classica è cresciuto e si vede in più di un contesto. Non si può proprio vedere Micene che lo sgrida perché è troppo impulsivo.

Passiamo poi al buco nero: le castronate degli sceneggiatori, su tutte “sono Fish che ero morto trafitto da un albero, tana libera tutti”.
Sappiamo che Fish doveva per forza tornare visto che non aveva fatto vedere la sua god (che?! vogliamo privare i fan della collezione completa delle god? Giammai! ), ma potevano trovare una scusa migliore. Anzi, il problema è che non l’hanno trovata, non ci hanno spiegato perché fosse ancora vivo… vabbè, mi sono già espressa su questo, meglio che non continui, altrimenti risulto pedante
Possiamo, volendo, anche parlare della mancanza di coordinazione dei gold dall’inizio. Senti il cosmo dei tuoi compagni… li raggiungi, no? No, ovvio che no. Mur se ne sta a fare la nanny per qualche giorno prima di risolvere il problema Fafner o magari raggiungere Ioria; Virgo prega non si sa cosa; Cancer e Fish fanno la bella vita in città, eccetera. Siete i Cavalieri d’Oro del Grande Tempio! Datevi una svegliata -_-

Beh, penso di aver giustificatoper lo meno parzialmente il mio voto; non mi dilungo su Hilda e Flare sprecate, Lyfia nuova madonna di Lourdes e tutte le altre diavolerie. SoG non merita più il mio tempo
       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Saint Seiya Omega e Soul of Gold
Page 1 of 1
Create your own free forum | Buy a domain to use with your forum