Archive for ICavalieriDelloZodiaco.net Il forum dedicato al mondo leggendario de I Cavalieri dello Zodiaco e a tutti gli spin-off del marchio Saint Seiya
 


       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Saint Seiya Book Club
Shiryu

Volume 1 - capitolo 1

Primo capitolo del primo numero: I Sacri Guerrieri della dea Atena (o titoli simili a seconda delle edizioni). 50 pagine per introdurci al mondo dei Cavalieri.

http://mangafox.me/manga/saint_seiya/v01/c001/2.html

Che ne pensate?  
ryogascorpio

Ci tenevo ad essere il primo a commentare  

vabbè, come si fa?
Qui inizia la leggenda...non si può non essere di parte.

In poche decine di pagine c'è tutto saint seiya... lo spiegone sui cavalieri, l'origine del cosmo, gli insegnamenti di Castalia, la determinazione di Pegasus (posso dire Pegasus? se volete dico Seiya ) e l'immagine finale non poteva che essere il fulmine di pegasus.

Ogni volta che leggiamo uno spin off sui cdz in cui si parla dei pugni che spaccano la terra qui è stato inventato

Quando si parla di Atena e dello scopo dei Saint..è qui che è stato inventato

Avendo visto prima l'anime del manga mi "stonano" un po' quei 2 turisti nelle prime pagine ma vabbè..il kuru è anche questo!
Saga no Gemini

Non ho mai letto il manga, ma devo dire che fin da questo primo capitolo si respira un'aria alquanto diversa da quella dell'anime. L'introduzione dei turisti stranieri o del prete non mi è dispiaciuta, anzi da un tocco di "normalità" al capitolo.
Scorpione

Hanno tolto le scans  
Shiryu

Scorpione wrote:
Hanno tolto le scans  

Riprova, io le vedo normalmente.
Se ancora non compaiono, potrebbe essere un problema di browser o di sito bloccato dalle tue parti, per cui servirebbe un vpn.
ryogascorpio

Saga no Gemini wrote:
Non ho mai letto il manga, ma devo dire che fin da questo primo capitolo si respira un'aria alquanto diversa da quella dell'anime. L'introduzione dei turisti stranieri o del prete non mi è dispiaciuta, anzi da un tocco di "normalità" al capitolo.



non hai mai letto il manga'???        
Saga no Gemini

No. Non ho problemi a dirlo. E forse non sono neppure l'unico che non l'ha mai letto.  
Shiryu

C'è forse mezzo forum che non ha mai letto il manga  

Io ho votato "ok". E' un primo capitolo, ha tanto da introdurre, e pur essendo "exposition-heavy" come si dice oggi, scorre abbastanza bene, introduce il mito dei Cavalieri e il cosmo, e crea una certa suspence per l'armatura. La cosa più particolare è l'idea che i greci conoscano i Saints, la cui esistenza non è così segreta in questa prima versione.

Un po' nota stonata la roba vittimista su Seiya che non merita l'armatura perché è giapponese, ma il considerarsi gli sfigati di turno è un concetto tipico dei manga di quegli anni.

Disegni meh, ma bellina la mezza tinta in tutta la prima metà.
ryogascorpio

Saga no Gemini wrote:
No. Non ho problemi a dirlo. E forse non sono neppure l'unico che non l'ha mai letto.  


ahha non volevo essere accusatorio eh

però mi stupisce

quasi ti invidio perché hai ancora un mondo da scoprire
Aiolos87

Bella come introduzione al mondo dei Cavalieri , mi è piaciuto l'intervallare fra il duello per l'armatura di Pegasus e i flashback sull'allenamento di Seiya e chicca finale il primo Pegasus Ryuseiken del manga , il primo di tanti  
Scorpione

Shiryu wrote:
Scorpione wrote:
Hanno tolto le scans  

Riprova, io le vedo normalmente.
Se ancora non compaiono, potrebbe essere un problema di browser o di sito bloccato dalle tue parti, per cui servirebbe un vpn.


Mistero risolto: da PC/Laptop si vedono, da tablet no. Ed è strano visto che ho letto tranquillamente lo Sho da tablet.
Appena letto, commento e voto  
Scorpione

In poco più di 50 pagine, il Kuru inizia a spiegare discretamente l'universo dei cavalieri, e la trovata dei turisti giapponesi è buona per dare subito una geolocalizzazione al Sactuary.
I disegni non sono malaccio, a parte Aiolia che sembra deforme.

Voto finale OK

P.S. Anche per me, prima volta che leggo il manga classico.
Antares

ryogascorpio wrote:
non hai mai letto il manga'???        

Neanch'io, se è per questo
Anzi, probabilmente non mi sarebbe mai interessato recuperarlo, non fosse stato per la "scusa" del Book Club (e per il link inserito dal grandissimo Shiryu ) ^^

Passando al capitolo, già l'anime non partiva proprio con il botto (il primo episodio è bello e nostalgico, ma il meglio arriva dopo) e il manga è da subito un passo indietro all'anime. Le uniche note carine sono la presentazione del protagonista e del mondo dei Cavalieri tramite gli occhi di persone normali come noi (i turisti e il prete) e l'introduzione fin da subito di Ioria. Dato che il Kuru non aveva ancora pensato ai dodici Cavalieri d'Oro, mi chiedo che intenzioni avesse per lui all'epoca. Buoni i flashback dell'addestramento con un po' di spiegazioni, ma emerge subito come il rapporto Pegasus/Castalia sia molto meglio nell'anime, già qui l'insegnante ripete più di una volta che non gli importa della vita dell'allievo ^^'
Palesemente esagerato Cassios mostrato come una specie di mostro malvagio, con gli occhi rossi e la collezione di teste. Anche lo scontro, sarà per lo stile poco avvincente del Kuru, sarà per le scenette di Pegasus che chiede all'avversario dove colpirlo, ma proprio non trasmette le stesse emozioni della versione animata.

Un po' ridicola anche l'enfasi posta su certe cose. Col senno di poi, è un po' assurdo che dei due sfidanti uno abbia mostrato un cosmo degno all'insegnante giusto la sera prima, e l'altro non abbia neanche la minima traccia di cosmo. Così come le esclamazioni di sorpresa dei soldati alla vista dello scrigno... Come se al Grande Tempio non avessero mai visto un'armatura. Sulla questione di Pegasus "indegno" perché non greco, basti pensare che un paio di pagine prima il prete affermava che i Cavalieri provengono da tutto il mondo e che le stesse Castalia e Tisifone (oltre a tanti altri) non sono greche. Insomma, in generale si nota che all'inizio della serie le idee sul mondo dei Cavalieri non erano ancora molto chiare.
Evil Sirya

Disegni orrendi. Scusatemi, ma Saintia Sho (pur con la trama alla deriva) batte questo obbrobrio in fatto di disegni.
Si comincia con le incoerenze, fatte per dare ad minchiam la sfiga (non è una componente che detesto nel fumetto, ma non deve essere fatta coi piedi): Marin e Shaina sono la prima giapponese, la seconda italiana, eppure perché alla seconda fa così schifo che Seiya acquisti l'armatura?
E' uno straniero come lei, diamine.

Unica cosa carina i turisti e il sacerdote, che non ho capito perché parli degli dei pagani quando dalla veste sembra un prete ortodosso (e i cristiani gli dei pagani li considerano "falsi e bugiardi")
elisa

Dunque, per quanto il manga non mi piaccia allo stesso modo del'anime devo dire che questo primo capitolo non è malaccio.
I due turisti giapponesi e il prete ortodosso sono un tocco di normalità in quello che andando avanti lascerà il posto al fantasy, quindi direi che ci stano abbastanza bene nel contesto.
Buone anche le spiegazioni sull'origine del cosmo, la dea Atena e i Saint.
Il combattimento con Cassios ovviamente è a senso unico ma visto che Seiya è il protagonista era ovvio andasse cosi.
Non mi sono mai piaciute (ma questo anche nell'anime) le battute razziali di Shaina e i soldati semplici sul fatto che Seiya non meritava la Cloth in quanto straniero.
I disegni non sono il massimo ma lo stile di Kurumada non è proprio bellissimo e si sa, quindi direi che si possa passare sopra alla questione.
Voto OK.  
Libra

Erano tanti anni che non leggevo il manga e devo dire che il primo capitolo scorre via piacevolmente nonostante vi siano numerose spiegazioni su quelli che diventeranno i capisaldi di tutto l'universo saintseiyano. Il carattere di Seiya appare già delineato nei suoi connotati essenziali e mi ha fatto piacere ritrovare una Marin diversa e più tosta di quella presentata dall'anime. Decisamente più maestra che (presunta) sorella o complice in quest'inizio, com'è giusto che sia. Ma, in generale, apprezzo molto la crudezza di quest'avvio di narrazione, anche nel discorso sulle nazionalità. Tutto molto in linea con l'epoca in cui è stato scritto e i manga più in voga all'epoca di Kurumada. Si tratta di caratteristiche che rendono datati certi discorsi, il che dovrebbe rappresentare un minus nella valutazione, tuttavia in questa circostanza mi piace leggerli in positivo, come monumenti storici che attestano un determinato periodo.
Carina la contestualizzazione nella realtà circostante grazie ai turisti e al sacerdote, anche queste figure aiutano a far arrivare con efficacia e senza pesantezza lo spiegone sul ruolo dei Saint.
La battaglia con Cassios non ha molto da invidiare all'anime e anche i disegni li ricordavo peggio.
Voto: decisamente OK!

@Antares: hai ragione, chissà che ruolo era stato pensato inizialmente per il buon Aiolia
ryogascorpio

Evil Sirya wrote:
Disegni orrendi. Scusatemi, ma Saintia Sho (pur con la trama alla deriva) batte questo obbrobrio.
Si comincia con le incoerenze, fatte per dare ad minchiam la sfiga (non è una componente che detesto nel fumetto, ma non deve essere fatta coi piedi): Marin e Shaina sono la prima giapponese, la seconda italiana, eppure perché alla seconda fa così schifo che Seiya acquisti l'armatura?
E' uno straniero come lei, diamine.

Unica cosa carina i turisti e il sacerdote, che non ho capito perché parli degli dei pagani quando dalla veste sembra un prete ortodosso (e i cristiani gli dei pagani li considerano "falsi e bugiardi")


tisifone in quel momento odia/ama già Pegasus per i motivi che conosciamo
Evil Sirya

ryogascorpio wrote:
Evil Sirya wrote:
Disegni orrendi. Scusatemi, ma Saintia Sho (pur con la trama alla deriva) batte questo obbrobrio.
Si comincia con le incoerenze, fatte per dare ad minchiam la sfiga (non è una componente che detesto nel fumetto, ma non deve essere fatta coi piedi): Marin e Shaina sono la prima giapponese, la seconda italiana, eppure perché alla seconda fa così schifo che Seiya acquisti l'armatura, visto che la collega ha la stessa nazionalità del ronzino burino?
E' uno straniero come lei, diamine.
Insomma, perché il razzismo è rivolto solo verso Seiya e non verso Marin? Nessuno fa facce schifate dinanzi a lei.

Unica cosa carina i turisti e il sacerdote, che non ho capito perché parli degli dei pagani quando dalla veste sembra un prete ortodosso (e i cristiani gli dei pagani li considerano "falsi e bugiardi")


tisifone in quel momento odia/ama già Pegasus per i motivi che conosciamo



Mi raccomando, capisci a random quel che voglio dire.
Sto razzismo verso Seiya non ha alcun senso, perché anche Marin è giapponese eppure Shaina fa battute razziste.
Perché di lei nessuno fa problemi e a lui sì? E' la sfiga appioppata ad minchiam.
Ripeto, il passato tragico va bene, ma non deve essere costruito senza logico.
E poi non credo che qui Shaina ami Seiya (la scena del coniglietto, per fortuna, è un filler).
Tralasciando che ritengo quell'amore una colossale idiozia (anche perché di solito una ragazza di 16 anni non cerca un 13 enne, soprattutto un bambino come Seiya), ma qui dubito che c'entri.
Shiryu

Dubito che Kurumada avesse già pensato alle nazionalità di tutti i personaggi in questo momento, magari nella sua testa Shaina era greca all'inizio. Col senno di poi, si può immaginare che il razzismo sia una scusa per motivare Cassios.
Ioria79

Diversamente dall'anime, il primo capitolo manga si apre con una coppia di turisti giapponesi intenti a scattare foto al tempio di Capo Sunio (che tornerà più avanti come base di partenza della saga di Nettuno) e con l'apparazione di Pegasus e della sua maestra Castalia con indosso la sua armatura che mostrano i poteri dei saint. Grazie poi all'uso dei flashback e alle parole del prete ateniese vengono spiegate le leggende sui cavalieri e le loro caratteristiche. Il centro dell'azione è lo scontro tra Seiya e Cassios che fa capire quanto non sia la forza fisica a determinare la supremazia di un saint rispetto ad un altro quanto un potere spirituale chiamato cosmo.
Certamente non il miglior capitolo del manga, ma la sua importanza è fondamentale perché pone le basi per tutta la serie. Oltre al protagonista sono presenti alcuni tra i personaggi di maggior rilievo della serie: il Sacerdote e Ioria oltre che le sacerdotesse Castalia e Tisifone la cui presenza arriverà fino al sequel ufficiale Next Dimension.
L'ultima pagina poi si chiude con una tavola che mostra il primo e più famoso colpo segreto della serie: il leggendario Fulmine di Pegasus!
ryogascorpio

Evil Sirya wrote:
ryogascorpio wrote:
Evil Sirya wrote:
Disegni orrendi. Scusatemi, ma Saintia Sho (pur con la trama alla deriva) batte questo obbrobrio.
Si comincia con le incoerenze, fatte per dare ad minchiam la sfiga (non è una componente che detesto nel fumetto, ma non deve essere fatta coi piedi): Marin e Shaina sono la prima giapponese, la seconda italiana, eppure perché alla seconda fa così schifo che Seiya acquisti l'armatura, visto che la collega ha la stessa nazionalità del ronzino burino?
E' uno straniero come lei, diamine.
Insomma, perché il razzismo è rivolto solo verso Seiya e non verso Marin? Nessuno fa facce schifate dinanzi a lei.

Unica cosa carina i turisti e il sacerdote, che non ho capito perché parli degli dei pagani quando dalla veste sembra un prete ortodosso (e i cristiani gli dei pagani li considerano "falsi e bugiardi")


tisifone in quel momento odia/ama già Pegasus per i motivi che conosciamo



Mi raccomando, capisci a random quel che voglio dire.
Sto razzismo verso Seiya non ha alcun senso, perché anche Marin è giapponese eppure Shaina fa battute razziste.
Perché di lei nessuno fa problemi e a lui sì? E' la sfiga appioppata ad minchiam.
Ripeto, il passato tragico va bene, ma non deve essere costruito senza logico.
E poi non credo che qui Shaina ami Seiya (la scena del coniglietto, per fortuna, è un filler).
Tralasciando che ritengo quell'amore una colossale idiozia (anche perché di solito una ragazza di 16 anni non cerca un 13 enne, soprattutto un bambino come Seiya), ma qui dubito che c'entri.


oh piano con le parole, t ho risposto educatamente eh

oltretutto se tu che non hai capito la risposta.

Ti sto dicendo che shaina odiava già seiya,
per cui qualunque fosse la motivazione espressa...in realtà era solo un pretesto per dar contro a uno che odia

è più chiaro ora?
ryogascorpio

Shiryu wrote:
Dubito che Kurumada avesse già pensato alle nazionalità di tutti i personaggi in questo momento, magari nella sua testa Shaina era greca all'inizio. Col senno di poi, si può immaginare che il razzismo sia una scusa per motivare Cassios.


concordo.

oltretutto non ci sarebbe niente di strano..
come se adesso non ci fossero meridionali che votano lega nord  
Shiryu

Sarebbe anche interessante un giorno scoprire cosa c'è dietro il discorso delle nazionalità più particolari, sia internamente che esternamente alla storia.

Da una parte, l'associo alla diffusione dell'anime del mondo... magari dando una nazionalità diversa a ogni personaggio si cercava di far presa sugli spettatori o lettori di quel paese. Potrebbe non essere un caso che Europa e Sud America siano molto rappresentati, mentre Africa e Nord America quasi per niente. Dall'altra, internamente alla trama, potrebbe servire a sottolineare "l'internazionalità" dei Cavalieri, con il Santuario come entità sovranazionale e super-partes rispetto a governi e stati.

Curioso anche che pur avendo personaggi addestrati in Cina, non ci siano guerrieri cinesi.
Cangax

Tutto nasce da qua. E' uno Yeah!!! E pure bello grosso!!

Al di là del racconto e delle spiegazioni, davvero avvincenti per essere un capitolo 1, è un simbolo di tutto Saint Seiya, e il suo valore affettivo per me è altissimo!! 10 e lode!!
Cangax

E comunque, scusate l'ignoranza, ma non sapevo affatto che Tisifone fosse italiana!!!!    

Grave lacuna la mia, davo per scontato fosse giapponese e non mi sono mai interessato alla cosa, o più probabilmente mi era sfuggita!! Dopo ben 27 anni scopro che oltre a Cancer abbiamo un altro cavaliere italiano!!! E vai!!
Ioria79

Cangax wrote:
E comunque, scusate l'ignoranza, ma non sapevo affatto che Tisifone fosse italiana!!!!    

Grave lacuna la mia, davo per scontato fosse giapponese e non mi sono mai interessato alla cosa, o più probabilmente mi era sfuggita!! Dopo ben 27 anni scopro che oltre a Cancer abbiamo un altro cavaliere italiano!!! E vai!!



Nell'edizione Granata e nella prima Star Comics c'era l'enciclopedia dei cavalieri in cui era descritta la nazionalità di tutti i personaggi. Anche su Wikipedia, alla pagina dedicata ad ogni saint, c'è anche il paese di provenienza!
Chaos

Sono passati più di due anni dall'ultima volta in cui ho fatto una rilettura del manga completa e rileggere il primo capitolo, fa sempre un certo effetto.

Pur con tutte le variazioni e le rifiniture del caso, in una cinquantina di pagine sono presentati molti dei punti cardine su cui si baserà l'intera epopea che abbiamo imparato ad amare.
Il carattere di Seiya, il concetto di cosmo, le costellazioni, i colpi segreti tutto ha già un suo preciso imput ed è sorprendente come nelle interviste Kurumada parli del "karate e scintille" come idea di base, quando nel primo cap. l'idea della storia è già cosi ben delineata.

Altri fattori positivi sono l'introduzione al mondo dei saint da parte del prete ortodosso, che trovo apprezzabile perché introduce il lettero a questo mondo mostrandocelo dal  punto di vista delle persone comuni.
Pollice in su anche per il rapporto Marin-Seiya, che preferisco rispetto a come viene presentato nel primo ep. dell'anime e per la presenza di Ioria.

Meno felici sono l'eccessivo calcare la mano sulla crudeltà di Cassios ed fattore "razzismo" ridondante ed estremizzato ma pur sempre figlio della usa epoca.
Shura di Capricorn

Sto leggendo il capitolo e devo dire che è una vera sorpresa! A parte l'entrata in scenda di Pegasus e Castalia, molto d'impatto e incisiva, e il loro confronto riguardo il brutale Cassios, che è presentato come un avversario che ama fare a pezzi gli avversari, ciò che mi ha colpito di più sono i disegni e le ambientazioni.

Kurumada riutilizza in modo molto suggestivo alcuni dei luoghi più noti della Grecia.
Si parte con capo Sounion, il cui tempio fa da sfondo alle prime tavole. Copiato tale e quale, dalle colonne al basamento e viceversa. Lo stesso tempio farà poi da modello alla Casa dell'Ariete nella veduta generale delle 12 Case. Poi vediamo splendidi disegni dell'Eretteo con la loggia delle Cariatidi. E Atena Parthenos. Narrando la storia di Atena a un certo punto tira fuori una veduta del teatro di Delfi, un'altra veduta classica di uno dei siti più famosi della Grecia.
Il pezzo forte è quello che dovrebbe essere l'arena dei tornei e che a me pare essere chiaramente ispirata al teatro di Epidauro.

Che bello vedere Ioria che compare già nel primo volume. Un ottimo spunto per sviluppare il rapporto che si creerà tra lui e Pegasus.

Impressione generale? Yeah!
Una versione animata fedele al manga avrebbe reso l'apertura della saga ancora spettacolare grazie all'antefatto a capo Sounion.
I disegni non sono male, anzi alcuni mi piacciono molto, soprattutto quelli paesaggistici.
Evil Sirya

ryogascorpio wrote:
Evil Sirya wrote:
ryogascorpio wrote:
Evil Sirya wrote:
Disegni orrendi. Scusatemi, ma Saintia Sho (pur con la trama alla deriva) batte questo obbrobrio.
Si comincia con le incoerenze, fatte per dare ad minchiam la sfiga (non è una componente che detesto nel fumetto, ma non deve essere fatta coi piedi): Marin e Shaina sono la prima giapponese, la seconda italiana, eppure perché alla seconda fa così schifo che Seiya acquisti l'armatura, visto che la collega ha la stessa nazionalità del ronzino burino?
E' uno straniero come lei, diamine.
Insomma, perché il razzismo è rivolto solo verso Seiya e non verso Marin? Nessuno fa facce schifate dinanzi a lei.

Unica cosa carina i turisti e il sacerdote, che non ho capito perché parli degli dei pagani quando dalla veste sembra un prete ortodosso (e i cristiani gli dei pagani li considerano "falsi e bugiardi")


tisifone in quel momento odia/ama già Pegasus per i motivi che conosciamo



Mi raccomando, capisci a random quel che voglio dire.
Sto razzismo verso Seiya non ha alcun senso, perché anche Marin è giapponese eppure Shaina fa battute razziste.
Perché di lei nessuno fa problemi e a lui sì? E' la sfiga appioppata ad minchiam.
Ripeto, il passato tragico va bene, ma non deve essere costruito senza logico.
E poi non credo che qui Shaina ami Seiya (la scena del coniglietto, per fortuna, è un filler).
Tralasciando che ritengo quell'amore una colossale idiozia (anche perché di solito una ragazza di 16 anni non cerca un 13 enne, soprattutto un bambino come Seiya), ma qui dubito che c'entri.


oh piano con le parole, t ho risposto educatamente eh

oltretutto se tu che non hai capito la risposta.

Ti sto dicendo che shaina odiava già seiya,
per cui qualunque fosse la motivazione espressa...in realtà era solo un pretesto per dar contro a uno che odia

è più chiaro ora?


Per quale motivo lo doveva odiare?
L'episodio del coniglietto è un filler, non esiste nel manga.
Prima della rottura della maschera, Seiya cosa le aveva fatto?
Goldsaint85

anche per bandiera non posso che votare yeah
Canc-Carlo

Shiryu wrote:
Dubito che Kurumada avesse già pensato alle nazionalità di tutti i personaggi in questo momento, magari nella sua testa Shaina era greca all'inizio. Col senno di poi, si può immaginare che il razzismo sia una scusa per motivare Cassios.


magari sapevano che era li per conto di un ente esterno (la fondazione) col senno di poi la possiamo anche vedere così
Cangax

Canc-Carlo wrote:
Shiryu wrote:
Dubito che Kurumada avesse già pensato alle nazionalità di tutti i personaggi in questo momento, magari nella sua testa Shaina era greca all'inizio. Col senno di poi, si può immaginare che il razzismo sia una scusa per motivare Cassios.


magari sapevano che era li per conto di un ente esterno (la fondazione) col senno di poi la possiamo anche vedere così



Secondo me, apparte qualcuno mirato (tipo i greci, Mur, Libra, Virgo ,Crisaore e pochi altri), con gli altri gli ha dato decisamente a caso, anche un pò politically correct Tipo:manca un francese, mettiamoci Camus va, ci sta bene!!
Phoenix no Ikki

DIALOGHI IN ITALIANO. GRAZIE A WLTR88

Capitolo 1: I sacri guerrieri della dea Atena

Pagina 1
Turista 1: Una stella cadente.
Turista 2: Guarda, anche là! E' splendido il cielo notturno nella zona del mar Egeo! E' pieno di stelle cadenti!
Turista 1: Questa regione dell'Egeo era chiamata terra sovrastata dalle stelle, e come vedi questo nome rispecchia la realtà. Ho anche sentito dire che a volte alcune stelle arrivano fino alla terra!
Turista 2: Che sciocco! Stai solo ripetendo quello che ci ha raccontato il prete che abbiamo incontrato prima in albergo.

Pagina 2
Turista 1: Cosa?
Turista 2: Che cos'è stato? Che sia caduta veramente una stella?
Turista 1: No, non è possibile, forse è stato un tuono. Comunque, mi sembra che quel rumore provenisse da questa parte.

Pagina 3
Turista 1: E' un ragazzo.
Turista 2: Che diavolo gli è successo? Sembra ferito gravemente. Tutto il suo corpo è coperto di ferite, è come se fosse stato picchiato da diverse persone. Ma da dov'è venuto questo ragazzo? Non posso crederci ma sembra che sia caduto dal cielo come una stella.
Turista 1: Si è svegliato.
Turista 2: Stai bene? Non muoverti, ora ti aiutiamo noi!

Pagina 4
Turista 1: Già, non devi muoverti.  
Seiya: Dov'è?
Turista: Cosa vuoi dire? Da dove sei venuto? Le tue ferite sono gravi, non puoi essere stato ferito da semplici pugni. Siamo venuti dal Giappone, ci capisci?
Seiya: Sta arrivando.
Turista 1: Che c'è?
Turista 2: Perchè sei terrorizzato?

Pagina 5
Turista 1: E' un mostro!
Turista 2: No, non lasciarmi da sola!

Pagina 6
Marin: Non pensavo che saresti arrivato fin qui. Che figuraccia, Seiya!
Seiya: Marin!
Marin: Ora torna al Santuario, e continua a fare la simulazione ancora per cento volte!
Seiya: No, ora basta! Non voglio più sottostare ai tuoi insegnamenti!

Pagina 7
Marin: Domani vuoi forse essere ucciso da Cassios davanti all'armatura sacra?
Seiya: Non ho più bisogno dei tuoi insegnamenti. Sono già sufficientemente forte per sconfiggerlo! Non vuoi proprio ascoltarmi, vero?

Pagina 8
Marin: Se non sei in grado di evitare un colpo del genere, come puoi affermare di poterlo sconfiggere? Seiya, anche tu hai visto quanto è crudele Cassios, no? Fino a oggi ha massacrato nove avversari staccandogli la testa. Lui si diverte a mostrare la sua forza distruttiva ottenuta al Santuario, ma penso che domani non ti finirà con un colpo solo come ha fatto con gli altri.

Pagina 9
Seiya: Perchè?
Marin: Perchè ti considera inferiore. Ti ammazzerà lentamente come farebbe un gatto con un topo. Prima di tutto ti staccherà le orecchie e il naso e alla fine strapperà la tua testa e la aggiungerà alla sua collezione.  

Pagina 10
Seiya: Non spaventarmi, Marin, non voglio perdere la testa!
Marin: Per questo ti sto dicendo di fare la simulazione ancora per cento volte, in questo modo potrai sconfiggerlo!
Seiya: No, non voglio, perchè se continui ad allenarmi verrò ucciso prima da te che da Cassios! Non ho più bisogno di allenamenti speciali, non perderò contro di lui!
Marin: Allora provamelo!
Seiya: Una prova?

Pagina 11
Marin: Voglio la prova che tu riuscirai a sconfiggere Cassios! Se riuscirai a provarmelo potrò dormire sonni tranquilli.
Seiya: Ho capito! Guarda bene, Marin! Scolpirò le prove su questa terra! Questa è la prova di tutta la mia forza. Questo è il cosmo che ho dentro di me!

Pagina 12
Marin: Seiya, quando sei diventato così forte? Oppure sei riuscito a lanciare questo colpo solo per caso? No, non è stato un caso, sono sicura di aver visto l’ombra di Pegasus alle spalle di Seiya.  

Pagina 13
Turista 1: Non ci sono più.
Turista 2: Non ce ne siamo neanche accorti, sono svaniti nel nulla!
Turista 1: Ma che è successo? Mi è sembrato che quel ragazzo avesse spaccato la terra. Può darsi che ci siamo immaginati tutto questo? Che hai?
Turista 2: Vorrei credere che sia stato solo un sogno, ma se fosse stato un sogno, chi avrebbe fatto questo cratere che sembra scavato da un meteorite?
Prete: Probabilmente è uno dei saint della dea Atena.

Pagina 14
Turisti: I saint della dea Atena?
Prete: Nessun greco ne ha mai visto uno così facilmente, siete dei turisti fortunati.
Turista: Non dica sciocchezze, padre, eravamo stupiti e spaventati da morire! Insomma, chi sarebbero questi saint?
Prete: Nell’antica mitologia greca c’è una dea che si chiama Atena. E' una delle figlie di Zeus, il re degli dei, indossa un armatura scintillante ed è la dea della guerra! Ma ad Atena non piaceva combattere in prima persona e le sue battaglie erano sempre difensive! Combattè contro l'atroce e crudele Ares, si scontrò con i Titani, si giocò la conquista della Terra nella battaglia contro Poseidone. Le guerre scatenate dagli dei durarono a lungo, molto più tempo di quanto un essere umano potesse immaginare.  Nel campo di battaglia, attorno alla dea Atena, si trovavano i ragazzi che la proteggevano, questi erano i saint! Erano ragazzi che avevano forza e coraggio da vendere, e arrivavano da tutto il mondo! La dea odiava le armi, e per proteggerla combattevano solo con i loro corpi senza l'ausilio di nessun arma! I loro pugni fendevano l’aria e i loro calci erano in grado di spaccare la terra. Anche oggi dicono che facciano la loro comparsa quando il mondo è saturo della forza del male, sono i guerrieri della speranza. La mitologia non riporta nessuna cosa che li riguarda. Sono ragazzi misteriosi, sono i guerrieri sacri della dea Atena.

Pagina 15
Saga: Ognuno di voi ha combattuto contro nove guerrieri e li ha sconfitti! Siete gli unici due sopravvissuti! Oggi, chi otterrà la vittoria diventerà uno dei saint di Atena!

Pagina 16
Shaina: Aspetti, Grande Sacerdote! Le chiedo scusa, ma ho una cosa da dire prima del combattimento.
Saga: Cosa vuoi dire, Shaina?
Shaina: Ho sentito dire che ieri sera Seiya è scappato dal Santuario. Soldato 1: Cosa? E' scappato?
Soldato 2: Davvero?
Soldato 3: Marin, sei la sua istruttrice, spiega l'accaduto!
Soldato 4: Sai bene che chi cerca di scappare viene punito severamente, vero?
Marin: Queste chiacchiere sono infondate. Hanno equivocato perchè ieri sera abbiamo fatto gli allenamenti speciali fuori dal Santuario.
Seiya: Ha ragione, non dire bugie!

Pagina 17
Shaina: Non fate i furbi! In verità avevi paura di combattere contro Cassios che è molto più forte di te! Un orientale non può essere in grado di diventare uno dei saint di Atena!
Aiolia: Sarà poi così? Non è detto che non possa diventare un saint perchè è un orientale. Inoltre nessuno può sapere come finirà la battaglia se non verrà combattuta.
Saga: Già, ha ragione Aioria, tutto sarà chiaro dopo che avranno combattuto. Sapremo solo allora se Seiya è un vigliacco, perché se così fosse non riuscirebbe mai a vincere. Ora dovete combattere! Il vincitore riceverà le sacre vestigia, il cloth, per entrare a far parte dei gloriosi saint di Atena!

Pagina 18
Soldato 1: Le sacre vestigia, cloth!
Soldato 2: Quella è la prova che c'è stata tramandata dall'era mitologica. Soldato 3: Quelle vestigia dimostreranno chi è il più forte sulla Terra.
Seiya: Quello è un cloth. Sono venuto in Grecia quand'ero ancora piccolo proprio per ottenere quell'armatura!

Pagina 19
Cassios: Seiya, perchè non sei scappato ieri sera? Desideri tanto quell'armatura anche se dovessi scambiarla con la tua vita? Ma non te lo permetterò, muso giallo. L’armatura deve appartenere a un greco, ovvero a me. Ora ti schiaccerò! Ma non c'è fretta, questa sarà l'ultima occasione per farti male. Spezzerò le parti del tuo corpo una dopo l'altra. Ti sembra una buona idea, vero, Seiya? Per iniziare ti taglierò le orecchie!

Pagina 20
Soldati: Ma cosa?

Pagina 21
Cassios: Il mio orecchio si è staccato!
Seiya: Hai ragione, Cassios, è una buona idea, dopo l'orecchio che vuoi che ti tolga?
Cassios: Maledetto, ti ammazzo.
Aioria: Quest'oggi sento in Seiya un cosmo che non avevo mai sentito prima! Marin, l’hai allenato davvero bene, è diventato molto forte.

Pagina 22
Seiya: Io otterrò quel cloth! Poi farò ritorno in Giappone. Cassios, oggi combatterò con tutta la mia forza. Fino a oggi me ne hai fatte passare di tutti i colori. Prima di tornare in Giappone te la farò pagare!

Pagina 23
Cassios: Non posso crederci, quel Seiya mi ha tagliato un orecchio.
Seiya: Cassios, ti ho chiesto quale parte del tuo corpo vuoi che ti tolga. Cassios: Cosa?
Seiya: Ti colpirò nella parte che preferisci! Così, anche sei scemo, capirai sicuramente di essere stato sconfitto. Il mento?

Pagina 24
Soldati: Cassios è stato colpito ancora!

Pagina 25
Cassios: Assurdo, tu non sei mai riuscito a eguagliarmi. Per sei anni ti ho sempre sconfitto!
Seiya: La pancia? Il petto? Il naso? Il braccio? Oppure qui? E che ne pensi di questa parte?

Pagina 26
Marin: Da quel giorno sono già passati sei anni.
Guardia: Si chiama Seiya. Marin, lo affido a te. Ha ancora sette anni, andrete d'accordo perchè siete entrambi giapponesi.
Marin: Nonostante tu sia ancora così piccolo, come mai sei venuto fino in Grecia che è così lontana dal tuo paese?
Seiya: Per l'armatura!
Marin: L'armatura?
Seiya: Già, devo portarla con me in Giappone!
Marin: Ma che cosa pensi di farci?
Seiya: Non posso dirtelo. Quando ti sei spostata là?

Pagina 27
Marin: Prova a spaccarla!
Seiya: Cosa?
Marin: Spacca questa roccia!
Seiya: No, è impossibile. Come?

Pagina 28
Marin: Ora che sei qui al Santuario, hai solo due strade per poter tornare in Giappone! Questa è una delle condizioni minime per diventare un sacro guerriero, un saint. Se vuoi l'armatura devi essere almeno in grado di spaccare una roccia come questa. Ora che sei qui al Santuario, hai solo due strade per poter tornare in Giappone! Tornarci da vivo come saint o tornarci come cadavere. E' assurdo che tu sia venuto fin qui senza sapere che si trattava di un posto così terribile. E' inutile piangere, dopo un anno dovresti aver capito che nessuno ti aiuterà, almeno finchè non avrai fatto gli esercizi per gli addominali almeno per mille volte, no? Ancora 362 volte!

Pagina 29
Seiya: Aiuto! Cadrò e morirò.
Marin: Se non riesci a farlo morirai. E' ancora vivo. E' più resistente di quanto immaginassi. I saint rischiano sempre la loro vita, ma hanno dalla loro parte le costellazioni protettrici per sopperire con l'aiuto del cielo alla mancanza della loro forza. Marin: Seiya, la tua costellazione è quella di Pegasus! Ora spaccala! Stupido, sono già passati tre anni e non riesci ancora a spaccare una pietra come questa? Ascoltami! La pietra è composta da atomi, ma anche il mio e il tuo corpo ne sono composti. Anche i fiori, gli alberi, gli insetti. Tutto quello che si trova su questa Terra è composto da atomi! Anche quelle stelle che brillano nel cielo! Tutto quello che esiste nell'universo è composto da atomi! Distruggere qualcosa significa fondamentalmente scomporne gli atomi. Seiya, concentra la tua forza! Concentra tutte le energie spirituali all'interno del tuo corpo nel punto che intendi usare per distruggere! Concentrale nel tuo pugno!

Pagina 31
Seiya: Cassios, hai capito di avere perso? Per sei anni siamo sopravvissuti insieme in questo Santuario, non ti toglierò la vita.
Soldato 1: Le energie spirituali e la sua forza fisica si sono concetrate perfettamente sia nel suo pugno sia nel suo calcio.
Soldato 2: Seiya ha imparato correttamente il modo di combattere di un saint.
Soldato 3: Ormai la sconfitta di Cassios è definitiva.
Shaina: Stupidi, non è il momento di essere presi da ammirazione per Seiya. In questo modo Seiya porterà via l'armatura. Un giapponese se la porterà via.

Pagina 32
Cassios: Non te la lascerò portare via! L'armatura è un grandioso tesoro che appartiene alla Grecia sin dall'antichità! Un giapponese non ha alcun diritto di indossarla!

Pagina 33
Seiya: Non vuoi proprio capire, vero, Cassios? Sei tu a non avere alcun diritto di indossarla!
Cassios: Cosa?
Seiya: Hai solo ottenuto la forza superficiale di un saint! Hai mai sentito il cosmo all'interno del tuo corpo?
Cassios: Cosmo?

Pagina 34
Marin: Seiya, l'origine delle battaglie dei saint risale alla nascita dell'universo, cioè al momento dell'esplosione cosmica. Ricordi che ti avevo spiegato che anche tu sei composto da atomi allo stesso modo di quella stella? Prima della nascita di questo universo sia gli esseri viventi su questa Terra, sia quella stella, sia l'intera galassia e persino la moltitudine di nebulose lontanissime da qui, erano una cosa sola! Quindici miliardi di anni fa, quando questa cosa unica esplose a causa del Big Bang, nacque lo spazio! Vale a dire che anche il tuo corpo è un piccolo cosmo che nacque con il Big Bang! I veri saint fanno esplodere il piccolo cosmo che si trova all'interno del loro corpo e generano una forza sovrumana! E con quell'energia possono spaccare la terra e sbriciolare le stelle. Seiya, cerca di fare esplodere il tuo cosmo! Poi trasforma il tuo pugno in una stella cadente!

Pagina 35
Soldati: Che pensa di fare in quella posizione?
Seiya: Cassios, te lo dico ancora una volta. Hai perso, quindi sparisci da qui!
Cassios: E' assurdo! Se potessi davvero il cosmo dentro di te, ti regalerei volentieri l'armatura!
Shaina: Quello è Pegasus! Il movimento delle braccia di Seiya sta disegnando la forma geometrica delle tredici stelle di Pegasus! E' pericoloso! Cassios, non avvicinarti a Seiya!

Pagina 36
Cassios: Cosa?

Pagina 37
Seiya: Pegasus Ryusei Ken!
WLTR88

Il primo capitolo io l avrei disegnato più breve con la sola introduzione alla storia e il combattimento nel secondo
Phoenix no Ikki

non posso più votare ma anche per me è ok. Decisamente più crudo rispetto all'anime, cassios mostrato come un mostro violento e Marin come un'insegnante fredda.

Comunque il concetto dei saint viene introdotto bene con il discorso del prete è c'è anche l'introduzione del primo cloth.
Verseau88

Pian pianino recupero pure io.

Letto il primo capitolo e boh, non saprei come giudicarlo, non posso dire che mi faccia schifo, ma non mi ha fatto nemmeno impazzire, un po’ come il primo episodio dell’anime insomma, comunque sia

COSE NEGATIVE

I Disegni: Kurumada disegna male, dannazione solo lui fa sembrare Aioria brutto e ce ne vuole.

Cassios che rappresenta il classico cliché del brutto = cattivo, è spietato, stacca la testa agli avversari e quindi è disegnato brutto,ok più degli altri solo che con lui almeno è voluto.

Il razzismo di Shaina, non sei greco e quindi non puoi avere un’armatura, qualcuno le faccia presente che il gold più forte (Shaka) non è greco, chissà se con lui avrebbe delle rimostranze.

COSE POSITIVE

I turisti e il prete ortodosso che danno un tocco di normalità ad un manga che poi di normale non avrà più nulla con tanto di spiegazione di chi sono i Saint e Athena.

Marin che sembra avere un carattere più duro rispetto a quello più dolce che ha nell’anime.

Il Pegasus Ryuseiken finale.

COSE CHE “NON SO NEMMENO IO COME CLASSIFICARE"

Seiya che dopo essersi fatto massacrare per sei anni, alla vigilia dell’ultimo scontro decide di scappare, ma come hai fatto trenta fa pure trentuno no?

Il fatto che improvvisamente impari ad usare il cosmo e proprio alla vigilia dello scontro finale, ma tu guarda che fortuna.

Shaina che fa la spiata sul fatto che Seiya abbia tentato di scappare dal Santuario prima del duello fra lui e il di lei allievo.
Sinceramente perché sente il bisogno di fare la spia? Da quanto viene detto Cassios ha sempre battuto Seiya, quindi a che scopo dirlo, il suo allievo non disdegna di certo menare le mani e di sicuro non vedeva l’ora di staccare la testa al suo avversario.
L’unica cosa che mi viene in mente è che la ragazza abbia percepito il cosmo di Seiya la sera prima, e dal momento che Cassios invece non lo sa usare, lei abbia cercato di far eliminare il discepolo di Marin per evitare che il disonore della sconfitta di Cassios si riflettesse su di lei, d’altra parte sa benissimo anche lei che il sapere usare il cosmo, conta molto di più della semplice forza bruta per un Saint.

Un’ultima cosa: il Pope afferma che ognuno di loro ha combattuto e sconfitto nove avversari, prima di giungere fino a li, ipotizzando quindi una specie di torneo significa che erano in 1024 a contendersi l’armatura di Pegasus?
       ICavalieriDelloZodiaco.net Forum Index -> Saint Seiya Book Club
Page 1 of 1
Create your own free forum | Buy a domain to use with your forum